PDA

Visualizza Versione Completa : Protestantesimo



PizdaPal
01-15-2013, 07:05 PM
Continua da quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?158-Mi-presento&p=364&viewfull=1#post364)




Perchè non stà ne in cielo ne in terra... non mi pare che Lutero, Calvino e company abbiano messo su compagnie e monopoli economici... mi pare abbiano solamente avuto parecchie rogne con il papato che dominava la sciena spirituale e politica... Poi uno può dire che l'hanno fatto per questioni di dieta, o di antagonismo calcistico o per motivi di scommessa...
Sbaglio o oggi hai la possibilità di avere una Bibbia in casa? Prima potevi?....mmm no
Pensaci sù...

Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo, ciò non dico che la causa sia solo questo, ma i motivi erano meno puri di quel che si pensa, i gesuiti e la borghesia sono sempre state storicamente rivali

Magazzinho
01-19-2013, 03:05 PM
Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo, ciò non dico che la causa sia solo questo, ma i motivi erano meno puri di quel che si pensa, i gesuiti e la borghesia sono sempre state storicamente rivali

Scusa ma se proprio serviva una religione contro la chiesa perchè non abbracciare l'Islam?, o L'induismo?.. se dici che serviva una religione implichi forse che sia stata inventata una religione... quella cristiana?? Le Scritture sono del primo secolo Deva, com'è che fai questo salto temporale implicando che non fossero esistiti quindi veri cristiani in tutte queste epoche? Ma sbaglio ho la chiesa cattolica è ricolma di sangue di cristiani tipo i Valdesi... o altre popolazioni come gli ostrogoti di cui non abbiamo nulla della loro civiltà eccetto quello che ci raccontano i vincitori? E poi le profezie che ancora non hai compreso parlano di questo periodo oscuro... come potrebbero non affrontare un periodo così intenso di lotta contro la Parola di Dio?
La borghesia è sempre esistita... si chiamavano conti, baroni, duchi, arciduchi... e poi c'erano gli artigiani, gli artisti, i pescatori, gli allevatori... diciamo che abbiamo una idea un po fiabesca, romanzesca delle epoche.
Oggi abbiamo parlamentari, sindaci, presidenti di provincia di regione, grandi possidenti.... prima ti prendevano la decima, oggi ti prendono il 60% dello stipendio... il tutto è da ponderare Deva. Il protestantesiomo inteso come protesta nei confronti di Roma (Lutero e company ricorda erano cattolici... il protestantesimo è una protesta internaalla Chiesa, da parte di coloro che avevano accesso alle Scritture e vedevano che il sistema costruitovi attorno non quadrava) riscopre delle Scritture e le rende accessibili a tutti, e con la luce a disposizione di tutti i popoli hanno prosperato uscendo dal gioco papale. E' vero che la reazione cattolica più potente, non furono le armi anche se le impiegò... ma fù la controriforma gesuita, subdola, silenziosa, astuta, che infiltra a tutti i livelli, religiosi, politici ed economici, che fa cadere le teste e manipola gli eventi.
E' vera infatti la prima parte del documento che mi hai inviato privatamente in cui vi è un piccolo cambiamento che, mentre le Scritture chiarificano il riferimento a Gesù il messia, torcendo il termine ma rispettando la grammatica il significato diventa generico e perde di potenza e può essere utilizzato assieme ad altri piccoli cambiamenti per storpiare la dottrina... è per questo che abbiamo tutte le rivedute in giro.. è per questo che il papa non si lamenta più della Bibbia in mano alle genti come prima...

PizdaPal
01-22-2013, 08:20 AM
Scusa ma se proprio serviva una religione contro la chiesa perchè non abbracciare l'Islam?, o L'induismo?ù


Perchè il cristianesimo è quella più vicina all' Europa




E poi le profezie che ancora non hai compreso parlano di questo periodo oscuro... come potrebbero non affrontare un periodo così intenso di lotta contro la Parola di Dio?

Intendi quando dice che tutti i mercanti vengono da babilonia?



La borghesia è sempre esistita... si chiamavano conti, baroni, duchi, arciduchi... e poi c'erano gli artigiani, gli artisti, i pescatori, gli allevatori... diciamo che abbiamo una idea un po fiabesca, romanzesca delle epoche.

I nobili erano di meno, i borghesi si sono sviluppati dal borgo delle città medioevali ed erano molto di più



Oggi abbiamo parlamentari, sindaci, presidenti di provincia di regione, grandi possidenti.... prima ti prendevano la decima, oggi ti prendono il 60% dello stipendio... il tutto è da ponderare Deva. Il protestantesiomo inteso come protesta nei confronti di Roma (Lutero e company ricorda erano cattolici... il protestantesimo è una protesta internaalla Chiesa, da parte di coloro che avevano accesso alle Scritture e vedevano che il sistema costruitovi attorno non quadrava) riscopre delle Scritture e le rende accessibili a tutti, e con la luce a disposizione di tutti i popoli hanno prosperato uscendo dal gioco papale.


Secondo me erano esistiti altri che avevano messo in luce questo aspetto, tu stesso avevi detto nel vecchio forum che in ogni epoca la parola di dio non si poteva cancellare, quindi in qualche modo l' accessibilità doveva esserci, Lutero e company hanno avuto la fortuna di servire agli interessi della borghesia



E' vero che la reazione cattolica più potente, non furono le armi anche se le impiegò... ma fù la controriforma gesuita, subdola,
silenziosa, astuta, che infiltra a tutti i livelli, religiosi, politici ed economici, che fa cadere le teste e manipola gli eventi.


Non penso però che potevano manipolare tutta l' economia, indipendentemente dall' astuzia, quando c' è una classe sociale che plasma la materia essa ha un ruolo più efficace di chi usa controriforme

Magazzinho
01-22-2013, 12:57 PM
Perchè il cristianesimo è quella più vicina all' Europa

Geograficamente il nord africa islamico è più vicino a Roma dell'Inghilterra; se il motivo era creare una religione opposta allora si finanziava l'impero ottomano. Ma detto questo manchi proprio di comprensione generale. Innanzitutto il protestantesimo NON E' UNA RELIGIONE. Solo per questo cade tutto il tuo ragionamento.
Coloro che protestarono contro Roma all'interno della chiesa volevano che si seguissero le Scritture e non la tradizione. Il protestantesimo non è quello che la tua mente semplicisticamente ed erroneamente immagina, non ha una struttura opposta all'istituzione romana. E' stato un movimento di protesta che ha permesso la diffusione della Bibbia a tutti, e tutti possono essere cristiani. umili, poveri, ricchi, re, principi, duchi, nobili di ogni tipo... quindi cade proprio il movente!! Il cristianesimo è una FEDE, la "religione" dei cristiani è GESU'. Quindi se poi questa corrente che ha diffuso nuovamente la luce nel mondo è stato infiltrato manipolato etc questo è un altro discorso... si poteva infatti protestare contro la chiesa cattolica per 1000 altre ragioni e lasciare la Bibbia di pertinenza di pochi dotti... quindi da dove le prendi queste letture della storia?
Quando dici che "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa", mi dici da quali fonti lo deduci? La borghesia aveva una sorta di sindacato? Aveva dei rappresentanti? Lutero era un Borghese che aveva interessi nel difendere il suo cetto forse? Dopo che fece quello che fece visse da borghese? Nei suoi scritti emerge che le sue attenzioni erano politiche? A me risulta che la lotta era SPIRITUALE... fammi sapere.


Intendi quando dice che tutti i mercanti vengono da babilonia?

no... comunque lasciamo perdere, aspetta il post.


I nobili erano di meno, i borghesi si sono sviluppati dal borgo delle città medioevali ed erano molto di più

Cosa vuol dire? perchè oggi i nobili non sono sempre in minoranza rispetto al borgo?
Sin dagli egizi, passando per i fenici i romani e il papato abbiamo nella società mercanti più o meno ricchi, artigiani più o meno ricchi, artisti più o meno ricchi, poeti, pescatori, allevatori più o meno ricchi... e nobili come pur oggi, reali, come oggi, nel periodo egizio c'era il faraone sovrano sopra tutti, a Roma i cesari sovrani sopra tutti, nella Roma papale il papa sovrano sopra tutti. Al periodo di Gesù la Sua Parola dice che il Cesare non è Dio, dai a Cesare quel che è di Cesare e...Devha a Dio quello che è di DIo, il Regno di Dio che Gesù porta è SPIRITUALE! E durante il protestantesimo avviene la stessa cosa dai al pontefice quello che è del pontefice e a Dio quello che è di Dio... la Parola di Dio è di ogni singolo individuo quindi il fatto che il Pontefice oltre ad imporre il suo governo temporale tocca ciò che è del regno di Dio, ovviamente mette i cristiani difronte ad una scelta: Cesare o Dio? ...I figli di Dio seguono Dio. Il papa muove guerra agli "eretici" per impedire la diffusione delle Scritture e attacca tutti i sovrani che sono cristiani e difendono la libertà di divulgare le Scritture al di fuori del controllo di un autorità. Per questo lo scontro arriva sul piano militare... E ogni governo che si ispira ai valori cristiani ha in sè quelle libertà di cui oggi godiamo... e le classi sociali del sistema se ne avvantaggiano rispetto ad un potere centrale oppressivo... ma nessun sistema è perfetto. ma Dio si serve di tutti, poveri, ricchi, nobili reali... leggi la bibbia, non è una novità. Quindi non abbiamo la creazione per la prima volta di un ceto borghese di artigiani, commercianti etc... sono sempre esistiti, abbiamo forme di governo e legislazione differente... ovvero si passa dalla LEGGE CANONICA alla COMMON LAW (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?144-V-for-Vendetta-o-per-Vaticano&p=380&viewfull=1#post380). Quindi la creazione della borghesia non può essere la ragione per cui abbiamo il movimento di protesta... Biblicamente non ha rilevanza, perchè si può essere cristiani in un sistema monarchico, repubblicano.. quello che vuoi. Durante l'impero romano sia che vi fosse la dittatura o la repubblica i cristiani erano cristiani. Se avremo un governo comunista senza classi sociali i cristiani saranno sempre cristiani e i non cristiani quello che vogliono... quindi il tuo punto qual'è?


Secondo me erano esistiti altri che avevano messo in luce questo aspetto, tu stesso avevi detto nel vecchio forum che in ogni epoca la parola di dio non si poteva cancellare, quindi in qualche modo l' accessibilità doveva esserci, Lutero e company hanno avuto la fortuna di servire agli interessi della borghesia

Lutero era sacerdote cattolico, la protesta nasce all'interno della chiesa cattolica e l'inquisizione nasce per prima all'interno della chiesa cattolica per reprimere la dissidenza interna in quanto le persone avevano accesso più facilmente alle scritture. Il cristianesimo non ha niente a che fare con le classi sociali, nella bibbia non ti dice che un sistema è meglio di un altro ed il concetto di libertà biblico non è quello che hai tu. La Bibbia parla di libertà spirituale che tu sia in un sistema tirannico, comunista, capitalista, monarchico... ovviamente se un sovrano si converte al cristianesimo favorirà questa libertà mentre un altro re da un altra parte la reprimerà come ad esempio può succedere nella repubblica quando durante le repubblicche socialiste sovietiche la parola di Dio venne repressa... era una repubblica ed era socialista... Quindi non ti capisco: "Lutero servì gli interessi della borghesia" ...cosa vuol dire?? Cosa vuoi dire??



Non penso però che potevano manipolare tutta l' economia, indipendentemente dall' astuzia, quando c' è una classe sociale che plasma la materia essa ha un ruolo più efficace di chi usa controriforme

Cosa vuol dire??? "quando c' è una classe sociale che plasma la materia essa ha un ruolo più efficace di chi usa controriforme" Devha non ti capisco.. di cosa stai parlando??

PizdaPal
01-23-2013, 09:26 AM
Geograficamente il nord africa islamico è più vicino a Roma dell'Inghilterra

Culturalmente no però


Sin dagli egizi, passando per i fenici i romani e il papato abbiamo nella società mercanti più o meno ricchi, artigiani più o meno ricchi, artisti più o meno ricchi, poeti, pescatori, allevatori più o meno ricchi.

Le analogie storiche non sono le stesse


Quando dici che "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa", mi dici da quali fonti lo deduci?

Engels

I movimenti del 1847 : "Ci basta osservare che l'espulsione dei gesuiti con i loro affiliati, questi avversari organizzati dei borghesi"

Ludovico Fuerbach : "Nel Me-
dioevo, nella misura in cui il feudalesimo si sviluppava, il cristianesimo si
trasformava nella religione corrispondente al feudalesimo con una corrispon-
dente gerarchia feudale. E quando sorse la borghesia, in opposizione al catto-
licismo feudale si sviluppò l’eresia protestante, dapprima nella Francia meri-
dionale con gli albigesi, nel periodo di maggior fioritura delle città in quella
regione. Il Medioevo aveva annesso tutte le altre forme di ideologia, - la filo-
sofia, la politica, la giurisprudenza, - alla teologia; ne aveva fatto dei capitoli
della teologia. In questo modo esso costrinse ogni movimento sociale e poli-
tico a prendere una forma teologica. Agli animi delle masse nutriti esclusi-
vamente di religione si dovevano presentare i loro stessi interessi in un trave-
stimento religioso, se si voleva provocare una grande tempesta. E come la
borghesia generava, agli inizi, una appendice di plebei di città nullatenenti,
non appartenenti a nessun ordine riconosciuto, un’appendice di giornalieri e
di gente di servizio di ogni genere, precursori del futuro proletariato, così an-
che l’eresia si divide sin dall’inizio in una eresia borghese moderata e in una
eresia plebea rivoluzionaria, aborrita dagli stessi eretici borghesi.
L’impossibilità di estirpare l’eresia protestante corrispondeva alla invincibili-
tà della borghesia in sviluppo. Quando questa borghesia si fu abbastanza raf-
forzata, la sua lotta contro il feudalesimo, che prima era stata prevalentemen-
te locale, incominciò a prendere delle dimensioni nazionali. La prima grande
azione ebbe luogo in Germania, e fu la cosiddetta Riforma. La borghesia non
era ancora né abbastanza forte né abbastanza sviluppata per poter riunire sot-
to la sua bandiera gli altri ordini ribelli: i plebei delle città, la nobiltà di rango
Pag. 41
inferiore e i contadini. La nobiltà venne dapprima battuta; i contadini si sol-
levarono in una insurrezione che fu il punto culminante di tutto questo m
o-
vimento rivoluzionario; le città li abbandonarono, e così la rivoluzione soc-
combette agli eserciti dei principi terrieri che ne raccolsero tutto il guadagno.
Da allora la Germania scompare per tre secoli dal novero dei paesi che espli-
cano nella storia un’azione indipendente. Ma accanto al tedesco Lutero si era
levato il francese Calvino. Con perspicacia tutta francese egli pose in primo
piano il carattere borghese della Riforma, repubblicanizzò e democratizzò la
Chiesa. Mentre la Riforma luterana degenerava e mandava in rovina la Ger-
mania, la Riforma calvinista servì di bandiera ai repubblicani a Ginevra, in
Olanda, in Scozia, liberò l’Olanda dalla Spagna e dall’Impero tedesco e fornì
la veste ideologica pel secondo atto della rivoluzione borghese, che si svolse
in Inghilterra. In questo paese il calvinismo si affermò come il vero travesti-
mento religioso degli interessi della borghesia di quel tempo, e perciò, quan-
do la rivoluzione del 1689 si chiuse con un comprom
esso di una parte della
nobiltà con la borghesia, esso non arrivò ad essere pienamente riconosciuto.
La Chiesa di Stato inglese venne restaurata, ma non nella sua forma anteriore,
come cattolicismo avente per papa il re, ma fortemente calvinizzata. La vec-
chia Chiesa di Stato aveva solennizzato la gioiosa domenica cattolica e com-
battuto la noiosa domenica calvinista; la nuova Chiesa imborghesita introdus-
se quest’ultima domenica, e ancor oggi essa abbellisce l’Inghilterra.
In Francia nel 1685 la minoranza calvinista venne schiacciata, cattolicizzata o
messa al bando: ma con quale risultato? Già allora era in piena attività il libe-
ro pensatore Pierre Bayle; e nel 1694 nasceva Voltaire. Le misure di violenza
di Luigi XIV resero soltanto più facile alla borghesia francese di fare la sua
rivoluzione in una forma irreligiosa, esclusivamente politica, la sola che si
convenga alla borghesia sviluppata. Invece di protestanti sedettero nelle As-
semblee nazionali dei liberi pensatori. Con ciò il cristianesimo era entrato nel
suo ultimo stadio, era diventato incapace di servire ancora a una qualsiasi
classe progressiva come travestimento ideologico delle sue aspirazioni. Esso
diventò sempre più possesso esclusivo delle classi dominanti, e queste lo im-
piegano unicamente come mezzo di governo, per mantenere sotto il giogo le
classi inferiori. Ognuna delle diverse classi, quindi, utilizza la religione che le
corrisponde. L’aristocrazia fondiaria, il gesuitismo cattolico o l’ortodossia
protestante; la borghesia liberale e radicale, il razionalismo; e non ha nessuna
importanza il fatto che i signori credano o non credano alle loro rispettive re-
ligioni".

Magazzinho
01-23-2013, 12:26 PM
Culturalmente no però
Culturalmente no ma ricorda che il papato era un impero non solo religioso ma politico e militare. Comunque sia avresti dovuto rispondere al resto del messaggio. Perchè la tua tesi manca proprio alla base: Il protestantesimo non è una religione. Diffondendo le scritture col motto "sola scriptura" Devha non crei una religione a sostegno di un nuovo ceto sociale dominante come la tua tesi propone... perchè non è quello che insegnano le Scritture! Mai troverai tali insegnamenti, troverai l'opposto... storie di Re-profeti che governano ispirati da Dio nel nome di Dio... Tutte le cose che dici sono una interpretazione terza messa dentro gli eventi in questione. Ricorda: la tua tesi di fondo è questa: "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo."
Renditi conto di quello che affermi, anche se poi dopo aver lanciato la pietra tiri indietro un pochino la mano: "non dico che la causa sia solo questo, ma i motivi erano meno puri di quel che si pensa, i gesuiti e la borghesia sono sempre state storicamente rivali"

Come può un movimento di protesta nato entro il cattolicesimo per motivi dottrinali il cui risultato più alto fu la diffusione capillare delle Scritture in lingua volgare (in un periodo in cui era vietato possedere una Bibbia) il cui motto è Sola Scriptura, supportare la tua tesi, se le Scritture non la supportano? Come se volessi supportare la nascita del capitalismo col trattato di Marx... pensaci sù...



Le analogie storiche non sono le stesse
Beh allora spiegamele tu, fammi capire



Engels

I movimenti del 1847 :
Ludovico Fuerbach :

E' ovvio che questa tue visione proveniva da una scuola di pensiero ben precisa Devha, e tu non fai altro che scegliere il materiale in base alla tua adesione ideologica e ti fai raccontare il fenomeno del protestantesimo da Ludovico Fuerbach, che ricordiamo per chi non lo sapesse fù un filosofo tedesco appartenente alla sinistra Hegeliana. Bene.. Andarti a leggere direttamente gli ispiratori della protesta no?? Comunque...

Fuerbach afferma:

<tbody>

« Siamo situati all'interno della natura; e dovrebbe essere posto fuori di essa il nostro inizio, la nostra origine? Viviamo nella natura, con la natura, della natura e dovremmo tuttavia non essere derivati da essa? Quale contraddizione! »
(Ludwig Feuerbach, Essenza della religione (http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Essenza_della_religione&action=edit&redlink=1))

</tbody>

La natura per Fuerbach è più in generale il mondo da cui l'uomo dipende: tale dipendenza si manifesta all'uomo sotto forma di bisogno. Proprio dalla difficoltà di soddisfarlo nasce la religione.

Egli fù uno dei più grandi critici delle religioni. Secondo lui la religione è appunto l'oggettivazione dei bisogni e delle aspirazioni dell'uomo, la proiezione di essi in un ente immaginario, che viene considerato indipendente dall'uomo e nel quale tali aspirazioni si trovano pienamente realizzate idealmente. Dio dunque non è altro che l'oggettivazione ideale dell'essenza dell'uomo che in Dio rispecchia se stesso. Solo con la filosofia l'uomo può giungere a piena consapevolezza di ciò secondo il filosofo.

:confused: Ora, il Protestantesimo nasce attorno al 1500 tu mi parli del Protestantesimo attraverso "I movimenti del 1847" di Friedrich Engels... Ti sembra un modo serio per comprendere il fenomeno del protestantesimo? Seriamente Devha... un libro con evidenti inferenze politiche volte a sostenere ideologie socialiste sullo sfondo della visione teogonica di Fuerbach ... E tu hai deciso di aderire a questa visione storica http://www.pmli.it/engelsmovimenti1847.htm ok.. se pensi di comprendere il protestantesimo attraverso il pensiero di Fuerbach fai pure, però fallo con consapevolezza che stai aderendo ad una scuola di pensiero ben precisa.

Detto questo è ovvio che la tua visione è influenzata dall'ideologia che tende a riportare il fenomeno protestante su di un piano strettamente sociale e di classe.. perchè questo è lo scopo del libro basato sulla teogonia di Fuerbach. Purtroppo per te e Fuerbach, le Scritture smantellano questa visione, non la supportano, e il protestantesimo si basa sulla riscoperta e diffusione delle Scritture. Nemmeno le fonti prime, gli scritti di Lutero ad esempio ci presentano la realtà che viene appioppata posteriormente da questi saccenti filosofi.

Il 31 ottobre del 1517 Lutero emanò 95 enunciati (o "tesi") contro le indulgenze papali, scatenando la reazione della chiesa cattolica. Il pontefice gli scrisse, chiedendogli di ritrattare le sue idee. Lutero, come gesto di rifiuto, bruciò pubblicamente la bolla papale.
In seguito a questi fatti anche l'imperatore Carlo V, nel timore di una scomunica o per via della sua ferrea morale cattolica, gli intimò di rinnegare le sue convinzioni, senza però ottenere nulla.
Il monaco tedesco fu salvato dalla condanna a morte solo grazie all'intervento di un suo amico principe. Ciononostante, cominciò a girovagare per la Germania con lo scopo di diffondere la sua dottrina, che venne ben accolta sia dai nobili che dalle persone più umili.


La risposta del Papa all'inarrestabile propagarsi delle dottrine di Lutero è organizzata nella Controriforma



L'ordine dei Gesuiti venne fondato a Parigi nel 1534 da Ignazio di Loyola. L'ordine venne approvato da papa Paolo III con la bolla Regimini militantis ecclesiae (27 settembre 1540).
I gesuiti osservano il voto di totale obbedienza al papa.

La teoria che presenti è infondata nelle sue concezioni base ed è propaganda il cui compito è quello di demonizzare il movimento di riscoperta delle Scritture e delle profezie bibliche, inserendolo in un semplice processo di evoluzione sociale, di classe dell'uomo a fini ideologici, politici che si serve a tale scopo della religione. Quì si inserisce il ruolo depistante dei Gesuiti che non sono altro che il vecchio ordine dei Templari che sono gli antesiniani del socialismo mondiale, che infiltrano il movimento lo cavalcano e lo dirottano entro i binari della rivoluzione sociale.... e da quì abbiamo l'istituzionalizzazione di molte denominazioni protestanti, il loro utilizzo per fini politici e sociali etc.. fino a quello che vediamo oggi. Ma il protestantesimo nasce come riscoperta delle Scritture e delle profezie non viceversa.

dottroberto
01-23-2013, 02:47 PM
Devhalan, scusa la mia intromissione, ma ti consiglierei di leggerti questo istruttivo quanto interessante libretto sulla storia del protestantesimo di Massimo Rubboli, dal titolo: I PROTESTANTI da Lutero alle chiese, ai movimenti evangelici del nostro tempo. Ciao:)

Magazzinho
01-23-2013, 05:59 PM
Il fatto che Devha, (influenzato dal socialismo templare di Fuerbach) rappresenti il protestantesimo (quindi la riscoperta di mettere la Parola di Dio alla base della nostra vita) come un mero strumento del cetto borghese emergente per guadagnare potere e posizione sociale in opposizione alla chiesa cattolica dominante, oltre ad essere propaganda asservita all'ideologia comunista, è propaganda che scredita il contenuto delle Scritture, che confonde termini come religione e fede, che li ridefinisce in chiave teogonica, che esalta la filosofia umanistica, che pone la concezione dei diritti umani al posto della legge di Dio, che nel momento in cui un sistema dominato da una società borghese viene demonizzato dagli oppositori per le disparità sociali o altro che magari si porta dietro, automaticamente tali difetti vengono accomunati ai valori cristiani che ad esso vengono associati portando a demonizzare il cristianesimo stesso, travisato come istituzione religiosa al servizio del potere temporale.... ragionateci su

dottroberto
01-24-2013, 10:04 AM
"Noi dichiariamo solennemente (protestamur) dinnanzi a Dio...e davanti a tutti gli uomini che non siamo in alcun modo disposti ad accettare un'imposizione estranea a Dio, alla sua Parola, alla nostra coscienza e alla salvezza delle nostre anime"
MARTIN LUTERO

Magazzinho
01-24-2013, 11:18 PM
Ciao a tutti :)

Ciao Mark benvenuto, apriti un tread e presentati là che questo è quello di un altro utente, così ogniuno ha il suo :) Basta che vai su Presentazioni e apri una nuova discussione

PizdaPal
01-25-2013, 08:57 AM
Beh allora spiegamele tu, fammi capire

L' architettura, la forma delle città e la distribuzione della popolazione sono diverse, gesù poi ha influenzato la storia successiva oltre ai secoli di dominio vaticano



E' ovvio che questa tue visione proveniva da una scuola di pensiero ben precisa Devha, e tu non fai altro che scegliere il materiale in base alla tua adesione ideologica e ti fai raccontare il fenomeno del protestantesimo da Ludovico Fuerbach, che ricordiamo per chi non lo sapesse fù un filosofo tedesco appartenente alla sinistra Hegeliana. Bene.. Andarti a leggere direttamente gli ispiratori della protesta no?? Comunque...


l' ideologia non c' entra nulla, è che ritengo che questi autori permettono meglio di capire la storia ( Engels e Marx prima di essere filosofi erano degli economisti che poi le loro idee erano presenti anche prima e hanno assunto un aspetto politico questo è un' altro discorso, Fuerbach aveva preso le sue analisi da Calvino ) considerando come hai detto anche tu che la storia viene fatta dai vincitori, quindi bello il discorso che hai fatto ma non c' entra nulla con il mio pensiero

Poi non dico che il movimento di protesta sia stato inutile, ma basta qualche passo di gesù anche con una bibbia corrotta per capire il suo rapporto con le religioni istituzionalizzate, non c' era bisogno che arrivava Lutero, i testi ispirati rimangono pur sempre quelli del nuovo testamento, quelli venuti secoli dopo vanno pur sempre esaminati per essere sicuri che dietro non ci siano altre influenze


Devhalan, scusa la mia intromissione, ma ti consiglierei di leggerti questo istruttivo quanto interessante libretto sulla storia del protestantesimo di Massimo Rubboli, dal titolo: I PROTESTANTI da Lutero alle chiese, ai movimenti evangelici del nostro tempo. Ciao

Online c' è? comunque non dico che tutti i movimenti da cui sono derivati hanno caratteristiche borghesi, vedendo come si relazionano gli amish ( anabattisti ) ma anche quella degli avventisti ad esempio si vede che la loro fede è molto più autentica, ma il protestantesimo in generale non mi pare si sia mai preoccupato di risolvere le disuguaglianze



Socialismo templare di Fuerbach


Ora ti chiedo io quali sono le fonti da cui deduci che Fuerbach era un templare


Gesuiti che non sono altro che il vecchio ordine dei Templari che sono gli antesiniani del socialismo mondiale, che infiltrano il movimento lo cavalcano e lo dirottano entro i binari della rivoluzione social

Mi spieghi meglio questa cosa? Io pensavo che i templari fossero stati creati dopo i gesuiti, e comunque almeno la metà dei gesuiti sono sicuramente di origine ecclesiastica, l' attuale presidente non mi sembra proprio abbia origini cavalleresche

dottroberto
01-25-2013, 09:12 AM
Online c' è? comunque non dico che tutti i movimenti da cui sono derivati hanno caratteristiche borghesi, vedendo come si relazionano gli amish ( anabattisti ) ma anche quella degli avventisti ad esempio si vede che la loro fede è molto più autentica, ma il protestantesimo in generale non mi pare si sia mai preoccupato di risolvere le disuguaglianze

Se vuoi dire in pdf no, io l'ho comprato quì: http://www.inmondadori.it/I-protestanti-Massimo-Rubboli/eai978881511643/ ma eventualmente c'è anche in formato ebook. Li ti spiega anche perché poi si sono andate formando tutte le disuguaglianze e le discordie tra loro, tra anabattisti e battisti....ecc...Spero ti possa essere utile per capire meglio....a farti un'idea acritica. Ciao :)

Magazzinho
01-25-2013, 03:37 PM
L' architettura, la forma delle città e la distribuzione della popolazione sono diverse, gesù poi ha influenzato la storia successiva oltre ai secoli di dominio vaticano

La forma delle città è identica a quelle romane ancora oggi... guarda Pompei e guarda qualsiasi paesello in Italia. Gesù non lo puoi sommare al dominio Vaticano. Il primo ha portato il regno di DIo in terra, il secondo l'ha soppresso... e comunque la risposta non me l'hai data Devha


l' ideologia non c' entra nulla, è che ritengo che questi autori permettono meglio di capire la storia ( Engels e Marx prima di essere filosofi erano degli economisti che poi le loro idee erano presenti anche prima e hanno assunto un aspetto politico questo è un' altro discorso, Fuerbach aveva preso le sue analisi da Calvino) considerando come hai detto anche tu che la storia viene fatta dai vincitori, quindi bello il discorso che hai fatto ma non c' entra nulla con il mio pensiero

Certo che centra, tu sei partito affermando: "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo". E io ti ho detto che il protestantesimo non nasce in questi termini, nasce come riscoperta della Parola di Dio e delle sue profezie. Questo espone l'istituzione cattolica per quello che realmente è ed ovviamente questo ha delle ripercussioni a livello sociale. Poi il fatto che regnanti abbracciano i principi della cristianità protestante e li difendano col potere temporale in loro possesso, equivale in una effettiva perdita di territori dello stato pontificio. Il protestantesimo andava benissimo sotto la monarchia... la King James è la prima Bibbia che nella storia prende il nome da un Re. Mentre in passato vi erano repressioni nei confronti di coloro che tenevano la Bibbia, con la King James abbiamo il Re che la promuove, che legalizza la sua diffusione sotto ogni aspetto e la protegge... dimentichi questi fatti. La controriforma gesuita infatti infiltra il movimento di protesta, alimenta lo scontro sociale, lo fa coincidere con una rivoluzione di classe contro i regnanti (tiranni secondo la loro propaganda) che poi alla fine sono quelli opposti a Roma, che sfocia in seguito nei movimenti rivoluzionari dei quali si parla anche nel libro da te citato.
Lutero viene prima di Calvino. Lutero si limita ad una riforma di fede e dottrina, quindi la tua affermazione è falsificata dalla realtà dei fatti. Calvino oltre ad una riforma teologica porta una riforma di disciplina e comunque sia il movimento di riforma è un processo innescato in evoluzione. Quindi Fuerbach ha preso quello che chi andava comodo da Calvino... e siccome abbiamo gli scritti dei padri protestanti e le loro opere... il fatto che tu ti vai a studiare il protestantesimo non dalle fonti prime, ma dalla propaganda socialista del 1800 che piega la storia a sua giustificazione, è intellettualmente stupido da parte tua... perchè utilizzi questo metodo? Solo perchè ti piace l'ideologia di questi signori e attingi da loro



Poi non dico che il movimento di protesta sia stato inutile, ma basta qualche passo di gesù anche con una bibbia corrotta per capire il suo rapporto con le religioni istituzionalizzate, non c' era bisogno che arrivava Lutero, i testi ispirati rimangono pur sempre quelli del nuovo testamento, quelli venuti secoli dopo vanno pur sempre esaminati per essere sicuri che dietro non ci siano altre influenze

Senti quello che dici: "non c' era bisogno che arrivava Lutero, i testi ispirati rimangono pur sempre quelli del nuovo testamento". Senza Lutero e compani tu il Nuovo Testamento anche se corrotto te lo sgnavi proprio! E se non eri un esperto di ebraico, aramaico e greco antico o latino col cavolo che ci avresti capito qualcosa se pur fossi venuto in contatto con i manoscritti... Ma ti rendi conto che vuoi fare i conti senza l'oste?!


Ora ti chiedo io quali sono le fonti da cui deduci che Fuerbach era un templare

Studiati le dottrine templari, studiati le dottrine Gesuite, Studiati le dottrine Massoniche... Leggiti le encicliche papali. Il socialismo è filosofia templare, massonica chiamala come vuoi

Se guardi c'è una sezione dedicata a questo argomento che devo fare. Comunque ne ho accennato quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?84-Majestytwelve&p=236&viewfull=1#post236) e quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?84-Majestytwelve&p=249&viewfull=1#post249) in MajestyTwelve, e quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?47-Le-Nazioni-Unite-e-il-Nuovo-Ordine-Mondiale&p=67&viewfull=1#post67) e in particolare riguardo alle origini quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?47-Le-Nazioni-Unite-e-il-Nuovo-Ordine-Mondiale&p=77&viewfull=1#post77)in Le Nazioni Unite e il NWO. Devi solo studiare il fenomeno alla radice.



Mi spieghi meglio questa cosa? Io pensavo che i templari fossero stati creati dopo i gesuiti, e comunque almeno la metà dei gesuiti sono sicuramente di origine ecclesiastica, l' attuale presidente non mi sembra proprio abbia origini cavalleresche


GESUITI
L'ordine venne fondato da Ignazio di Loyola con alcuni compagni che nel 1534 a Parigi fece voto di predicare in Terra Santa (progetto abbandonato nel 1537) e di porsi agli ordini del papa: il programma di Ignazio venne approvato da papa Paolo III con la bolla Regimini militantis ecclesiae (http://it.wikipedia.org/wiki/Regimini_militantis_Ecclesiae)(27 settembre 1540)

Ora stai bene attento:

Quello dei "Pauperes commilitones Christi templique Salomonis" (Poveri Compagni d'armi di Cristo e del Tempio di Salomone), meglio noti come Cavalieri Templari o semplicemente Templari, fu uno dei primi e più noti ordini religiosi cavallereschi cattolici medioevali.

Nota subito che l'origine del termine "compagni" che i comunisti utilizzano viene proprio dalla denominazione templare:


http://img580.imageshack.us/img580/9314/compagnicomunisti.png (http://imageshack.us/photo/my-images/580/compagnicomunisti.png/)

Vai quì (http://domanderisposte.tuttogratis.it/curiosita-e-hobby/4623/perche-i-comunisti-si-chiamano-compagni/1680281/)invece e guarda le risposte che danno coloro che non conoscono le origini esoteriche del Socialismo.


TEMPLARI
La nascita dell'Ordine si colloca nella Terrasanta al centro delle guerre tra forze cristiane e islamiche scoppiate dopo la prima crociata indetta nel 1096. Intorno al 1118-1119 un pugno di cavalieri decise di fondare il nucleo originario dell'Ordine Templare. L'Ordine venne ufficializzato nel 1129, assumendo una regola monastica, con l'appoggio di Bernardo di Chiaravalle. Nel 1139 (29 marzo) con la bolla Omne datum optimum (http://it.wikipedia.org/wiki/Omne_Datum_Optimum), Papa Innocenzo II riconosce l'Ordine dei Templari.

Notiamo subito...(e queste semplici info le trovi su wikipedia) che entrambe gli ordini operavano in terrasanta, furono fondati indipendentemente da alcuni individui e in seguito furono riconosciuti e regolamentati dalla chiesa con apposite bolle papali. In entrambe gli ordini gli appartenenti hanno il doppio ruolo di monaci e combattenti. La testa dei gesuiti viene chiamato letteralmente Generale dei gesuiti (http://it.wikipedia.org/wiki/Preposito_generale_della_Compagnia_di_Ges%C3%B9). Sono entrambe devoti alla povertà... e cosa è il socialismo Devha?

Riflettici sù hai tanti elementi per capire

PizdaPal
01-27-2013, 02:19 PM
La forma delle città è identica a quelle romane ancora oggi... guarda Pompei e guarda qualsiasi paesello in Italia. Gesù non lo puoi sommare al dominio Vaticano. Il primo ha portato il regno di DIo in terra, il secondo l'ha soppresso... e comunque la risposta non me l'hai data Devha


Infatti architettura romana + sviluppo successivo della borghesia, poi conta anche la demografia delal popolazione nettamente maggiore rispetto all' antichità


Per il resto io non ho mai detto che il protestantesimo sia stata solo una conseguenza della nascita della borghesia, anzi sicuramente il movimento di protesta è nato da motivi più che validi, solo che l' obbiettivo della riforma era anche rendere sacre tutte le attività fino a quel momento osteggiate dalla religione cattolica come il mercantilismo, il profitto che però la fonte prima del cristianesimo cioè il vangelo attacca in maniera evidente, e questo lo hanno detto anche storici protestanti non solo quindi persone ideologicamente contro


Senti quello che dici: "non c' era bisogno che arrivava Lutero, i testi ispirati rimangono pur sempre quelli del nuovo testamento". Senza Lutero e compani tu il Nuovo Testamento anche se corrotto te lo sgnavi proprio! E se non eri un esperto di ebraico, aramaico e greco antico o latino col cavolo che ci avresti capito qualcosa se pur fossi venuto in contatto con i manoscritti... Ma ti rendi conto che vuoi fare i conti senza l'oste?!

La King James fu fatta grazie a una equipe di studiosi, quindi penso che il merito fu prima di tutto del progresso scientifico che ha permesso tutto ciò e poi del protestantesimo


L'ordine venne fondato da Ignazio di Loyola con alcuni compagni che nel 1534 a Parigi fece voto di predicare in Terra Santa (progetto abbandonato nel 1537) e di porsi agli ordini del papa: il programma di Ignazio venne approvato da papa Paolo III con la bolla Regimini militantis ecclesiae (27 settembre 1540)

Ora stai bene attento:

Quello dei "Pauperes commilitones Christi templique Salomonis" (Poveri Compagni d'armi di Cristo e del Tempio di Salomone), meglio noti come Cavalieri Templari o semplicemente Templari, fu uno dei primi e più noti ordini religiosi cavallereschi cattolici medioevali.

Nota subito che l'origine del termine "compagni" che i comunisti utilizzano viene proprio dalla denominazione templare:


Vai quì invece e guarda le risposte che danno coloro che non conoscono le origini esoteriche del Socialismo.



Chi ti dice che il socialismo non c' era anche prima dei templari e dei gesuiti? il tuo ragionamento fila solo se i gesuiti abbiano pilotato tutto lo sviluppo della borghesia cosa che io reputo non semplice

Magazzinho
01-27-2013, 08:48 PM
Infatti architettura romana + sviluppo successivo della borghesia, poi conta anche la demografia delal popolazione nettamente maggiore rispetto all' antichità


Com'era la società romana sentiamo?


Per il resto io non ho mai detto che il protestantesimo sia stata solo una conseguenza della nascita della borghesia, anzi sicuramente il movimento di protesta è nato da motivi più che validi, solo che l' obbiettivo della riforma era anche rendere sacre tutte le attività fino a quel momento osteggiate dalla religione cattolica come il mercantilismo, il profitto che però la fonte prima del cristianesimo cioè il vangelo attacca in maniera evidente, e questo lo hanno detto anche storici protestanti non solo quindi persone ideologicamente contro

Si può giocare con i termini volendo e tu giochi con i termini.
Il movimento di protesta è una protesta spirituale. Se individui o potentati che "abbracciano" la protesta assumono posizioni che vanno contro la morale e gli insegnamenti delle Scritture non stiamo più parlando della stessa cosa, di protestantesimo inteso come movimento di riscoperta della Parola di Dio e della sua divulgazione.... Quindi deciditi, di cosa vuoi parlare? Tu hai detto: "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo"... Ok è falso infatti abbiamo successivi al protestantesimo di Lutero ancora secoli di monarchia a seguire e tale protesta è abbracciata da regnanti, quindi dalla monarchia quindi il tuo ragionamento cade... Quindi ti chiedo nuovamente: Quando parli di Borghesia che vuole e crea una religione contro la chiesa di chi parli? Dammi nomi.
Seguendo il tuo ragionamento potrei dire: "alla monarchia serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo" ovviamente non è così, i monarchi che allora ricevevano la consacrazione dal Pontefice gareggiavano addirittura per la carica di Pontefice...

PS dove la Bibbia dice che è contro il profitto?


La King James fu fatta grazie a una equipe di studiosi, quindi penso che il merito fu prima di tutto del progresso scientifico che ha permesso tutto ciò e poi del protestantesimo

Devha non devi parlare a vanvera e specialmente quando non sai cosa dire non rispondere giusto per rispondere... tu ti vuoi autoconvincere delle tue idee e ragioni entro il tuo sapere, non lo espandi minimamente. Poi non segui nemmeno il filo logico del discorso.
Il contesto era questo:

E' ovvio che questa tue visione proveniva da una scuola di pensiero ben precisa Devha, e tu non fai altro che scegliere il materiale in base alla tua adesione ideologica e ti fai raccontare il fenomeno del protestantesimo da Ludovico Fuerbach, che ricordiamo per chi non lo sapesse fù un filosofo tedesco appartenente alla sinistra Hegeliana. Bene.. Andarti a leggere direttamente gli ispiratori della protesta no?? Comunque...

Tu hai detto: "non c' era bisogno che arrivava Lutero, i testi ispirati rimangono pur sempre quelli del nuovo testamento".
Io ti ho risposto: "Senza Lutero e compani tu il Nuovo Testamento te lo sognavi proprio!" e tu adesso mi dai questa risposta?: "La King James fu fatta grazie a una equipe di studiosi, quindi penso che il merito fu prima di tutto del progresso scientifico che ha permesso tutto ciò e poi del protestantesimo"

Cosa centra?! Che poi Lutero tra il 1522 (http://it.wikipedia.org/wiki/1522)e il 1534 (http://it.wikipedia.org/wiki/1534) traduce la Bibbia in tedesco (la Bibbia di Lutero)... ne eri a conoscienza?
A sentirti vuoi quasi annullare il fatto cardine del protestantesimo, la riscoperta e la divulgazione delle Scritture a tutti gli uomini, ragione per la quale gli apostoli scrissero il Nuovo Testamento... Parli di King James quando quella Bibbia è un frutto successivo di un movimento che dapprima si cimenta nella redazione di Bibbie in lingua volgare e che per la King James di cui parli, culmina nell'azione diretta di un Re, Re Giacomo I d'Inghilterra, che nel 1603 durante la conferenza ecclesiastica di Hampton Court propose una nuova traduzione della Bibbia in inglese, visto che la Bibbia principale utilizzata fino ad allora era la Bibbia di Ginevra, la cui pecca era il legame ancora troppo evidente che tale versione manifestava verso la Vulgata latina.
Quindi il lavoro venne svolto da 47 studiosi esperti perloppiù di lingue antiche... Non comprendo il tuo commento:
"La King James fu fatta grazie a una equipe di studiosi, quindi penso che il merito fu prima di tutto del progresso scientifico che ha permesso tutto ciò e poi del protestantesimo"
Di quale progresso scientifico parli? Mi chiedo che centri quello che scrivi? :confused: ..una logica un po forzata.. abbiamo la King James perchè uomini come Lutero protestarono contro l'egemonia repressiva papale sulle Scritture o abbiamo la King James a causa di un qualche fantomatico progresso scientifico? Non capisco. E' ovvio che è merito del protestantesimo se abbiamo la King James a disposizione di tutti, perchè grazie alla riscoperta del messaggio delle Scritture al di fuori dell'interpretazione fasulla cattolica, un Re spinto dalla potenza del suo messaggio di verità ne ha commissionato la traduzione ne ha incentivato la diffusione e l'ha protetta... tutto contro la politica di Roma che vietava la liberalizzazione delle Scritture e la loro traduzione fuori dall'approvazione del Papa. La scienza non centra nulla, sono sempre esistiti gli studiosi di ebraico e greco antico e di latino; furono proprio cristiani a tradurre ad esempio le opere di Platone, Socrate etc. per il mondo islamico durante l'impero Ottomano che conquistò quei territori cristiani... ma detto questo viene prima la protesta con le sue traduzioni intermedie alla Bibbia di Re Giacomo o la Bibbia di Re Giacomo?


Chi ti dice che il socialismo non c' era anche prima dei templari e dei gesuiti? il tuo ragionamento fila solo se i gesuiti abbiano pilotato tutto lo sviluppo della borghesia cosa che io reputo non semplice

?? Io ho tracciato la dottrina socialista ai Templari, mi sono limitato a questo e mi pare di avere smentito le tue argomentazioni. Anche se si arretra la sua origine (e non è un problema) non cambierebbe i fatti, perchè i depositari del socialismo sono la stessa scuola di pensiero esoterica che oggi trova il suo propagatore in un ordine cattolico che prende il nome di Gesuiti.
Io ho risposto alla tua domanda. Il contesto era questo:
Mi hai scritto: "Ora ti chiedo io quali sono le fonti da cui deduci che Fuerbach era un templare"
e mi hai chiesto:"Mi spieghi meglio questa cosa? Io pensavo che i templari fossero stati creati dopo i gesuiti, e comunque almeno la metà dei gesuiti sono sicuramente di origine ecclesiastica, l' attuale presidente non mi sembra proprio abbia origini cavalleresche "
Quindi anche se tracciamo il socialismo nella storia antecedente i templari (cosa che si può fare benissimo) cosa cambia rispetto a quello che ti ho detto?
Con internet potevi perlomeno controllare prima di rispondere, non è mica un mistero... i templari vengono secoli prima dei Gesuiti.
Poi vedo che tu parli di borghesi esattamente come un comunista parla dei borghesi; vedo che pieghi il tuo pensiero e il tuo modo di esprimerti totalmente alla loro ideologia... e nonostante ti abbia dato le risposte vedo che cerchi sempre di trovare una scappatoia che salvi la tua ideologia: "il tuo ragionamento fila solo se quì e là..."

PizdaPal
01-28-2013, 11:44 AM
Com'era la società romana sentiamo?


Ha poca importanza, però l' architettura era diversa da quella dell' antichità, oltre ad essere stata la prima civiltà ad avere inventato le società di capitali nel suo diritto




Si può giocare con i termini volendo e tu giochi con i termini.
Il movimento di protesta è una protesta spirituale. Se individui o potentati che "abbracciano" la protesta assumono posizioni che vanno contro la morale e gli insegnamenti delle Scritture non stiamo più parlando della stessa cosa, di protestantesimo inteso come movimento di riscoperta della Parola di Dio e della sua divulgazione.... Quindi deciditi, di cosa vuoi parlare? Tu hai detto: "Alla borghesia che si stava sviluppando in quel periodo serviva una religione che andasse contro la chiesa, ecco la nascita del protestantesimo"... Ok è falso infatti abbiamo successivi al protestantesimo di Lutero ancora secoli di monarchia a seguire e tale protesta è abbracciata da regnanti, quindi dalla monarchia quindi il tuo ragionamento cade... Quindi ti chiedo nuovamente: Quando parli di Borghesia che vuole e crea una religione contro la chiesa di chi parli? Dammi nomi.

C' erano stati 2 movimenti, uno di protesta e uno della borghesia moderata ( erano una classe sociale quindi dare i nomi non serve ), il secondo cercò di eliminare il primo ma non ci riuscì se non dopo la riforma di Calvino, questo lo hanno detto Fuerbach, Engels, Calvino ma anche storici protestanti come R. Tawney e Troeltsch

Magazzinho
01-28-2013, 01:43 PM
C' erano stati 2 movimenti, uno di protesta e uno della borghesia moderata ( erano una classe sociale quindi dare i nomi non serve ), il secondo cercò di eliminare il primo ma non ci riuscì se non dopo la riforma di Calvino, questo lo hanno detto Fuerbach, Engels, Calvino ma anche storici protestanti come R. Tawney e Troeltsch

E' utile che dai nomi invece, perchè se parli di movimenti questi hanno sempre dei leaders, così come parliamo di protestantesimo e Lutero, tu mi parli di movimento borghese quindi dammi nomi.... altrimenti parli dell'uomo nero che spaventa i bambini.
Ora tutto il discorso è nato dalla tua affermazione che il protestantesimo fosse nato perchè alla borghesia serviva una religione per opporsi a Roma... Ovviamente non hai dimostrato la tua affermazione perchè è falsa e non potresti. Sei sempre della stessa opinione?

Quindi la tua premessa cade e la discussione è risolta. Affrontiamo altri punti
Hai detto che la borghesia moderata cercò di eliminare la riforma protestante ma non ci riusci se non dopo la riforma di Calvino... Dici che Calvino stesso lo dice, dovresti dare i riferimenti, tipo la frase in questione, il libro in cui lo dice e la pagina e valutiamo in contesto.

Un altra cosa:

Citi per dare valore a questa lettura della storia Fuerbach (un socialista), Engels (un socialista) e anche dei "protestanti": Tawne (http://en.wikipedia.org/wiki/R._H._Tawney)y (http://en.wikipedia.org/wiki/R._H._Tawney)(un socialista) e
Troeltsch. Fammi spendere qualche parola su quest'ultimo, visto che lo annoveri tra i protestanti: Egli fu un filosofo, storico e teologo tedesco.
Il suo lavoro fu una sintesi di varie tendenze, dalla scuola neo kantiana (http://it.wikipedia.org/wiki/Kant) di Baden alla concezione sociologica di Max Weber (http://it.wikipedia.org/wiki/Max_Weber), infine al pensiero del teologo berlinese Albrecht Ritschl (http://it.wikipedia.org/wiki/Albrecht_Ritschl). Non mi pare sia la stessa scuola di pensiero dei padri protestanti, ne tanto meno una scuola di pensiero in armonia con le Scritture Devha. Prendiamo il pensiero del teologo Albrecht Ritschl: Ritschl considerò il cristianesimo un fatto completamente etico, che nasce da un senso di indipendenza causato in parte dall'intelletto umano e non ha invece radici nel soprannaturale. Mi spieghi cosa questo centri col cristianesimo? Questo è ILLUMINISMO, la sociologia di persone come Max Weber è una scienza ILLUMINISTA. Per influsso di Weber, Troeltsch esaminerà infatti i rapporti della religione da un punto di vista sociologico, rapportandola all'economia.

Quindi Devha ancora una volta ti ho dimostrato come tu studi la storia attraverso uomini che seguono una ben definita scuola di pensiero ed i fatti sono piegati all'ideologia socialista che non ha nulla a che fare col protestantesimo. Sei autoreferenziale e non esci dal cerchio. In pratica hai scelto di aderire a quella scuola di pensiero e alla storia raccontata da loro, così come un nazista sceglie di accettare la storia così come raccontta dagli storici nazisti... (la radice ariana etc etc)... Ok, un altra testimonianza a supporto della tesi che ho esposto Devha. Riflettici su.

PizdaPal
01-28-2013, 03:03 PM
E' utile che dai nomi invece, perchè se parli di movimenti questi hanno sempre dei leaders, così come parliamo di protestantesimo e Lutero, tu mi parli di movimento borghese quindi dammi nomi.... altrimenti parli dell'uomo nero che spaventa i bambini.
Ora tutto il discorso è nato dalla tua affermazione che il protestantesimo fosse nato perchè alla borghesia serviva una religione per opporsi a Roma... Ovviamente non hai dimostrato la tua affermazione perchè è falsa e non potresti. Sei sempre della stessa opinione?

Quindi la tua premessa cade e la discussione è risolta. Affrontiamo altri punti
Hai detto che la borghesia moderata cercò di eliminare la riforma protestante ma non ci riusci se non dopo la riforma di Calvino... Dici che Calvino stesso lo dice, dovresti dare i riferimenti, tipo la frase in questione, il libro in cui lo dice e la pagina e valutiamo in contesto.

Un altra cosa:

Citi per dare valore a questa lettura della storia Fuerbach (un socialista), Engels (un socialista) e anche dei "protestanti": Tawne (http://en.wikipedia.org/wiki/R._H._Tawney)y (http://en.wikipedia.org/wiki/R._H._Tawney)(un socialista) e
Troeltsch. Fammi spendere qualche parola su quest'ultimo, visto che lo annoveri tra i protestanti: Egli fu un filosofo, storico e teologo tedesco.
Il suo lavoro fu una sintesi di varie tendenze, dalla scuola neo kantiana (http://it.wikipedia.org/wiki/Kant) di Baden alla concezione sociologica di Max Weber (http://it.wikipedia.org/wiki/Max_Weber), infine al pensiero del teologo berlinese Albrecht Ritschl (http://it.wikipedia.org/wiki/Albrecht_Ritschl). Non mi pare sia la stessa scuola di pensiero dei padri protestanti, ne tanto meno una scuola di pensiero in armonia con le Scritture Devha. Prendiamo il pensiero del teologo Albrecht Ritschl: Ritschl considerò il cristianesimo un fatto completamente etico, che nasce da un senso di indipendenza causato in parte dall'intelletto umano e non ha invece radici nel soprannaturale. Mi spieghi cosa questo centri col cristianesimo? Questo è ILLUMINISMO, la sociologia di persone come Max Weber è una scienza ILLUMINISTA. Per influsso di Weber, Troeltsch esaminerà infatti i rapporti della religione da un punto di vista sociologico, rapportandola all'economia.

Quindi Devha ancora una volta ti ho dimostrato come tu studi la storia attraverso uomini che seguono una ben definita scuola di pensiero ed i fatti sono piegati all'ideologia socialista che non ha nulla a che fare col protestantesimo. Sei autoreferenziale e non esci dal cerchio. In pratica hai scelto di aderire a quella scuola di pensiero e alla storia raccontata da loro, così come un nazista sceglie di accettare la storia così come raccontta dagli storici nazisti... (la radice ariana etc etc)... Ok, un altra testimonianza a supporto della tesi che ho esposto Devha. Riflettici su.

Ok, però non mi pare che mi hai dimostrato che tutto il socialismo ha origini esoteriche, il socialismo ha incominciato ad avere connotazioni politiche solo dal 1800 in poi, il fatto che i templari erano socialisti non dimostra che tutto il socialismo ha sempre avuto legami con l' esoterismo o che la sua nascita è da attiribuire a una scuola esoterica

Magazzinho
01-28-2013, 03:43 PM
Ok, però non mi pare che mi hai dimostrato che tutto il socialismo ha origini esoteriche, il socialismo ha incominciato ad avere connotazioni politiche solo dal 1800 in poi, il fatto che i templari erano socialisti non dimostra che tutto il socialismo ha sempre avuto legami con l' esoterismo o che la sua nascita è da attiribuire a una scuola esoterica

Le origini esoteriche del socialismo ci sono e devi approfondire le cose emerse. Se chiedi ai massoni di cosa si occupino... ti risponderanno di materie esoteriche, se gli chiedi cosa sono nello specifico ti diranno ad esempio astrologia, filosofia etc... ed il socialismo è un insieme di concetti filosofici che cercano di spiegare chi l'uomo sia, il suo rapporto col divino fino a formulare delle definizioni che poi hanno dei risvolti nella sfera sociale, politica ed economica... Il socialismo proviene da questo ambiente filosofico umanista (nell'eccezione moderna del termine), illuminista... L'illuminismo è socialismo Devha, l'illuminismo è la filosofia degli illuminati che è la filosofia templare...

Cosa vuol dire con "non tutto il socialismo"? Chi o cosa stai cercando di salvare dalla morsa che stai iniziando a vedere?

Il fatto è a questo punto non tanto tracciare necessariamente a una scuola esoterica il socialismo... il fatto è: le sue filosofie sono a vantaggio dell'essere umano o sono contro? Attenzione agli specchietti per le allodole. Cosa pensa Gesù delle filosofie e della teologia dietro questi "grandi" pensatori del socialismo alla luce del loro credo? E' ovvio che portano avanti una lotta contro Gesù... tu stesso lo vedi... leggili e se conosci la dottrina biblica tira le somme... ti troverai ad un bivio... a chi credere, a questi pensatori o a Gesù?

PizdaPal
01-29-2013, 08:22 AM
Le origini esoteriche del socialismo ci sono e devi approfondire le cose emerse. Se chiedi ai massoni di cosa si occupino... ti risponderanno di materie esoteriche, se gli chiedi cosa sono nello specifico ti diranno ad esempio astrologia, filosofia etc... ed il socialismo è un insieme di concetti filosofici che cercano di spiegare chi l'uomo sia, il suo rapporto col divino fino a formulare delle definizioni che poi hanno dei risvolti nella sfera sociale, politica ed economica... Il socialismo proviene da questo ambiente filosofico umanista (nell'eccezione moderna del termine), illuminista... L'illuminismo è socialismo Devha, l'illuminismo è la filosofia degli illuminati che è la filosofia templare...

Cosa vuol dire con "non tutto il socialismo"? Chi o cosa stai cercando di salvare dalla morsa che stai iniziando a vedere?

Il fatto è a questo punto non tanto tracciare necessariamente a una scuola esoterica il socialismo... il fatto è: le sue filosofie sono a vantaggio dell'essere umano o sono contro? Attenzione agli specchietti per le allodole. Cosa pensa Gesù delle filosofie e della teologia dietro questi "grandi" pensatori del socialismo alla luce del loro credo? E' ovvio che portano avanti una lotta contro Gesù... tu stesso lo vedi... leggili e se conosci la dottrina biblica tira le somme... ti troverai ad un bivio... a chi credere, a questi pensatori o a Gesù?

Beh sì, sono a vantaggio, il socialismo si basa sull' utilizzo della migliore scienza e tecnica disponibile, sostenibilità ambientale, al contrario del suo nemico che si basa sullo sfruttamento, consumo e dove tutto ( religioni comprese ) viene manipolato dall' ideologia del mercato, e non perchè l' ha detto zeitgeist, è così ed è sempre stato così. Il vero socialismo poi non è contro le religioni, gesù nel detto " date a cesare quel che di cesare, a dio quel che è di dio " intendeva che religione e politica dovevano essere separate ma non che la politica andava eliminata, Il socialismo non prende una posizione specifica sulle religioni semplicemente perchè si pensa che solo in una società socialista le religioni potranno sviluppare tutte le loro maggiori potenzialità e
l' individuo potrà scegliere senza manipolazioni esterne.

Magazzinho
01-29-2013, 02:08 PM
Beh sì, sono a vantaggio, il socialismo si basa sull' utilizzo della migliore scienza e tecnica disponibile, sostenibilità ambientale, al contrario del suo nemico che si basa sullo sfruttamento, consumo e dove tutto ( religioni comprese ) viene manipolato dall' ideologia del mercato, e non perchè l' ha detto zeitgeist, è così ed è sempre stato così. Il vero socialismo poi non è contro le religioni, gesù nel detto " date a cesare quel che di cesare, a dio quel che è di dio " intendeva che religione e politica dovevano essere separate ma non che la politica andava eliminata, Il socialismo non prende una posizione specifica sulle religioni semplicemente perchè si pensa che solo in una società socialista le religioni potranno sviluppare tutte le loro maggiori potenzialità e
l' individuo potrà scegliere senza manipolazioni esterne.

A vantaggio?? Devha saidi che parli? Io vedo un minestrone di idee che svolazzano quà e là. Ragioni per slides.. un termine ti porta alla mente un idea romantica che poi è quella che i media inculcano. Al termine socialismo affianchi il termine scienza, e non solo, affermi la migliore...
Premesso che la scienza è indipendente dalle ideologie e qualsivoglia società gode e si avvantaggia del progresso scientificoora rifletti un attimo:
il modello capitalista americano che uno lo accetti o meno è la testa di ponte del progresso tecnologico e scientifico moderno... e non è socialista!... quindi sei platealmente smentito dalla realtà Devha... lo sviluppo scientifico della Cina ad esempio è avvenuto quando essa si è aperta ad una economia di mercato forse più liberale che l'America stessa...Prima era arretrata e sguazzava nel socialismo! Non hai esempi a sostanziare la tua tesi e anche se ne avessi avuti non avresti dimostrato la superiorità del socialismo.

Ma lascia che ti rimandi alla "migliore scienza" che ideologie socialiste hanno cavalcato e imposto: La teoria dell'evoluzione (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?20-Evoluzione-Fatto-o-Credo)!
Il socialismo illuminista ci ha proprio illuminato di favole fantascientifiche: il socialismo nazifascista ha prodotto la migliore scienza che si possa ottenere e che è culminata con quella biologica della Superiorità della Razza Ariana... Bello... questa è scienza socialista Devha lo sai? Per non parlare di tutti gli esperimenti scentifici svolti sulle cavie umane... lo credo sono avanti i socialisti scientificamente.. Vediamo ancora, il socialismo comunista ha portato anch'esso il progresso nell'URSS imponendo l'ideologia evoluzionista per legge e creando un popolo di atei... chi si opponeva andava nei gulag.. i professori che non erano daccordo in Siberia... anche questo secondo il principio scentifico socialista dell'indipendenza della scienza dalle ideologie.. edificante!
Sostenibilità ambientale poi... Wow infatti abbiamo visto che i razzi sovietici e gli aerei Nazisti andavano a olio di semi di girasole!!
Dipingi una realtà idealista basata sulla fede in un ideologia.
Rifletti su questo: famiglie come i Rochefeller o i Rotschild padroni nell'economia capitalista spingono l'utopia socialista attraverso le loro fondazioni: governo globale, energia pulita, ecosostenibilità delle città etc etc... come me lo spieghi?
Com 'è possibile?
Il capitalismo sfrenato è governato dai templari (all'ideologia divulgata da questi) che portano all'estremo quei sistemi non allineati al loro progetto sociale, per movimentare le masse alla rivoluzione così da imporre il loro sistema, il loro obbiettivo: un governo mondiale SOCIALISTA, dove si eliminerà la proprietà privata, dove le persone saranno DIPENDENTI dal governo, che si occuperà di tutto... della casa, della macchina, del lavoro di cosa sia etico, di cosa sia morale, di cosa sia scientifico, di cosa sia storico, di cosa sia bene e di cosa sia male... Ovvero le comodità in cambio della tua libertà di pensiero!
E un vero Cristiano verrà toccato in ciò che non medierà mai... ovvero la legge di Dio...e allora come vivrà, non ha una costituzione che gli garantisce per diritto inalienabile divino la proprietà della casa, la libertà di circolare con i mezzi che vuole senza essere legato allo stato, la libertà di possedere un terreno e farci quello che vuole, la libertà di scegliere da sè cosa sia morale, immorale, giusto o sbagliato.
Allora avranno predisposto quelli che in Zeitgeist chiamano centri di rieducazione... di lontano sapore nazista direi... dove o verranno rieducati ai principi umanistici dell'epoca o spariranno assieme ai loro valori e al loro Dio... Alan Moore in V for Vendetta (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?144-V-for-Vendetta-o-per-Vaticano) descrive questo mondo non tanto velatamente, chi conosce Dio vede in questi film come i cristiani siano minacciati costantemente in una maniera ambigua che la massa non comprende.. Questo è il socialismo reale.. nella tua testa esiste la propaganda... ed il fine giustifica i mezzi!

Parli poi di religioni manipolate... e dove mettiamo la religione evoluzionista insegnata a forza nella Russia che era ortodossa (ovvero non riconosceva il Papa)? Dove mettiamo la religione Catto-New Age che la Socialista Germania Hitleriana imponeva nelle sue scuole di indottrinamento della razza ariana basate sulla concezione delle razze evoluzionista? Dove mettiamo l'oppressione delle libertà nei paesi socialisti comunisti in cui solo la dittatura può mantenere in piedi quei governi, dove non hai scelta su che tipo di istruzione avere?

Il vero socialismo Devha è l'utopia massonica... esiste nella tua mente come sogno, un sogno che ti hanno impiantato, ma che non sarà quello che ti hanno indotto a credere se davvero vuoi essere un uomo libero...

Il vero socialismo non è compatibile col Cristianesimo, evidentemente non conosci cosa sia il socialismo e nemmeno il cristianesimo... tu attingi da fonti socialiste per sapere cosa sia il socialismo, credendo alla versione per i catecumani... indottrinandoti volontariamente...
La frase "date a Cesare quel che di Cesare, e a Dio quel che è di Dio" vuol dire che il regno di Dio non è di questa terra e che al governo nei vari enti di governo di questo ordine mondiale confederato saranno mosche bianche le persone illuminate da Dio... non perchè Dio non li chiami a sè, ma perchè esse sceglieranno di correre dietro i loro idoli (fama, successo, benessere personale, potere etc) piuttosto che prendersi la loro croce e seguire Dio e farsi trasformare e guidare da Lui. Non temeranno Dio più della loro stessa vita e seguiranno i cesari che si susseguiranno..
Il "governo dal basso", nel momento in cui troverà espressione in un governo globale (di stampo socialista) legifererà contro Dio (e già oggi lo vediamo chiaramente se conosciamo un minimo la legge morale del Dio biblico). E' allora che i cristiani dovranno scegliere se stare con Cesare o con Dio. Guarda come il movimento omosessuale politicizzato e sindacalizzato cresce... sono pochissimi percentualmente... come trovano il risalto mediatico?
Maestri come Aleister Crowley, organizzazioni come la società teosofica lavorano dietro le quinte attraverso i loro legami ai canali di potere politici e mediatici. Esteriorizzano e divulgano le filosofie che programmano e incentivano lo sviluppo della società futura, dei suoi valori e leggi, per i quali la legislazione viene implementata oggi stesso!
Cosa accadrà quando un cristiano, come oggi fa seguendo la parola di Dio, nel contesto futuro che si paventa, predicherà la morale cristiana incoraggiando a tutti, uomini sessuali compresi, ad avvicinarsi al Signore Gesù, a conoscerlo e a permettergli di trasformarli in figli fatti davvero a Sua immagine e somiglianza, guidati dallo Spirito Santo e non dalle passioni?
Saranno proclamati omofobi, estremisti, VIOLATORI DEI DIRITTI UMANI (i 10 comandamenti umanisti - illuministi -socialisti).
Nel mondo socialista la LEGGE DI DIO verrà soppiantata dai DIRITTI UMANI, e questo dell'omosessualità è solo un esempio.
Dio ama il violatore della Sua legge (peccatore), nell'esempio specifico l'omosessuale, ma odia il peccato l'omosessualità.. Dio chiama tutti al ravvedimento, che sia omosessuale, transessuale, fornicatore, zoofilo, poligamo, instuoso etc tutti coloro che hanno deviato dalla via tracciata da Lui per noi... ricordatelo:

1Corinzi 6,9
Non sapete voi che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non v'ingannate: né i fornicatori, né gli idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né gli omosessuali (sodomiti),10 né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio. 11 E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio.

Ora dimmi Devha potremo sotto la legislazione dei diritti umani predicare tutto il vangelo? Potremo dire a qualsiasi persona in libertà di espressione pensiero e opinione che Dio ci chiama a lavarci e santificarci nel nome e nel sangue di Gesù? ...NO!

Tutti siamo LIBERI per ora di vivere la nostra vita come meglio crediamo e dobbiamo difendere questa libertà fondamentale... che l'omosessuale viva la lua vita come crede, che uno professi la sua religione come crede, che ogniuno rispetti le libere scelte altrui per la pace.
Conosci la legge di Dio e il socialismo?

Quindi nel socialismo caro Devha, in un mondo in cui la legge di Dio è soppiantata dalla legge dell'uomo, le religioni che potranno fiorire, saranno quelle ecumeniche, quelle del panteon non quelle "ESTREMISTE" tra cui catalogano quella cristiana biblica...
Secondo te perchè abbiamo il processo ecumenico? Ridefiniscono una religione mondiale, la religione che molteplice nelle sue forme come era molteplice il panteon romano saranno quelle che tu hai definito: "religioni che potranno sviluppare tutte le loro maggiori potenzialità e l' individuo potrà scegliere senza manipolazioni esterne."

Ho solo i brividi a pensarci! sei consapevole pienamente di ciò che hai scritto? Vendono una balla e che facciamo? torniamo sempre da loro a fare la spesa?
Giovanni 14:6 Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Come possono accettare i gerarchi questa dichiarazione di Gesù dal momento che afferma che tutte le altre religioni sono false??

PizdaPal
01-29-2013, 06:20 PM
Magazzinho secondo me sei tu che non hai capito cos' è il socialismo e lo associ ad esempi recenti ( facendolo comunque in maniera semplificata e propagandistica ), io ti ho detto che il socialismo è un' idea e che quello vero ha quei principi se poi ci sarà un governo socialista che non li appicherà questo è un altro discorso, non capisco da dove deriva questo tua propaganda su un qualcosa a cui non ha mai sperimentato, potrei rispondere a tutto quello che hai detto, frase per frase ma prima visto che ne sei convinto, mi puoi dimostrare in modo inequivoocabile che il socialismo a cui credo io è una versione per catecumeni? conosci quella che non lo è? le fonti quali sono? e non dirmi l' illuminismo perchè era un sistema di pensiero che razionalizzava la società capitalista, e non portarmi l' esempio di Rothschfild e Rockfeller perchè se loro avranno il controllo di qualcosa, ciò sarà dovuto la fatto che hanno avuto la possibilità di accumulare il loro potere in una società capitalista, il miglior socialismo è contro a tutto ciò

Poi può darsi che queto socialismo non ci sarà mai e avverrà prima la fine del mondo, ma come ho già detto il socialismo che dico io non è contro il cristianesimo, ma pensa che religione e politica siano 2 cose separate

dottroberto
01-29-2013, 08:53 PM
É un luogo comune ancora molto diffuso che il protestantesimo sia stato all'origine della nascita del capitalismo e che questa tesi risalga a "l'etica protestante e lo spirito del capitalismo" di Max Weber...

Il calvinista è il prototipo dell'individuo serio, attivo, sobrio, lavoratore instancabile e scrupoloso; e in forza della sua vocazione religiosa che egli attribuisce dignità e responsabilità alla propria fatica nel mondo. In questo modo, secondo il calvinismo, l'uomo ritrova se stesso, la propria piena umanità. Il lavoro viene così ad assumere una dimensione nuova: è contemporaneamente partecipazione all'opera di Dio e servizio reso agli altri, nell'ambito del proprio lavoro, qualunque esso sia, perché tutti i lavori sono rivestiti di pari dignità.

Come osservava Weber, nel suo volume sull'etica protestante, "il lavoro sociale del calvinista nel mondo è esclusivamente lavoro a maggior gloria di Dio" e l'amore per il prossimo "si manifesta in prima linea nell'adempimento dei lavori professionali imposti dalla lex naturae e prende cosí il carattere obiettivo ed impersonale reso all'ordinamento razionale del mondo sociale che ci circonda".

Il fatto che questa nuova etica sia stata fatta propria da una classe in ascesa come la borghesia e dal capitalismo nascente NON DIMOSTRA che il protestantesimo abbia generato il capitalismo MA SOLO CHE una parte di quest'ultimo NE HA UTILIZZATO, parzialmente, l' ETICA SOCIALE.

I PROTESTANTI pag.112-113
Devhalan, compratelo.

PizdaPal
01-29-2013, 09:35 PM
Il fatto che questa nuova etica sia stata fatta propria da una classe in ascesa come la borghesia e dal capitalismo nascente NON DIMOSTRA che il protestantesimo abbia generato il capitalismo MA SOLO CHE una parte di quest'ultimo NE HA UTILIZZATO, parzialmente, l' ETICA SOCIALE.

I PROTESTANTI pag.112-113
Devhalan, compratelo.

Il capitalismo ( almeno nelle sue vesti attuali ) c' è solo con la rivoluzione industriale, ma è stato generato dalla borghesia anche grazie al protestantesimo, il punto è questo


Il calvinista è il prototipo dell'individuo serio, attivo, sobrio, lavoratore instancabile e scrupoloso; e in forza della sua vocazione religiosa che egli attribuisce dignità e responsabilità alla propria fatica nel mondo. In questo modo, secondo il calvinismo, l'uomo ritrova se stesso, la propria piena umanità. Il lavoro viene così ad assumere una dimensione nuova: è contemporaneamente partecipazione all'opera di Dio e servizio reso agli altri, nell'ambito del proprio lavoro, qualunque esso sia, perché tutti i lavori sono rivestiti di pari dignità.

Come osservava Weber, nel suo volume sull'etica protestante, "il lavoro sociale del calvinista nel mondo è esclusivamente lavoro a maggior gloria di Dio" e l'amore per il prossimo "si manifesta in prima linea nell'adempimento dei lavori professionali imposti dalla lex naturae e prende cosí il carattere obiettivo ed impersonale reso all'ordinamento razionale del mondo sociale che ci circonda".

Ok se però dovessimo ascoltare le opinioni di tutti avremo tanti vangeli, non mi pare che questa sia parola di dio

Magazzinho
01-30-2013, 02:56 AM
Magazzinho secondo me sei tu che non hai capito cos' è il socialismo e lo associ ad esempi recenti ( facendolo comunque in maniera semplificata e propagandistica ), io ti ho detto che il socialismo è un' idea e che quello vero ha quei principi se poi ci sarà un governo socialista che non li appicherà questo è un altro discorso, non capisco da dove deriva questo tua propaganda su un qualcosa a cui non ha mai sperimentato, potrei rispondere a tutto quello che hai detto, frase per frase ma prima visto che ne sei convinto, mi puoi dimostrare in modo inequivoocabile che il socialismo a cui credo io è una versione per catecumeni? conosci quella che non lo è? le fonti quali sono? e non dirmi l' illuminismo perchè era un sistema di pensiero che razionalizzava la società capitalista, e non portarmi l' esempio di Rothschfild e Rockfeller perchè se loro avranno il controllo di qualcosa, ciò sarà dovuto la fatto che hanno avuto la possibilità di accumulare il loro potere in una società capitalista, il miglior socialismo è contro a tutto ciò

Poi può darsi che queto socialismo non ci sarà mai e avverrà prima la fine del mondo, ma come ho già detto il socialismo che dico io non è contro il cristianesimo, ma pensa che religione e politica siano 2 cose separate

Il vero socialismo.... qual'è Devha? Mi pare che tu sia il depositario del sapere del vero socialismo, diccelo, qual'è il vero socialismo così lo analizziamo.
Fin'ora è saltato fuori che il socialismo è legato agli ordini esoterici, che i socialisti sono anticristiani... Devha ho utilizzato nomi che tu hai citato e tutti erano anticristiani, ti autosmentisci. I commenti sono a disposizione di tutti, ti stai illudendo che non sia emerso nulla.... l'ideologia è troppo forte in te.... Inizia a darmi qualche risposta circa la carta dei diritti umani.. se sai cos'è e dimmi in che modo puoi sostenere sia cristiana.
Per ora è emerso che il protestantesimo non è nato per ragioni socio politiche e le tue fonti socialiste si sono rivelate menzoniere (bel presupposto), è emerso che tu attingi esclusivamente da fonti socialiste spesso senza nemmeno saperlo e attraverso quelle fonti ti fai raccontare la storia piegata all'ideologia; è emerso che nella storia non abbiamo un singolo esempio di governo socialista che abbia rispettato i valori cristiani e visto che questi governi sono andati al potere presentando al popolo credulone quell'utopia di vero socialismo, cosa ti fa pensare visti i precedenti che sarà diverso in futuro?? E' inutile la storia si ripete a causa dell'ignoranza. I governi socialisti sono stati i peggiori che l'umanità abbia mai sperimentato... NAZISMO - FASCISMO - COMUNISMO. Essi hanno portato a questo:

COMUNISMO:sono morte circa 100 milioni di persone(in URSS venti milioni,nella cina di mao tse tung 65 milioni di contadini,in vietnam 1 milione,nella corea del nord 2 milioni,in cambogia per colpa del sanguinario pol pot 2 milioni(un quarto della popolazione),in america latina 150 mila,in africa 1 milione e 700 mila,inafghanistan 1 milione e mezzo)..
EVENTI:1918-1922: fucilazioni persone imprigionate;
1920: eliminazione cosacchi sul Don;
1930: deportazione kulaki;
1932: 6 milioni di ucraini furono letteralmente lasciati morire di fame;
1918-1930: campi di concentramento.
TOTALE:100 milioni
Fonti:Stephane Courtis,storico di fama mondiale,su Wikipedia

NAZISMO:6 milioni di ebrei,e poi tra zingari,comunisti,omosessuali,disabili circa 14 milioni e si arriva a circa 20 milioni;poi ci sono tutti i morti della seconda guerra mondiale causata dalla germania nazista che ammontano a 50 milioni.
TOTALE:20 milioni + 50 milioni
Fonti:Stephane Courtis,storico di fama mondiale,su Wikipedia

FASCISMO: 42 fucilati su sentenza del tribunale speciale, 80 mila libici abbandonati nel deserto della cirenaica,700 mila abissini stanati col gas in etiopia,con successive operazioni di polizia,15 mila deportati nei campi di sterminio,40 mila partigiani nei lager tedeschi;
a questi si aggiungono 350 mila militari morti nella seconda guerra mondiale e 110 mila partigiani da quando sbarcarono gli alleati
TOTALE:circa un milione e 200 mila
Fonte:Stephane Courtis,storico di fama mondiale,Wikipedia

questi sono i fatti.. le tue aspettative rimangono utopia ad oggi, e speriamo per sempre.

vediamo alcune connessioni poi magari mi dirai quale sarebbe il VERO SOCIALISMO così lo discutiamo.

Sia il Fascismo che il nazismo hanno avuto l'approvazione del Pontefice con il quale entrambe i regimi hanno fatto il concordato...

Il fascismo fa appello alla Chiesa cattolica perché è il veicolo ideale attraverso il quale ottenere il controllo globale.
Civiltà Cattolica (http://www.laciviltacattolica.it/it/), orgnao di stampa dei Gesuiti, dice chiaramente:
«Il fascismo è il regime che corrisponde più da vicino ai concetti della Chiesa di Roma.
Fonte: Civiltà Cattolica (giornale dell'ordine dei Gesuiti)[Ed.: i.e., the Roman Catholic Church] Articolo citato da Pierre van Paassen, nel libro Days of our Years (New York: Hillman-Curl, 1939): 465 [Libro di cui possiedo la prima edizione]

Pio XI ci dice praticamente questo nella sua enciclica Quadragesimo Anno (http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_19310515_quadragesimo-anno_it.html)1931:


<tbody>
Sotto il fascismo, i proprietari possono tenere i loro titoli di proprietà e atti, ma l'uso della loro proprietà è, come Leone XIII scrisse: "comune". Il fascismo è una forma di socialismo che conserva le forme e gli ornamenti del capitalismo, ma non la sua sostanza. Sotto il fascismo, i titoli di proprietà e gli atti sono intatti, ma l'istituzione della proprietà privata è scomparsa. Le normative governative ei mandati l'hanno sostituita. Per questa distinzione tra proprietà legale e l'utilizzo effettivo, i fascisti hanno un debito con la Chiesa-Stato Romana


</tbody>
L'enciclica descrive in modo molto dettagliato una struttura sociale desiderata. Abbiamo un chiaro riferimento alla emergente (fascista) società corporativa, e viene fatta una valutazione generalmente favorevole dei suoi benefici.

92. Recentemente, come tutti sanno, venne iniziata una speciale organizzazione sindacale e corporativa, la quale, data la materia di questa Nostra Lettera enciclica, richiede da Noi qualche cenno e anche qualche opportuna considerazione.

94. Le Corporazioni sono costituite dai rappresentanti dei sindacati degli operai e dei padroni della medesima arte e professione, e, come veri e propri organi ed istituzioni di Stato, dirigono e coordinano i sindacati nelle cose di interesse comune.

95. Lo sciopero è vietato; se le parti non si possono accordare, interviene il Magistrato.

96. Basta poca riflessione per vedere i vantaggi dell'ordinamento per quanto sommariamente indicato; la pacifica collaborazione delle classi, la repressione delle organizzazioni e dei conati socialisti, l'azione moderatrice di una speciale magistratura. ...
Fonte: Pio XI, Quadragesimo Anno (http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_19310515_quadragesimo-anno_it.html) (1931)

E' ovvio come Quadragesimo anno è una proposta per un corporativa "terza via" tra capitalismo liberale e comunismo ed un sostegno indiretto per il fascista, o più precisamente clerofascista ordine sociale.

Secondo il documento del Concilio Vaticano II Gaudium et Spes (http://www.vatican.va/archive/hist_councils/ii_vatican_council/documents/vat-ii_const_19651207_gaudium-et-spes_it.html), "Le circostanze complesse del nostro tempo rendono necessario per l'autorità pubblica di intervenire più spesso in campo sociale, economico e culturale.
...Il socialismo è invasivo nella vita privata, è come il "Grande Fratello".

Tommaso d'Aquino (1225-1274) è considerato dalla Chiesa Cattolica il suo più grande teologo. Il suo pensiero è "fondamentale" per comprendere il pensiero economico della Chiesa-Stato Romana.
Tommaso d'Aquino ha insegnato l'idea socialista dei beni comuni, utilizzando le stesse "parole chiave" politiche che stiamo vedendo nelle dichiarazioni papali di oggi. Nella Summa Theologica (http://it.wikipedia.org/wiki/Summa_Theologiae) fa queste affermazioni da brivido:


<tbody>

Il possesso di ogni cosa in comune è la legge naturale ... 'il possesso di ogni cosa in comune e la libertà universale' si dice che siano della legge naturale, perché, vale a dire, la distinzione delle proprietà e la schiavitù non vennero portati dalla natura, ma vennero elaborati dalla ragione umana a beneficio della vita umana.

La comunione dei beni si attribuisce alla legge naturale, non che la legge naturale impone che tutte le cose debbano essere possedute in comune e che nulla debba essere posseduto come proprio, ma poiché la divisione delle proprietà non è secondo la legge naturale, ma piuttosto nasce dalla convenzione umana ... la proprietà dei beni non è contraria alla legge naturale, ma è un'aggiunta ad essa elaborata dalla ragione umana ... Quindi, tutto ciò che alcune persone hanno in sovrabbondanza è dovuto, secondo la legge naturale, allo scopo di assistere i poveri
Fonte: Tommaso D'Aquino, Summa Theologica articolo 2, 5, e 7.

</tbody>

Mi chiedo dove fosse Marx nel 1200... pare che la Chiesa cattolica sia la paladina dei valori socialisti...

Hai ascoltato cosa disse Benigni sulla prima parte della costituzione italiana, quella che non si può toccare? qualcosa del tipo che la costituzione (altro che i dieci comandamenti...secondo Benigni) rende la beneficenza un obbligo per legge... (e vuol far credere che sia una cosa bella) è beneficenza questo?.. Dice ancora che la nostra costituzione ("la più bella del mondo") addirittura impone per leggwe un sentimento... Wow... Questo è socialismo vero si occupa anche dei sentimenti.... si occuperà anche del credo Devha? Capisci che la nostra costituzione democratica fatta da massoni ha già in sè le fondamenta per quel socialismo "vero" che adesso si è deciso di implementare ed è clamorosamente allineato al pensiero cattolico di Tommaso D'Aquinio?
Così, per come la vede Roma, la proprietà è per il bene comune. Si può possedere, ma è per il bene comune. Qualsiasi cosa tu abbia che è più di quanto hai bisogno sarà dato ad altri. Non significa questo in termini pratici che, se possediamo qualcosa, saremo tassati a morte in modo che lo stato possa raccogliere i ricavi per sostenere coloro che non hanno? Perchè ci tassano la TV, la macchina, la casa? Perchè la proprietà è una concessione dall'alto, ci permettono di possedere ma non abbiamo la proprietà effettiva.

E cosa propongono movimenti alternativi di chiaro stampo marxista come Zeitgeist? L'abolizione della proprietà privata, e movimenti come quello di Grillo? Car sharing e ogni sorta di sistema che (per risolvere problemi pratici chiaramente indotti dai manovratori, come città caotiche, tassazione elevata dei mezzi privati, interessi bancari usurai etc) tendono a disincentivare la proprietà e andare verso le "nuove" forme di vita in cui non conviene possedere ed è più comodo e meno dispendioso se si "affittano" i beni in vista di magari uno stato che si occuperà in futuro di "donarceli" in usufrutto come bene comune... a cosa servirebbe quindi la moneta a quel punto? Vediamo che il puzzle piano piano prende forma..

Se adesso ci dai la fonte del vero socialismo Devha tagliamo la testa al toro

Magazzinho
01-30-2013, 03:13 AM
Il capitalismo (almeno nelle sue vesti attuali ) c' è solo con la rivoluzione industriale, ma è stato generato dalla borghesia anche grazie al protestantesimo, il punto è questo.

Che problemi hai col principio dell'accumulo di capitali ed il libero mercato? Prima della rivoluzione industriale si potevano accumulare capitali?

dottroberto
01-30-2013, 01:40 PM
Viene da piangere solo a pensarci...come fa a non capire?

Magazzinho
01-30-2013, 02:44 PM
La tragedia è che l'uomo per sua natura è come un bambino e dinnanzi alle difficoltà corre dietro la gonnella di mamma stato. Un bambino è dipendente dalla mamma per soddisfare le sue esigenze primarie ed è quello che il Nuovo Ordine Mondiale SOCIALISTA - che i politici, gli esperti, gli economisti e la chiesa cattolica invocano continuamente - sarà...
Sarà la "mamma" e sappiamo che quando siamo bambini ogni cosa è della mamma, nemmeno ci mettiamo il problema della proprietà, prendiamo utilizziamo, facciamo... ma se mamma ci dà un giocattolo, come ce lo ha dato ce lo può anche togliere se non seguiamo ad esempio le sue raccomandazioni, i suoi insegnamenti oppure ce lo fa avere per il tempo che prestabilisce; se siamo "capricciosi" e non viviamo secondo i principi e valori che "mamma stato" ci impartisce, veniamo puniti, RIEDUCATI o mazzati...
La gente crede che saremo noi lo stato, saremo noi a decidere.... questa è un utopia condizionata, condizionata alla nostra adesione al sistema. Infatti i guru New age lo dicono continuamente: la Nuova Era è per l'Uomo Nuovo, l'Adam Kadmon. Se accetteremo i valori, le filosofie, i credo di questi illuminati... allora si che saremo al comando della nave nell'ipotetico scenario sognato dai manovratori... il costo da pagare sarà la nostra vita eterna con Dio però e la Bibbia ci predice che nella strada verso la realizzazione di questa società ci sarà tanto sangue, di coloro che non accetteranno le menzogne, di chi non accetteranno il sistema, di chi non rinuncerà ai suoi valori ma li trasmetterà ai suoi figli, di chi non rinuncerà a Dio. Anche per questo la famiglia è sotto attacco, con la cultura del divertimento e dello sballo, col femminismo, con la perversione, con la normalizzazione dell'omosessualità... E un popolo costituito da poche famiglie, per lo più poco numerose (tre o quattro componenti esagerando) è un popolo debole, influenzabile dall'educazione centrale... senza futuro.

Ora portiamo l'analogia della mamma nel campo effettivo di rapporto cittadino stato e ditemi cosa succede se il bambino decide di non seguire i valori e principi della Mamma? Vuole seguire il Padre al cuale siamo stati sottratti. Considerate che il Padre nel sistema non ha più alcuna legislazione su di noi, nessuna autorità, e la nostra scelta di non seguire la mamma ha solo conseguenze penali, è un reato... ci troviamo quindi nelle grinfie di Mamma Stato, considerate che non abbiamo una legislazione (costituzione) che ci garantisce diritti inalienabili provenienti dal nostro essere creature di Dio (l'autorità e i benefici del Padre non vengono riconosciuti) come viene sancito ora nella costituzione americana sotto attacco ultimamente dal socialista Obama.. Nessun uomo può mettersi al di sopra di Dio quindi cambiare quei diritti riconosciuti divini per costituzione.. ora invece in questo scenario, ingannati nel credere che quei diritti derivanti dall'autorità del Padre siano obsoleti, grazie alla manipolazione dell'economia, attraverso lo spauracchio del terrorismo, degli scontri religiosi etc etc, accettiamo di rinunciare alle nostre libertà fondamentali affinchè sia la mamma a proteggerci, mamma stato, quella che mentre tuo padre ti dice: No non fare questo, non è bene, oppure prenditi le responsabilità di quello che fai, oppure raccogli di quello che semini... ti accalappia dandoti tutto quello di cui hai bisogno, trovando una scusa per ogni tua mancanza e mentendo che tuo Padre è cattivo e insensibile e mancante..

In questo stato sociale è l'uomo che è il punto più alto quindi altrettanto le sue leggi, i suoi valori (l'uomo è dio di se stesso) e nella pratica poichè non abbiamo più valori e principi assoluti (che vengono da Dio) ci troviamo di fronte a delle leggi e valori che variano nel tempo, e ciò che è bene oggi, domani può non esserlo e ciò che è male oggi domani può essere bene... Non è per le ramificazioni di questa situazione che Dio distrusse il mondo prediluviano?
In questo stato sociale i nostri diritti sono delle CONCESSIONI dall'alto... e come ci viene dato, ci può essere tolto... Ecco che si teorizza che la proprietà privata non è legge naturale ma una aggiunta al principio naturale che i beni sono comuni, e quindi chi ha di più di quello che QUALCUNO decide sia necessario, DEVE dare a chi non ha. La Bibbia dice che Gesù è il proprietario di tutto e di ogniuno di noi, che ci ha riscattati col suo sacrificio e che è andato a prepararci un posto, e in quel posto non esisterà più povertà ne sofferenza. Ci ha informati che le cose peggioreranno, che in questo mondo i poveri (poichè non sono i figli di Dio che guidano gli eventi) ci saranno sempre, l'opposto di quello che il "vero socialismo" vuole convincerci che porterà se lo si lascerà dominare nel mondo.

Per capire il meccanismo ipocrita socialista nell'attuale situazione:
Supponiamo ci siano 2 persone con 100 m quadrati di terreno ciascuno con piante e bestiame. Uno, il Signor "A" lavora 6 giorni su sette 12 ore al giorno; l'altro, il Signor "B" lavora 3 giorni alla settimana per 3 ore al giorno. Alla fine del mese signor A raccoglie come frutto del suo lavoro 100, mentre signor B 10... Facendo andare avanti questo stato di cose possiamo ipotizzare che i due hanno figli e la situazione diventa più complessa. Secondo Tommaso D'Aquinio colui che ha in più di quel che necessita (signor A) non è proprietario del frutto del suo lavoro ma anzi DEVE dare al signor B ciò di cui necessita nonostante la causa per la quale egli necessità è dovuta esclusivamente alla sua poca voglia di lavorare. Benigni dice che la costituzione decreta la beneficenza per legge, quindi lo stato socialista RIDISTRIBUISCE LE RICCHEZZE.. (mai sentito questo termine Devha?? è un modo raffinato per dire RUBA) attraverso la tassazione invasiva (e noi in Italia ne sappiamo qualcosa Devha - tutti i paesi cattolici hanno questo problema l'hai notato?), poichè per legge noi non abbiamo la proprietà come diritto inalienabile; lo stato socialista prende gran parte del frutto del nostro lavoro e lo regala al signor B che tralaltro andava sotto il comune a lamentarsi che non era giusto che il signor A avesse così tanto e lui e la sua famiglia no!
Ovviamente questo lo fanno anche a livello di regioni, di stati... guarda la nostra Unione Sovietica Europea! (abbiamo la stessa costituzione dell'URSS controlla) Hanno fatto le fasce ricordi? Hanno preso a chi aveva (paesi anglosassoni in genere per darlo a chi aveva meno (quelli cattolici) abbassando i primi sollevando i secondi (davvero ci hanno sollevati poi? no sprofondiamo tutti!) ... livellando tutti ammazzando il ceto medio (I BORGHESI!!! Devha quei cattivoni!!) Torniamo così al livello feudale... o ricchi o poveri... Col Socialismo mondiale avremmo Super Pontenti e plebaia! Nessuno che non sia del potere che possa permettersi qualcosa di intermedio... saremo programmati dalla scuola di stato come pecore...

Se nell'analogia qualche figlio del signor A diversamente dal padre e gli altri fratelli approfittasse della sua posizione e rubasse per ingordigia, davvero la soluzione sarebbe quella di togliere tutto a tutti e ridistribuire indiferenziatamente? Perchè questo è che propongono, non punire coloro che abusano... infatti coloro che abusano e fanno il cattivo e brutto tempo e influenzano su vasta scala l'equilibrio e benessere di molti (tutti conoscono i Rotschild ma tanti altri più o meno noti) sono sotto mentite spoglie, appartenenti ad ordini esoterici il cui scopo è portare, destabilizzando i sistemi, ad un Ordine Mondiale Socialista, la sintesi della loro dialettica hegeliana.

PizdaPal
01-30-2013, 06:06 PM
FASCISMO Era capitalismo puro, il potere in mano alle corporation e a un gruppo di criminali, di socialista non aveva nulla, e se le intenzioni erano quelle, non l' hanno minimamente applicato

NAZISMO: Anche se Hitler era partito dall' odio verso la borghesia, il suo pensiero è stato poi assimilato dal capitalismo, In Germania la borghesia e
l' industrializzazione si è sviluppata prima che in Italia, per cui essi controllavano il nazional-socialismo, semplicemente il capitalismo era giunto al suo apice, talmente potente che poteva tollerare le critiche al suo interno e sfruttarle a suo vantaggio., un po' come succede oggi solo che a livello mondiale con le tante critiche al capitalismo e a tu che parli di società socialista nella società più capitalista della storia. Ma anche a livello culturale il nazional-socialismo aveva caratterostiche borghesi non socialiste

UNIONE SOVIETICA: Per creare una rivoluzione come quella in Russia serve una immissione di capitale, è chi ha fatto poi questa immissione voleva qualcosa in cambio e cioè partecipare al futuro assetto dell' unione sovietica, trarre benefici dalla futura industrializzazione come ad esempio quella dell' energia elettrica e ricavare i profitti, quindi non si può parlare di rivoluzione comunista in Russia ma borghese in un paese che prima era uno dei meno borghesi dell' occidente. Le cose cambiarono con Stalin, infatti quello fu' un periodo in cui le maggiori libertà erano garantite ( in misura maggiore rispetto all' occidente odierno ), il sistema anche se non era perfetto funzionava in modo migliore rispetto all' occidente ( la Russia fu' il primo paese ad andare nello spazio e non c' era l' obsolenza pianificata, tutti avevano una casa e un terreno semplicemente perchè erano in condivisione ) , con Krushev le cose peggiorarono anche dal punto di vista dei diritti civili ma non era colpa del comunismo ma della persona. Per quanto riguarda i gulag non si sapeva nulla fino a quando è uscito il libro di Aleksandr Isaevič Solženicyn
chi dice che non è stato comprato dall' occidente per fare propaganda a favore del capitalismo? oltre non c' è stato nessun' altro che li ha raccontati, altre fonti dicono che i gulag erano semplicemente dei posti in cui lavoravano i carcerati che invece di stare in cella facevano qualcosa di utile. Per quanto riguarda l' odio verso le relgiioni questo è vero ma non dipende dal cominismo in sè ma dal fatto che era un sentimento manipolato come ben sai anche tu

La prima guerra mondiale deve essere determinata per consentire agli Illuminati di distruggere il potere degli Zar in Russia e di rendere quel paese una fortezza del comunismo ateo. Le divergenze causate dagli “agentur„ (agenti) degli Illuminati fra gli imperi britannici e germanici saranno usate per fomentare questa guerra. Alla conclusione della guerra, il comunismo sarà sviluppato ed usato per distruggere gli altri governi e per indebolire le religioni.

inoltre essendo la stata la rivoluzione russa una rivoluzione borghese, i valori borghesi portano sempre a un declino della religione

CINA: Tutta colpa di Mao, purtroppo la persona conta anche ma come fai a chiamare sviluppo quello attuale quando è un paese che pensa solo a fare affari nonostante la sua cultura millenaria, tutti i lavoratori sono estremamente sottopagati e molte città sono vuote perchè le persone non si possono pagare nemmeno un piccolo appartamento?



http://www.youtube.com/watch?v=wm7rOKT151Y

CUBA: Fidel castro era addestrato dai gesuiti, quindi il suo socialismo era sicuramente limitato dai limiti che loro gli avevano imposto, resta il fatto che con lui ci fu' istruzione, sanità gratuita, programmi culturali e corsi universitari trasmessi in tv ( cosa molto utile se uno li segue ad esempio quando fa' le medie o le superiori può meglio capire e prima cosa fare dopo ) , per quanto riguarda la nostra ecco quello che ha fatto

http://www.filosofico.net/antologia_file/antologiap/pasolini_01.htm

Il problema fu' anche che era un sistema troppo dipendente da quello sovietico

VENEZUELA: Chavez è un massone

Ma comunque ammettiamo che in unione sovietica ci siano stati tutti quei morti, pensi che l' attuale capitalismo non li ha fatti? http://www.informarexresistere.fr/2013/01/28/il-cannibalismo-delle-multinazionali-dellelettronica/#axzz2JUGXoebf

8 milioni di morti, in una terra meno estesa dell' unione sovietica

PizdaPal
01-30-2013, 06:38 PM
Supponiamo ci siano 2 persone con 100 m quadrati di terreno ciascuno con piante e bestiame. Uno, il Signor "A" lavora 6 giorni su sette 12 ore al giorno; l'altro, il Signor "B" lavora 3 giorni alla settimana per 3 ore al giorno. Alla fine del mese signor A raccoglie come frutto del suo lavoro 100, mentre signor B 10... Facendo andare avanti questo stato di cose possiamo ipotizzare che i due hanno figli e la situazione diventa più complessa. Secondo Tommaso D'Aquinio colui che ha in più di quel che necessita (signor A) non è proprietario del frutto del suo lavoro ma anzi DEVE dare al signor B ciò di cui necessita nonostante la causa per la quale egli necessità è dovuta esclusivamente alla sua poca voglia di lavorare. Benigni dice che la costituzione decreta la beneficenza per legge, quindi lo stato socialista RIDISTRIBUISE LE RICCHEZZE.. (mai sentito questo termine Devha?? è un modo raffinato per dire RUBA) attraverso la tassazione, poiche per legge noi non abbiamo la proprietà come diritto inalienabile, prende parte del frutto del nostro lavoro e lo regala al signor B che tralaltro va sotto il comune a lamentarsi che non è giusto che signor A abbia così tanto e lui no!

A me pare che la bibbia ti smentisce seccamente su questo punto, poi come fai a parlare di poca voglia di lavorare in una società in cui il capitale stesso manipola il lavoro ( e anche il tempo libero ), che problema hai se non tutti vogliono contribuire alla stessa maniera a una società che si basa sul consumo e sullo sfruttamento del prossimo? comunque questa cosa di Tommaso d' Aquino non c' entra nulla con il socialismo al massimo è solo far entrare piccoli elementi socialisti in una società capitalista, la propietà dipende da vari fattori, da come si sviluppa la scienza non si possono costruire dottrine chiare su cos' è la propietà e come dovrebbe essere in futuro

EDIT: Dov' è che viene detto che la propietà è un diritto divino?


Se nell'analogia qualche figlio del signor A diversamente dal padre e gli altri fratelli approfittasse della sua posizione e rubasse per ingordigia, davvero la soluzione sarebbe quella di togliere tutto a tutti e ridistribuire indiferenziatamente? Perchè questo è che propongono, non punire coloro che abusano... infatti coloro che abusano e fanno il cattivo e brutto tempo e influenzano su vasta scala l'equilibrio e benessere di molti (tutti conoscono i Rotschild ma tanti altri più o meno noti) sono sotto mentite spoglie, appartenenti ad ordini esoterici il cui scopo è portare, destabilizzando i sistemi, ad un Ordine Mondiale Socialista, la sintesi della loro dialettica hegeliana.

Teoricamente queste persone, se ne hanno abusato farebbero comunque parte della società capitalista perchè si sono arricchiti in essa


Ci ha informati che le cose peggioreranno, che in questo mondo i poveri (poichè non sono i figli di Dio che guidano gli eventi) ci saranno sempre, l'opposto di quello che il "vero socialismo" vuole convincerci che porterà se lo si lascerà dominare nel mondo.

Le cose possono peggiorare anche dopo il socialismo, anzi si avrà maggiore coscienza di dio e di satana, in una società capitalista si vive in modo mercificato, non si ha nemmeno la coscienza del migliore e del peggiore

Magazzinho
01-30-2013, 10:09 PM
Fascismo = capitalismo puro?
Cos'è il capitalismo? Che cosa è il fascismo e il nazismo e l'accumulo di capitali? Questa è la tua definizione? Pensavo che fosse qualcosa di un pochino più ampio... e cosa è il socialismo puro? è solo economia?
Dai Devha spremiti un pochino di più.

Parli di capitalismo etichettandolo con un termine che indica un sistema non solo economico ma anche ideologico e sociale. Fare il tifo non cambia la realtà delle cose Devha, io non devo convincere te che sei immerso nell'ideologia, sei schiavo della dialettica hegeliana che se non è rosso allora è nero. Non è scagliandoti contro un termine (capitalismo) che usi impropriamente, che cancelli quello che il socialismo templare ha fatto, sta facendo, è farà. Non chiedo voti per l'america dei Regan, dei Nixon, dei Bill Clinton, dei Bush, degli Obama... TUTTI TRADITORI DEL POPOLO AMERICANO, messi dal potere esoterico al governo per distruggere l'America e l'ideologia di libertà che rappresentava, l'unica nazione in cui l'uomo ha sperimentato una libertà mai avuta nella storia dell'umanità e di cui tu stesso godi; un paese in cui vige la Common Law, non la Legge canonica di diritto romano sulla quale tutte le democrazie europee massonico SOCIALISTE sono fondate... L'ha rivelato Benigni che la prima parte della costituzione è SOCIALISMO PURO è inutile che ti lagni ma è la realtà! E guarda caso Benigni parla di Dio nelle piazze delle chiese e sulla Rai non attraverso la Bibbia, ma attraverso la Divina Commedia del rosacrociano Dante...

Pensi che io attacchi il socialismo per dire che il sistema attuale è la sacra vacca d'oro da adorare? No.
ma una cosa sono le perversioni e alterazioni che un sistema può subire, un altra è se un sistema nasce e si sviluppa su false basi, valori, principi.
Dimmi tu chi sono i famelici borghesi, nel leggerti viene fuori che l'Urss ERA UNA DITTATURA CAPITALISTA perchè riceveva immissione di capitali, la gente aveva una casa, in America no... parla con persone che abitano nei paesi ex sovietici e fatti raccontare...non mi pare l'immigrazione sia stata dall'occidente alla Russia... se fosse stato come dici tu come mai migravano dalla Russia all'occidente? Perchè la Germania comunista era povera e quella occidentale benestante? Perchè la gente moriva per attraversare il muro e andare in occidente? Però la Russia ha mandato l'uomo sullo spazio... e dai! Fammi capire.
I gulag erano dei centri di collocazione, i lagher nazisti dei parchi gioco, ecco perchè si spartirono la Polonia, i comunisti collocavano lavoratori nei parchi nazisti... Chi ti dice che gli ebrei sono stati sterminati a questo punto Devha? Chi ti dice che sia esistita la seconda guerra mondiale? Sono esterrefatto, non hai basi, non verifichi le fonti, chi te la colora meglio ti intorta, basta spargere rumori e dubbi e tu ti ci butti... io non ho i tuoi dubbi devha sei tu che te li devi risolvere, di certo le tue argomentazioni non me ne fanno venire, se questo è il tuo intento.

Guarda cos'hai fatto, mi hai citato la Cina, Cuba, il Venezuela... hai detto tu stesso che vi sono legami tra questi regimi SOCIALISTI e i gesuiti, i massoni... Buon giorno!! E' quello che ti dico dall'inizio, il socialismo è una filosofia templare, gesuita, massonica... per questo troverai sempre questi elementi dietro. Non ti basta? In testa ti hanno messo l'utopia ma la realtà non è il mondo che sogni. Guarda Beppe Grillo... non è socialista il suo programma? e chi c'è dietro? La Casaleggio TEOSOFICA/massonica. Guarda Zeitgeist, non è socialista il loro programma? è marxismo PURO... e chi c'è dietro? Acharya S. una Teosofa, New Age, Maxwell, Krishnamurti, Tsarion... tutti teosofi... Ti stai dando per l'ennesima volta la zappa ai piedi. Cosa dicono questi guru su Gesù? Lo bestemmiano; cosa dicono le tue fonti, i tuoi filosofi socialisti che mi hai citato su Gesù? Lo bestemmiano... cambia la forma, ma la sostanza è la stessa. Non sai distinguere tra un sistema, qualsiasi esso sia, che è fatto di persone, quindi esposto ad alterazioni come quelle subite nel ramo economico che prevede libero mercato e accumulo di capitali, o anche di sistemi diversi come quelli socialisti, con le false basi su cui un sistema filosofico economico e politico nasce.

Tu continui a dirmi: "questo non è vero socialismo!", Devha io critico proprio quel "vero socialismo" a cui tu fai riferimento che per fortuna non abbiamo ancora subito! Lo critico alla base, ti ho fatto vedere alcune fonti da cui ha origine quel sistema, quindi se leggi quello che scrivo, rispondi a quello, dimostrami di avere perlomeno capito quello che ho scritto.

Mi rispondi citandomi dei link di siti che non sono minimamente fonte, ma il pensiero di qualcuno... Perseveri imperterrito ad essere autoreferenziale e a citarmi il pensiero di socialisti come Pier Paolo Pasolini quando è il socialismo l'oggetto della discussione. Mi puoi rispondere così quando io ti sto dimostrando che il socialismo puro è l'utopia massonica a cui anche Pasolini come te aderisce? Mi citi Pasolini, uno che nella sua vita ha dubbi su chi schierarsi e poi aderisce a Marx e Gramsci? e allora perchè non mi parli direttamente di Marx? Io sto parlando del sistema socialista e delle trappole che ha nelle sue filosofie base. Non hai affrontato un solo punto... pensi di portare la discussione sul piano di porta a porta? Tu Comunista, Tu fascista! no tu Capitalista!! Hai sbagliato sito Devha quì diamo informazione alternativa e non la trovi in edicola. Marx, il tuo paladino da dove tira fuori il suo trattato? da quale scuola? Ti ho linkato gli articoli in cui ne parlo non hai criticato nessun punto... ti ho dato riferimenti come hai chiesto, ti ho tracciato le sue ideologie a Tommaso D'Aquinio, ai templari e niente, fingi di non vedere.

Il capitalismo di cui ti lamenti non puoi negarlo è controllato da massoni SOCIALISTI!! Studiati le dottrine massoniche.
Ti lamenti del capitalismo e non sai che questo capitalismo è nelle mani di gente che lavora per portare quel socialismo "vero" che dici tu... ho parlato all'aria... mi fai ribadire le stesse cose e non rispondi a quello che scrivo.
Sei Marxista, l'ho capito, e ti senti toccato, ma affronta la cosa con obbiettività.

Quindi ti chiedo nuovamente:
Qual'è il VERO socialismo, il marxismo?
Rispondimi sul discorso dei DIRITTI UMANI
Perchè ogni sistema socialista dalla sua fondazione come filosofia alla sua messa in opera è pervaso da uomini aderenti a organizzazioni esoteriche?
Chi sono i famelici borghesi?

Magazzinho
01-31-2013, 12:18 AM
A me pare che la bibbia ti smentisce seccamente su questo punto

Beh devha la propaganda socialista dice che Gesù era un rivoluzionario, lo stesso che dicono i teosofi... ma che strano caso! Ora dimmi come mi smentisce, citazioni please (dalla Bibbia ovviamente)


poi come fai a parlare di poca voglia di lavorare in una società in cui il capitale stesso manipola il lavoro

Devha non comprendi un semplice esempio? non ti posso aiutare...


che problema hai se non tutti vogliono contribuire alla stessa maniera a una società che si basa sul consumo e sullo sfruttamento del prossimo?
Ok hai difficoltà a comprendere. Allora spiegaci: se uno non vuole impegnarsi, perchè si lamenta se qualcun altro raccoglie i frutti del suo lavoro? In che modo il signor A sfrutta il signor B se non gli ha chiesto nulla? Non lo vedi che hai capovolto le cose?Perchè lo stato deve intervenire e prendermi metà raccolto per darlo all'ubriacone che non ha voglia di fare nulla? Il mio esempio è semplice per far comprendere il principio alla base. E' ovvio che mano a mano che le cose diventano complesse è più difficile arrivare alla fonte del problema. Quindi Devha non mi bloccare su queste cose altrimenti ti mollo... accendi la testa e fammi obiezioni inerenti al discorso.


comunque questa cosa di Tommaso d' Aquino non c' entra nulla con il socialismo al massimo è solo far entrare piccoli elementi socialisti in una società capitalista, la propietà dipende da vari fattori, da come si sviluppa la scienza non si possono costruire dottrine chiare su cos' è la propietà e come dovrebbe essere in futuro

Si va bene autoconvinciti... chiudi gli occhi, non guardare che potresti scoprire che sei vittima di un inganno... Tommaso D'Aquinio non è mai esistito, ripetilo per una mezz'oretta così sparisce.


Dov' è che viene detto che la propietà è un diritto divino?

La proprietà è alla base della libertà individuale e dell'autodeterminazione. La sua eliminazione presuppone necessariamente un entità terza (lo stato) che controlla tutto... e tu sei convinto che sarai tu e il popolo a controllare questo organismo? Sogna!

Dio dà la terra in dominio all'uomo:

Genesi 1:26 Poi DIO disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame e su tutta la terra, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». 27 Così DIO creò l'uomo a sua immagine; lo creò a immagine di DIO; li creò maschio e femmina. 28 E DIO li benedisse; e DIO disse loro: «Siate fruttiferi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela, e dominate sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo e sopra ogni essere vivente che si muove sulla terra».

Dopo il peccato l'uomo non ha più accesso al giardino dell'Eden, dove Dio non fa mancare nulla ed è costretto a lavorare duro per sostenersi (sbaglio o l'utopia socialista vuole creare l'Eden in terra con Mamma stato che si sostituisce a Dio?):

Genesi 3:19 mangerai il pane col sudore del tuo volto,

per tutto l'antico testamento caro Devha abbiamo le persone che lavorano per sostenersi, si moltiplicarono, occuparono le terre e queste venivano SUDDIVISE ai discendenti... ogniuno si sosteneva dal suo lavoro e c'era chi accresceva la sua ricchezza e chi cadeva in miseria, chi aveva grandi pascoli, chi nulla ed era dipendente, chi sceglieva di servire un benestante nei suoi possedimenti per tot anni. Sbaglio o Israele venne suddivisa per numero di tribù e ad ogniuna di esse venne dato in PROPRIETA' un territorio ed ai cittadini delle proprietà private? Sbaglio o c'era chi prosperava di più e chi di meno nell'Israele di Dio? Sbaglio o ogniuno si guadaganava col suo lavoro la casa e si comprava le sue bestie? Sbaglio o le proprietà avevano un valore e potevano essere vendute? Sbaglio o Dio dà un regolamento a riguardo su come stabilire il valore? Leggiti Levitico.
Sbaglio o Gesù affermò:

Marco 14,3-9

Il convito di Betania
3 Ora egli, trovandosi a Betania in casa di Simone il lebbroso, mentre era a tavola, entrò una donna con un vaso di alabastro di olio profumato di autentico nardo, di grande valore; or ella, rotto il vaso di alabastro, glielo versò sul capo. 4 Alcuni si sdegnarono fra di loro e dissero: «Perché tutto questo spreco di olio? 5 Poiché si poteva vendere quest'olio per più di trecento denari e darli ai poveri». Ed erano indignati contro di lei. 6 Ma Gesù disse: «Lasciatela fare; perché le date fastidio? Ella ha compiuto una buona opera verso di me. 7 Perché i poveri li avrete sempre con voi; e quando volete, potete far loro del bene; ma non avrete sempre me.

Hai capito Devha che la tua è e rimarra un utopia? i poveri ci saranno sempre... mi opare che sarà Gesù a ristabilire quel mondo perfetto delle origini quando tornerà, non l'utopia di Marx.. il falso giardino il cui dio è Lucifero. Non ci arriveremo mai al socialismo "vero", la sua implementazione avrà costi umani altissimi e già li vediamo. gesù dice "quando volete potrete far del bene ai poveri. La costituzione socialista "vera" italiana (la prima parte) Benigni ci informa che impone per legge la solidarietà! Siamo agli antipodi della libertà, agli antipodi dell'insegnamento di Gesù alla dottrina cattolica di Tommaso D'Aquinio, perchè puoi obbligare qualcuno a dare del suo solo se quel qualcuno non ha come diritto fondamentale la proprietà di nulla. Mi fai un esempio biblico in cui qualcuno è obbligato a donare le sue ricchezze guadagnate col sudore della fronte a terzi, sottraendolo quindi alla propria famiglia?


Teoricamente queste persone, se ne hanno abusato farebbero comunque parte della società capitalista perchè si sono arricchiti in essa
Ma che risposta è mai questa? Dove vivi Devha? Viviamo in questo mondo, il tuo non esiste, e anche se lo volessi implementare dovresti fare i conti con la vita reale questa, non quella dei sogni; e in questa vita c'è gente che ha sudato sangue per avere quello che ha. Chi sei tu per andare da chicchessia che ha 3 case perchè si è rotto il culo una vita, non ha sputtanato soldi in svaghi inutili, in vizi, che è stato parsimonioso e dirgli dammi una casa perchè non ce l'ho.. tu ne hai tre... Chi sei?? Cosa vuoi tu e il tuo socialismo alla Robin Hood campato in aria? Chi sei tu per guardare nel piatto dell'altro? Perchè Dio ordina:

Esodo 20: comandamento 10° Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare sua moglie, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.

Perchè ha dato questo comandamento Dio se non per regolamentare il nostro atteggiamento nei confronti delle disparità che in questo mondo sussisteranno sempre? Vuoi davvero un Eden marxista (un Venus Project per intenderci che è puro Marxismo)? La promessa che Gesù ci fa di " andare a preparare un luogo per noi affinchè possiamo stare con Lui" non ti basta?. Questo comandamento ti smentisce. Nel socialismo "vero" in teoria tutti hanno tutto alla pari. In Apocalisse 18 si dice che quando Gesù tornerà ci saranno ancora i commerci e coloro che si arricchiscono, quindi mi dispiace per te Devha ma la tua utopia socialista rimarrà tale fino alla fine... non avremo mai una società stile Eden in terra, l'utopia è la trappola per polli, se si raccontasse la verità come potrebbe esserci la manipolazione?


Apocalisse 18: 9 "Ahi! ahi! Babilonia, la gran città, la potente città! Il tuo giudizio è venuto in un momento!" 11 I mercanti della terra piangeranno e faranno cordoglio per lei, perché nessuno compra più le loro merci: 12 oro, argento, pietre preziose, perle, lino pregiato, porpora, seta, scarlatto, ogni varietà di legno odoroso, ogni varietà di oggetti d'avorio e di legno preziosissimo, bronzo, ferro, marmo, 13 cannella, spezie, profumi, unguenti, incenso, vino, olio, fior di farina, grano, buoi, pecore, cavalli, carri e persino i corpi e le anime di uomini. 14 I frutti che l'anima tua desiderava sono andati lontani da te; tutte le cose delicate e sontuose sono perdute per te e non si troveranno mai più. 15 I mercanti di queste cose che sono stati arricchiti da lei se ne staranno lontani per timore del suo tormento, piangeranno e faranno cordoglio dicendo: 16 "Ahi! ahi! La gran città ch'era vestita di lino fino, di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle! In un attimo una ricchezza così grande è stata distrutta". 17 Tutti i piloti, tutti i naviganti, i marinai e quanti trafficano sul mare se ne staranno lontano 18 e vedendo il fumo del suo incendio esclameranno: "Quale città fu mai simile a questa grande città?" 19 E si getteranno della polvere sul capo e grideranno, piangeranno e faranno cordoglio dicendo: "Ahi! ahi! La gran città nella quale tutti quelli che avevano navi in mare si erano arricchiti con la sua opulenza! In un attimo è stata ridotta a un deserto".

Qui in questi passi per Babilonia si intende non la Babilonia storica ma quella spirituale (quella che incorpora quei valori e dottrine e credo che furono della babilonia storica), la nostra civiltà; e poi continua..

20 Rallègrati, o cielo, per la sua rovina! E voi, santi, apostoli e profeti, rallegratevi perché Dio, giudicandola, vi ha reso giustizia».
21 Poi un potente angelo sollevò una pietra grossa come una grande macina, e la gettò nel mare dicendo: «Così, con violenza, sarà precipitata Babilonia, la gran città, e non sarà più trovata. 22 In te non si udranno più le armonie degli arpisti, né dei musicisti, né dei flautisti, né dei sonatori di tromba; né sarà più trovato in te artefice di qualunque arte, e non si udrà più in te rumore di macina. 23 In te non brillerà più luce di lampada, e non si udrà più in te voce di sposo e di sposa; perché i tuoi mercanti erano i prìncipi della terra e perché tutte le nazioni sono state sedotte dalle tue magie. 24 In lei è stato trovato il sangue dei profeti e dei santi e di tutti quelli che sono stati uccisi sulla terra».

Quì abbiamo anche il riferimento a Gesù (la pietra grossa) che ci riporta al sognio della statua di Daniele colpita ai piedi da un macigno (Gesù), il suo secondo ritorno


Le cose possono peggiorare anche dopo il socialismo, anzi si avrà maggiore coscienza di dio e di satana, in una società capitalista si vive in modo mercificato, non si ha nemmeno la coscienza del migliore e del peggiore

Devha, i valori ce li da Dio, non il trattato di Marx, non un sistema socio economico umano, e i valori di Dio sono antecedenti a qualsiasi sistema umano, quindi dovrebbero costituirne la base.. che ci sia il capitalismo, che ci sia il comunismo, la monarchia e quello che vuoi... Se un sistema si scontra con i valori di Dio è marcio alla base. Un sistema che sostituisce la legge di Dio con i diritti umani è sbagliato nel profondo, alla radice, e non può produrre buon frutto.
Dio ci ha detto IN ANTICIPO con le profezie cosa ci aspetta, sai già cosa accadrà e tu continui a fantasticare e desiderare l'Eden in terra fatto dagli uomini in cui la legge di Dio è cancellata!

Sei inprigionato in una gabbia mentale incantato dall'utopia!

PizdaPal
01-31-2013, 10:25 AM
Il capitalismo di cui ti lamenti non puoi negarlo è controllato da massoni SOCIALISTI!! Studiati le dottrine massoniche.
Ti lamenti del capitalismo e non sai che questo capitalismo è nelle mani di gente che lavora per portare quel socialismo "vero" che dici tu... ho parlato all'aria... mi fai ribadire le stesse cose e non rispondi a quello che scrivo.
Sei Marxista l'abbiamo capito, ti senti toccato ma affronta la cosa con obbiettività.


A parte che persino Marx diceva di non essere marxista, ora non che non abbia argomentazioni a cui rispondere a tutto quello che hai detto, ma molti dei discorsi qui affrontati dipendono da qual' è l' origine del socialismo, mi puoi dare delle fonti che mi permettono di arrivare a capire che il socialismo deriva sin dall' origine dalla massoneria? come ci arrivo? devo capire la simbologia? così controllo e vedo se hai ragione tu e la finisco qui, altrimenti torno a rispondere a tutto quello che hai detto

Magazzinho
01-31-2013, 10:55 AM
A parte che persino Marx diceva di non essere marxista, ora non che non abbia argomentazioni a cui rispondere a tutto quello che hai detto, ma molti dei discorsi qui affrontati dipendono da qual' è l' origine del socialismo, mi puoi dare delle fonti che mi permettono di arrivare a capire che il socialismo deriva sin dall' origine dalla massoneria? come ci arrivo? devo capire la simbologia? così controllo e vedo se hai ragione tu e la finisco qui, altrimenti torno a rispondere a tutto quello che hai detto

La simbologia? Se tu vuoi vedere Devha apri gli occhi, ti ho citato Tommaso D'aquinio e hai chiuso gli occhi. Allora, nemmeno Lutero si definiva luterano ma cristiano, quindi tracciava la sua conoscenza e i suoi insegnamenti alle Scritture.
Adesso elencami i punti fondamentali del tuo socialismo vero e dimmi da dove li prendi... così ragioniamo attorno all'origine delle filosofie alla base di quei punti e vediamo quale scuola li ha partoriti.. è dall'inizio che critico il vero socialismo, che ne traccio la sua origine attraverso le sue filosofie base e che ti chiedo di parlarmi del "vero" socialismo che hai sempre in bocca ma che non esponi mai.

Poi Devha, per rispondere a tutto a vanvera giusto per dare una risposta, non rispondere che è meglio. Ti ho elencato alcuni punti su cui voglio risposte, non mi hai risposto prendiamone allora uno e rispondi a quello: Qual'è il vero socialismo, quali sono le fonti del vero socialismo, quali sono i punti fondamentali del vero socialismo quali sono i valori del vero socialismo

PizdaPal
02-01-2013, 07:00 PM
La simbologia? Se tu vuoi vedere Devha apri gli occhi, ti ho citato Tommaso D'aquinio e hai chiuso gli occhi


Solo perchè Tommaso d' Aquino ha detto quello ha inventato lui il socialismo?




Poi Devha, per rispondere a tutto a vanvera giusto per dare una risposta, non rispondere che è meglio.

Almeno lo faccio senza usare un linguaggio scenografico e persuasivo




ma una cosa sono le perversioni e alterazioni che un sistema può subire, un altra è se un sistema nasce e si sviluppa su false basi, valori, principi.

Io ritengo che è proprio il sistema che è nato con false basi, valori e principi, leggendo il trattato di Marx si capisce che il signoraggio bancario è un problema vecchio e depistante se lo si considera la causa principale di tutti i problemi


se era come dici tu come mai migravano dalla Russia all'occidente?

Perchè erano attratti dallo stile di vita occidentale, un bisogno però artificialmente indotto dai media occidentali


Perchè la germania comunista era povera e quella occidentale benestante?

Il sistema sovietico si interessava poco degli altri paesi


? Perchè la gente moriva per attraversare il muro e andare in occidente?

Quando accadeva? io ho comunque ho detto che il periodo d' oro c' è stato solo per un periodo dopo la seconda guerra mondiale, con Stalin


Chi ti dice che sia esistita la seconda guerra mondiale? Sono esterrefatto, non hai basi, non verifichi le fonti, chi te la colora meglio ti intorta, basta spargere rumori e dubbi e tu ti ci butti... questa è la prova che sei senza basi, nemmeno tu lo sai se quello che sai è vero.....

Ho detto che cì è stato solo un libro inchiesta che ha parlato dei gulag, la russia è un paese grande come mai non ne sono usciti altri?


Non sai distinguere tra un sistema, qualsiasi esso sia, che è fatto di persone, quindi esposto ad alterazioni come quelle subite nel ramo economico che prevede libero mercato e accumulo di capitali, o anche di sistemi diversi come quelli socialisti, con le false basi su cui un sistema filosofico economico e politico nasce.

Il sistema capitalista può subire alterazioni ( che è sempre quello i capitalisti fanno credere per preservare il loro sistema) però quello socialista no è corrotto nelle basi



Ma che risposta è mai questa? Dove vivi Devha? Viviamo in questo mondo, il tuo non esiste, e anche se lo volessi implementare dovresti fare i conti con la vita reale questa, non quella dei sogni; e in questa vita c'è gente che ha sudato sangue per avere quello che ha. Chi sei tu per andare da chicchessia che ha 3 case perchè si è rotto il culo una vita, non ha sputtanato soldi in svaghi inutili, in vizi, che è stato parsimonioso e dirgli dammi una casa perchè non ce l'ho.. tu ne hai tre... Chi sei?? Cosa vuoi tu e il tuo socialismo alla Robin Hood campato in aria? Chi sei tu per guardare nel piatto dell'altro? Perchè Dio ordina:

Esodo 20: comandamento 10° Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare sua moglie, né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.


Non era abolita la legge con il nuovo testamento? anche se molte correnti i 10 comandamenti sono ancora validi per me non lo sono ( ciò non vuol dire che non li applico ma non valgono per me in senso assoluto, altrimenti anche tu dovresti rifiutare di utilizzare immagini per le cose sacre ) renditi conto che stai criticando il socialismo con gli occhi di una capitalista, tanto tutti i valori attuali li ha creati la società capitalista, la casa non è altro che insieme di materiali, quelle attuali non sono certo le migliori per quanto riguarda materiali, impatto ambientale ( in un libro che parlava di teosofia avevo letto che da quando c' è l' urbanizzazione a causa del cemento armato non ci sono più gli elementali, ciò indica una perdita di contatto con il creatore ), resistenza, è ovvio che il socialismo risolverebbe il problema alla radice non con valori che ha generato la stessa società capitalista




Apocalisse 18: 9 "Ahi! ahi! Babilonia, la gran città, la potente città! Il tuo giudizio è venuto in un momento!" 11 I mercanti della terra piangeranno e faranno cordoglio per lei, perché nessuno compra più le loro merci: 12 oro, argento, pietre preziose, perle, lino pregiato, porpora, seta, scarlatto, ogni varietà di legno odoroso, ogni varietà di oggetti d'avorio e di legno preziosissimo, bronzo, ferro, marmo, 13 cannella, spezie, profumi, unguenti, incenso, vino, olio, fior di farina, grano, buoi, pecore, cavalli, carri e persino i corpi e le anime di uomini. 14 I frutti che l'anima tua desiderava sono andati lontani da te; tutte le cose delicate e sontuose sono perdute per te e non si troveranno mai più. 15 I mercanti di queste cose che sono stati arricchiti da lei se ne staranno lontani per timore del suo tormento, piangeranno e faranno cordoglio dicendo: 16 "Ahi! ahi! La gran città ch'era vestita di lino fino, di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle! In un attimo una ricchezza così grande è stata distrutta". 17 Tutti i piloti, tutti i naviganti, i marinai e quanti trafficano sul mare se ne staranno lontano 18 e vedendo il fumo del suo incendio esclameranno: "Quale città fu mai simile a questa grande città?" 19 E si getteranno della polvere sul capo e grideranno, piangeranno e faranno cordoglio dicendo: "Ahi! ahi! La gran città nella quale tutti quelli che avevano navi in mare si erano arricchiti con la sua opulenza! In un attimo è stata ridotta a un deserto".

Immaginati come sarebbe stato il mondo senza la borghesia, ci sarebbe stato il socialismo ma quei mestieri non sarebbero scomparsi


Qual'è il vero socialismo, quali sono le fonti del vero socialismo, quali sono i punti fondamentali del vero socialismo quali sono i valori del vero socialismo

L' ho già in parte detto, utilizzo delle analisi di Marx come punto di partenza per le analisi economiche, anche se si pensa che esistevano già prima ma la differenza rispetto a prima è che le sue avevano anche un fine politico, per questo rifiuto di marx per alcune sue analisi politiche come ad esempio la violenza, la rivoluzione ( anche se non si può escluderla del tutto ) , utilizzo della migliore scienza e tecnica in un dato momento, l' economia ( ma in gran parte anche le altre scienze ) sono al servizio della classe dominante ( come sempre è stato nella storia del capitalismo ) ,
accessibilità alle materie prime e ai macchinari, utilizzo della prassi ( quindi se è possibile anche della politica ) per sconfiggere il capitalismo,
anche le costituzioni ( almeno quelle degli ultimi secoli ) sono legate alla società capitalista tuttavia anch' io credo che in quella italiana ci sono elementi socialisti, quindi può essere un punto di partenza se venisse veramente applicata ( cosa che però non accade nella società attuale )

Magazzinho
02-01-2013, 08:18 PM
Solo perchè Tommaso d' Aquino ha detto quello ha inventato lui il socialismo?
Mi chiedevi evidenze, te ne ho date... se non ci arrivi pazienza altri ci arriveranno, magari ci arriverai più avanti quando farò i post, non so che dirti di più




Almeno lo faccio senza usare un linguaggio scenografico e persuasivo
Se riconosci che c'è persuasione forse è perchè dentro di te intravedi che il tuo mondo vacilla




Io ritengo che è proprio il sistema che è nato con false basi, valori e principi

Quali sarebbero?




Perchè erano attratti dallo stile di vita occidentale, un bisogno però artificialmente indotto dai media occidentali

Media occidentali nelle nazioni sovietiche? Sei fuori di testa, inventane un altra.. mi faccio sparare per un MC Donalds? dai Devha i media erano tutti controllati è vigeva la propaganda in entrambe le nazioni.. non rispondere senza un minimo di obbiettività




Il sistema sovietico si interessava poco degli altri paesi
Perchè in Russia facevano la fila per mangiare?


Quando accadeva? io ho comunque ho detto che il periodo d' oro c' è stato solo per un periodo dopo la seconda guerra mondiale, con Stalin

Periodo d'oro? Cosa succedeva se uno si alzava e diceva di essere contro il sistema comunista?




Ho detto che cì è stato solo un libro inchiesta che ha parlato dei gulag, la russia è un paese grande come mai non ne sono usciti altri?


Esatto chieditelo e trova una risposta... I Gulag sono esistiti o no? Cosa raccontano i sopravvissuti?



Il sistema capitalista può subire alterazioni ( che è sempre quello i capitalisti fanno credere per preservare il loro sistema) però quello socialista no è corrotto nelle basi

Leggi bene ho detto anche i modelli socialisti. E' ovvio infatti che il comunismo marxista non è stato mai realizzato fino in fondo (per fortuna) perchè mancava il Know How per implementarlo efficacemente... ma ora, con la tecnologia di oggi pochi possono controllare molti... che midici, cosa succede in un sistema in cui non ho nessun diritto costituzionale di proprietà e per lo stato io sono uno diciamo "indesiderato"? Possono prendermi e spostarmi a loro piacimento e mettermi nei bellissimi centri di rieducazione magari.. tanto cosa cambia, una proprietà vale l'altra no?



Non era abolita la legge con il nuovo testamento? anche se molte correnti i 10 comandamenti sono ancora validi per me non lo sono ( ciò non vuol dire che non li applico ma non valgono per me in senso assoluto, altrimenti anche tu dovresti rifiutare di utilizzare immagini per le cose sacre ) [ Ma Devha non sai che alla croce è stata abolita la LEGGE MOSAICA NON I 10 COMANDAMENTI. Infatti questi ultimi erano posti entro l'Arca dell'Alleanza, i secondi erano tenuti fuori ma dovresti approfondire meglio prima di rispondere] renditi conto che stai criticando il socialismo con gli occhi di una capitalista, tanto tutti i valori attuali li ha creati la società capitalista, la casa non è altro che insieme di materiali, quelle attuali non sono certo le migliori per quanto riguarda materiali, impatto ambientale ( in un libro che parlava di teosofia avevo letto che da quando c' è l' urbanizzazione a causa del cemento armato non ci sono più gli elementali, ciò indica una perdita di contatto con il creatore ), resistenza, è ovvio che il socialismo risolverebbe il problema alla radice non con valori che ha generato la stessa società capitalista

I valori attuali li ha creatila società capitalista... mmm bene, quindi anche i tuoi valori socialisti! Devha, Tu vuoi dare il controllo di ogni cosa ad uno pseudo governo mondiale che non ti conosce, che non glie ne può fregare meno di te. Un manipolo di illuminati teosofi che ti hanno detto che non c'è più contatto con il creatore a causa del cemento?? Ma ti senti? Siamo alla teosofia, al paganesimo puro e neghi l'origine occulta del socialismo? Certo Devha che tu hai perso contatto con il Creatore, perchè il tuo Creatore (che è quello teosofico) è la Natura Stessa, è Gaia, Madre Natura... ovviamente se metti del cemento tra te è "la natura" come Avatar insegna, e come se cementifichi l'antennina stile snorkis degli Avatar che non potrebbero interconnettere il loro ingresso USB con l'animale etc.
Ovviamente tu sei dentro la teosofia ed infatti consideri questa era come l'era materialistica e coincide col cristianesimo, l'era dei pesci, ed ora che siamo nella Nuova Era quella dell'Acquario, della spiritualità ecco il risveglio della coscienza globale etc etc... Devha sei dentro l'astroteologia babilonese, ma non lo comprendi perchè non hai la piena panoramica delle cose... Leggiti i libri della Blavatsky, della Bailey, vedrai che ti sentirai molto in sintonia.

I valori cristiani sussistono dalla fondazione del mondo, dov'era il capitalismo?... Possiamo rinunciare alla proprietà certo, e affidare tutto ad un fantomatico governo centrale, ma a prezzo della libertà... tu sei già schiavo, vuoi che la tua vita venga gestita da altri... hai paura di prenderti le tue responsabilità e di guadagnare dal sudore della tua fronte e per questo ti rifugi nella gonnella di mamma stato, che oggi ti impoverisce per renderti dipendente dai suoi sussidi e dai suoi signorotti, che ti avvelena per renderti dipendente dal suo sistema sanitario, che ti illude che se le cedi tutto non avrai bisogno di niente... Punti di vista differenti, a Marx scelgo Gesù, pur sapendo che col Marxismo non c'è spazio per Gesù.



Immaginati come sarebbe stato il mondo senza la borghesia, ci sarebbe stato il socialismo ma quei mestieri non sarebbero scomparsi

Ascoltati... hai appena sentito un passo che stabilisce che non esisterà mai la tua utopia, e mi dici di sognare.... io ti dico SVEGLIATI! Col socialismo non esiste la legge di Dio, ma la legge dell'uomo, meglio morto!
Chi è la Borghesia? e rispondi per una volta...



L' ho già in parte detto, utilizzo delle analisi di Marx come punto di partenza per le analisi economiche, anche se si pensa che esistevano già prima ma la differenza rispetto a prima è che le sue avevano anche un fine politico, per questo rifiuto di marx per alcune sue analisi politiche come ad esempio la violenza, la rivoluzione ( anche se non si può escluderla del tutto ) , utilizzo della migliore scienza e tecnica in un dato momento, l' economia ( ma in gran parte anche le altre scienze ) sono al servizio della classe dominante ( come sempre è stato nella storia del capitalismo ) ,
accessibilità alle materie prime e ai macchinari, utilizzo della prassi ( quindi se è possibile anche della politica ) per sconfiggere il capitalismo,
anche le costituzioni sono legate alla società capitalista tuttavia anch' io credo che in quella italiana ci sono elementi socialisti, quindi può essere un punto di partenza se venisse veramente applicata ( cosa che però non accade nella società attuale )

Dimmele non scappare.. I maestri della rivoluzione sono i Gesuiti. quando senti la parola rivoluzione sai che dietro ci sono loro. Tutte le costituzioni figlie della rivoluzione francese a parte quella Americana sono socialiste nella parte fondamentale primo perchè quelle costituzioni le hanno fatte i massoni, secondo perchè la massoneria è il braccio esoterico del Vaticano e nel Vaticano nessuno ha proprieta' mio caro Devha e non è forse quello che è il comunismo? Ecco perchè tu dicevi che il cristianesimo rispecchiava meglio i valori cristiani...emmm cidiamo la bene: i valori cattolici come Tommaso D'Aquinio insegna. Non vedi che ordini come i Templari o i Gesuiti sono ordine in cui fanno voto di povertà, ma non gli manca mica nulla. Hanno gli alloggi, il mangiare, i mezzi, sono accuditi dall'organizzazione stessa. Non è forse Marxismo?
Ti convincono che tu sei al controllo, ma dietro al tuo utopico governo popolare chi c'è?
Il Vaticano non sopporta che noi siamo gli artefici del nostro destino, che ci arricchiamo onestamente, perchè la loro politica è che bisogna essere poveri per fare la volontà di Dio... e Tommaso D'Aquinio lo insegna assieme alla storia dei beni come comunione universale... Se sono di tutti serve un autorità che inforzi questa legge.
Ora per curiosità vatti a leggere questo commento di un cattolico quì (http://www.stampalibera.com/?p=58989&cpage=1#comment-93488). Attento a quello che dice!
La nostra costituzione SOCIALISTA riconosce al Vaticano la restituzione dei beni confiscatigli... Non vedi il connubbio, non vedi che non esiste un solo programma protestante in prima serata nei paesi tradizionalmente cattolici, e col socialismo la parola protestante verrà epurata.

Quindi c'è bisogno di una tribolazione mio caro Devha se vogliamo privare le persone dei beni che hanno sudato per avere... ed i beni hanno valore non solo materiale, ma anche sentimentale, perchè si è cresciuti in un posto, perchè portano a mente ricordi, storie, perchè sono il premio di un impegno... Dio certo ci insegna a odiare il mondo ovvero a mettere Gesù sopra ogni cosa anche materiale. Ad esempio la ricchezza, l'essere ricco di per sè non è un male, l'amore per la ricchezza è invece idolatria. La ridistribuzione socialista è un termine sotitutivo per RUBARE! E' così che stanno implementando il socialismo, Creando crisi, individuando un capro espiatorio (i borghesi), imponendo tassazione come soluzione per redistribuire, togliere a chi ha (rubare) per dare a chi ha meno (compresi coloro che non hanno fatto nulla per avere qualcosa). La società che paventi è una prigione... Non li vedi gli uccellini in gabbia? Hanno quello che gli serve per vivere, sono protetti dai rapaci feroci... l'unica cosa è che hanno dovuto rinunciare alla libertà!
Devha smetti di sognare scappa dal pianeta Avatar e torna nel mondo reale il cui vero problema è la morte e solo con Gesù puoi sconfiggerla. Tu non sai se domani sei vivo, come ogniuno di noi e vivi nei sogni? Ha proprio ragione il video teosofico della Casaleggio "Prometheus (http://www.youtube.com/watch?v=wfCe02Np5nY)" quando parla degli Avatar terrestri.

Ciao

PizdaPal
02-01-2013, 09:58 PM
Se riconosci che c'è persuasione forse è perchè dentro di te intravedi che il tuo mondo vacilla


Persuasione

http://it.wikipedia.org/wiki/Persuasione_%28comunicazione%29


Quali sarebbero?

Manipolazione della realtà, uccisione di tutte le alternative, mercificazione delle vite, occultamento dei mezzi di produzione, sfruttamento e altre ancora che se le dicessi non finirei più


Dimmele non scappare.. I maestri della rivoluzione sono i Gesuiti. quando senti la parola rivoluzione sai che dietro ci sono loro. Tutte le costituzioni figlie della rivoluzione francese a parte quella Americana sono socialiste nella parte fondamentale primo perchè quelle costituzioni le hanno fatte i massoni, secondo perchè la massoneria è il braccio esoterico del Vaticano e nel Vaticano nessuno ha proprieta' mio caro Devha e non è forse quello che è il comunismo? Ti convincono che tu sei al controllo, ma dietro al tuo utopico governo popolare chi c'è? Il Vaticano non sopporta che noi siamo gli artefici del nostro destino, che ci arricchiamo onestamente, perchè la loro politica è che il povero è nella grazia di Dio e Tommaso D'Aquinio insegna assieme alla comunione dei beni... Non vuoi proprio vedere allora.. La nostra costituzione SOCIALISTA riconosce al Vaticano la restituzione dei beni confiscatigli... Non vedi il connubbio, non vedi che non esiste un solo programma protestante in prima serata nei paesi tradizionalmente cattolici, e col socialismo la parola protestante verrà epurata.

Gesù è nato povero e si rivolgeva in gran parte ai poveri.




Quindi c'è bisogno di una tribolazione mio caro Devha se vogliamo privare dlle persone dei beni che hanno sudato per avere... ed i beni hanno valore non solo materiale, ma anche sentimentale, perchè si è cresciuti in un posto, perchè portano a mente ricordi, storie, perchè sono il premio di un impegno... la società che paventi è una prigione... Non li vedi gli uccellini in gabbia? Hanno quello che gli serve per vivere, sono protetti dai rapaci feroci... l'unica cosa è che hanno dovuto rinunciare alla libertà!


Ma quale tribolazione, il sistema che difendi è questo

http://sphotos-b.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-prn1/149320_491561770890475_1511910479_n.jpg


Devha smetti di sognare scappa dal pianeta Avatar e torna nel mondo reale il cui vero problema è la morte e solo con Gesù puoi sconfiggerla. Tu non sai se domani sei vivo, come ogniuno di noi e vivi nei sogni? Ha proprio ragione il video teosofico della Casaleggio "Prometheus" quando parla degli Avatar terrestri.

Le dottrine luciferine non hanno niente a che fare con il socialismo, ma poi gesù stesso era socialista non lo capisci? ci sono molti passi che lo dicono che non riporto perchè un solo passo non rende bene l' idea, dici tu stesso che il problema vero è la morte e solo con gesù puoi sconfiggerla, quindi la propietà è un probelma insignificante rispetto a essa

Magazzinho
02-01-2013, 11:05 PM
Persuasione

http://it.wikipedia.org/wiki/Persuas...municazione%29 (http://it.wikipedia.org/wiki/Persuasione_%28comunicazione%29)

Io utilizzo la persuasione delle argomentazioni, quindi puoi stare tranquillo


Manipolazione della realtà, uccisione di tutte le alternative, mercificazione delle vite, occultamento dei mezzi di produzione, sfruttamento e altre ancora che se le dicessi non finirei più

Quale realtà, quella socialista? Sbaglio o puoi esprimere le tue idee liberamente? Vai e fallo a Cuba! Vedi il fatto che tu trovi del male in un sistema è dovuto al fatto che il male è nel mondo e esistono le persone malvage. In un ipotetico sistema marxista le persone malvage esisteranno ugualmnete ed il male emergerà in forma differente. Quindi il tuo atteggiamento è oltre che spregiudicatamente ideologico, infantile e superficiale, come se tu SAPESSI attraverso la sfera di cristallo che col marxismo il male non esisterà. molto Zeitgesit.. sei esattamente entro la loro ottica e guarda caso sono teosofi, Volevi prove dell'origine esoterica del socialismo? Te ne sto dando vagonate.


Gesù è nato povero e si rivolgeva ai poveri.

Errato:
2Corinzi 8,9 Voi conoscete infatti la grazia del Signor nostro Gesù Cristo il quale, essendo ricco, si è fatto povero per voi, affinché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà.

Gesù era artigiano o sbaglio? Gesù si è rivolto a tutti coloro che accettavano la sua parola, ricchi e poveri,... continui con l'idea cattolica delle cose, leggi come la pensano quì (http://www.stampalibera.com/?p=58989&cpage=1#comment-93488).



Ma quale tribolazione, il sistema che difendi è questo

Come posso difendere il sistema che hai ritratto nella foto? Sbaglio o il libero mercato permette a tutti il libero accesso alle merci, all'acqua al cibo, ai beni... Non mi risulta fosse così durante il comunismo... mi ricordo lunghe file per un piatto di minestra... informati.

Il povero bambino africano che ritrae l'immagine è vittima dei capitalisti SOCIALISTI massoni che creano il problema per arrivare alla loro sintesi. E' evidente che esistono le multinazionali erraffa tutto, la colpa non è del libero mercato, la colpa è della manipolazione forzata del libero mercato. Infatti i leader europei e mondiali sono tutti templari SOCIALISTI, fattene una ragione. Chi appartiene ad una loggia negli alti gradi è socialista, l'utopia massonica è l'utopia marxista, e tu questo non lo accetti, perchè sei servo dell'ideologia. I rockefeller, i Rotschild che sono concausa della povertà africana sono socialisti, guarda le loro fondazioni apri gli occhi.



Le dottrine luciferine non hanno niente a che fare con il socialismo, ma poi gesù stesso era socialista non lo capisci? ci sono molti passi che lo dicono che non riporto perchè un solo passo non rende bene l' idea, dici tu stesso che il problema vero è la morte e solo con gesù puoi sconfiggerla, quindi la propietà è un probelma insignificante rispetto a essa

Ma si ripetilo a tipo mantra, autoconvinciti, il marxismo di Zeitgeist è portato avanti da adoratori di Lucifero, il socialismo di grillo è spinto dai teosofi adoratori di Lucifero della Casaleggio Associati.. guardati Gaia (http://www.youtube.com/watch?v=9mYgbCW8XNA)e Prometheus.

(http://www.youtube.com/watch?v=wfCe02Np5nY)Gli Indignados sono un movimento socialista che si rifà al concetto cattogesuita di rivoluzione e il loro simbolo V for Vendetta (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?144-V-for-Vendetta-o-per-Vaticano&p=378&viewfull=1#post378) espone la filosofia luciferina di Alan Moore che anima il movimento... Non hai un singolo esempio di comunismo che salito al potere abbia portato benessere.. Chiudi gli occhi e non guardare.

Gesù non era socialista, Gesù era il figlio di Dio e ha insegnato: DAI A CESARE QUEL CHE è DI CESARE, non fai la rivoluzione! Quindi dai a Cesare (il papa) quello che è suo e a Dio quello che è di Dio.
Come la mettiamo con la CARTA DEI DIRITTI UMANI? davvero Gesù ha rinunciato alla legge di Dio che è opposta alla carta dei diritti umani socialisti? I socialisti rubano ai ricchi per dare ai poveri. La legge di Dio dice: NON RUBARE!!

Ora citami Gesù senza decontestualizzarlo e vediamo se era socialista....

La libera proprietà come garanzia di libertà di autodeterminazione dall'intrusione di un organismo centrale è fondamentale per poter vivere e prosperare secondo coscienza. Nel Vaticano abbiamo il Marxismo: tutto è dell'organizzazione centrale e tutti sono dipendenti dal sistema... ed è per questo che molti preti non abbandonano il sacerdozio, perchè non hanno nulla hanno vissuto nella più totale dipendenza della gerarchia e nel momento in cui dissentono dalla chiesa, non dal papa, dalla chiesa cosa possono fare se non uscire del sistema? Ora come fai ad uscire dal sistema se non esiste alternativa? Perchè la realtà è che il socialismo internazionale prevede un ordine mondiale socialista internazionale GUARDA ZEITGEIST pe carità. Il sistema è bello se sei accondiscendente con i suoi valori non lo capisci? Un cristiano mai accetterà i valori della carta dei diritti umani socialisti... affronta questo di punto prima di dire che Gesù era socialista, bestemmiandolo in questo modo.

Può Gesù rientrare nell'ideologia di un Ateo? Ma come fai!!

PizdaPal
02-05-2013, 09:51 PM
Quale realtà, quella socialista? Sbaglio o puoi esprimere le tue idee liberamente? Vai e fallo a Cuba! Vedi il fatto che tu trovi del male in un sistema è dovuto al fatto che il male è nel mondo e esistono le persone malvage. In un ipotetico sistema marxista le persone malvage esisteranno ugualmnete ed il male emergerà in forma differente. Quindi il tuo atteggiamento è oltre che spregiudicatamente ideologico, infantile e superficiale, come se tu SAPESSI attraverso la sfera di cristallo che col marxismo il male non esisterà. molto Zeitgesit.. sei esattamente entro la loro ottica e guarda caso sono teosofi, Volevi prove dell'origine esoterica del socialismo? Te ne sto dando vagonate.

Ovvio che il male c' è sempre, ma il socialismo lo attenua mentre il capitalismo lo espande perchè promuove l' individualismo, servizi che devono essere comuni a tutti diventano privati


Errato:
2Corinzi 8,9 Voi conoscete infatti la grazia del Signor nostro Gesù Cristo il quale, essendo ricco, si è fatto povero per voi, affinché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà.

Gesù era artigiano o sbaglio? Gesù si è rivolto a tutti coloro che accettavano la sua parola, ricchi e poveri,... continui con l'idea cattolica delle cose, leggi come la pensano quì.


Non ho detto solo ai poveri, ma in gran parte a loro come dice il passo di andare dalle pecore perdute di Israele, era figlio adottivo di un' artigiano, alcuni dicono anche figlio di una principessa, ma non aveva niente a che fare con il mestiere del padre, rifiutava le ricchezze, ciò non vuol dire che le disprezzava del tutto, ma non erano i suoi pensieri principali, il suo tempo era dedicato a dio


Come posso difendere il sistema che hai ritratto nella foto? Sbaglio o il libero mercato permette a tutti il libero accesso alle merci, all'acqua al cibo, ai beni... Non mi risulta fosse così durante il comunismo... mi ricordo lunghe file per un piatto di minestra... informati.

Ok, lo ammetto, in unione sovietica ci fu' una dittatura, tuttavia su alcuni aspetti era più libero dell' attuale occidente che magari noi vivendo in una società mercificata non c' è ne accorgiamo



Il povero bambino africano che ritrae l'immagine è vittima dei capitalisti SOCIALISTI massoni che creano il problema per arrivare alla loro sintesi. E' evidente che esistono le multinazionali erraffa tutto, la colpa non è del libero mercato, la colpa è della manipolazione forzata del libero mercaot. Infatti i leader europei e mondiali sono tutti templari SOCIALISTI, fattene una ragione. Chi appartiene ad una loggia negli alti gradi è socialista, l'utopia massonica è l'utopia marxista, e tu questo non lo accetti, perchè sei servo dell'ideologia. I rockefeller, i Rotschild che sono concausa della povertà africana sono socialisti, guarda le loro fondazioni apri gli occhi.

Se pensi che Marx non aveva previsto la nostra epoca e quindi anche la manipolazione forzata del libero mercato ti sbagli, lui aveva detto che quando il capitalismo sarebbe arrivato al suo apice, compimento e ultimo stadio tutte le merci sarebbero finiti nell' aria, che è quello che sta' accadendo ora, quindi la manipolazione forzata del libero mercato fa' parte di uno scenario teorizzato e previsto da Marx

Marx era anche un profeta e la bibbia dice di esaminare le profezie anche se poi si rivelano false, quindi Marx non è completamente antitetico a gesù





[/URL]Gli Indignados sono un movimento socialista che si rifà al concetto cattogesuita di rivoluzione e il loro simbolo V for Vendetta (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?144-V-for-Vendetta-o-per-Vaticano&p=378&viewfull=1#post378) espone la filosofia luciferina di Alan Moore che anima il movimento... Non hai un singolo esempio di comunismo che salito al potere abbia portato benessere.. Chiudi gli occhi e non guardare.

Il comunismo quando avverrà, sarà 1 sola volta e per sempre, se non è accaduto prima era probabilmente perchè i tempi non erano ancora maturi, l' unica cosa certa è che il capitalismo non si basa sulla sostenibilità quindi prima o poi dovrà scomparire




Gesù non era socialista, Gesù era il figlio di Dio e ha insegnato: DAI A CESARE QUEL CHE è DI CESARE, non fai la rivoluzione! Quindi dai a Cesare (il papa) quello che è suo e a Dio quello che è di Dio.

Lo so che non l' ha detto ma non l' ha nemmeno vietato espressamente, gesù ha detto di amare anche i nemici, ma in una condizione in cui ci sia almeno il minimo di sostenibilità e risorse vitali, quando arrivi all' esasperazione non è che cì è ne siano molte di alternative



Come la mettiamo con la CARTA DEI DIRITTI UMANI? davvero Gesù ha rinunciato alla legge di Dio che è opposta alla carta dei diritti umani socialisti? I socialisti rubano ai ricchi per dare ai poveri. La legge di Dio dice: NON RUBARE!!

I diritti umani sono una conseguenza della società capitalista, in una società socialista diventerebbero secondari perchè è la società che fornisce ciò di cui ognuno ha bisogno, ma anche se avessero rilevanza in base a quale principio dici che un cristiano non deve rispettare la carta dei diritti umani? in un mondo dominato da Satana tutte le carte, i sistemi legislativi hanno dei difetti, tuttavia Paolo ha detto che non conoscendo ciò che dio ha stabilito per noi di rispettare, tollerare comunque l' autorità ( ovviamente a meno che non diventa evidente che è un sistema tirannico ), anche la costituzione del paese in cui vivi dice Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. quindi cosa cambia rispetto a ora? ( naturalmente se poi quella carta viene fatta solo per distruggere il cristianesimo questo è un' altro discorso io intendo nell' eventualità di un socialismo positivo )




Ora citami Gesù senza decontestualizzarlo e vediamo se era socialista....


«Chi ha due tuniche, ne dia una a chi non ne ha; e chi ha da mangiare, faccia altrettanto» ( ovviamente il passo non va preso solo in senso letterale, quindi il chi ha due tuniche si può riferire anche cose moderne come le case ad esempio

Uno della folla gli disse: «Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità». 14 Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?». 15 E disse loro: «Guardatevi e tenetevi lontano da ogni cupidigia, perché anche se uno è nell'abbondanza la sua vita non dipende dai suoi beni». 16 Disse poi una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto. 17 Egli ragionava tra sé: Che farò, poiché non ho dove riporre i miei raccolti? 18 E disse: Farò così: demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. 19 Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e datti alla gioia. 20 Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà? 21 Così è di chi accumula tesori per sé, e non arricchisce davanti a Dio».
22 Poi disse ai discepoli: «Per questo io vi dico: Non datevi pensiero per la vostra vita, di quello che mangerete; né per il vostro corpo, come lo vestirete. 23 La vita vale più del cibo e il corpo più del vestito. 24 Guardate i corvi: non seminano e non mietono, non hanno ripostiglio né granaio, e Dio li nutre. Quanto più degli uccelli voi valete! 25 Chi di voi, per quanto si affanni, può aggiungere un'ora sola alla sua vita? 26 Se dunque non avete potere neanche per la più piccola cosa, perché vi affannate del resto? 27 Guardate i gigli, come crescono: non filano, non tessono: eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. 28 Se dunque Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani si getta nel forno, quanto più voi, gente di poca fede? 29 Non cercate perciò che cosa mangerete e berrete, e non state con l'animo in ansia: 30 di tutte queste cose si preoccupa la gente del mondo; ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno. 31 Cercate piuttosto il regno di Dio, e queste cose vi saranno date in aggiunta.

A mio avvisto questo passo è anche un inno al consumismo, bisogna lasciare fare le cose a dio e non agli artifici della nostra società consumistica, il capitalismo crea ansia nelle persone quindi ci allontana dalla giustizia descritta in questo passo


33 Vendete ciò che avete e datelo in elemosina; fatevi borse che non invecchiano, un tesoro inesauribile nei cieli, dove i ladri non arrivano e la tignola non consuma. 34 Perché dove è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.

1 Diceva anche ai discepoli: «C'era un uomo ricco che aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. 2 Lo chiamò e gli disse: Che è questo che sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non puoi più essere amministratore. 3 L'amministratore disse tra sé: Che farò ora che il mio padrone mi toglie l'amministrazione? Zappare, non ho forza, mendicare, mi vergogno. 4 So io che cosa fare perché, quando sarò stato allontanato dall'amministrazione, ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua. 5 Chiamò uno per uno i debitori del padrone e disse al primo: 6 Tu quanto devi al mio padrone? Quello rispose: Cento barili d'olio. Gli disse: Prendi la tua ricevuta, siediti e scrivi subito cinquanta. 7 Poi disse a un altro: Tu quanto devi? Rispose: Cento misure di grano. Gli disse: Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta. 8 Il padrone lodò quell'amministratore disonesto, perché aveva agito con scaltrezza. I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce.

Non potete servire a Dio e a mammona ( profitto ) qui nel vecchio forum avevi detto che si riferiva all' uso dell' occhio, tuttavia nel vangelo di luca viene riportato dopo questo passo, poi l' occhio è l' organo più importante del corpo come fa' a riferirsi all' occhio?

Un notabile lo interrogò: «Maestro buono, che devo fare per ottenere la vita eterna?». 19 Gesù gli rispose: «Perché mi dici buono? Nessuno è buono, se non uno solo, Dio. 20 Tu conosci i comandamenti: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non testimoniare il falso, onora tuo padre e tua madre». 21 Costui disse: «Tutto questo l'ho osservato fin dalla mia giovinezza». 22 Udito ciò, Gesù gli disse: «Una cosa ancora ti manca: vendi tutto quello che hai, distribuiscilo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli



affronta questo di punto prima di dire che Gesù era socialista, bestemmiandolo in questo modo.


Questo lo dicevano sempre gli oppositori di gesù





Può Gesù rientrare nell'ideologia di un Ateo? Ma come fai!!

Laico non è ateo

Magazzinho
02-06-2013, 12:01 PM
Ovvio che il male c' è sempre, ma il socialismo lo attenua mentre il capitalismo lo espande perchè promuove l' individualismo, servizi che devono essere comuni a tutti diventano privati
Ovviamente questa Devha è una tua opinione personale piegata all'ideologia socialista e siccome non hai la sfera di cristallo e pergiunta nessun esempio concreto dalla tua, rimane semplicemente un tuo augurio; tu fai i conti senza l'oste. Anche gli Italiani che andavano nella Jugoslavia socialista di Tito inseguivano un sogno, dicevano che era il paradiso in terra, poi si sono risvegliati nella dura realtà. C'è proprio un errore fondamentale alla base del tuo ragionamento... ma di quello socialista in genere, ovvero che il male dipenda dall' ambiente e dal tipo di economia. Questa premessa oltre ad escludere il peccato quindi il male come violazione delle leggi di Dio nega che il male sia insito nella natura umana.... altrimenti si ammetterebbe che la Bibbia ha ragione. Quindi poichè il male è insito nell'uomo, ancora più devastante sarebbe se l'uomo si trovasse in una situazione in cui è costretto a dipendere totalmente da un sistema che sia l'unica fonte da cui trarre i beni e i servizi primari. Tutto il tuo sogno socialista si regge sulla CONVINZIONE che a governare tale mondoutopico non sarebbe il sistema di potere esoterico che domina da sempre l'umanità, nè le sue filosofie, ma sarebbe il popolo attraverso i suoi eletti... questa Devha è un utopia, infatti tutti i movimenti socialisti pseudo spontanei hanno tutti non solo le filosofie luciferine alla base degli ideali, ma un legame diretto o indiretto con le sue organizzazioni o scuole di pensiero. La tua visione è un po troppo superficiale... ma è necessaria se si vuole indottrinare; perchè partendo da un piano d'ignoranza e di falsità storica nonchè di filosofie errate alla loro base abbiamo un assaggio di quello che sarebbe il tuo mondo socialista: UN MONDO CHE FALSIFICA LA SORIA, CHE LA RISCRIVE, CHE CANCELLA IL VERO DIO per far vivere l'umanità nella menzogna così da poterla controllare attraverso il suo sistema universale che va dal civile fino a toccare l'intimità della persona, dei suoi sentimenti, del suo credo.




Non ho detto solo ai poveri, ma in gran parte a loro come dice il passo di andare dalle pecore perdute di Israele, era figlio adottivo di un' artigiano, alcuni dicono anche figlio di una principessa, ma non aveva niente a che fare con il mestiere del padre, rifiutava le ricchezze, ciò non vuol dire che le disprezzava del tutto, ma non erano i suoi pensieri principali, il suo tempo era dedicato a dio

Devha conosci la Bibbia al di fuori dal filtro dell'ideologia di uomini che non credono ad essa e che la usano piegata alla loro ideologia? Perchè forzi i suoi insegnamenti? Le pecorelle perdute sono coloro che non credono in Dio, non ha nulla a che vedere con l'economia o con il livello socio economico di una persona. Ogni volta che citi le scritture il tuo intento è quello di dire che Dio rifiuta le ricchezze a prescindere da tutto, ma questo, oltre ad essere totalmente falso, è l'interpretazione cattolica, nonchè quella socialista... Non lo vedi Devha come ritorni nella vera casa da cui tale ideologia è dipartita?
Per tua informazione la Bibbia non ha nulla contro la ricchezza, la ricchezza è una benedizione per chi la vive cristianamente, Dio (e questo è il senso che si applica ad ogni parabola che dopo citi) rifiuta l'amore delle ricchezze in quanto è IDOLATRIA. Infatti abbiamo avuto regnanti cristiani e cristiani di ogni estrazione sociale... la tua è una premessa falsa, e non stiamo inciampando in troppe falsità storiche e interpretative Devha da quando abbiamo iniziato la discussione? Non sarebbe per te l'ora di tirare le somme?




Ok, lo ammetto, in unione sovietica ci fu' una dittatura, tuttavia su alcuni aspetti era più libero dell' attuale occidente che magari noi vivendo in una società mercificata non c' è ne accorgiamo
Quali aspetti erano più liberi?




Se pensi che Marx non aveva previsto la nostra epoca e quindi anche la manipolazione forzata del libero mercato ti sbagli, lui aveva detto che quando il capitalismo sarebbe arrivato al suo apice, compimento e ultimo stadio tutte le merci sarebbero finiti nell' aria, che è quello che sta' accadendo ora, quindi la manipolazione forzata del libero mercato fa' parte di uno scenario teorizzato e previsto da Marx
Devha se l'ideologia socialista è stata partorita da coloro i quali corrompono i sistemi secondo la dialettica hegeliana (che proviene da loro, dai socialisti) ti meravigli se il sistema attuale (controllato da massoni socialisti) permette che banche e multinazionali e governiti in connubbio tirino le corde per arrivare ad un punto di rottura così da giustificare l'implementazione del socialismo internazionale? Quindi certo che Marx teorizza NON la manipolazione ma la fallacia intrinseca al sistema che oppone dal momento che la sua manipolazione è pianificata, è in questa situazione di conoscenza il socialismo di Marx è il tassello successivo, la sintesi premeditata l'implementazione di un governo mondiale totalitario socialista luciferino vera e propria gabbia di cristallo.



Marx era anche un profeta e la bibbia dice di esaminare le profezie anche se poi si rivelano false, quindi Marx non è completamente antitetico a gesù
Questo è puro delirio! Per te Marx è divino è la tua religione è il tuo salvatore. Perfetto tutto torna, ora si capisce perchè sei cieco di fronte alla relatà.
La Bibbia dice che ci saranno profeti e profetesse, ma di stare attenti ai falsi profeti. Un profeta è uno che parla per Dio, primo requisito mancato da Marx, Marx non solo non si pone il problema di Dio in quanto non esiste per lui, ma tutto vuole essere tranne che profeta. Il sistema socialista sorto attorno a lui lo osanna come tale forse, ma non ha nessun avvallo biblico.. Hai ben dimostrato con le tue frasi che il socialismo è una religione umanistica ed ha pure il suo profeta: Marx, grazie per avermi dato l'opportunità di far emergere questo, così molti apriranno gli occhi.
Marx non è completamente antitetico a Gesù? Marx come il filosofo francese Denis Diderot possiamo definirli ignostici (http://it.wikipedia.org/wiki/Ignosticismo), infatti questi congedavano Dio perché irrilevante. Marx sosteneva che, non avendo alcun significato, sia credere in Dio che la sua negazione, fosse una perdita di tempo.
Grazie ancora Devha per avermi dato l'opportunità di sottolineare come ogni tuo tentativo di accostare il socialismo col cristianesimo e Marx quale profeta di Gesù sia una Bestemmia a Dio, alla verità.





Il comunismo quando avverrà, sarà 1 sola volta e per sempre, se non è accaduto prima era probabilmente perchè i tempi non erano ancora maturi, l' unica cosa certa è che il capitalismo non si basa sulla sostenibilità quindi prima o poi dovrà scomparire

Suona come una minaccia! :confused: Come l'arrivo di un cataclisma... con toni apocalittici. Per fortuna Devha Dio è l'eternità, e chi partecipa alla Sua eternità in Gesù Cristo vivrà nel Suo sistema eterno. Il libero mercato, la possibilità di accumulare ricchezza non è in antitesi ad alcunchè, il tuo è un assunto che trovo strampalato. La realtà è che Dio ci da tutto in abbondanza, un solo albero produce per decine e decine di persone, la terra da i suoi frutti ovunque, gli animali vivono e si riproducono in abbondanza ovunque. Non serve il socialismo per avere benessere, servono persone guidate dalle leggi di Dio, che quindi NON RUBINO, che NON DICANO FALSA TESTIMONIANZA, che AMINO IL PROSSIMO COME SE STESSI, e quindi non avremmo questi accordi internazionali che permettono a templari socialisti di storpiare e manipolare l'economia, di creare problemi ambientali, di creare crisi globali, di fare guerre, di creare il caos... e qual'è il motto sei templari socialisti? Ordo Ab Chao, ordine dal caos... come ottieni dal disordine globale l'ordine globale? Con un governo mondiale socialista totalitario che tutto controlla.. Guarda nel sistema vaticano come l'ordine regni sovrano, come i dissidi vengano risolti, come i sudditi sono devoti al sistema, alla chiesa... ecco quello è il villaggio dei puffi con grande puffo che ha la parola finale in accordo con Madre Natura alias Satana che è sempre accanto noi... con i puffi puoi aiutarla se lo vuoi!!:cool:





Lo so che non l' ha detto ma non l' ha nemmeno vietato espressamente, gesù ha detto di amare anche i nemici, ma in una condizione in cui ci sia almeno il minimo di sostenibilità e risorse vitali, quando arrivi all' esasperazione non è che cì è ne siano molte di alternative
Ma l'esasperazione è indotta non è insita nel sistema quindi il tuo ragionamento cade... perchè invece di fare il gioco di chi manipola non si espone chi manipola e il loro intento? PS per l'ennesima volta metti le tue parole piegate all'ideologia comunista in bocca a Gesù... questo: "ma in una condizione in cui ci sia almeno il minimo di sostenibilità e risorse vitali" l'hai detto tu non Gesù.



I diritti umani sono una conseguenza della società capitalista, in una società socialista diventerebbero secondari perchè è la società che fornisce ciò di cui ognuno ha bisogno, ma anche se avessero rilevanza in base a quale principio dici che un cristiano non deve rispettare la carta dei diritti umani? in un mondo dominato da Satana tutte le carte, i sistemi legislativi hanno dei difetti, tuttavia Paolo ha detto che non conoscendo ciò che dio ha stabilito per noi di rispettare, tollerare comunque l' autorità ( ovviamente a meno che non diventa evidente che è un sistema tirannico ), anche la costituzione del paese in cui vivi dice Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. quindi cosa cambia rispetto a ora? ( naturalmente se poi quella carta viene fatta solo per distruggere il cristianesimo questo è un' altro discorso io intendo nell' eventualità di un socialismo positivo )
Ecco con questo hai esposto tutta la contraddizione che pervade chi vive nella menzogna. Parlo di te. Infatti dici che i diritti umani sono conseguenza della società capitalista, mentre la tua tesi iniziale era che la borghesia da cui abbiamo il capitalismo si avvale del cristianesimo protestante, anzi lo crea, ovvero i valori cristiani sono filo capitalisti, adesso (rinnegando i tuoi stessi valori socialisti - ma nemmeno te ne sei accorto) dici che i diritti umani umanistici, quindi in antitesi ai valori cristiani sono frutto del capitalismo quindi del cristianesimo protestante....?!
Devha sei tanto confuso a mio parere, l'importante per te è difendere il tuo profeta... c'è la tua religione in ballo.
Quindi ricapitolando hai rinnegato la carta dei diritti socialista, ma vuoi il socialismo, il tuo mondo è solo nei tuoi sogni ed è frutto dell'ideologia non della comprensione dei sistemi in ballo, non conosci il socialismo ne il protestantesimo, ne il sistema economico attuale... rispondi giusto per rispondere, quindi questa è la fine della discussione tra noi riguardo questo tema, la discussione verrà chiusa, ti consiglio di rileggertela più e più volte e rifletterci su.

Finisco di rispondere agli obrobri interpretativi, perchè quello che fanno teosofi, massoni che sono socialisti è questo:



«Chi ha due tuniche, ne dia una a chi non ne ha; e chi ha da mangiare, faccia altrettanto» ( ovviamente il passo non va preso solo in senso letterale, quindi il chi ha due tuniche si può riferire anche cose moderne come le case ad esempio

Allora, Devha come i suoi maestri insegnano, decontestualizza, estrapola dei versi e li fa rientrare nell'ideologia da cui è indottrinato. Questo il contesto: siamo in Luca 3, Giovanni Battista apre le vie del Signore e battezza, 8 Fate dunque frutti degni del ravvedimento, Giovanni predica il ravvedimento, da cosa Devha? dal peccato e il peccato è la violazione della legge (quella legge che i socialisti massoni hanno sostituito con la carta dei diritti umani); il salario del peccato è la morte ma il dono di Dio è la grazia in Gesù. Cosa disse Gesù alla prostituta? "va e non peccare più", ovvero accetta la mia legge e ravvediti, raddrizza le tue vie, vivi seguendo i 10 comandamenti e abbi fede in me. 10 Or le folle lo interrogavano, dicendo: «Che faremo noi dunque?» ed eccoci al verso in questione: 11 Allora egli, rispondendo, disse loro: «Chi ha due tuniche ne faccia parte a chi non ne ha, e chi ha da mangiare faccia altrettanto». ovvero rispettate i comandi di Dio: AMATE IL PROSSIMO COME VOI STESSI, SIATE MISERICORDIOSI, NON AMATE LE RICCHEZZE PIù DI DIO, OGNI BENE CHE FARETE AL PROSSIMO E COME SE LO FACESTE A DIO... Non dice di rinunciare alla proprietà, al frutto del lavoro e cederlo ad un superstato governato da un branco di illuminati socialisti che bestemmiano Dio giorno e notte.. quì parliamo di fare delle buone opere, perchè quando uno incontra Dio innanzitutto capisce che esiste il peccato in funzione dell'esistenza delle leggi di Dio (i socialisti lo negano in quanto non riconoscono la legge di Dio), quindi riconoscono di aver violato tali leggi e di essere peccatori. Il passo successivo quindi è la comprensione del perchè la morte: poichè il salario del peccato è la morte, in quanto peccatori quindi hanno bisogno di un salvatore perchè capiscono che Dio ci ha dato una via di fuga al triste destino che attende ognuno di noi a causa delle nostre scelte scellerate. Per tornare a Dio il giusto accetta la Sua grazia, desidera tornare in armonia con le Sue leggi, e si lascia trasformare (santificare) in un nuovo uomo dallo Spirito Santo.. quindi ecco che l'ingiusto deve ravvedersi, rinascere in Cristo e Dio, al quale permettiamo di abitare in noi, ci consente di dare buon frutto, le nostre buone opere. Le opere non si fanno per essere salvi, non si può comprare la salvezza con le opere, ma esse sono il frutto spontaneo dell'opera trasformatrice di Dio in noi... quindi tali opere partono dal cuore, non dall'imposizione nella prima parte della costituzione socialista come Benigni ci ha rivelato.. L'amore cristiano è la carità, li socialismo vuole imporre per legge un sentimento! E' un assurdità. La beneficienza imposta per legge cessa di essere benficenza divenendo un semplice servizio obbligatorio.. un dovere imposto, ed il socialista rosacrociano Benigni vuole convincere che sia bello.. chiamano la tassa "beneficenza" così come chiamano rubare "redistribuire"... non è diabolica la cosa? Non è perversa?





A mio avvisto questo passo è anche un inno al consumismo, bisogna lasciare fare le cose a dio e non agli artifici della nostra società consumistica, il capitalismo crea ansia nelle persone quindi ci allontana dalla giustizia descritta in questo passo

Per carità quanto distorci le Scritture Devha, la legge di Dio ci permette di vedere il male in ogni sistema, quindi è inutile che cerchi di piegare il messaggio in un attacco al sistema di libero mercato per giustificare il socialismo. Il male è permanente in ogni sistema perchè esso è nell'uomo, questo insegna la Bibbia... solo questo disintegra il tuo tentativo di giustificare il socialismo col le Scritture, ma vediamo:
Citi la Parabola del ricco stolto e ancora, Dio insegna a non amare la ricchezza (idolatria) ma di amare prima Dio, e vivere con Dio, che permette a chi è ricco di dare frutti di misericordia e non di egoismo, non dice di abbandonare i propri beni, dice di non idolatrarli perchè sono temporanei e insegna a preoccuparsi di cercare PRIMA Dio, e poi ogni cosa ci verrà data perchè Dio sa ciò di cui noi abbiamo bisogno, più di noi... quindi non dobbiamo vivere nell'ansia del lavoro, della casa etc perchè prima dobbiamo preoccuparci di tornare a Dio che non sappiamo quanto ci ha dato da vivere, avere fede in Lui e se Lui dice che come dà da mangiare agli uccelli ancor di più si occuperà di noi... Vuol dire vivere nella fede in Dio... Tu invece vorresti fare la rivoluzione per avere la certezza della casa, del lavoro e vuoi che sia un sistema dittatoriale universale privo della conoscenza di Dio che ti dia questi beni.... renditi conto! e la tua distorsione continua:


33 Vendete ciò che avete e datelo in elemosina; fatevi borse che non invecchiano, un tesoro inesauribile nei cieli, dove i ladri non arrivano e la tignola non consuma. 34 Perché dove è il vostro tesoro, là sarà anche il vostro cuore.
Il cotesto conta Devha: questo che citi è la conclusione del discorso che Gesù rivolge ai suoi discepoli..torniamo indietro infatti: Luca 12:22 Poi disse ai suoi discepoli: «Perciò vi dico:

Questo è l'icarico che dà agli apostoli perchè hanno una missione da compiere... coloro che li aiutano nelle loro "avventure", che gli danno ristoro che li ospitano infatti sono tutti cristiani che lavorano, di ogni estrazione sociale.... Hai letto di Paolo che in cert contesti lavora per conto suo e non pesa sulla comunità prprio per essere d esempio di forza di volontà?



1 Diceva anche ai discepoli: «C'era un uomo ricco che aveva un amministratore,...

Non potete servire a Dio e a mammona ( profitto ) qui nel vecchio forum avevi detto che si riferiva all' uso dell' occhio, tuttavia nel vangelo di luca viene riportato dopo questo passo, poi l' occhio è l' organo più importante del corpo come fa' a riferirsi all' occhio?

Uso dell'occhio? Vecchio forum? certo che come contestualizzi tu bisogna indagare nella tua mente per capire cos'hai capito...
Anche questa parabola non ha nulla a che vedere con la tua ideologia: Le ricchezze non sono di per sè un male, ma l'amore per la ricchezza è idolatria
Il senso è chiaro:
Non c'è vero servizio se il cuore non vi è impegnato Matteo 6:21, e gli affetti del cuore, in un senso assoluto, non possono venir dati che ad un oggetto solo; da quì l'impossibilità di rendere servizio ugualmente sincero ed amorevole a due padroni opposti e nemici. Il fattore della parabola aveva due padroni: il ricco signore del quale amministrava i beni, e l'oro di cui si era fatto un dio; ed egli trovò che era impossibile servire ad entrambi, perché i suoi affetti erano tutti concentrati nell'amor dell'oro, mediante il quale egli poteva, soddisfare le sue voglie peccaminose. Parimente colui che non è fedele nelle 'piccole cose', che non spende quello che il Signore gli ha affidato come un economo, nel modo indicato al ver. 9, prova con questo fatto stesso che egli è un misero schiavo di Mammona, che il suo affetto per quello è idolatria e che perciò non può servire a Dio.




Un notabile lo interrogò: «Maestro buono, che devo fare per ottenere la vita eterna?». 19 Gesù gli rispose: «Perché mi dici buono? Nessuno è buono, se non uno solo, Dio. 20 Tu conosci i comandamenti: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non testimoniare il falso, onora tuo padre e tua madre». 21 Costui disse: «Tutto questo l'ho osservato fin dalla mia giovinezza». 22 Udito ciò, Gesù gli disse: «Una cosa ancora ti manca: vendi tutto quello che hai, distribuiscilo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli
Anche quì il giovane ricco crede di seguire tutti i comandamenti, ma invece pecca d'idolatria e questo è palesato quando Gesù che conosce il suo cuore lo tocca dove c'è la ferita aperta e gli chiede di abbandonare ogni cosa e seguirlo... il giovane sceglie le ricchezze terrene, ovvero le mette al di sopra di Dio... quindi non abbiamo nessuna filosofia socialista, tutto ruota attorno a Dio e alla sua legge, non abbiamo l'ordine di dare tutto ad un governo terreno totalitario e che sostituisce le leggi di Dio con la legge umana... renditi conto dell'errore della tua posizione...



Questo lo dicevano sempre gli oppositori di gesù

Ho dimostrato che ogni volta che associ Gesù a Marx o il cristianesimo al socialismo Bestemmi Dio




Laico non è ateo

Ho mai detto questo?
Marx è ignostico!

PizdaPal
02-06-2013, 09:40 PM
Ok chiudi pura la discussione tanto qualsiasi cosa dica me la ritorci contro ( in parte manipolando addirittura mie parole ), in altre discussioni ne avevo ricavato riflessioni utili, qui hai cercato solo di imporre il tuo punto di vista, di sicuro non mi metterò a riflettere a queste ultime risposte che mi hai dato, non hai dimostrato nulla, usare poi la carta dell' abbondanza legata ai frutti degli alberi, come se il socialismo servisse a sconfiggere solo la scarsità di cibo e non anche come avevo detto precedentemente la mercificazione delle vite, la violenza, sopraffazione e sfruttamento, poi è proprio perchè i terreni sono privatizzati il motivo principale per cui non vediamo questa abbondanza

Il capitalismo si basa sulla competizione, già questo elemento crea l' ansia allontandoci dalla giustizia di quel passo delle scritture, non sono io quindi che modifico le scritture per adattare alla mia ideologia

Comunque vedremo nel giorno del giudizio quando ogni nostra parola sarà contata, io non ho nessuna preoccupazione per quello che ho detto ( se non il normale timore che bisogna sempre avere verso dio ), ti consiglio di migliorare questo tuo atteggiamento di come sei solo tu quello che ha capito tutto dalla vita



Quindi ricapitolando hai rinnegato la carta dei diritti socialista, ma vuoi il socialismo, il tuo mondo è solo nei tuoi sogni ed è frutto dell'ideologia non della comprensione dei sistemi in ballo, non conosci il socialismo ne il protestantesimo, ne il sistema economico attuale

Parole di Marx " «Ma astenetevi dal discutere con noi, giacché voi applicate all'abolizione della proprietà borghese i vostri criteri borghesi di libertà, di diritto, di cultura, e così via. Anche le vostre idee sono un prodotto dei rapporti borghesi di produzione, come il vostro "diritto" altro non è che il volere [interessato] della vostra classe che voi avete elevato a legge, un volere il cui contenuto è già dato dalle condizioni materiali d'esistenza della vostra classe.
Codesta interessata concezione che vi fa elevare a "leggi eterne della natura" i vostri rapporti di proprietà e di produzione, i quali, in verità sono nati storicamente col progredire della produzione stessa, voi l'avete in comune con tutte le altre classi dominanti che vi hanno preceduto. Quel che voi intendete per la proprietà antica [schiavistica], quel che voi riconoscete per la proprietà feudale, voi non siete più in grado d'intenderlo e di riconoscerlo quando si tratta della proprietà vostra [borghese]!»

PizdaPal
02-07-2013, 12:05 AM
..

Magazzinho
02-08-2013, 02:21 PM
Ok chiudi pura la discussione tanto qualsiasi cosa dica me la ritorci contro ( in parte manipolando addirittura mie parole ), in altre discussioni ne avevo ricavato riflessioni utili, qui hai cercato solo di imporre il tuo punto di vista, di sicuro non mi metterò a riflettere a queste ultime risposte che mi hai dato, non hai dimostrato nulla, usare poi la carta dell' abbondanza legata ai frutti degli alberi, come se il socialismo servisse a sconfiggere solo la scarsità di cibo e non anche come avevo detto precedentemente la mercificazione delle vite, la violenza, sopraffazione e sfruttamento, poi è proprio perchè i terreni sono privatizzati il motivo principale per cui non vediamo questa abbondanza

Ma non fare l'infantile Devha, cosa vuol dire me la ritorci contro? Cosa vuol dire manipolando?
Se non vedi come clamorosamente pieghi la storia all'ideologia non ci posso fare niente, vorresti piegare anche le Scritture all'ideologia e ti aspetti che ti lasci passare le fesserie che scrivi? Renditi conto che tu stai cercando di armonizzare la Parola di Dio con l'ideologia di uno che nega Dio... Questa è pura follia!
Ti ho dimostrato che i versi che hai citato li hai DECONTESTUALIZZATI, e quì questa superficialità non ti è permessa, quindi non ti lamentare. Il tuo credo è il tuo credo, ma non distorcere le Scritture per argomentare il tuo credo, io non ho distorto le parole di Marx per argomentare le mie posizioni, ti pregherei di fare la stessa cosa. Tu poi mescoli tutto insieme... utilizzi il termine PROFITTO nell'eccezione negativa e la utilizzi al posto di GUADAGNO... perchè teorizzi che dove c'è onesto guadagno c'è profitto, quindi il poter raccogliere ii frutti del proprio lavoro è un male... dev'essere uno stato centrale a distribuire egualmente le risorse a tutti... i tuoi ragionamenti sono semplicistici, generalizzano tutto il generalizzabile e ragioni per slides, parole chiave, che risvegliano spauracchi da combattere... IL PROFITTO!! LA BORGHESIA!!!
Chi è la borghesia Devha? non mi hai risposto




Il capitalismo si basa sulla competizione, già questo elemento crea l' ansia allontandoci dalla giustizia di quel passo delle scritture, non sono io quindi che modifico le scritture per adattare alla mia ideologia

Ma tu pensi di prendere un termine isolarlo dal suo contesto generale e farci una teologia sopra? Cosa centra la competizione col guadagno? Non è stato Dio a dirci di lavorare la terra e raccogliere i frutti del nostro lavoro? e se la terra non da i frutti ogni anno? Non lavoro perchè potrei vivere nell'ansia che non mi da frutto quest anno?? Ma cosa vai dicendo!! Perlomeno non pretendere che la Bibbia supporti queste fesserie socialiste... evita di manipolare il testo Devha, non ti serve l'ideologia di Marx per comprendere le Scritture, le Scritture esistono milleni prima di Marx ed esisteranno dopo l'ideologia socialista, ricordatelo


Comunque vedremo nel giorno del giudizio quando ogni nostra parola sarà contata, io non ho nessuna preoccupazione per quello che ho detto ( se non il normale timore che bisogna sempre avere verso dio ), ti consiglio di migliorare questo tuo atteggiamento di come sei solo tu quello che ha capito tutto dalla vita
Ma smettila di fare il bambino... tu non ti preoccupi perchè non conosci la dottrina cristiana e quel giorno che tu ti troverai a scegliere tra la carta dei diritti umana socialista e la legge di Dio stando così le cose sceglierai la prima, sceglierai per il reato di omofobia, sceglierai per l'ecumenismo religioso che taglia gli estremi e li categorizza nella legislazione dei fondamentalisti estremisti da rieducare nei centri appositamente preparati... saranno quelli come me che confideranno i Dio e che pregheranno per la sua venuta, non gli ideatori del nuovo mondo socialista Marxiano.. tu avrai Marx come profeta io avrò i profeti di DIo, quelli che rientrano nel canone biblico




Parole di Marx " «Ma astenetevi dal discutere con noi, giacché voi applicate all'abolizione della proprietà borghese i vostri criteri borghesi di libertà, di diritto, di cultura, e così via. Anche le vostre idee sono un prodotto dei rapporti borghesi di produzione, come il vostro "diritto" altro non è che il volere [interessato] della vostra classe che voi avete elevato a legge, un volere il cui contenuto è già dato dalle condizioni materiali d'esistenza della vostra classe.
Codesta interessata concezione che vi fa elevare a "leggi eterne della natura" i vostri rapporti di proprietà e di produzione, i quali, in verità sono nati storicamente col progredire della produzione stessa, voi l'avete in comune con tutte le altre classi dominanti che vi hanno preceduto. Quel che voi intendete per la proprietà antica [schiavistica], quel che voi riconoscete per la proprietà feudale, voi non siete più in grado d'intenderlo e di riconoscerlo quando si tratta della proprietà vostra [borghese]!»

"Santa" parola dell'ignostico e a quanto pare profeta senza portafoglio Marx.... Chi sono i borghesi Devha?
La libertà si può avere solo attraverso un Governo centrale totalitario controllore di ogni cosa governato da uomini illuminati? Questi uomini saranno santi? immacolati? apostoli dell'umanità? Garantisci tu per tutti? Io preferisco la legge di Dio alla legge umana di questi pseudo illuminati... perchè la luce da cui attingiamo è totalmente opposta

PizdaPal
02-08-2013, 10:47 PM
Ma non fare l'infantile Devha, cosa vuol dire me la ritorci contro? Cosa vuol dire manipolando?
Se non vedi come clamorosamente pieghi la storia all'ideologia non ci posso fare niente, vorresti piegare anche le Scritture all'ideologia e ti aspetti che ti lasci passare le fesserie che scrivi? Renditi conto che tu stai cercando di armonizzare la Parola di Dio con l'ideologia di uno che nega Dio... Questa è pura follia!
Ti ho dimostrato che i versi che hai citato li hai DECONTESTUALIZZATI, e quì questa superficialità non ti è permessa, quindi non ti lamentare. Il tuo credo è il tuo credo, ma non distorcere le Scritture per argomentare il tuo credo, io non ho distorto le parole di Marx per argomentare le mie posizioni, ti pregherei di fare la stessa cosa. Tu poi mescoli tutto insieme... utilizzi il termine PROFITTO nell'eccezione negativa e la utilizzi al posto di GUADAGNO... perchè teorizzi che dove c'è onesto guadagno c'è profitto, quindi il poter raccogliere ii frutti del proprio lavoro è un male... dev'essere uno stato centrale a distribuire egualmente le risorse a tutti... i tuoi ragionamenti sono semplicistici, generalizzano tutto il generalizzabile e ragioni per slides, parole chiave, che risvegliano spauracchi da combattere... IL PROFITTO!! LA BORGHESIA!!!
Chi è la borghesia Devha? non mi hai risposto



Io non ho mai detto che tutto ciò che è legato al guadagno e che la ricchezza sono automaticamente un male, il passo in cui gesù dice di accettare ricchezze anche dai disonesti lo conferma mi sembra logico se uno deve sopravvivere, ma il fatto che attacca il sistema del profitto in sè a me pare evidente, dio viene prima di tutto e con la ricchezza è molto più facile allontanarsi da dio, il profitto si chiama profitto proprio perchè si basa sullo sfruttamento o prevalenza su altre persone, dio ha detto di rinunciare a tutti i propri averi se essi allontanano da dio


parole chiave, che risvegliano spauracchi da combattere

Quali? fino a prova contraria un vero socialismo non c' è mai stato ( prendo una question dal sito del socialismo italiano che hai riportato in questo forum )

Non è stato socialismo quello che hanno avuto in Russia, o in Cina o Cuba?

No. Il socialismo, come inteso dal MSM, non è mai stato realizzato in alcun paese. Il sistema che esisté in Unione Sovietica e che esiste ancora fino a un certo punto in paesi come Cina o Cuba è una forma di capitalismo – capitalismo di stato – e non è affatto preferibile ai sistemi di capitalismo privato che esistono in altri paesi.

Il Partito Socialista della Gran Bretagna notò nel suo giornale, the Socialist Standard (agosto 1918, pagina 87), che la Rivoluzione Russa apparentemente “Marxista” del novembre 1917 non era socialista.


Viviamo nel capitalismo più avanzato della storia non nel socialismo come dci tu che non c' è mai stato, ti basi sulla propaganda antisocialista del 900 e inizi duemila






Ma smettila di fare il bambino...

Per me è un complimento, gesù ha detto che bisogna essere come bambini


Chi sono i borghesi Devha?

E da tutto il forum che lo dico, la classe dominante, la lotta di classe non è mai finita




Questo è puro delirio! Per te Marx è divino è la tua religione è il tuo salvatore. Perfetto tutto torna, ora si capisce perchè sei cieco di fronte alla relatà.
La Bibbia dice che ci saranno profeti e profetesse, ma di stare attenti ai falsi profeti. Un profeta è uno che parla per Dio, primo requisito mancato da Marx, Marx non solo non si pone il problema di Dio in quanto non esiste per lui, ma tutto vuole essere tranne che profeta. Il sistema socialista sorto attorno a lui lo osanna come tale.. il socialismo è una religione umanistica ed ha il suo profeta Marx, grazie per avermi dato l'opportunità di far emergere questo, così molti apriranno gli occhi.
Marx non è completamente antitetico a gesù? Marx come il filosofo francese Denis Diderot possiamo definirli ignostici, infatti questi congedavano Dio perché irrilevante. Marx sosteneva che, non avendo alcun significato, sia credere in Dio che nella negazione di Dio fosse una perdita di tempo.
Grazie ancora Devha per avermi dato l'opportunità di sottolineare come ogni tuo tentativo di accostare il socialismo col cristianesimo e Marx quale profeta di Gesù sia una Bestemmia a Dio e all'intelligenza.

Io non ho detto che Marx era divino, ho già detto che vanno prese le sue analisi economiche non politiche, perchè esistevano anche in autori prececedenti a lui che però non sono stati pubblicizzati nella storia, che potrebbero essere divine essendo qeuste analisi economiche profetiche


Ovviamente ti guardi bene dal contestualizzare: questo che citi è la conclusione del discorso che Gesù rivolge ai suoi discepoli..torniamo indietro infatti: Luca 12:22 Poi disse ai suoi discepoli: «Perciò vi dico:

Questo è l'icarico che dà agli apostoli perchè hanno una missione da compiere... coloro che li aiutano nelle loro "avventure", che gli danno ristoro che li ospitano infatti sono tutti cristiani che lavorano, di ogni estrazione sociale.... Grazie per avermi dato ancora l'occasione di sottolineare come le interpretazioni socialiste coincidano con quelle cattoliche grazie alle quali interpretazioni abbiamo ordini come quello Templare: "Pauperes commilitones Christi templique Salomonis" (Poveri Compagni d'armi di Cristo e del Tempio di Salomone... Ma guarda... abbiamo un ordine votato alla povertà (individuale ma non del sistema) dove si chiamano compagni (ti ricorda qualcosa?) del tempio (cosa dicono i massoni? non hanno le due colonne del tempio nelle logge?) che storpiano le scritture come fai tu...

Pietro ha poi ha domandato se questo discorso era solo per loro o per tutti

Siate pronti, con la cintura ai fianchi e le lucerne accese; 36 siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa. 37 Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità vi dico, si cingerà le sue vesti, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. 38 E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell'alba, li troverà così, beati loro! 39 Sappiate bene questo: se il padrone di casa sapesse a che ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. 40 Anche voi tenetevi pronti, perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate».
41 Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?». 42 Il Signore rispose: «Qual è dunque l'amministratore fedele e saggio, che il Signore porrà a capo della sua servitù, per distribuire a tempo debito la razione di cibo? 43 Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà al suo lavoro. 44 In verità vi dico, lo metterà a capo di tutti i suoi averi. 45 Ma se quel servo dicesse in cuor suo: Il padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, 46 il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l'aspetta e in un'ora che non sa, e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli. 47 Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; 48 quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche. A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più

Magazzinho
02-09-2013, 06:20 PM
Io non ho mai detto che tutto ciò che è legato al guadagno e che la ricchezza sono automaticamente un male, il passo in cui gesù dice di accettare ricchezze anche dai disonesti lo conferma mi sembra logico se uno deve sopravvivere, ma il fatto che attacca il sistema del profitto in sè a me pare evidente, dio viene prima di tutto e con la ricchezza è molto più facile allontanarsi da dio, il profitto si chiama profitto proprio perchè si basa sullo sfruttamento o prevalenza su altre persone, dio ha detto di rinunciare a tutti i propri averi se essi allontanano da dio

Si ma tu fai di tutta l'erba un fascio. Tu parli di sistema di capitali come se comprendesse esclusivamente il profitto nell'eccezione negativa del termine, come se non esistesse l'onesto guadagno e l'onesto accumulo di capitali attraverso l'essere parsimoniosi e abili nel gestire il frutto del proprio lavoro tanto è che proponi un sistema che impedisce qualsiasi accumulo di capitali, qualsiasi attivita di impresa personale delegando tutto ad uno stato centrale governato da un manipolo di filosofi illuministi, ignostici, presuntuosi tanto da pensare di poter abolire la legge morale di Dio e sostituirla con la legge umana.
Quindi la differenza tra quello che hai espresso tu e quello che dice la Bibbia è abissale. La ricchezza onesta e giusta è una benedizione di Dio... mentre l'amore per qualsiasi ricchezza o bene materiale è idolatria. Quindi Gesù attacca l'amore per le ricchezze. Quando tu dici che Gesù attacca il sistema di profitto, tu nella tua ideologia socialista intendi che attacca il sistema che prevede l'accumulo di capitali ed un libero mercato... in questo pentolone ci infili ogni cosa e proponi come alternativa una soluzione radicale: il socialismo marxista... renditene conto... Il termine profitto che tu utilizzi è quello dato dalla filosofia marxista... ma Gesù non era Marxista e quando parla di profitto è il contesto stesso che indica in che eccezione viene utilizzato. Esistevano i mercati, i mercanti, la moneta al periodo di Gesù, e Gesù attacca non il sistema economico, questa è la forzatura che stavi cercando di introdurre con le tue citazioni fuori contesto, infatti egli dice che il suo regno non è di questo mondo... Egli attacca il peccato, questo devi capire, ma il peccato definito dalla legge di Dio, non dal filosofeggiare di Marx.

Tu affermi che il termine profitto sia: "il profitto si chiama profitto proprio perchè si basa sullo sfruttamento o prevalenza su altre persone"
Ovviamente è una scemenza quella che dici, non puoi ragionare in questi termini. Tu prendi l'interpretazione, il succo dell'ideologia socialista marxista costruita attorno al termine PROFITTO, e analizzi i sistemi attraverso questo linguaggio; e poichè al termine per definizione gli appioppano un significato negativo "sfruttamento" (le slides mentali attraverso le quali tu ragioni di cui ti parlavo) ecco che qualsiasi sistema che preveda un guadagno poichè esso è un profitto il sistema è marcio, schiavista etc etc.
Il profitto è un guadagno Devha, poi il guadagno o il profitto può essere lecito o illecito ed è tutto un altro discorso questo.

Da Wiki:
PROFITTO: In economia (http://it.wikipedia.org/wiki/Economia) il profitto (dal latino (http://it.wikipedia.org/wiki/Lingua_latina) "andare oltre") G è l'utile (http://it.wikipedia.org/wiki/Utile) (o "Guadagno") che si ottiene da una certa attività economica (http://it.wikipedia.org/wiki/Attivit%C3%A0_economiche) (commerciale (http://it.wikipedia.org/wiki/Commercio), finanziaria (http://it.wikipedia.org/wiki/Finanza) o produttiva (http://it.wikipedia.org/wiki/Produzione)), ossia la differenza tra il ricavo (http://it.wikipedia.org/wiki/Ricavo) totale derivante da un prodotto (http://it.wikipedia.org/wiki/Prodotto_%28commercio%29) ed il suo costo (http://it.wikipedia.org/wiki/Costo) totale di produzione: http://upload.wikimedia.org/math/4/c/a/4cac2f030b0eab5ff154fea613aac160.png
...Gli economisti marxisti (http://it.wikipedia.org/wiki/Marxismo) si riferiscono, poi, al profitto per l'imprenditore (http://it.wikipedia.org/wiki/Imprenditore) come alla differenza fra il valore del lavoro (http://it.wikipedia.org/wiki/Lavoro) di un dipendente e la paga che il lavoratore (http://it.wikipedia.org/wiki/Lavoratore) percepisce per quel lavoro.

...Il nostro ordinamento non ci offre una definizione unitaria di profitto, in quanto questo termine si ritrova in diverse norme, disseminate nelle varie leggi dello Stato, partendo dal diritto penale (http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_penale) (disciplina, in cui si richiede spesso che per la perfezione di alcuni reati ci sia lo scopo o il conseguimento di un profitto), per proseguire poi con il diritto civile (http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_civile) (dove si introducono le diverse nozioni di frutto, di utile, di arricchimento, di bene futuro, di profitto, di bilancio e di vantaggio patrimoniale), per poi concludere con il diritto tributario (http://it.wikipedia.org/wiki/Diritto_tributario) (dove viene creata la figura giuridica di reddito), il tutto -appunto- senza che vi sia una norma generale di raccordo. E così, sintetizzando al massimo, per profitto, dal punto di vista e giuridico-economico, si potrà intendere ogni entrata o vantaggio economico, che debba derivare ad un dato soggetto, in forza di un rapporto giuridico o di un fatto naturale o di un mero comportamento umano, che sia preso in considerazione prima del suo venire in essere.

Quindi Devha come vedi le definizioni giuridico-economiche di profitto sono incerte, dipende da vari fattori... tu poichè indottrinato nella filosofia socialista utilizzi quel termine con alle basi la filosofia marxista, la visione del mondo marxista.

La Bibbia utilizza il termine differentemente:

Giobbe 5:27 Ecco ciò che abbiamo trovato; è così. Ascoltalo e fanne profitto».

L'eccezione del termine è positiva come vedi

Ecclesiaste 5:10 chi ama il denaro non si sazia di denaro, e chi ama le ricchezze non ne trae profitto. Anche questo è vanità.

e questo verso testimonia esattamente quello che la Bibbia considera le ricchezze e che ti dicevo.

Quindi Dio non attacca nessun sistema economico, non attacca il profitto visto il significato puro del termine attacca il peccato. I filosofi socialisti che utilizzano la Bibbia per argomentare la loro ideologia socio economico politica sono dei bestemmiatori, dei manipolatori e dovresti riconoscerlo a questo punto se sei onesto intellettualmente


Quali? fino a prova contraria un vero socialismo non c' è mai stato ( prendo una question dal sito del socialismo italiano che hai riportato in questo forum )

Segui il filo del discorso Devha, ho parlato di slides mentali che risvegliano spauracchi, e mi riferivo al termini quali borghesia: sbaglio o ne parli sempre negativamente, come un male e ancora non mi hai detto chi sono questi famelici borghesi? Parlo ad esempio di PROFITTO: poco sopra ti ho dimostrato come al termine profitto tu associ impropriamente l'interpretazione marxista che ne parla come il male da estirpare (lo spauracchio) e le slides nella tua mente associate al termine sono lo "sfruttamento" , l'hai dimostrato chiaro chiaro, magari in mente hai le immagini che vedi nei films, e abbiamo visto che sei solamente condizionato dall'indottrinamento socialista, ma anche il termine protestantesio: lo associ all'idea di religione creata dalla borghesia per assicurarsi l'ascesa al potere...
Quindi la tua risposta dimostra che non hai proprio compreso quello che ti dicevo... e per fortuna non abbiamo mai avuto il vero socialismo!


Per me è un complimento, gesù ha detto che bisogna essere come bambini

Ennesima manipolazione del testo biblico, la devi smettere di citare versi biblici fuori contesto giusto per rispondere, la devi smettere di cercare supporto biblico alla tua ideologia socialista Devha

1Pietro 2:1-2 1 Deposta dunque ogni malizia ed ogni inganno, le ipocrisie, le invidie ed ogni maldicenza, 2 come bambini appena nati, desiderate ardentemente il puro latte della parola, affinché per suo mezzo cresciate,

Bisogna essere come bambini nella fede e nella purezza dei nostri pensieri e comportamenti, nel desiderare la Parola di Dio come fosse latte per un bambino

Quindi Devha come dice S Paolo
1Corinzi 14: 20 Fratelli, non siate bambini di senno, ma siate bambini in malizia e uomini compiuti in senno.

Non fare il bambino, non fingere di non capire, non fare la vittima ma si bambino per la fame di conoscenza della Parola di Dio e fai l'uomo rispondi con senno evita di manipolare il testo biblico.


E da tutto il forum che lo dico, la classe dominante, la lotta di classe non è mai finita

La domanda era: chi sono i borghesi? ed ecco per l'ennesima volta Devha ragionare per slides mentali inseritegli nella mente dall'ideologia marxista... abbiamo il male, la classe dominante, la lotta continua...
Ma chi è Marx il vocabolario universale dei termini? E' l'ideologia che definisce i termini?

Il borghese è una delle classi sociali nelle quali viene tipicamente suddivisa la società capitalistà, colui che posside un capitale. Il termine deriva da borgo, ossia dalle parti costituenti delle città medioevali. Un borghese era quindi una persona che aveva una casa nel centro di un villaggio anziché nel castello, e praticava un libero mestiere, che poteva spaziare dall'artigianato al commercio, dalla medicina all'arte.. Ovviamente questa classe sociale che il marxismo definisce l'emblema della società capitalista era sempre esistita sia nell'impero romano, sia nelle città stato greche. Questo sarebbe il male da estirpare secono Devha e questo perchè secondo Marx la borghesia è la classe sociale che ha il controllo dei mezzi di produzione e di distribuzione ed è il nemico del proletariato (la forza lavoro dipendente) perché ha utilizzato le braccia operaie e contadine per portare a termine con successo la sua rivoluzione, producendo cultura, informazione mistificanti e plagianti.

Quindi un artigiano è un borghese, Gesù che era un carpentiere era un borghese, un negoziante è un borghese, un vetraio è un borghese, questi magari hanno la loro casa in città e sono il male!!
Un falegname bravo e onesto è una persona che guadagna del suo lavoro e raccoglie i frutti che investe per il benessere della sua famiglia dando anche lavoro a terzi... Questo non va bene, infatti Marx li vorrebbe riportare entro le mura del castello e magari confiscargli l'attività che dovrebbe essere controllata dal re... o dal consiglio di illuminati, così il falegname dipende dal potere centrale, e tutto quello di cui necessita dev'essere quello che il potere centrale dice che egli necessita... ok, questo è il mondo di uomini incapaci di pensare con la propria testa e incapaci di badare a se stessi che vorresti... tutto questo perchè il potere esoterico di massoni socialisti ha infiltrato le istituzioni e l'economia sino al midollo dando vita a potentati che alterano quelli che dovrebbero essere i normali andamenti economici creando vaste disparità, ingiustizie etc... e la soluzione visto che lo spauracchio è stato creato qual'è? Quella che i corruttori avevano da sempre pianificato, un governo mondiale socialista totalitario che rende l'uomo un bambino incapace di badare a se stesso e lo mette in una gabbia di cristallo come pecore che ogni tanto vengono ingrassate e poi macellate.



Pietro ha poi ha domandato se questo discorso era solo per loro o per tutti

Siate pronti, con la cintura ai fianchi e le lucerne accese; 36 siate simili a coloro che aspettano il padrone quando torna dalle nozze, per aprirgli subito, appena arriva e bussa. 37 Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità vi dico, si cingerà le sue vesti, li farà mettere a tavola e passerà a servirli. 38 E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell'alba, li troverà così, beati loro! 39 Sappiate bene questo: se il padrone di casa sapesse a che ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. 40 Anche voi tenetevi pronti, perché il Figlio dell'uomo verrà nell'ora che non pensate».
41 Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?». 42 Il Signore rispose: «Qual è dunque l'amministratore fedele e saggio, che il Signore porrà a capo della sua servitù, per distribuire a tempo debito la razione di cibo? 43 Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà al suo lavoro. 44 In verità vi dico, lo metterà a capo di tutti i suoi averi. 45 Ma se quel servo dicesse in cuor suo: Il padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, 46 il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l'aspetta e in un'ora che non sa, e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli. 47 Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; 48 quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche. A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più

Ma non ha valenza economica questa parabola Devha, ancora perseveri a citare le scritture per fini economici, perseveri nel manipolare il testo e decontestualizzarlo, appiccicando versi senza seguire il filo logico del discorso: quando dice di non essere in ansia per quello che avrebbero mangiato è rivolto ai discepoli poi quando gli dice di vigilare che Lui (Gesù) tornerà nell'ora in cui nessuno penserà Pietro gli chiede se questo è riferito a loro soli o a tutti...
Sono due discorsi differenti, la seconda parte sta parlando del secondo ritorno di Gesù!!!

36 E siate simili a coloro che aspettano il loro padrone quando ritorna dalle nozze, per aprirgli appena egli arriva e bussa. 37 Beati quei servi che il padrone troverà vigilanti quando egli verrà.

Il padrone della parabola è Gesù e i servi vigilanti sono i suoi discepoli, coloro che sapranno riconoscere i segni dei tempi (vigilanti) dati da Gesù.
Non c'è nessun riferimento a rivoluzioni economiche, Gesù si serve sempre di esempi comuni nelle sue parabole e quindi ci sono amministratori, contadini, re, servi etc etc
Ma perchè ti ostini a forzare le Scritture? Ma cosa ci guadagni? Perchè parabole dal significato spirituale le vuoi contorcere per giustificare l'ideologia socialista di un ignostico che si eleva al di sopra di DIo? Smettila di decontestualizzare le fonti.

PizdaPal
02-12-2013, 10:57 AM
Renditi conto che tu stai cercando di armonizzare la Parola di Dio con l'ideologia di uno che nega Di

Ho già detto che le sue tesi economiche Marx le aveva preso da autori precedenti che sono stati cancellati dai libri di storia perchè scomodi ai borghesi, Marx stesso per quanto sia stato criticato nella storia dai capitalisti è stato comunque accettato dalla cultura borghese, la negazione di dio dipende dal fatto che lui voleva fare di queste tesi anche uno strumento per i suoi obbiettivi politici,



. ma Gesù non era Marxista


Nemmeno marx era marxista se per questo, gesù non era contro la scienza, cosa ha fatto Marx? ha preso l' unica scienza oggettivamente valida di quel tempo, l' economia politica e ne ha analizzato i costituenti, non c' è nulla di satanico e ideologico in tutto ciò ( ideologia applicata all' economia di Marx è uno schema ideato dai capitalisti ), Marx raccoglieva dati in biblioteche che frequentava giornalmente non faceva come gli economisti che accettavano acriticamente una scienza che arricchiva una piccola fascia di popolazione e impoveriva il resto


Esistevano i mercati, i mercanti, la moneta al periodo di Gesù, e Gesù attacca non il sistema economico, questa è la forzatura che stavi cercando di introdurre con le tue citazioni fuori contesto, infatti egli dice che il suo regno non è di questo mondo... Egli attacca il peccato, questo devi capire, ma il peccato definito dalla legge di Dio, non dal filosofeggiare di Marx.

Gesù attaccava anche il sapere sul fatto che essa non era il migliore al servizio della popolazione, esattamente quello che faceva ( almeno dal punto di vista economico ) Marx

Anche gli apostoli poi negli atti sono contro la propietà e favore della comunione dei beni






...Il nostro ordinamento non ci offre una definizione unitaria di profitto, in quanto questo termine si ritrova in diverse norme, disseminate nelle varie leggi dello Stato, partendo dal

Quindi Devha come vedi le definizioni giuridico-economiche di profitto sono incerte, dipende da vari fattori... tu poichè indottrinato nella filosofia socialista utilizzi quel termine con alle basi la filosofia marxista, la visione del mondo marxista.

Lo stato negli ultimi secoli è sempre stato o al suo servizio o a quello della società capitalista a parte qualche eccezione, pretendi che ti dice che il profitto si basa sullo sfruttamento? i legislatori quasi sempre non sono a conoscenza dei processi su cui si basa il lavoro, poi il profitto che c' è dal capitalismo industriale nato in inghilterra non è lo stesso rispetto al profitto che c' era prima e a quello che c' era
nell' antichità, le critiche la profitto di gesù erano più addatte per la sua epoca rispetto quelle dell' antichità

Magazzinho
02-12-2013, 03:30 PM
Ho già detto che le sue tesi economiche Marx le aveva preso da autori precedenti che sono stati cancellati dai libri di storia perchè scomodi ai borghesi, Marx stesso per quanto sia stato criticato nella storia dai capitalisti è stato comunque accettato dalla cultura borghese, la negazione di dio dipende dal fatto che lui voleva fare di queste tesi anche uno strumento per i suoi obbiettivi politici,

A parte che non parliamo solo di economia con Marx, parliamo di politica,di società e di religione. La tua risposta non centra nulla con la mia frase da te citata. Chi sono i borghesi? Fammi nomi, stai parlando di tutto e niente!
Chi sono i capitalisti? idem come sopra

La negazione di Dio è alla base del modello sociale Marxista. Marx era ignostico, tutti i teorici del socialismo erano come dimostrato dall'analisi delle fonti da te stesso citate in antagonismo col cristianesimo biblico... Sono inconciliabili col cristianesimo, è un dato di fatto, provami il contrario con qualcosa di consistente non con discorsi propagantistici stile comizio elettorale.... la borghesia!!... i capitalisti!! etc etc... perchè non centrano nulla col filo logico del discorso



Nemmeno marx era marxista se per questo, gesù non era contro la scienza, cosa ha fatto Marx? ha preso l' unica scienza oggettivamente valida di quel tempo, l' economia politica e ne ha analizzato i costituenti, non c' è nulla di satanico e ideologico in tutto ciò ( ideologia applicata all' economia di Marx è uno schema ideato dai capitalisti ), Marx raccoglieva dati in biblioteche che frequentava giornalmente non faceva come gli economisti che accettavano acriticamente una scienza che arricchiva una piccola fascia di popolazione e impoveriva il resto


Esatto Marx era Marx ed era un socialista comunista ignostico. Di certo conosceva le Scritture, e di certo non fù quella la via che decise di seguire, ne quella la sapienza da cui decise di attingere, anzi la attaccava con forza affermando che era addirittura inutile prenderla in considerazione!
Gesù non è contro la scienza perchè è l'Autore della scienza e ogni sapere proviene da Lui, Egli però è contro la falsa scienza! Il Darwinismo di Marx è contro la scienza perchè è opposta alla scienza che le Scritture testimoniano: In Principio DIO creò!! non il CASO creò...
Pertanto partono da presupposti scentifici inconciliabili! Marx non ha preso l'unica scienza disponibile... che al periodo non aveva nemmeno passato il test del tempo... ha preso una Teoria stupida e nemmeno tanto diffusa al periodo come lo è oggi e l'ha messa al posto della Parola di Dio... C'è voluto un cinquantennio di dittatura comunista per trasformare una società cristiana come quella russa in una società atea ed evoluzionista, e i Gulag.
Non sono argomentazioni valide quindi le tue... ed il resto del mesaggio è propaganda da comizio abbi pazienza


Gesù attaccava anche il sapere sul fatto che essa non era il migliore al servizio della popolazione, esattamente quello che faceva ( almeno dal punto di vista economico ) Marx


Ancora cn queste associazioni impossibili?
Gesù attaccava il sapere?? Cosa stai dicendo? Il sapere proviene da Dio e dalla Parola di Dio, Marx bolla come priva di significato una parola di un Dio che nemmeno vale la pena di prendere in considerazione... sei proprio indottrinato male!
Marx è un semplice portavoce del vero potere esoterico che vuole mettere le mani su ogni cosa sulla terra non solo sui beni materiali ma anche sui nostri sentimenti, sulla nostra libertà di pensiero, sulla nostra libertà di fare beneficienza, di adorare un Dio che accusa le false leggi umane su cui il sistema marxista basa la società che propone.
Nel socialismo non c'è spazio per Gesù unica via di salvezza, perchè egli proclama false tutte le altre religioni, quindi anche il credo stesso di Marx.. mettiti l'anima in pace a riguardo.


Anche gli apostoli poi negli atti sono contro la propietà e favore della comunione dei beni

Ancora.... quindi negli atti gli apostoli insegnerebbero un vangelo differente dagli insegnamenti di Gesù.... Gli apostoli in chiesa insegnerebbero come fare una rivoluzione ai cesari al fine di implementare l'abolizione della proprietà e di metterla nelle mani di chi? Di Pietro magari? L'apostolo primo su tutti? Il Vicario di Dio in terra? Non ti sembra che questo sia cattolicesimo? Non lo vedi come torni sempre a casa? Non hai ancora capito l'insegnamento biblico dopo che ti ho spiegato tutti quei versi? Avanti citami i versi e mettiamo fine a questa farsa...


Lo stato negli ultimi secoli è sempre stato o al suo servizio o a quello della società capitalista a parte qualche eccezione, pretendi che ti dice che il profitto si basa sullo sfruttamento? i legislatori quasi sempre non sono a conoscenza dei processi su cui si basa il lavoro, poi il profitto che c' è dal capitalismo industriale nato in inghilterra non è lo stesso rispetto al profitto che c' era prima e a quello che c' era
nell' antichità, le critiche la profitto di gesù erano più addatte per la sua epoca rispetto quelle dell' antichità

Quindi il solo concetto di lavoro equivale a sfruttamento per te e come lo Zeitgeist vuoi abolire il lavoro promettendo un Eden in terra dove non si lavorerà etc etc....
Il profitto è un guadagno, nessuno eccetto Marx, la sua scuola di pensiero misterica e chi li segue è così demente da definire il guadagno come sfruttamento. il profitto è un guadagno, il profitto può essere lecito o illecito quindi non potresti definire il profitto come sfruttamento perchè se io onestamente traggo un profitto, un guadagno dal mio lavoro esso non si basa sullo sfruttamento. Invece il marxismo generalizzando come fai tu dice che il profitto è sfruttamento quindi il guadagno è sfruttamento quindi il lavoro è basato sullo sfruttamento quindi Zeitgeist ha ragione a volerlo abolire!! E sono teosofi!!
Illogica poi la tua considerazione del termine profitto pre industriale e quello post industriale. Il profitto è un guadagno sia che il tuo padrone sia un industriale, sia che sia lo stato.. uno cede la propria prestazione in cambio di una ricompensa in danaro, è un contratto. Poi il fatto che si sia abusato con i contratti questo è perchè il male è nell'uomo ed il potere nel mondo è gestito da chi si oppone alle leggi di Dio e non le segue, da chi vuole un governo mondiale socialista luciferino e che quindi manipola qualsiasi sistema purchè spinga avanti la loro utopia di Governo mondiale in cui tutto sia nelle mani di pochi... Ringrazia la tanto amata democrazia frutto della rivoluzione francese (massonica) sulla quale si basa il socialismo. Infatti la democrazia non è altro che la dittatura della maggioranza che può legiferare su qualsiasi cosa, compresa la libertà di pensiero, contrapposta alla repubblica americana che non è una democrazia. Benigni ha ben detto quando afferma che la prima parte della costituzione socialista italiana mette per legge sentimenti, mette per legge la beneficenza e si sostituisce alla legge di Dio... e ovviamente le cose vanno male in America dove la costituzione è sotto attacco dalle forze socialiste che premono per la sua modifica per trasformarla in una democrazia con una base socialista come parte inamovibile... Non vedi Obama il socialista come si sta facendo precursore mondiale dei diritti dei Gay a cui tutti i paesi del mondo si allineeranno?
Lo stanno facendo sotto il tuo naso e nemmeno te ne accorgi... Potranno i cristiani predicare il vangelo quando l'omofobia sarà legiferata come crimine dell'umanità e dire che è un peccato??

Forza Devha... Gesù non attacca il profitto, tu menti spudoratamente dopo che ti ho spiegato la dottrina biblica. Primo, Gesù attacca il peccato, il peccato è la violazione della legge, essere commerciante e avere un profitto dalla vendita di un oggetto non è violazione della legge, e non è un male. Mentire è un peccato, rubare è un peccato. Se tu hai un profitto frutto di furto quello Gesù potrebbe attaccare perchè vi è violazione della legge morale, non perchè il profitto è un male per definizione.

Questa discussione con te mi ha stancato ho avuto fin troppa pazienza, non perchè tu la pensi differentemente ci mancherebbe, ma perchè continui a distorcere le fonti che utilizzi e dopo che ti si dimostra che hai distorto le fonti, e che hai utilizzato termini svuotati del loro reale significato ed è su quelli poi che ci monti sopra i tuoi teoremi, fingi che la cosa non sia mai stata evidenziata e come un disco rotto continui a manipolare i testi, continui a manipolare i termini e questo non mi sta per niente bene. Se non riesci a trovare altre vie argomentative Devha evita davvero di rispondere. Mi fai ragionamenti generici da sede di partito che servono più a te stesso ad autoconvincerti che a difendere la tua posizione agli occhi degli altri.
Continui a parlare di Gesù senza nemmeno una minima base dottrinale, mi trovo a rispondere a cose che mai una persona che conosce le filosofie di Marx potrebbe elaborare. Cioè renditi conto che Nel modello sociale-economico-politico di Marx il Dio biblico non esiste!!
Ora siccome caro Devha non sono le tue filosofie quelle che vengono proposte nel mondo, e nemmeno sono quello che tu credi di aver compreso, il tuo tentativo di armonizzare il cristianesimo con il modello socio-politico-economico di Marx è demenziale! Anzi abbiamo speso anche troppo tempo nel commentare quello che tu hai elaborato, perchè non è quello che le filosofie che proponi sostengono. Tu cerchi disperatamente di armonizzare il cristianesimo biblico con il socialismo di Marx..
Devha credici a quello che hai in testa... sappi che è solo nella tua testa! E non serve commentare oltre. Marx è Ignostico ed Evoluzionista... la prossima volta che mi accosti Gesù a Marx la mia risposta sarà pari al tuo livello: Marx è un capitalista!

PizdaPal
02-12-2013, 05:12 PM
Avanti citami i versi e mettiamo fine a questa farsa...

Atti 2:44-47

44 Tutti quelli che credevano stavano insieme e avevano ogni cosa in comune; 45 vendevano le proprietà e i beni, e li distribuivano a tutti, secondo il bisogno di ciascuno. 46 E ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore, 47 lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva ogni giorno alla loro comunità quelli che venivano salvati.

1Giovanni 3:16-19

16 Da questo abbiamo conosciuto l'amore: egli ha dato la sua vita per noi; anche noi dobbiamo dare la nostra vita per i fratelli. 17 Ma se qualcuno possiede dei beni di questo mondo e vede suo fratello nel bisogno e non ha pietà di lui, come potrebbe l'amore di Dio essere in lui?
18 Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità. 19 Da questo conosceremo che siamo della verità e renderemo sicuri i nostri cuori davanti a lui.

1Giovanni 3:16-19

16 Da questo abbiamo conosciuto l'amore: egli ha dato la sua vita per noi; anche noi dobbiamo dare la nostra vita per i fratelli. 17 Ma se qualcuno possiede dei beni di questo mondo e vede suo fratello nel bisogno e non ha pietà di lui, come potrebbe l'amore di Dio essere in lui?
18 Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità. 19 Da questo conosceremo che siamo della verità e renderemo sicuri i nostri cuori davanti a lui.

Dopo questi versi perchè non dovrei credere nel socialismo della bibbia?


A parte che non parliamo solo di economia con Marx, parliamo di politica,di società e di religione. La tua risposta non centra nulla con la mia frase da te citata. Chi sono i borghesi? Fammi nomi, stai parlando di tutto e niente!
Chi sono i capitalisti? idem come sopra

La negazione di Dio è alla base del modello sociale Marxista. Marx era ignostico, tutti i teorici del socialismo erano come dimostrato dall'analisi delle fonti da te stesso citate in antagonismo col cristianesimo biblico... Sono inconciliabili col cristianesimo, è un dato di fatto, provami il contrario con qualcosa di consistente non con discorsi propagantistici stile comizio elettorale.... la borghesia!!... i capitalisti!! etc etc... perchè non centrano nulla col filo logico del discorso

E da tutto il thread che dico che il vero socialismo prende solo le analisi economiche di Marx non la politica e la religione, se Marx ne parla sono affari di Marx non di tutto il socialismo, il socialismo all' origine esisteva anche senza i partiti, l' obbiettivo è sempre stato quello di abbattere le lotte di classe, ingiustizie politiche con i migliori mezzi scientifici disponibili, non ha niente a che fare con la teosofia, non ci sono nomi da dare semplicemente perchè il potere non è solo di una persona specifica ma di un' intera classe, quella che controlla i mezzi di produzione, non è da comizio elettorale dire i capitalisti ! i borghesi ! sono loro che trasformano il resto della popolazione in consumatori


Questa discussione con te mi ha stancato ho avuto fin troppa pazienza, non perchè tu la pensi differentemente ci mancherebbe, ma perchè continui a distorcere le fonti che utilizzi e dopo che ti si dimostra che hai distorto le fonti, e che hai utilizzato termini svuotati del loro reale significato ed è su quelli poi che ci monti sopra i tuoi teoremi, fingi che la cosa non sia mai stata evidenziata e come un disco rotto continui a manipolare i testi, continui a manipolare i termini e questo non mi sta per niente bene. Se non riesci a trovare altre vie argomentative Devha evita davvero di rispondere. Mi fai ragionamenti generici da sede di partito che servono più a te stesso ad autoconvincerti che a difendere la tua posizione agli occhi degli altri.
Continui a parlare di Gesù senza nemmeno una minima base dottrinale, mi trovo a rispondere a cose che mai una persona che conosce le filosofie di Marx potrebbe elaborare. Cioè renditi conto che Nel modello sociale-economico-politico di Marx il Dio biblico non esiste!!
Ora siccome caro Devha non sono le tue filosofie quelle che vengono proposte nel mondo, e nemmeno sono quello che tu credi di aver compreso, il tuo tentativo di armonizzare il cristianesimo con il modello socio-politico-economico di Marx è demenziale! Anzi abbiamo speso anche troppo tempo nel commentare quello che tu hai elaborato, perchè non è quello che le filosofie che proponi sostengono. Tu cerchi disperatamente di armonizzare il cristianesimo biblico con il socialismo di Marx..
Devha credici a quello che hai in testa... sappi che è solo nella tua testa! E non serve commentare oltre. Marx è Ignostico ed Evoluzionista... la prossima volta che mi accosti Gesù a Marx la mia risposta sarà pari al tuo livello: Marx è un capitalista!

La bibbia non l' hai scritta tu, uno in un passo può vederci delle cose che altri non vedono o che vedranno più avanti nel tempo, io ci vedo il gesù socialista, tu no? ok mica devo convincerti
Quello che non mi va bene è che uno usi le scritture per nascondere idee che invece sono teologiche e politiche

In teoria gesù potrebbe anche tornare tra 1 miliardo di anni, il capitalismo non è sostenibile ancora per 1 miliardo di anni, quindi perchè uno dovrebbe abbandonare qualsiasi alternativa al capitalismo?

Magazzinho
02-12-2013, 06:13 PM
Dopo questi versi perchè non divrei credere nel socialismo della bibbia? e dall' inizio che dico che prendendo un verso solo non rende l' idea del messaggio socialista di gesù

Perchè tu confondi il socialismo con la carità cristiana e la fratellanza in Cristo... semplice differenza che se inizierai a sforzarti di capire farai un grande passo avanti


Atti 2:44-47

44 Tutti quelli che credevano stavano insieme e avevano ogni cosa in comune; 45 vendevano le proprietà e i beni, e li distribuivano a tutti, secondo il bisogno di ciascuno. 46 E ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore, 47 lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva ogni giorno alla loro comunità quelli che venivano salvati.

Innanzi tutto non abbiamo alcuna riforma politica ne economica, ma abbiamo la carità cristiana di coloro che avevano in abbondanza e che PER SCELTA hanno condiviso i loro beni con i fratelli in Cristo... Devha hai capito la differenza?? PER SCELTA, PER CARITA' CRISTIANA, PER LA GLORIA DI DIO aiutavano il prossimo... questi sono i frutti della rinascita in uomini nuovi in Cristo, non abbiamo un governo centrale che decide per legge che si DEVE fare beneficenza: questo è RUBARE! Tutto quello che fanno è per la gloria di Dio e difatti come ti dicevo il male è nelle persone, non nei sistemi. Se io fossi un Berlusconi che rinasce in Cristo, non mi terrei 100 case per trarne altro profitto, non spartirei milioni con chi già ha milioni ma aiuterei innanzitutto quei fratelli che sono svantaggiati e aiuterei gli svantaggiati che non sono in Cristo nel nome di Gesù per farli partecipi della grazia di Gesù.
Tu proponi un sistema economico che impedisce qualsisi scelta, ma che impone dall'alto i dettati di pochi illuminati che bestemmiano Dio... cosa stai paragonando quindi?

Ma la chiave di lettura l'hai citata tu stesso dopo e nemmeno te ne sei accorto:


1Giovanni 3:16-19

16 Da questo abbiamo conosciuto l'amore: egli ha dato la sua vita per noi; anche noi dobbiamo dare la nostra vita per i fratelli. 17 Ma se qualcuno possiede dei beni di questo mondo e vede suo fratello nel bisogno e non ha pietà di lui, come potrebbe l'amore di Dio essere in lui?
18 Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e in verità. 19 Da questo conosceremo che siamo della verità e renderemo sicuri i nostri cuori davanti a lui.

Il cristiano ama non a parole... quella è ipocrisia, ama nei fatti, perchè i fatti sono il frutto spontaneo della conversione.. e il significato di amore cristiano non è quello che sentiamo in TV, ma significa carità.
E anche quì si tratta di un atto di amore volontario, di carità.



E da tutto il thread che dico che il vero socialismo prende solo le analisi economiche di Marx non la politica e la religione, se Marx ne parla sono affari di Marx non di tutto il socialismo, il socialismo all' origine esisteva anche senza i partiti, l' obbiettivo è sempre stato quello di abbattere le lotte di classe, ingiustizie politiche con i migliori mezzi scientifici disponibili, non ha niente a che fare con la teosofia, non ci sono nomi da dare semplicemente perchè il potere non è di una persona specifica ma di un' intera classe, quella che controlla i mezzi di produzione, non è da comizio elettorale dire i capitalisti ! i borghesi ! sono loro che trasformano il resto della popolazione in consumatori

Ma questo è un tuo personale pensiero che è infondato! E' un tuo mito! Dimmi l'origine del socialismo delle origini, dove esisteva, chi lo diffondeva quando... stai giocando con le parole dopo poi che chiami Marx profeta!
Prima del tuo socialismo esisteva ed esiste sin dall'origine dei tempi la Legge di Dio, quella è giustizia sociale. Gesù è venuto 2000 anni fa Devha ed è lui la luce che ha illuminato il mondo, che ha rotto le catene del potere per mezzo del suo esempio. E' la legge di Dio che porta benessere, nient'altro, non esiste sistema che tu possa ideare che funzioni se a capo di esso non c'è la legge di Dio. Quali valori sarebbero alla base del tuo socialismo delle origini? Se dici la legge di Dio allora tu stai solamente chiamando il cristianesimo -socialismo ma tu ti rifai non alla Bibbia, ma a filosofi che negano e bestemmiano Dio... non è possibile quindi. Se invece il socialismo delle origini è quella serie di valori derivanti dalla rivoluzione massonico francese, allora i valori sono quelli della carta dei diritti umani... ed è da li che proviene il tuo socialismo delle origini quindi non hai assolutamente scampo, non puoi mediare alcunchè, devi solamente studiare la storia e smetterla di fantasticare.

Ascoltati bene:
ti ho detto: A parte che non parliamo solo di economia con Marx, parliamo di politica,di società e di religione.
tu rispondi: il vero socialismo prende solo le analisi economiche di Marx non la politica e la religione
e poco dopo dici: il socialismo all' origine esisteva anche senza i partiti, l' obbiettivo è sempre stato quello di abbattere le lotte di classe, ingiustizie politiche con i migliori mezzi scientifici disponibili
Mettiti d'accordo con te stesso, hai fatto tutto un giro di parole per confermare la mia affermazione iniziale, da Marx il vero socialismo non prende la politica? e perchè abbattere la "lotta" di classe non è politica Marxista? abbattere le ingiustizie politiche non è fare politica? DEVHA.... dai!!!

Per socialismo delle origini parli di lotta di classe, di borghesi, mezzi di produzione e hai la faccia di dire che il socialismo delle origini a cui ti riferisci non è la visione politico sociale economica religiosa di Marx... Devha ha senso continuare a discutere con te?
Fai tutto da solo, te la suoni e te la canti


La bibbia non l' hai scritta tu, uno in un passo può vederci delle cose che altri non vedono o che vedranno più avanti nel tempo, io ci vedo il gesù socialista, tu no? ok mica devo convincerti
Quello che non mi va bene è che uno usi le scritture per nascondere idee che invece sono teologiche e politiche

Ma per carità e per la mancanza di luce, di conoscenza nelle menti delle persone che il Vaticano in nome delle Scritture ha inquisito, ha fatto crociate, ha corrotto la Parola di Dio portando gli anni più bui nella storia umana!
La Bibbia ha la sua chiave di lettura, si interpreta guidati dallo Spirito Santo, ed è un libro intelligente fatto per persone che non hanno venduto il cervello al soldo di ideologie esterne alla Bibbia. La Bibbia ci parla da sola attraverso i parallelismi, attraverso la sana comprensione in contesto, tutte cose che non sembra tu voglia considerare; tu leggi la Bibbia attraverso il filtro dell'ideologia socialista. Ti ho dimostrato davanti che non sei onesto intellettualmente in questa discussione, che distorci le fonti per piegarle alla tua ideologia senza sforzarti di comprendere le Scritture per quello che dicono, decontestualizzi, estrapoli i versi dal contesto per comodi tuoi. Mi stai facendo solo perdere tempo. Ricevere risposte infantili come il tuo ultimo commento dopo tutti questi messaggi equivale ad essere presi in giro.
Quì non si tratta di avere un opinione diverasa dalla mia, quì si tratta che devi prepararti seriamente prima di affrontare certe discussioni, perchè non rendi giustizia alle stesse filosofie che abbracci... Se hanno una tale presa nel mondo è perchè dietro ha menti illustri e ragionamenti elaborati... che non condivido certo, ma che non sono quello che da te è venuto fuori, ripeto, sembriamo ad un comizio fatto male in una sede di partito. Basta Devha, prenditi una pausa di approfondimento la discussione è andata scadendo, dici tutto ed il suo contrario...

PizdaPal
02-12-2013, 06:48 PM
Innanzi tutto non abbiamo alcuna riforma politica ne economica, ma abbiamo la carità cristiana di coloro che avevano in abbondanza e che PER SCELTA hanno condiviso i loro beni con i fratelli in Cristo... Devha hai capito la differenza?? PER SCELTA, PER CARITA' CRISTIANA, PER LA GLORIA DI DIO aiutavano il prossimo... questi sono i frutti della rinascita in uomini nuovi in Cristo, non abbiamo un governo centrale che decide per legge che si DEVE fare beneficenza: questo è RUBARE! Tutto quello che fanno è per la gloria di Dio e difatti come ti dicevo il male è nelle persone, non nei sistemi. Se io fossi un Berlusconi che rinasce in Cristo, non mi terrei 100 case per trarne altro profitto, non spartirei milioni con chi già ha milioni ma aiuterei innanzitutto quei fratelli che sono svantaggiati e aiuterei gli svantaggiati che non sono in Cristo nel nome di Gesù per farli partecipi della grazia di Gesù.
Tu proponi un sistema economico che impedisce qualsisi scelta, ma che impone dall'alto i dettati di pochi illuminati che bestemmiano Dio... cosa stai paragonando quindi?


quello che c' è in piccola scala vale anche in larga scala, quella del governo centrale applicato al socialismo è una cosa tua, la storia l' ha sempre fatta la classe dominante, pretendi dalle loro analisi ricavare cos' è il vero socialismo

Il fine è sempre lo stesso, fare in modo che i beni essenziali siano in condivisione, all' epoca degli apostoli non c' era il capitalismo come c' è ora




Ma per carità e per l'ignoranza di persone come te che il Vaticano in nome delle Scritture ha inquisito, ha fatto crociate, ha corrotto la Parola di Dio portando gli anni più bui nella storia umana!
Ma che dici la Bibbia ha la sua chiave di lettura, si interpreta da sola, ed è un libro intelligente fatto per persone che non hanno venduto il cervello al soldo di ideologie esterne alla Bibbia. La Bibbia si spiega da sola attraverso i parallelismi, attraverso la sana comprensione in contesto, tutte cose che non sai minimamente cosa siano, tu leggi la Bibbia attraverso il filtro dell'ideologia socialista, così come il massone la legge alla luce dell'ideologia massonica, non c'è differenza la scuola è quella.


E la chiave di lettura la decidono i protestanti, gente che certamente era allo stesso livello degli apostoli ( che ricordiamo erano illuminati dallo spirito santo grazie a gesù fino alla fine della loro vita ) e di gesù e a differenza dei cattolici erano indipendenti a ogni manipolazione di satana


tu rispondi: il vero socialismo prende solo le analisi economiche di Marx non la politica e la religione
e poco dopo dici: il socialismo all' origine esisteva anche senza i partiti, l' obbiettivo è sempre stato quello di abbattere le lotte di classe, ingiustizie politiche con i migliori mezzi scientifici disponibili
Mettiti d'accordo con te stesso, hai fatto tutto un giro di parole per confermare la mia affermazione iniziale, da Marx il vero socialismo non prende la politica? e perchè abbattere la "lotta" di classe non è politica Marxista? abbattere le ingiustizie politiche non è fare politica? A DEVHA.... e ripigliati!!!

Quanndo c' è una classe ( la borghesia ) che manipola la realtà in modo tale che sia tutto a suo vantaggio, cosa puoi fare? abbatterla



Non hai l'onestà intellettuale per affrontare una seria discussione, quì non si tratta di avere un opinione diverasa dalla mia, quì si tratta che devi studiare seriamente prima di affrontare discussioni perchè non rendi giustizia alle stesse filosofie che abbracci... Se hanno una tale presa nel mondo è perchè dietro ha menti illustri e ragionamenti elaborati... che non condivido certo, ma che non sono quello che da te è venuto fuori, ripeto, sei al livello di comizio fatto male in una sede di partito, basta Devha prenditi una pausa di approfondimento la discussione è andata scadendo, dici tutto e il contrario di quello che dici...

Dimmelo allora quali sono queste menti, e dall' inizio del thread che ti chiedo quali sono i legami tra l' origine del socialismo e la massoneria e non me li hai dati a parte qualche dichiarazione di Tommaso d' Aquino, allora io prendo qualche dichiarazione di Platone anche lui parla di cose in comune, ha inventato lui il comunismo!!!

Magazzinho
02-12-2013, 11:30 PM
quello che c' è in piccola scala vale anche in larga scala, quella del governo centrale applicato al socialismo è una cosa tua, la storia l' ha sempre fatta la classe dominante, pretendi dalle loro analisi ricavare cos' è il vero socialismo
Il fine è sempre lo stesso, fare in modo che i beni essenziali siano in condivisione, all' epoca degli apostoli non c' era il capitalismo come c' è ora

Io non parlo del socialismo che esiste nella tua mente, perchè non esiste, te la suoni e te la canti...
Il fine del socialismo è imporre la politica sociale, imporre la beneficenza, imporre i sentimenti a discapito della legge di Dio. Ma forse chissà un giorno ci arriverai a capire che la libertà non è un dono negoziabile... nessuno mi può obbligare a fare beneficenza o essere caritatevole caro Devha. All'epoca degli apostoli certo che c'era il capitalismo, c'era l'accumulo di capitali, c'erano le leggi che regolavano le prestazioni di lavoro, le buone uscite, c'erano i proprietari e i servitori, c'erano i parametri per valutare i terreni, come calcolarne il prezzo, la regolamentazione dei prestiti, quando applicare gli interessi, leggiti questo articolo (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?140-Davvero-la-Bibbia-difende-e-giustifica-la-schiavit%F9) ad esempio o studiati il levitico ma smettila di inventare, di tirare ad indovinare, cosa sono questi capricci? Stai riempendo la discussione di commenti superflui che avresti evitato se prima di rispondere avessi riflettuto e ricercato.


E la chiave di lettura la decidono i protestanti, gente che certamente era allo stesso livello degli apostoli ( che ricordiamo erano illuminati dallo spirito santo grazie a gesù fino alla fine della loro vita ) e di gesù e a differenza dei cattolici erano indipendenti a ogni manipolazione di satana

Chi sono i protestanti? Quali protestanti? Forse intendevi dire i cristiani... forse no? uno può essere protestante ma non in armonia con le Scritture, uno può essere protestante a parole per tradizione ma rinnegare l'amore di Dio ... parli per stereotipi, senza generalizzare a casaccio sembra che non riesci a fare un ragionamento.


Quanndo c' è una classe ( la borghesia ) che manipola la realtà in modo tale che sia tutto a suo vantaggio, cosa puoi fare? abbatterla

Non so... dici tutto e il contrario di tutto, fai tutto da solo e poi dai la colpa della tua confusione alla Borghesia? Ma il socialismo di Marx era solo economia? era politica? era società? era tutto era niente... Dai risposte a cui non trovo un senso, non segui il filo logico del discorso, ma lo fai di proposito? Cos'hai risposto adesso?


Dimmelo allora quali sono queste menti, e dall' inizio del thread che ti chiedo quali sono i legami tra l' origine del socialismo e la massoneria e non me li hai dati a parte qualche dichiarazione di Tommaso d' Aquino, allora io prendo qualche dichiarazione di Platone anche lui parla di cose in comune, ha inventato lui il comunismo!!!
Adesso rileggiti la discussione dall'inizio e segnati i nomi che ti ho dato, e accontentati di quelli altrimenti il tuo cervello implode. Chi cerca trova Devha da ora arrangiati per ogni nome che ti posso dare otterrei comunque la stessa risposta che hai dato ora per Tommaso D'Aquinio. Non ha senso che io argomento spendendo tempo e tu mi dai risposte superficiali e istintive.
Platone era un iniziato pure lui. Apparteneva anche lui a organizzazioni esoteriche oggi si chiamano ordini massonici, rosacrociani etc hai scoperto l'acqua calda??
Ti ho dato tanti collegamenti tu non ti preoccupare, esiste gente un pelo più scaltra e assennata a cui questa discussione spero aprirà gli occhi... Tu sei il prodotto dell'indottrinamento mediatico, ragioni per stereotipi parli a tipo rappresentante di sezione alla riunione di rifondazione comunista, come esci dallo stereotipo ti perdi ed io non mi starò di certo a perdere dietro te e la tua confusione. Tu che parli di socialismo di Marxismo, di Cristianesimo non fai testo per nessuno degli argomenti citati. Sono pagine di commenti che non cacci una singola informazione, un singolo ragionamento interessante da cui poter trarre spunto di approfondimento o riflessione, ci sei solo tu che dici una cosa, poi il suo contrario e quando non sai che dire è colpa della borghesia :rolleyes:... va bene... continua a personificare le classi sociali, continua a ragionare come un ultras di partito continua a decontestualizzare, a distorcere, a inventare, se pensi di trarne giovamento auguri

PizdaPal
02-13-2013, 09:22 AM
Ma io non parlo del socialismo che esiste nella tua mente, perchè non esiste e mai esisterà anche perchè sei l'unico che lo conosce, te la suoni e te la canti...
Il fine del socialismo è imporre la politica sociale, imporre la beneficenza, imporre i sentimenti a discapito della legge di Dio. Ma forse chissà un giorno ci arriverai a capire che la libertà non è un dono negoziabile... nessuno mi può obbligare a fare beneficenza o essere caritatevole caro Devha.


Marx è chiaro a riguardo, il socialismo verrà dalla classe oppressa e sfruttata non dalla classe che ha oppresso e sfruttatrice, quindi anche se i massoni sono rivali della borghesia per la loro condizione non può venire da loro il vero socialismo ( o almeno non solo da loro ), se non sei un proletario ( che al giorno d' oggi non vuol dire essere un operaio perchè la maggior parte sono stati assorbiti dalla società capitalista ) nemmeno tu puoi capire cos' è il socialismo


C'era l'accumulo di capitali c'erano le leggi che regolavano le prestazioni di lavoro, le buone uscite, c'erano i proprietari e i servitori, c'erano i parametri per valutare i terreni, come calcolarne il prezzo, la regolamentazione dei prestiti, quando applicare gli interessi, leggiti questo articolo ad esempio o studiati il levitico ma smettila di parlare delle cose che non conosci, smettila di inventare, di tirare ad indovinare sembri un bambinetto capriccioso, stai riempendo la discussione di commenti superflui che avresti evitato se avessi messo il sedere nella sedia e prima di rispondere avresti riflettuto e ricercato.

Bene, era lo stesso capitalismo che si basava sull' alienazione, il plusvalore e la divisione del lavoro? Marx non ha mai detto che prima non c' erano le società di capitali, ma quasi tutto il contenuto dei trattati di Marx erano incentrati sul capitalismo sviluppato dalla rivoluzione industriale in poi, si chiama capitalismo proprio perchè è una degenazione della società di capitali


Sono allibito dalle tue risposte: dici tutto e il contrario di tutto, fai tutto da solo e poi dai la colpa della tua demenza argomentativa alla Borghesia? Ma il socialismo di Marx era solo economia? era politica? era società? era tutto era niente... ma ti leggi quando rispondi? Dai risposte senza senso, non segui il filo logico del discorso, ma lo fai apposta o hai proprio delle carenze? cvos'hai risposto adesso? Che c'è lo spirito di Marx che ti ossessiona??


Questi giochetti retorici che usi non funzionano


Ti ho dato tanti collegamenti tu non ti preoccupare, esiste gente un pelo più scaltra e assennata di te a cui questa discussione aprirà gli occhi... Tu sei il prodotto dell'indottrinamento mediatico, ragioni per stereotipi parli a tipo rappresentante di sezione alla riunione di rifondazione comunista, come esci dallo stereotipo ti perdi ed io non mi starò di certo a perdere dietro te e la tua mente contorta. Tu che parli di socialismo di Marxismo, di Cristianesimo non fai testo per nessuno degli argomenti citati. Sono pagine di commenti che non cacci una singola informazione, un singolo ragionamento interessante da cui poter trarre spunto di approfondimento o riflessione, ci sei solo tu che dici una cosa, poi il suo contrario e quando non sai che dire è colpa della borghesia ... va bene... continua a personificare le classi sociali, continua a ragionare come un ultras di partito continua a decontestualizzare, a distorcere, a inventare, se pensi di trarne giovamento auguri

Tanto non è il numero di parole o argomentazioni a stabilire se una cosa è vera o falsa

( sopratutto quando almeno la metà non sono contenuto ma fatte per soggiogare l' interlocutore )

Magazzinho
02-14-2013, 11:37 AM
Marx è chiaro a riguardo, il socialismo verrà dalla classe oppressa e sfruttata non dalla classe che ha oppresso e sfruttatrice, quindi anche se i massoni sono rivali della borghesia per la loro condizione non può venire da loro il vero socialismo ( o almeno non solo da loro ), se non sei un proletario (che al giorno d' oggi non vuol dire essere un operaio perchè la maggior parte sono stati assorbiti dalla società capitalista ) nemmeno tu puoi capire cos' è il socialismo
Mi lasci sempre di stucco con le tue risposte Devha... Non capisco cosa centri con la mia frase che hai citato comunque forse non hai capito bene che la massoneria non è una classe sociale ma è trasversale alle classi sociali. Ci puoi trovare il pittore massone come il banchiere o il medico o l'operaio o il filosofo... Non sai di che parli... lo stesso Marx era un borghese caro Devha...
Chi è il proletario Devha?


Bene, era lo stesso capitalismo che si basava sull' alienazione, il plusvalore e la divisione del lavoro? Marx non ha mai detto che prima non c' erano le società di capitali, ma quasi tutto il contenuto dei trattati di Marx erano incentrati sul capitalismo sviluppato dalla rivoluzione industriale in poi, si chiama capitalismo proprio perchè è una degenazione della società di capitali
Il concetto di alienazione trascende un particolare periodo storico, l'alienazione, termine che Marx recupera da Hegel (http://it.wikipedia.org/wiki/Georg_Wilhelm_Friedrich_Hegel), è il "diventare altro", il "cedere ad altri ciò che è proprio":
"l'alienazione dell'operaio nel suo prodotto significa non solo che il suo lavoro diventa un oggetto, qualcosa che esiste all'esterno, ma che esso esiste fuori di lui, indipendente da lui, a lui estraneo, e diviene di fronte a lui una potenza per sé stante; significa che la vita che egli ha dato all'oggetto gli si contrappone ostile ed estranea"
Karl Marx, Manoscritti, cit., p. 72

Caratteristica del genere umano è il lavoro, che lo differenzia dall'animale, e gli consente di istituire un rapporto con la natura attraverso cui si appropria della natura stessa
Karl Marx, Manoscritti, cit., p. 75

L'unità organica dell'umanità, che si realizza nell'attività e nei rapporti sociali, è frantumata dalla proprietà privata, la quale separa l'uomo dalle sue attività e dai prodotti di esse.Se la proprietà privata è quindi l'espressione della vita umana alienata, la soppressione di essa e dei rapporti sociali che la generano e la tutelano non è che la soppressione di qualsiasi alienazione. Il comunismo è l'eliminazione dell'alienazione, quindi della proprietà privata.

Ora spiegami ad esempio che cosa ne sarà dell'arte ad esempio... se io sono un pittore creo qualcosa di unico, esso è il frutto delle mie personali capacità che generano un prodotto che ha un valore che coinvolge sentimenti etc e che riguardano personalmente l'autore... tale prodotto è proprietà privata... ed ha un valore che può essere anche in un sistema comunista quantificato ad esempio in rapporto ad altre opere d'arte e anche di differente arte generando un mercato. Il comunismo concettualmente impedisce lo sviluppo dell'arte che produce dei prodotti che generano proprietà privata, affetto, valore, appetibilità..
Prendiamo gli animali... possiamo avere cani della stessa razza che hanno capacità, abilità, intelligenza e bellezza differente e che quindi generano appetibilità, affetto proprietà privata che pone gli individui a possedere animali dal valore disparitario... non potremo possedere un animale, come ci si comporterebbe?
La famiglia, oggi abbiamo la patria potestà, nella società comunista questa non può sussistere, infatti è lo stato che si sostituisce al nucleo familiare e che si occupa dell'istruzione, dei valori dell'individuo che devono essere quelli che il sistema definisce universali.. le famiglie sono un problema per il sistema comunista...
Marx riprende inoltre l'interpretazione di Feuerbach (http://it.wikipedia.org/wiki/Ludwig_Feuerbach) dell'alienazione religiosa che egli tuttavia estende all'ambito economico individuato come fondamento di tutte le alienazioni umane:

« L'estraneazione religiosa avviene solo nella sfera della coscienza, dell'interiorità umana; l'estraneazione economica è invece l'estraneazione della vita reale, per cui la sua soppressione abbraccia entrambi i lati. »

Feuerbach afferma:
« Siamo situati all'interno della natura; e dovrebbe essere posto fuori di essa il nostro inizio, la nostra origine? Viviamo nella natura, con la natura, della natura e dovremmo tuttavia non essere derivati da essa? Quale contraddizione! »
(<small>Ludwig Feuerbach, Essenza della religione (http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Essenza_della_religione&action=edit&redlink=1)</small>)

Automaticamente col comunismo non c'è assolutamente spazio per una visione differente della società, il Cristianesimo che è agli antipodi di questa concezione non può sussistere, ecco perchè Stalin reprime i cristiani, impone l'evoluzionismo Darwiniano nelle scuole e vieta il creazionismo. Infatti Marx non è timido nell'affermare che la religione è «il gemito della creatura oppressa, l'animo di un mondo senza cuore, così come è lo spirito d'una condizione di vita priva di spiritualità. Essa è l'oppio dei popoli», offusca i sensi nel rapporto con la realtà, è un inganno che l'uomo perpetra a se stesso. Incapace di cogliere le motivazioni della propria condizione l'uomo la considera come dato di fatto (causa del peccato originale) cercando consolazione e giustificazione nei cieli religiosi.
Karl Marx, Introduzione, cit., p. 395.

Il soggetto dell'emancipazione umana sarà il proletariato (http://it.wikipedia.org/wiki/Proletariato), classe in cui l'essenza dell'uomo è andata completamente perduta e che per ciò stesso può riappropriarsene. Occorre rendere cosciente il proletariato di aver perso la sua essenza e quindi del suo scopo rivoluzionario. In questo modo la filosofia, la teoria diventano realizzabili praticamente e il proletariato diventa «il vero erede della filosofia classica tedesca»
Karl Marx, Introduzione, cit., pp. 410-412.

Quindi attraverso atti rivoluzionari che non sono atti d'amore Devha a quanto mi risulta questo proletariato ha tra i compiti quello di espropriare (rubare con la forza) la proprietà ed estinguere le religioni che non siano naturalistiche.. ed ecco che abbbiamo spazio esclusivamente per la Religione di Gaia, della Madre Terra, della Dea Madre. Cosa propone lo Zeitgeist Movement? Esattamente la stessa cosa, la teosofia che è una branca della massoneria è la filosofia e religione della società comunista. La filosofia comunista è Luciferina.


Questi giochetti retorici che usi non funzionano

Giochetti retorici? Lasciamo che siano le persone a giudicare


Tanto non è il numero di parole o argomentazioni a stabilire se una cosa è vera o falsa

( sopratutto quando almeno la metà non sono contenuto ma fatte per soggiogare l' interlocutore )

Appunto non è il numero delle parole, è il contenuto, quello che a te manca del tutto e per affrontare tali temi occorre argomentare, e per argomentare bisogna conoscere... tu non conosci, non argomenti, dici tutto e il suo contrario, generalizzi, ragioni per stereotipi, hai gravi lacune, distorci le fonti... però persisti e non ti correggi... indipendentemente dal credo è il metodo che utilizzi precario e fallace

PizdaPal
02-17-2013, 11:42 AM
Mi lasci sempre di stucco con le tue risposte Devha... Non capisco cosa centri con la mia frase che hai citato comunque forse non hai capito bene che la massoneria non è una classe sociale ma è trasversale alle classi sociali. Ci puoi trovare il pittore massone come il banchiere o il medico o l'operaio o il filosofo... Non sai di che parli... lo stesso Marx era un borghese caro Devha...


Ma ci sono operai che arrivano ai gradi principali?


Chi è il proletario Devha?

Quelli che non hanno niente da perdere tranne le loro catene, e tutto da guadagnare






Ora spiegami ad esempio che cosa ne sarà dell'arte ad esempio... se io sono un pittore creo qualcosa di unico, esso è il frutto delle mie personali capacità che generano un prodotto che ha un valore che coinvolge sentimenti etc e che riguardano personalmente l'autore... tale prodotto è proprietà privata... ed ha un valore che può essere anche in un sistema comunista quantificato ad esempio in rapporto ad altre opere d'arte e anche di differente arte generando un mercato. Il comunismo concettualmente impedisce lo sviluppo dell'arte che produce dei prodotti che generano proprietà privata, affetto, valore, appetibilità..
Prendiamo gli animali... possiamo avere cani della stessa razza che hanno capacità, abilità, intelligenza e bellezza differente e che quindi generano appetibilità, affetto proprietà privata che pone gli individui a possedere animali dal valore disparitario... non potremo possedere un animale, come ci si comporterebbe?
La famiglia, oggi abbiamo la patria potestà, nella società comunista questa non può sussistere, infatti è lo stato che si sostituisce al nucleo familiare e che si occupa dell'istruzione, dei valori dell'individuo che devono essere quelli che il sistema definisce universali.. le famiglie sono un problema per il sistema comunista...
Marx riprende inoltre l'interpretazione di Feuerbach (http://it.wikipedia.org/wiki/Ludwig_Feuerbach) dell'alienazione religiosa che egli tuttavia estende all'ambito economico individuato come fondamento di tutte le alienazioni umane:

« L'estraneazione religiosa avviene solo nella sfera della coscienza, dell'interiorità umana; l'estraneazione economica è invece l'estraneazione della vita reale, per cui la sua soppressione abbraccia entrambi i lati. »



La stessa arte farebbe parte di quella che si chiama sovrastruttura in cui le idee, le produzioni culturali, la religione, filosofia, politica e diritto non si generano indipendentemente ma sono anch' esse il prodotto di determinati tipi di organizzazione economica e sociale. La stessa arte viene limitata dai modi di produzione con cui gli uomini producono la loro vita materiale, quindi da essa bisogna partire. Tuttavia il rapporto tra sviluppo della produzione materiale e produzione artistica non è del tutto parallelo, le stesse produzioni culturali e intellettuali possono agire sulla struttura e sulla vita reale degli uomini


Esattamente la stessa cosa, la teosofia che è una branca della massoneria è la filosofia e religione della società comunista. La filosofia comunista è Luciferina.


Fammi capire meglio, cosa intendi quando dici che la filosofia comunista è luciferina?


Appunto non è il numero delle parole, è il contenuto, quello che a te manca del tutto e per affrontare tali temi occorre argomentare, e per argomentare bisogna conoscere... tu non conosci, non argomenti, dici tutto e il suo contrario, generalizzi, ragioni per stereotipi, hai gravi lacune, distorci le fonti... però persisti e non ti correggi... indipendentemente dal credo è il metodo che utilizzi precario e fallace

Tanto dici a tutti così, non è forse il tuo metodo assolutistico che ha dei limiti? uno può scrivere 100000 parole ma non accorgersi che quello è un suo pensiero personale , che magari genera anche 1000 discussioni ma non portano alla verità, uno può scrivere 2 righe ma in esse riflettere l' oggettività

Ora dopo che per ripetute volte detto che mi baso solo sulle analisi economiche di Marx e non su quello ha detto su dio non serve che la colleghi alla teosofia perchè il socialismo si basa sull' analisi del processo storico e delle condizioni reali che porteranno a sconfiggere il capitalismo non su altro


sei marxista

Poi sono io che ragiono per stereotipi dopo che ho detto 100 volte che neppure Marx lo era

Magazzinho
02-18-2013, 03:01 AM
Ma ci sono operai che arrivano ai gradi principali?
Contano le capacità intellettuali perchè sono coloro che studiano che procedono salvo accettazione delle dottrine apprese,... i candidati infatti vengono selezionati per salire di grado da "tutor" che valutano il grado di accettazione delle filosofie da parte del candidato... nessuno viene forzato.


Quelli che non hanno niente da perdere tranne le loro catene, e tutto da guadagnare
Citami Marx


La stessa arte farebbe parte di quella che si chiama sovrastruttura in cui le idee, le produzioni culturali, la religione, filosofia, politica e diritto non si generano indipendentemente ma sono anch' esse il prodotto di determinati tipi di organizzazione economica e sociale. La stessa arte viene limitata dai modi di produzione con cui gli uomini producono la loro vita materiale, quindi da essa bisogna partire. Tuttavia il rapporto tra sviluppo della produzione materiale e produzione artistica non è del tutto parallelo, le stesse produzioni culturali e intellettuali possono agire sulla struttura e sulla vita reale degli uomini

E questa sarebbe la risposta alle mie osservazioni? La morale di questo giro di parole qual'è? Rispondi bene alle mie considerazioni


Fammi capire meglio, cosa intendi quando dici che la filosofia comunista è luciferina?
Incorpora le promesse e filosofie Luciferine, tipo l'Eden in terra, nega il Creatore che viene demonizzato capovolgendo la frittata.. egli diventa il problema nel mondo e non più il salvatore, adora il Creato, la natura e non il Creatore, esalta l'uomo al di sopra di Dio non più fonte di sapere, il sapere è dentro l'uomo che diviene Dio di se stesso e unico legislatore annullando la legge di Dio... I pensatori, i filosofi dietro questo modello sociale hanno un nemico in comune: Yhwh/Gesù messia e la sua legge, la sua parola... rileggiti le citazioni e riflettici sù.


Tanto dici a tutti così, non è forse il tuo metodo assolutistico che ha dei limiti? uno può scrivere 100000 parole ma non accorgersi che quello è un suo pensiero personale , che magari genera anche 1000 discussioni ma non portano alla verità, uno può scrivere 2 righe ma in esse riflettere l' oggettività
Ma non è generalizzando e allargando impropriamente a tutti le mie considerazioni nei tuoi confronti che smentisci le cose che ti dico, sai che ho ragione, ti ho corretto 1000 volte, sono una marea i ragazzi come te, programmati in maniera indusriale proprio... perchè ho aperto il forum se non per aiutarvi a comprendere?


Ora dopo che per ripetute volte detto che mi baso solo sulle analisi economiche di Marx e non su quello ha detto su dio non serve che la colleghi alla teosofia perchè il socialismo si basa sull' analisi del processo storico e delle condizioni reali che porteranno a sconfiggere il capitalismo non su altro


Ma non tentare di estrapolare dal socialismo quello che ti pare, sei costretto a prenderlo in toto nella sua analisi, il socialismo ti ho già dimostrato facendotelo dire dai suoi propugnatori è un sistema sociale, economico, politico, filosofico e religioso... punto perchè vuoi schivare la realtà?


Poi sono io che ragiono per stereotipi dopo che ho detto 100 volte che neppure Marx lo era
Sai qual'è la differenza tra te e Marx? Che lui è Marx un filosofo che ha un trattatoattribuitogli, e tu hai sentito parlare di questo trattato (dubito tu l'abbia studiatoseriamnete) o di alcune sue parti e le hai accolte nella tua visione politica sociale economica etc sei un seguace della filosofia di Marx ...se ti piace più detta così

PizdaPal
02-18-2013, 01:23 PM
Incorpora le promesse e filosofie Luciferine, tipo l'Eden in terra, nega il Creatore che viene demonizzato capovolgendo la frittata.. egli diventa il problema nel mondo e non più il salvatore, adora il Creato, la natura e non il Creatore, esalta l'uomo al di sopra di Dio non più fonte di sapere, il sapere è dentro l'uomo che diviene Dio di se stesso e unico legislatore annullando la legge di Dio... I pensatori, i filosofi dietro questo modello sociale hanno un nemico in comune: Yhwh/Gesù messia e la sua legge, la sua parola... rileggiti le citazioni e riflettici sù.


Ma io non ho mai detto che il socialismo da Marx in poi abbia avuto queste connotazioni politiche, ma non è sempre stato così, sembra che per te contino solo le persone e non il contenuto, le idee


Ma non è generalizzando e allargando impropriamente a tutti le mie considerazioni nei tuoi confronti che smentisci le cose che ti dico, sai che ho ragione, ti ho corretto 1000 volte, sono una marea i ragazzi come te, programmati in maniera indusriale proprio... perchè ho aperto il forum se non per aiutarvi a comprendere?

Anche se ti ritengo informato su altri argomenti a me sembra invece che sei tu che su Marx hai gravi lacune, per cui lascio per il momento questa discussione, usi principalmente la dialettica unito a vecchi modi di soggiogare l' interlocutore ( la stessa strategia che usano i capitalisti da secoli ), e con questa trasformi il vero in falso e viceversa



Ma non tentare di estrapolare dal socialismo quello che ti pare, sei costretto a prenderlo in toto nella sua analisi, il socialismo ti ho già dimostrato facendotelo dire dai suoi propugnatori è un sistema sociale, economico, politico, filosofico e religioso... punto perchè vuoi schivare la realtà?

Perchè non penso sia così, abbiamo 2 differenti visioni sul socialismo, se è veramente fuori dalla realtà me ne accorgerò con il tempo



Sai qual'è la differenza tra te e Marx? Che lui è Marx un filosofo che ha un trattatoattribuitogli, e tu hai sentito parlare di questo trattato (dubito tu l'abbia studiatoseriamnete) o di alcune sue parti e le hai accolte nella tua visione politica sociale economica etc sei un seguace della filosofia di Marx ...se ti piace più detta così

Ma i contenuti della filosofia di Marx c' erano già prima, lo sai meglio di me che Marx era un massone ed era stato aiutato dai gesuiti a scrivere " il capitale " , cambia qualcosa? no, i contenuti economici si rifacevano a dinamiche storiche reali indipendentemente dal suo credo politico, Marx era prima un economista poi un filosofo, non aveva analizzato le questioni solo su principi astratti ma si era concentrato sui rapporti con cui erano subordinate le entità nel sistema economico, che la realtà negli ultimi secoli è stata dominata dal capitalismo indipendentemente dal resto è un dato di fatto quindi si è seguaci delle idee non sulla persona, il capitale è un' opera incompiuta quindi non va' presa come un' opera in senso assoluto ma adattabile a tempi successivi

Magazzinho
02-19-2013, 03:09 PM
Ma io non ho mai detto che il socialismo da Marx in poi abbia avuto queste connotazioni politiche, ma non è sempre stato così, sembra che per te contino solo le persone e non il contenuto, le idee

Ma quello che dici tu rispetto al socialismo conta poco dal momento che quelle connnotazioni luciferine te le ho dimostrate direttamente con gli scritti di Marx citandolo. E per queso che ribadisco che non hai la minima idea di cosa sia il reale socialismo, conta più quello che dice Marx o quel poco che capisci tu?


Anche se ti ritengo informato su altri argomenti a me sembra invece che sei tu che su Marx hai gravi lacune, per cui lascio per il momento questa discussione, usi principalmente la dialettica unito a vecchi modi di soggiogare l' interlocutore ( la stessa strategia che usano i capitalisti da secoli ), e con questa trasformi il vero in falso e viceversa

Qui (http://http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?241-Protestantesimo&p=540&viewfull=1#post540)ti ho citato Marx e hai fatto le orecchie da mercante, inoltre hai sostenuto che Marx fosse praticamente solo economia e sinceramente le tue gravi lacune te le risolverai da solo, non devo essere la tua balia, io il socialismo lo apprendo dai diretti interessati non di certo da te, Marx era un filosofo e tu hai una visione molto ristretta dei suoi insegnamenti, tralaltro era un borghese che non ha lavorato mai nella sua vita, che è sempre stato mantenuto da borghesi, innanzitutto dallo Zio Philips quelli della Philips (http://it.wikipedia.org/wiki/Philips), non so se ci siamo capiti e poi dal ricco imprenditore tedesco Friedrich Engels (http://it.wikipedia.org/wiki/Friedrich_Engels)... non è quello che fanno rotschild e Rockefeller con le loro fondazioni? Capitalisti che predicano il comunismo??
Ma nooo sono io che uso tecniche capitaliste che trasformo il falso in vero... va bene non rispondere già da tempo non riesci ad argomentare, e adesso ti sei fissato con le tecniche capitaliste... proprio tu che non sei riuscito a citarmi una fonte senza storpiarne il significato... Ti ho dato anche troppa attenzione.


Perchè non penso sia così, abbiamo 2 differenti visioni sul socialismo, se è veramente fuori dalla realtà me ne accorgerò con il tempo
Quello che tu pensi quì fa testo? Esiste un socialismo/comunismo Marxiano ...quindi cosa importa quello che dici dal momento che abbiamo un Marx che afferma che senza una base filosofica nessun modello poteva essere efficace, e ci parla di Dio, di Natura, di dittatura del proletariato, di abolizione dello stato.. Devha cos'è la politica?? Cos'è la religione?? Conosci il significato dei termini che utilizzi? ...poi ovvio che cadi dalle nuvole, ma vabbè ormai ... con te sono stato flessibile e te le faccio passare quì sulla spam, non penserai di poter andare avanti così nelle sezioni, quando le aprirò... non devo fare il maestrino elementare e discutere giorni su cose che nessuno con un poco di studio e onestà intellettuale si sognerebbe di dire, come negare che il socialismo di Marx sia un modello sociale politico economico filosofico/religioso?



Ma i contenuti della filosofia di Marx c' erano già prima, lo sai meglio di me che Marx era un massone ed era stato aiutato dai gesuiti a scrivere " il capitale " , cambia qualcosa? no, i contenuti economici si rifacevano a dinamiche storiche reali indipendentemente dal suo credo politico, Marx era prima un economista poi un filosofo, non aveva analizzato le questioni solo su principi astratti ma si era concentrato sui rapporti con cui erano subordinate le entità nel sistema economico, che la realtà negli ultimi secoli è stata dominata dal capitalismo indipendentemente dal resto è un dato di fatto quindi si è seguaci delle idee non sulla persona, il capitale è un' opera incompiuta quindi non va' presa come un' opera in senso assoluto ma adattabile a tempi successivi

Marx è stato un filosofo (http://it.wikipedia.org/wiki/Filosofo), economista (http://it.wikipedia.org/wiki/Economista), storico (http://it.wikipedia.org/wiki/Storico), sociologo (http://it.wikipedia.org/wiki/Sociologo)!!
Isolare l'aspetto economico frutto di una visione filosofica, sociale politica e religiosa è sensato?
Questi i lavori filosofico/religiosi, politici, sociali, economici di Marx

ANNI 1840

1841Differenza tra la filosofia della natura di Democrito e quella di Epicuro LA RELIGIONE DI MARX
1844 Annali franco-tedeschi, Sulla questione ebraica, Manoscritti economico-filosofici del 1844, Per la critica della filosofia del diritto di Hegel. Introduzione, Glosse marginali di critica all'articolo "Il re di Prussia e la riforma sociale, firmato: un Prussiano"
1845 Tesi su Feuerbach
1846 Ideologia Tedesca
1847 Miseria della filosofia, Lavoro salariato e capitale
1848 Manifesto del Partito Comunista


ANNI 1850

1850 Le lotte di classe in Francia dal 1848 al 1850
1850 Spostamento del centro di gravità mondiale
1852 Il 18 Brumaio di Luigi Bonaparte
1857 Introduzione a Per la Critica dell'Economia Politica
1857-60 Voci per la New American Cyclopœdia
1859 Per la Critica dell'Economia Politica

ANNI 1860

1861-62 Scritti sulla guerra civile americana
1865 Salario, prezzo e profitto
1867 Il Capitale, Compendio del Capitale, Istruzioni per i delegati del Consiglio Centrale Provvisorio dell'A.I.L.


ANNI 1870

1871 La Guerra Civile in Francia
1875 Critica del Programma di Gotha, Appunti sul libro di Bakunin "Stato e anarchia"


ANNI 1880

1880 L'inchiesta operaia, Il programma del Parti Ouvrier


Marx sviluppa il suo modello di società partendo da basi Religiose, storiche, politiche e sociali per proporre un modello di società con un sistema sociale, politico, economico, religioso radicalmente differente ... perchè scrivi senza informarti prima?

PizdaPal
02-20-2013, 11:18 PM
Ma quello che dici tu rispetto al socialismo conta poco dal momento che quelle connnotazioni luciferine te le ho dimostrate direttamente con gli scritti di Marx citandolo. E per queso che ribadisco che non hai la minima idea di cosa sia il reale socialismo, conta più quello che dice Marx o quel poco che capisci tu?


Parli come se avessi letto Marx e capito il sistema economico di Marx, immedesimato in quello che lui ha detto, in realtà ti basi solo su quello che ti hanno fatto credere a scuola, l' avrai letto qualche volta con l' ottica che ti hanno somministrato ( non solo la scuola ma anche i media ) e ti illudi di aver capito tutto


arx era un filosofo e tu hai una visione molto ristretta dei suoi insegnamenti, tralaltro era un borghese che non ha lavorato mai nella sua vita, che è sempre stato mantenuto da borghesi, innanzitutto dallo Zio Philips quelli della Philips, non so se ci siamo capiti e poi dal ricco imprenditore tedesco Friedrich Engels... non è quello che fanno rotschild e Rockefeller con le loro fondazioni? Capitalisti che predicano il comunismo??

Anche gesù non aveva mai lavorato


Quello che tu pensi quì fa testo? Esiste un socialismo/comunismo Marxiano ...quindi cosa importa quello che dici dal momento che abbiamo un Marx che afferma che senza una base filosofica nessun modello poteva essere efficace, e ci parla di Dio, di Natura, di dittatura del proletariato, di abolizione dello stato.. Devha cos'è la politica?? Cos'è la religione?? Conosci il significato dei termini che utilizzi? ...poi ovvio che cadi dalle nuvole, ma vabbè ormai ... con te sono stato flessibile e te le faccio passare quì sulla spam, non penserai di poter andare avanti così nelle sezioni, quando le aprirò... non devo fare il maestrino elementare e discutere giorni su cose che nessuno con un poco di studio e onestà intellettuale si sognerebbe di dire, come negare che il socialismo di Marx sia un modello sociale politico economico filosofico/religioso?



Tanto ho già deciso di andarmene ( quindi cerca di rispondere in modo tale da non costringermi a rispondere come adesso ), sei più massone dei massoni




Marx è stato un filosofo (http://it.wikipedia.org/wiki/Filosofo), economista (http://it.wikipedia.org/wiki/Economista), storico (http://it.wikipedia.org/wiki/Storico), sociologo (http://it.wikipedia.org/wiki/Sociologo)!!

Qui (http://http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?241-Protestantesimo&p=540&viewfull=1#post540)ti ho citato Marx e hai fatto le orecchie da mercante, inoltre hai sostenuto che Marx fosse praticamente solo economia e sinceramente le tue gravi lacune te le risolverai da solo, non devo essere la tua balia, io il socialismo lo apprendo dai diretti interessati non di certo da te, Marx era un filosofo e tu hai una visione molto ristretta dei suoi insegnamenti, tralaltro era un borghese che non ha lavorato mai nella sua vita, in cui è sempre stato mantenuto da borghesi, innanzitutto dallo Zio Philips.

Isolare l'aspetto economico frutto di una visione filosofica, sociale politica e religiosa è sensato?
Questi i lavori filosofico/religiosi, politici, sociali, economici di Marx:

ANNI 1840

1841Differenza tra la filosofia della natura di Democrito e quella di Epicuro LA RELIGIONE DI MARX
1844 Annali franco-tedeschi, Sulla questione ebraica, Manoscritti economico-filosofici del 1844, Per la critica della filosofia del diritto di Hegel. Introduzione, Glosse marginali di critica all'articolo "Il re di Prussia e la riforma sociale, firmato: un Prussiano"
1845 Tesi su Feuerbach
1846 Ideologia Tedesca
1847 Miseria della filosofia, Lavoro salariato e capitale
1848 Manifesto del Partito Comunista


ANNI 1850

1850 Le lotte di classe in Francia dal 1848 al 1850 (formato zip - 141 KB)
1850 Spostamento del centro di gravità mondiale
1852 Il 18 Brumaio di Luigi Bonaparte (formato pdf; zip - 198 KB)
1857 Introduzione a Per la Critica dell'Economia Politica(formato rar - 49 KB)
1857-60 Voci per la New American Cyclopœdia
1859 Per la Critica dell'Economia Politica

ANNI 1860

1861-62 Scritti sulla guerra civile americana
1865 Salario, prezzo e profitto
1867 Il Capitale, Compendio del Capitale, Istruzioni per i delegati del Consiglio Centrale Provvisorio dell'A.I.L.


ANNI 1870

1871 La Guerra Civile in Francia
1875 Critica del Programma di Gotha, Appunti sul libro di Bakunin "Stato e anarchia"


ANNI 1880

1880 L'inchiesta operaia, Il programma del Parti Ouvrier


Marx sviluppa il suo modello di società partendo da basi Religiose, storiche, politiche e sociali per proporre un modello di società con un sistema sociale, politico, economico, religioso radicalmente differente ... perchè scrivi senza informarti prima?

Avrai letto sicuramente tutte quelle opere ( per informazione io le ho lette tutte o quasi quindi sò di cosa parlano ), lo sai che a volte il titolo non ha nessuna attinenza con il contenuto, miseria della filosofia parla di Proudhon non della filosofia in generale, che
c' entra la tesi di laurea con l' opera più importante della sua vita ( il capitale ) , sei a corto di argomenti, ma non è quello il problema, sfrutti i problemi principali del mondo per crearti un corso universitario in cui gli altri se non studiano non sono ammessi al livello successivo, non posso che farmi due risate ( amare in realtà ) e salutarti di fronte a questo tuo atteggiamento

Magazzinho
02-21-2013, 12:31 AM
Parli come se avessi letto Marx e capito il sistema economico di Marx, immedesimato in quello che lui ha detto, in realtà ti basi solo su quello che ti hanno fatto credere a scuola, l' avrai letto qualche volta con l' ottica che ti hanno somministrato ( non solo la scuola ma anche i media ) e ti illudi di aver capito tutto

Mai studiato Marx a scuola, io cito Marx tu dai tuoi pareri personali basati su cosa?


Anche gesù non aveva mai lavorato

Gesù fino al battesimo lavorava come carpentiere.
Riguardo Gesù disseo:

Marco 6:3 Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Iose, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non sono qui fra noi?». Ed erano scandalizzati a causa di lui.

Pur di dare una risposta fai di queste uscite... Tralaltro dopo il battesimo il lavoro di Gesù è il Maestro, il Rabbino... Marx si è fatto mantenere dai capitalisti che attaccava renditi conto come ti illudono questi filosofi... Armiamoci e partite!! Perchè non si lamentava di Hengels o dello zio Philips?
Questi tuoi continui paralleli tra Gesù e Marx sono inopportuni



Tanto ho già deciso di andarmene ( quindi cerca di rispondere in modo tale da non costringermi a rispondere come adesso ), sei più massone dei massoni
Si va bene Devha non ti resta che darmi del massone cos'altro puoi dire, stai esaurendo il vocabolario delle scemenze... non esiste il massone che glorifica Gesù messia Dio fattosi uomo unica via verso la salvezza, verità e vita...
Tutto è solo nella tua mente depistata.
Vorresti far passare il messaggio che Gesù era socialista? Che la legge dell'uomo può sostituirsi a quella di Dio? Che il socialismo templare è la soluzione dei problemi? Hai sbagliato forum, dovresti andare quì: http://www.comunisti-italiani.it/ sentirai tutte le cose che piacciono a te, Marx idolatrato etc etc.



Avrai letto sicuramente tutte quelle opere, lo sai che a volte il titolo non ha nessuna attinenza con il contenuto, miseria della filosofia parla di Proudhon non della filosofia in generale, che
c' entra la tesi di laurea con l' opera più importante della sua vita ( il capitale ) , sei a corto di argomenti, ma non è quello il problema, sfrutti i problemi principali del mondo per crearti un corso universitario in cui gli altri se non studiano non sono ammessi al livello successivo, non posso che farmi due risate ( amare in realtà ) e salutarti di fronte a questo tuo atteggiamento
Forse un giorno ci arriverai, crescerai, metterai a frutto le capacità intellettuali che Dio ti ha dato e che tu hai affogato nel presapochismo. Hai deciso di prendere quello che ti piace di Marx e buttare tutto il resto, tu parli senza cognizione di causa e di fronte alle fonti che ti sottopongo dai queste risposte capricciose. Il mio forum è fatto per gente che vuole aprire la mente e che anche se non condivide quello che dico ha le capacità intellettuali di discutere in maniera seria, argomentando le cose che afferma e considerando le fonti che gli vengono sottoposte.
Per inciso non avresti mai potuto fare questa discussione nelle sezioni perchè il secondo me non può governare il dibattito, tronco subito la discussione, sono stato più che paziente al tuo modo di fare, alla tua distorsione delle fonti, alle tue risposte superficiali e prive di un minimo di approfondimento... questo in via eccezionale. Sai quante persone leggono in silenzio? Perchè sono umili e oneste e sanno che hanno da apprendere, da conoscere meglio prima di esprimere un loro parere... Tu invece rispondi giusto per rispondere anche se non sai di che parli, non serve che aggiungi altro. Questo forum ti fa stare male perchè ti mette in faccia una realtà che non accetti a priori, e la realtà si scontra con il tuo credo e il tuo credo esce fuori per quello che è: confuso.
Cercati un altro forum se sono massone o fattene uno tuo e buona fortuna, non hai firmato nessun contratto con me però sii coerente
Buona fortuna.

PizdaPal
02-21-2013, 06:40 AM
Gesù fino al battesimo lavorava come carpentiere.
Riguardo Gesù disseo:

Marco 6:3 Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Iose, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle non sono qui fra noi?». Ed erano scandalizzati a causa di lui.


Pur di dare una risposta fai di queste uscite... Tralaltro dopo il battesimo il lavoro di Gesù è il Maestro, il Rabbino... Marx si è fatto mantenere dai capitalisti che attaccava renditi conto come ti illudono questi filosofi... Armiamoci e partite!! Perchè non si lamentava di Hengels o dello zio Philips?
Questi tuoi continui paralleli tra Gesù e Marx sono inopportuni




Ma cosa c' entra, era figlio di un falegname, ma la gente di solito cataloga le persone e a quel tempo ai figli si dava il mestere del padre anche se nn lo facevano, non dico che non l' ha mai fatto o che non l' abbia mai aiutato, ma quel passo non prova che l' abbia fatto continuamente, poi vuoi dare
l' immagine di gesù rabbino, capisco che ti si addice al tuo attuale status ma gesù ha chiaramente detto alla gente di non farsi chiamare rabbini


Per inciso non avresti mai potuto fare questa discussione nelle sezioni perchè il secondo me non può governare il dibattito, tronco subito la discussione, sono stato più che paziente al tuo modo di fare, alla tua distorsione delle fonti, alle tue risposte superficiali e prive di un minimo di approfondimento... questo in via eccezionale. Sai quante persone leggono in silenzio? Perchè sono umili e oneste e sanno che hanno da apprendere, da conoscere meglio prima di esprimere un loro parere... Tu invece rispondi giusto per rispondere anche se non sai di che parli, non serve che aggiungi altro. Questo forum ti fa stare male perchè ti mette in faccia una realtà che non accetti a priori, e la realtà si scontra con il tuo credo e il tuo credo esce fuori per quello che è: confuso.

Non rispondono perchè con il tuo modo di fare li metti in soggezione ( a parte che se continui così non sò se le famose discussioni nelle sezioni te le farai da solo, socrate anche se aveva più conoscenza rispetto agli altri partiva da una base democratica nei suoi dialoghi ) e le persone che dicono secondo me non è perchè non sanno o si basano solo su opinioni è perchè sono talmente umili da non rendere oggettivo un loro pensiero perchè sono ben coscienti che la verità non è solo oggettiva ma anche soggettiva, ogni verità che diventa poi oggettiva parte dal soggetto, ed è quindi prima di tutto soggettiva, comunque visto che sei così convinto puoi mettere lo stesso sistema di votazioni che c' è nel forum zeitgeist italia, così la gente vede il voto che dà alle tue risposte

poi chissà magari verrà fuori che anche tu come johannes hai recitato hai interpretato il ruolo per tutto questo tempo

dottroberto
02-21-2013, 07:07 AM
Non rispondono perchè con il tuo modo di fare li metti in soggezione ( a parte che se continui così non sò se le famose discussioni nelle sezioni te le farai da solo, socrate anche se aveva più conoscenza rispetto agli altri partiva da una base democratica nei suoi dialoghi ) e le persone che dicono secondo me non è perchè non sanno o si basano solo su opinioni è perchè sono talmente umili da non rendere oggettivo un loro pensiero perchè sono ben coscienti che la verità non è solo oggettiva ma anche soggettiva, ogni verità che diventa poi oggettiva parte dal soggetto, ed è quindi prima di tutto soggettiva, comunque visto che sei così convinto puoi mettere lo stesso sistema di votazioni che c' è nel forum zeitgeist italia, così la gente vede il voto che dà alle tue risposte

Devhalan, la verità è la VERITÀ e basta. Se cominci a dire che la verità può essere soggettiva allora non è piú verità, ma è cambiare la verità per accordarla al proprio pensiero. Casomai, puoi dire che se uno non è sicuro che quella sia la verità aspetta per valutare e cercare di capire, perché chi cerca trova, Devha. Una volta, nell'altro forum, appena ho ammesso i miei errori mi è stato detto:
"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero".
Spero che tu possa arrivare alla vera luce e uscire dal percorso che hai intrapreso, che credimi, non ti porterà da nessuna parte. Ciao.

PizdaPal
02-21-2013, 07:30 AM
Devhalan, la verità è la VERITÀ e basta. Se cominci a dire che la verità può essere soggettiva allora non è piú verità, ma è cambiare la verità per accordarla al proprio pensiero. Casomai, puoi dire che se uno non è sicuro che quella sia la verità aspetta per valutare e cercare di capire, perché chi cerca trova, Devha. Una volta, nell'altro forum, appena ho ammesso i miei errori mi è stato detto:
"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero".
Spero che tu possa arrivare alla vera luce e uscire dal percorso che hai intrapreso, che credimi, non ti porterà da nessuna parte. Ciao.

E' una frase a cui ormai abusano un po' tutti, poi parli come se avessi scritto delle atrocità in questa discussione, dietro a quello che ho detto sulla verità ci sono ragionamenti complessi non l' ho detto così per dire

dottroberto
02-21-2013, 07:41 AM
E' una frase a cui ormai abusano un po' tutti, poi parli come se avessi scritto delle atrocità in questa discussione, dietro a quello che ho detto sulla verità ci sono ragionamenti complessi non l' ho detto così per dire
Ok, pensala come vuoi Devhalan, buona vita a te.

Magazzinho
02-21-2013, 03:52 PM
Ma cosa c' entra, era figlio di un falegname, ma la gente di solito cataloga le persone e a quel tempo ai figli si dava il mestere del padre anche se nn lo facevano, non dico che non l' ha mai fatto o che non l' abbia mai aiutato, ma quel passo non prova che l' abbia fatto continuamente, poi vuoi dare
l' immagine di gesù rabbino, capisco che ti si addice al tuo attuale status ma gesù ha chiaramente detto alla gente di non farsi chiamare rabbini

Si va bene Devha, nuovamente dobbiamo scegliere se credere a te o alla Bibbia... Metti insieme
Matteo 13,55 Non è egli forse il figlio del carpentiere?

con

Marco 6,3 Non è costui il carpentiere,


e viene fuori che Gesù era un falegname che lavorava nella falegnameria del padre.. La Bibbia si studia così caro Devha circa un argomento si prende tutto quello che dice e si armonizza... e la Bibbia parla da sè, impara qualcosa prima di andare via..


poi vuoi dare
l' immagine di gesù rabbino, capisco che ti si addice al tuo attuale status ma gesù ha chiaramente detto alla gente di non farsi chiamare rabbini

Risposte giusto per rispondere... Rabbi vuol dire Maestro, Gesù predicava nella sinagoga il sabato

Giovanni 1:38 Ma Gesù, voltatosi e vedendo che lo seguivano, disse loro: «Che cercate?». Essi gli dissero: «Rabbi (che, tradotto, vuol dire maestro), dove abiti?».

Marco 9:5 Pietro allora, prendendo la parola, disse a Gesù: «Maestro, è bene per noi stare qui; facciamo dunque tre tende: una per te, una per Mosè e una per Elia!

Marco 9:17 Ed uno della folla, rispondendo, disse: «Maestro, ti avevo condotto mio figlio che ha uno spirito muto,

Marco 9:38 Allora Giovanni, prendendo la parola, gli disse: «Maestro, noi abbiamo visto un tale che non ci segue scacciare demoni nel tuo nome e glielo abbiamo proibito, perché non ci segue».

Luca 5:5 E Simone, rispondendo, gli disse: «Maestro, ci siamo affaticati tutta la notte e non abbiamo preso nulla; però, alla tua parola, calerò la rete».

Conclusione:

Matteo 23: 8 Ma voi non fatevi chiamare maestro, perché uno solo è il vostro maestro: Il Cristo, e voi siete tutti fratelli

Magazzinho
02-23-2013, 12:00 AM
Ho eliminato l'ultima parte di commenti che erano solamente batibecchi accogliendo parte della richiesta dello stesso utente Devhalan.
Devha ha detto che rileggendo la discussione molte cose non le avrebbe dette tornando indietro e mi fa piacere che stia riflettendo e rivedendo alcune sue posizioni, chiarito il fatto che ogniuno può avere le sue idee