PDA

Visualizza Versione Completa : Grillo ed il vento di cambiamento: verso dove?



Magazzinho
03-03-2013, 08:48 AM
Grillo ed il vento di cambiamento:
verso dove?

Post in elaborazione


<div style="float: left; margin-right: 20px">
http://img69.imageshack.us/img69/8601/beppegrillo.jpg (http://imageshack.us/photo/my-images/69/beppegrillo.jpg/)
</div>
Premetto che ho sempre seguito Beppe Grillo e simpatizzato per il suo lavoro. I suoi spettacoli infatti oltre ad essere divertenti a mio modo di vedere hanno sempre ruotato attorno a delle tematiche che oggi possiamo definire piuttosto attuali, in genere condivisibili e di buon senso. Egli ha sempre esposto certi lati oscuri del sistema economico e politico italiano nei suoi show, raccontandoli in maniera incazzosa, ironica e divertente (questo a discrezione dei gusti personali ovviamente), un po come altri nel panorama dei comici italiani, vedi Benigni (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/forumdisplay.php?110-Roberto-Benigni). Sarebbe superficiale definire Grillo come un semplice comico e i suoi spettacoli come semplici show comici. Egli ha sempre fatto politica nei suoi spettacoli perchè il termine politica o fare politica, inteso in senso generale, è l'occuparsi in qualche modo della gestione dello stato o delle sue sub-strutture territoriali. In tal senso "fa politica" anche chi, subendone effetti negativi ad opera di coloro che ne sono istituzionalmente investiti, scende in piazza per protestare o come nel nostro caso si rende politicamente attivo nella società attraverso spettacoli informativi e di protesta seppur in chiave comica.
Condivido tuttora molte sue battaglie, molte sue critiche sistemiche sono ineccepibili, gli abusi che i potentati politici ed economici italiani hanno portato avanti ed i loro effetti sul benessere sociale sono sotto gli occhi di tutti, però ho imparato a distaccarmi dal particolare e guardare le cose più dall'alto, perchè rimanendo immersi nel particolare si può facilmente essere guidati dagli istinti e di pancia prodotti dai fili di burattinai che agiscono all'ombra seguendo la tecnica Hegeliana (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?262-La-Dialettica-Hegeliana&p=665&viewfull=1#post665) della Tesi-Antitesi-Sintesi.

Alcune soluzioni e visioni proposte che 'a pelle' sembrano di comune buon senso, celano in sè una 'semenza' che una volta verificatesi determinate condizioni germoglia, portando alla luce frutti ben diversi da quelli sperati in principio ma per i quali si potrebbe tranquillamente convenire oggigiorno. Senza una panoramica generale più ampia è difficile leggere l'effettiva direzione che si è intrapresa e all'orizzonte potrebbero attenderci sabbie mobili da cui sarà difficile divincolarsi. La strada potrebbe avere ostacoli e deviazioni e senza una guida che conosca esattamente il percorso intrapreso si rischia di perdersi e diventare preda di sciacalli che travestiti da guide gentili e premurose ci porteranno per mano ancora più fuori strada, e ci spingeranno sempre più entro le sabbie mobili ...ed il bello è che saremo noi a concedere questo privilegio.

Stiamo vivendo un epoca storica senza precedenti, siamo nel crocevia di cambiamenti sociali, economici, politici e religiosi immani e quello che Grillo col suo Blog, i Meet Up (http://beppegrillo.meetup.com/) il Movimento di Liberazione Nazionale (http://www.youtube.com/watch?v=kJmTQI5WCv4) fino ad arrivare al Movimento 5 Stelle (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/forumdisplay.php?109-Il-Movimento-5-Stelle) ha fatto, specialmente in relazione alle recenti elezioni nazionali del 24/25 Febbraio 2013 (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?261-Elezioni-24-25-Febbraio-2013&p=664&viewfull=1#post664), è un qualcosa che non ha precedenti nella storia. Nemmeno le prime elezioni (http://www.europeanbusinessreview.com/?p=1627) di Obama grazie alla rete può essere paragonato a quello che assistiamo in Italia col movimento fondato da Grillo e Gianroberto Casaleggio.
<div style="float: left; margin-right: 20px">
<iframe width="350" height="250" src="http://www.youtube.com/embed/WDreIGu9vbE" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>
</div>
Grillo stesso non sà con certezza dove stiamo andando a parare (vedi video a lato), il processo che ha innescato è un salto nel buio con alcune luci e tante ombre e ci vorrà del tempo prima di riuscire a fare una prima inquadratura della situazione.
Le luci sono l'idea di società che si auspica venga fuori da questo movimento di protesta; sono le aspettative di milioni di persone di migliorare la loro condizione e abbattere il marcio dell'attuale sistema.
Le ombre, il salto nel buio è l'ignoto, la transizione da un modello di potere che conosciamo, con i suoi pregi e difetti ad un altro, senza poter conoscere i suoi punti deboli, le nuove strutture e gerarchie che lo caratterizzeranno. Ci sono tante situazioni che vengono toccate, tanti nervi che vengono scoperti con i quali fare i conti e vedo molto difficile che Grillo da solo e in tutta serenità possa disfare un sistema come quello attuale, con i potentati che lo compongono, senza la protezione di "mani invisibili", ovvero senza un'accondiscendenza del potere misterico verso la distruzione del vecchio sistema per far emergere dalle sue macerie una fenice, una Nuova Era... d'altronde sono loro gli sperimentatori, i costruttori e si servono di chi vogliono per la loro causa. Sbagliando la diagnosi, non individuando le vere cause del marcio, non affrontando i problemi attuali alla radice, le risposte che oggi potrebbero sembrare risolutive in futuro potrebbero rivelarsi errori fatali.

Se non si conosce il nemico, non si può affrontare né ci si può preparare alla battaglia che sarebbe persa in partenza.

La storia umana è sempre stata governata dai "costruttori", da quei luminari appartenenti ad un sistema di potere che in questo forum chiamiamo Scuola Misterica (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/forumdisplay.php?35-La-Scuola-Misterica). I suoi aderenti sono i veri 'architetti sociali', impegnati nella loro immane opera d'ingegneria sociale; sono coloro che giocano con i popoli, che fanno esperimenti sociali, pianificano le guerre, istigano rivoluzioni, abbattono sistemi e ne creano di nuovi, il tutto per arrivare a completare la loro opera, la loro utopia: Un Nuovo Ordine Mondiale (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/forumdisplay.php?21-Il-Nuovo-Ordine-Mondiale)luciferino.

Se non si conosce nei dettagli il loro obbiettivo si intraprendono sentieri impervi di cui non si conosce nulla; se non si conoscono le loro filosofie, il loro credo è impossibile distinguere una vera guida da uno sciacallo e rintracciare le insidie degli scalpellini, muratori, geometri, ingegneri e architetti della Scuola Misterica che si prodigano per tenere sotto controllo la società e indirizzarla verso la meta prestabilita. Essi infatti utilizzano la società come manovalanza gratuita per la costruzione del loro 'edificio'; la manovalanza porta i mattoni convinta di costruire un edificio che non sarà alla fine dei conti quello che si aspettano; essi non hanno in mano il progetto originale, hanno una falsa copia, uno specchietto per le allodole, l'originale è nelle mani degli architetti, degli ingegneri della Scuola Misterica... e se non sei uno di loro non sei nessuno, non sei tenuto a vedere il progetto originale... quindi porta mattoni, fai sacrifici e fidati di loro!
La soluzione dei problemi dell'uomo lo capiamo bene non è il WiFi gratuito, nemmeno la riduzione degli stipendi ai parlamentari. Le persone dentro di loro, celano un esigenza più profonda: sono alla ricerca di Giustizia, di Onestà, di Verità, di Serenità.
Il male è insito nella natura dell'uomo e non sarà Grillo o qualsiasi altro politico che lo debellerà dal mondo; cambiando il sistema, cambieranno le forme in cui esso si manifesterà nel nuovo sistema... Quindi non poggiamo la nostra fiducia sui sistemi umani, o sulle persone, questo il mio consiglio disinteressato.

Efesini 6,12 poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti.

Il vero piano di battaglia dice Gesù è spirituale e per questo, differentemente da quello che si legge in rete, più che concentrarci sull'appartenenza o meno a questa o quella organizzazione esoterica da parte di questa o quella persona, ci soffermeremo principalmente sulle dottrine, sui valori, sulla visione di società che verranno avallate e sponsorizzate dal Movimento 5 Stelle e dalla Casaleggio Associati sperando che davvero i suoi aderenti, quella base di internauti che senza preconcetti si informano, verificano e vigilano possano riconoscere e mettere dei paletti alle seducenti dottrine luciferine che sicuramente impregneranno il movimento che per la maggiore sarà distratto da cose più mondane e pratiche.. La cosa è inevitabile e purtroppo già da tempo riscontriamo evidenti elementi esoterici non causali all'interno della Casaleggio Associati (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/forumdisplay.php?108-La-Casaleggio-Associati).

Chi è interessato alla "V" come Verità e non alla "V" di Vaffanculo o Vendetta (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?144-V-for-Vendetta-o-per-Vaticano) deve essere forte e resistere al bombardamento mediatico a cui siamo sottoposti, e non mi riferisco solamente ai mezzi di comunicazione storici (radio, TV, giornali), ma soprattutto alla rete, internet.

La tendenza dell'evoluzione della tecnologia sarà quella di arrivare ad un numero per ogni persona, quindi una sola e-mail per persona, un condensato di tutte le informazioni personali, licenze varie etc corrispondenti ad un codice univoco per ognuno di noi. Questa è la direzione in cui siamo stati instradati, il processo pare sia irreversibile, non lo abbiamo pianificato di certo noi persone comuni questo trend e niente è frutto del caso in economia e politica, quindi il non vedere in tutto questo una progettualità, una mente operante in background lo trovo alquanto ingenuo. Bisognerebbe quindi sbollentare un pochino tutto questo positivismo con cui viene sognata la società interconnessa del futuro, riflettendo ad esempio su quali potrebbero essere le conseguenze per le persone libere e indipendenti intellettualmente, qualora la loro critica fosse rivolta contro le basi morali e strutturali del sistema stesso in cui si troverebbero a vivere, in un ipotetico scenario globale di società interconnessa dipendente dalla rete, ipotizzando che tale società sia il giocattolo di un subdolo sistema dittatoriale con in mano la tecnologia e l'informazione della rete.

Beppe Grillo arriva in ritardo alla tecnologia che ha sancito il suo successo e non ne ha il controllo; ne percepisce le potenzialità, tocca con mano le sue comode applicazioni e quindi promuove la rete come strumento per implementare una nuova forma di democrazia veramente dal basso, ma la sua idea positiva andrebbe controbilanciata con profonde riflessioni circa i risvolti di un uso distorto del mezzo da parte di chi controlla veramente la tecnologia. La rete è uno strumento che può essere utilizzato a fin di bene e a fin di male, per far progredire la società o schiavizzarla.
Internet è cosa ben nota nasce, come la maggior parte delle tecnologie, nell'industria militare. Per la scuola Misterica il vero nemico sei tu, uomo pensante e intellettualmente autonomo. Teniamo presente che la vera schiavitù si ha quando uno è convinto di essere libero e di scegliere liberamente, mentre nella realtà le sue sono scelte condizionate e indotte.

Grillo è il portavoce di un differente modello di società, un modello che ha alle spalle filosofie e menti che per prudenza andrebbero approfondite e vagliate seriamente. Non tutto è da buttare e non tutto è da prendere come oro colato. Sicuramente il successo alle recenti elezioni porta dell'aria fresca come l'ingresso nei palazzi del potere di persone comuni e qualificate, ma gli architetti della Scuola Misterica sono i costruttori di modelli di pensiero che costituiscono le basi filosofiche dei nuovi modelli politici, economici e sociali. Invito quindi tutti a tenere bene presente alcuni insegnamenti di Gesù:

Giovanni 12:46 Io sono venuto come luce per il mondo, affinché chiunque crede in me non resti nelle tenebre.

Colossesi 2:8 Guardate che nessuno vi faccia sua preda con la filosofia e con vano inganno, secondo la tradizione degli uomini, secondo gli elementi del mondo e non secondo Cristo,

Sapere cosa sia bene e cosa sia male, giusto o sbagliato è fondamentale per non brancolare nel buio. Gesù è l'unica guida capace di illuminare la via intrapresa, esporre le insidie ed evitare le sabbie mobili di filosofie che potrebbero costituire la base di una società schiava della menzogna e creatrice delle proprie catene.

Continua..