PDA

Visualizza Versione Completa : ciao, vorrei collaborare con voi, ma siete ancora attivi?



SylviaRot
07-17-2015, 01:00 AM
Ciao a tutti, uso un nome di fantasia, naturalmente, perché non vorrei rivelare la mia identità, però mi reputo una persona seria e preparata sulle tematiche riguardanti in nuovo ordine mondiale, il vaticano, i gesuiti, ecc. per tanto mi piacerebbe scambiare qualche dato ed effettuare qualche ricerca su alcune questioni che non mi sono ancora chiare. Una ti tali questioni sarebbe il ruolo di Putin all'interno del NWO. Putin sta sostenendo il progetto BRICS, che dovrebbe essere l'alternativa al NWO cosiddetto occidentale; molti siti lo sostengono, compresi quelli che sono contro i gesuiti, uno su tutti il sito UNIVHEDMIND di Craig Oxley. A me sinceramente viene qualche sospetto, non credo che i BRICS siano un alternativa al FMI, alla BCE e alla Banca Mondiale, ma siano semplicemente un'antitesi, un falso opposto su cui, poi, costruire una sintesi, ma su Putin non sono riuscito a trovare connessioni che lo linkassero al Vaticano o ai Gesuiti; l'unico dato significativo è lui apparteneva al KGB, agenzia che Eric Jon Phelps ha detto essere collegata alla Cia, costituendo un'unica agenzia globale controllata dal Vaticano. però vorrei sapere se qualcuno di voi ha prove rivelatorie del legame tra Putin ed un'eventuale massoneria o altra istituzione o scuola direttamente collegata al Vaticano.
Grazie
Saluti

Heatherdrake
07-17-2015, 04:44 PM
Ciao, l'altro ieri ho avuto un post da parte di un admin in cui mi diceva di pazientare.
Credo che il forum SOA momentaneamente rallentato ma, pronto a ripartire.
Dal canto mio invece, chiaramente per ragioni personali, sono interessato a capire le loggie e così ho scoperto che è tutto collegato.
Spero di rileggerti presto, ciao.

SylviaRot
07-17-2015, 06:44 PM
Ciao
Grazie per le informazioni, aspettiamo con pazienza. Per quel che riguarda le logge pare che ci sia una regia comune, anche io vorrei approfondire questo argomento.
A presto. Ciao

Heatherdrake
07-17-2015, 07:52 PM
Ciao, ho visto che ci sei, mi sono trovato per i maledetti casi della vita, forse avrei dovuto togliermi i paraocchi prima, ad aver a che fare con loro.
Attualmente li ho catalogati mentalmente come ratti, esseri abbietti che sguazzano nel liquame in attesa di uscire da dove si nascondono per aggrediti senza lasciare prove......della serie..... Tu mi hai visto ma.......dove hai le prove.
Uno di questi è mio f...... E, durante una riunione mi sono trovato seduto accanto ad una persona????? Che in rete risulta illuminato mentre un'altro di fronte a me, prendendo il logo della sua società e ruotandolo di 180 gradi, esce una piramide con il tricolore al posto dell'occhio con una squadra le gli fa da cornice.
Attualmente sono alla ricerca della verità su di loro e ti posso assicurare che più cerco più informazioni trovo solo che, non riesco a capire quali sono reali e quali sono false.
Ci sentiamo
Ciao.

Magazzinho
07-19-2015, 10:21 AM
Ciao a tutti, uso un nome di fantasia, naturalmente, perché non vorrei rivelare la mia identità, però mi reputo una persona seria e preparata sulle tematiche riguardanti in nuovo ordine mondiale, il vaticano, i gesuiti, ecc. per tanto mi piacerebbe scambiare qualche dato ed effettuare qualche ricerca su alcune questioni che non mi sono ancora chiare. Una ti tali questioni sarebbe il ruolo di Putin all'interno del NWO. Putin sta sostenendo il progetto BRICS, che dovrebbe essere l'alternativa al NWO cosiddetto occidentale; molti siti lo sostengono, compresi quelli che sono contro i gesuiti, uno su tutti il sito UNIVHEDMIND di Craig Oxley. A me sinceramente viene qualche sospetto, non credo che i BRICS siano un alternativa al FMI, alla BCE e alla Banca Mondiale, ma siano semplicemente un'antitesi, un falso opposto su cui, poi, costruire una sintesi, ma su Putin non sono riuscito a trovare connessioni che lo linkassero al Vaticano o ai Gesuiti; l'unico dato significativo è lui apparteneva al KGB, agenzia che Eric Jon Phelps ha detto essere collegata alla Cia, costituendo un'unica agenzia globale controllata dal Vaticano. però vorrei sapere se qualcuno di voi ha prove rivelatorie del legame tra Putin ed un'eventuale massoneria o altra istituzione o scuola direttamente collegata al Vaticano.
Grazie
Saluti

In ogni area del mondo i figli della "luce" si affannano a realizzare il Nuovo Ordine Mondiale, la competizione è il sale della rincorsa al raggiungimento dell'obbiettivo. I vincitori saranno i "saggi" mettiamola così che controlleranno il nuovo mondo. In ogni stato destra e sinistra combattono questa competizione... lo stesso Tremonti si era lamentato (non nei confronti dell'obbiettivo da raggiungere) ma con le scelte scellerate della fazione opposta di "Illuminati" messe in atto per arrivarci...
Ho notato che youtube mi ha bloccato due video
Tremonti Bretton Woods e gli Illuminati con 7000 visualizzazionie
Grillo e i suoi burattinai con 48600 visualizzazioni

Peccato

SylviaRot
07-19-2015, 01:25 PM
Ciao, grazie per la risposta. Sì, immagino che la competizione abbia il suo ruolo. Però, come avvenuto nel caso di James Jesus Angleton della Cia che fingeva di stanare le spie del Kgb quando invece ci collaborava assieme, pare che ai livelli alti si tenda a collaborare piuttosto che a competere; la cosiddetta competizione a me sembra piuttosto una proiezione propagandistica da dare in pasto all'opinione pubblica. Se questi personaggi hanno idee contrapposte su come raggiungere il NWO penso che abbiano tutti i circoli privati mondialisti per discuterne. Le contrapposizioni mediatiche, come quella del gesuita Joe Biden nei confronti di Putin, a me sembrano opera di propaganda. I BRICS stessi non mi risulta abbiano mai messo in discussione le nazioni unite. Tremonti comunque è un agente del bilderberg fondato da Vaticano. La polemica astuta di Tremonti, se ricordo bene, era quella su una finanza Illuminata che aveva, a suo dire, compiuto una sorta di colpo di stato; in primo luogo Tremonti, come tutti i gatekeeper, ha parlato di Illuminati e non di vaticano-gesuiti; e poi lo stesso Tremonti ha proposto come soluzione un Nuovo Ordine Mondiale che avrebbe dovuto riscoprire, a suo dire, i valori "cristiani" (ma sappiamo che si riferiva a quelli Cattolici, non certo cristiani). A me sembra che la strategia di Tremonti sia un'opera di propaganda in stile problema-reazione-soluzione. Problema:finanza "Illuminata" cattiva, Reazione:indignazione mediatica sulla finanza "Illuminata" cattiva, Soluzione: Nuovo Ordine Mondiale fondato sui valori "cristiani" (in realtà gesuitici). Infatti il Papa gesuita adesso viene pompato come "Il Salvatore" contro la finanza cattiva e contro tutti gli altri supposti "problemi globali". Non per nulla i gesuiti inventarono il comunismo in Paraguay come dittatura "benevola" nei confronti delle popolazioni indigene. Il Papa gesuita sarà pompato sempre di più come "Il Leader" globale che si opporrà al cosiddetto NWO cattivo (un ordine cattivo che risulta avere connotati simili a quelli divulgati da Tremonti), al fine di condurci al Nuovo Ordine Mondiale "buono", basato sulla religione New Age di Teilhard de Chardin e sul culto di Lucifero di Madame Blavatsky e Alice Bailey; un ordine che ci porterà anche ad un maggiore controllo centralizzato della cosiddetta finanza "Illuminata" cattiva, e quindi, dell'economia mondiale. Ordo ab Chaos: prima scatenano il "Disordine" (finanza Illuminata cattiva e altri "problemi globali") e poi chiedono il loro "Ordine".

SylviaRot
07-19-2015, 02:52 PM
Su wikipedia troviamo riguardo ad Angleton:
"Pur essendo uno dei più importanti cacciatori di spie della Guerra Fredda, Angleton non riuscì a smascherare la più famosa talpa sovietica del tempo, il britannico Kim Philby, che peraltro era suo amico.
[...]
Negli anni '80 il giornalista investigativo americano David C. Martin ha sospettato, portando molti indizi, che Angleton sia stato in realtà un filo-comunista dai tempi della sua amicizia con Philby. Senza mai contattare i russi che non lo avrebbero nemmeno sospettato, avrebbe agito da solo per distruggere la CIA dall'interno con operazioni sempre più complesse, paranoiche ed inefficienti che generavano il caos nella CIA: richiesta di arruolare ex-nazisti, tentativi di avere rapporti esclusivi con Italia, Germania ed Israele, lettura di tutta la corrispondenza americana coll'estero, intercettazione di tutte le telefonate di Berlino est, caccia a continue spie introvabili senza mai trovare quelle vere (identificate tutte da altri uffici)[5].
[5] David C. Martin, Wilderness of Mirrors, 1980."
https://it.wikipedia.org/wiki/James_Angleton#cite_ref-5
Quindi Angleton e Philby erano amici, ma chi era Philby? Da wikipedia:
"Harold Adrian Russell Philby, detto "Kim" o H.A.R. (Ambala, 1º gennaio 1912 – Mosca, 11 maggio 1988), fu un agente segreto britannico e, dal 1963, sovietico. Da sempre comunista, fu al servizio dell'NKVD e del KGB dall'interno del Military Intelligence e del corpo diplomatico del Regno Unito.
È invalsa l'erronea convinzione che Kim Philby fosse un agente al servizio del Regno Unito che a un certo punto della sua carriera tradì e defezionò: in realtà egli fu un convinto comunista da sempre al servizio dell'URSS, per la quale lavorò ben prima di avere cariche nell'establishment britannico. Dal 1936 al 1963 fu un agente doppiogiochista che lavorò per l'URSS tramite i vari incarichi affidatigli dal suo Paese."
https://it.wikipedia.org/wiki/Kim_Philby

Il quadro si completa con Eric Jon Phelps che afferma che Angleton era anche un Cavaliere di Malta:
"Now, the CIA was composed of the SS. The CIA now was an arm - and the intelligence arm - of the Vatican. The Knights of Malta were throughout. Casey was a Knight of Malta. Angleton was a Knight of Malta. The Knights were through and through. Angleton manned the “Vatican desk”, and that is a desk within the CIA that has a direct link to the Vatican. "
http://www.bibliotecapleyades.net/vatican/esp_vatican02a.htm

Quindi Angleton pare essere stato un doppiogiochista, o triplogiochista se vogliamo, CIA-KGB-VATICANO

Mi chiedo, appunto, cosa è cambiato dal periodo in cui Angleton faceva questo gioco al periodo in cui Putin era all'interno del KGB? Sarebbe interessante capire che livello di consapevolezza e di ruoli avesse Putin all'interno del KGB.

Magazzinho
07-19-2015, 03:29 PM
Ciao, grazie per la risposta. Sì, immagino che la competizione abbia il suo ruolo. Però, come avvenuto nel caso di James Jesus Angleton della Cia che fingeva di stanare le spie del Kgb quando invece ci collaborava assieme, pare che ai livelli alti si tenda a collaborare piuttosto che a competere; la cosiddetta competizione a me sembra piuttosto una proiezione propagandistica da dare in pasto all'opinione pubblica. Se questi personaggi hanno idee contrapposte su come raggiungere il NWO penso che abbiano tutti i circoli privati mondialisti per discuterne. Le contrapposizioni mediatiche, come quella del gesuita Joe Biden nei confronti di Putin, a me sembrano opera di propaganda. I BRICS stessi non mi risulta abbiano mai messo in discussione le nazioni unite. Tremonti comunque è un agente del bilderberg fondato da Vaticano. La polemica astuta di Tremonti, se ricordo bene, era quella su una finanza Illuminata che aveva, a suo dire, compiuto una sorta di colpo di stato; in primo luogo Tremonti, come tutti i gatekeeper, ha parlato di Illuminati e non di vaticano-gesuiti; e poi lo stesso Tremonti ha proposto come soluzione un Nuovo Ordine Mondiale che avrebbe dovuto riscoprire, a suo dire, i valori "cristiani" (ma sappiamo che si riferiva a quelli Cattolici, non certo cristiani). A me sembra che la strategia di Tremonti sia un'opera di propaganda in stile problema-reazione-soluzione. Problema:finanza "Illuminata" cattiva, Reazione:indignazione mediatica sulla finanza "Illuminata" cattiva, Soluzione: Nuovo Ordine Mondiale fondato sui valori "cristiani" (in realtà gesuitici). Infatti il Papa gesuita adesso viene pompato come "Il Salvatore" contro la finanza cattiva e contro tutti gli altri supposti "problemi globali". Non per nulla i gesuiti inventarono il comunismo in Paraguay come dittatura "benevola" nei confronti delle popolazioni indigene. Il Papa gesuita sarà pompato sempre di più come "Il Leader" globale che si opporrà al cosiddetto NWO cattivo (un ordine cattivo che risulta avere connotati simili a quelli divulgati da Tremonti), al fine di condurci al Nuovo Ordine Mondiale "buono", basato sulla religione New Age di Teilhard de Chardin e sul culto di Lucifero di Madame Blavatsky e Alice Bailey; un ordine che ci porterà anche ad un maggiore controllo centralizzato della cosiddetta finanza "Illuminata" cattiva, e quindi, dell'economia mondiale. Ordo ab Chaos: prima scatenano il "Disordine" (finanza Illuminata cattiva e altri "problemi globali") e poi chiedono il loro "Ordine".

Si possiamo parlare delle pedine (putin, Tremonti etc) che sono i front man nella scaccchiera mondiale, e questi hanno le loro convinzioni, seguono l'ideologia che hanno abbracciato e sono rispetto alle loro convinzioni in "buona fede", giocano ovviamente le loro carte, hanno i loro assi nella manica, sfruttano i loro canali e va bene. Abbiamo tante marionette. La regia unica si ha al di fuori della scacchiera che è il piano mistico da cui provegono tutte quelle filosofie e ideologie che sono i fili invisibili che guidano personalità e popoli.
La sfera econimica è essenziale per controllare la sfera mediatica che è essenziale per controllare la sfera politica che è essenziale per controllare la sfera economica. abbiamo un cerchio, un cane che si morde la coda. La sfera militare che è dipendente dalla sfera politica ed economica serve per attuare elementi di rottura la dove ci siano resistenze politiche ed economiche di paesi non allineati, i mass media servono per convincere le masse e avere consenso popolare per attuare questi elementi di rottura. questo cerchio di potere è necessario per imporre la propria ideologia, per uniformare le menti alla propria mentalità, ai propri valori ovvero alla propria spiritualità. Il mondo di Prometeo alias Lucifero. I sistemi economici possono cambiare, essere rivisitati, mutati ma ciò che non si accetterà nel nuovo mondo che hanno in mente è l'opposizione alla loro morale, ai loro valori, alla loro spiritualità. Una volta terminata l'opera "educativa" nei confronti dell'islam (perchè come possono implementare ad esempio l'agenda transumanica come quella omosessuale Gender (il Baphomet) se prima non smantellano e ricostruiscono la loro società e spiritualità?) si tornerà con vigore nel mondo cristiano, gli strumenti sono già da tempo predisposti... devono solamente essere interamente recepiti ed implementati dai singoli stati fantoccio:


Risoluzione del Parlamento europeo sull'omofobia in Europa approvata a Strasburgo Mercoledì 18 gennaio 2006
Leggiamo la definizione al punto A di omofobia:

considerando che l'omofobia può essere definita come una paura e un'avversione irrazionale nei confronti
dell'omosessualità e di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali (GLBT), basata sul pregiudizio e analoga al
razzismo, alla xenofobia, all'antisemitismo e al sessismo



Al cristiano Gesù ci insegna a distinguere tra peccato e peccatore, e quindi tra omosessualità e omosessuale. Ad esempio Gesù disse ad una donna colta in peccato sessuale, la prostituta:
«Neppure io ti condanno; va' e non peccare più».


Ovvero Gesù ci insegna ad amare il prossimo ma a rifiutare il peccato, perchè tutti gli uomini chi per un verso chi per un altro sono deboli, ma Dio può dare quella forza necessaria per resistere alle tentazioni di violare la legge di Dio. Questo è tanto verò che lo stesso Gesù insegna ad amare il nostro nemico, e a pregare pe chi ci perseguita. Seguendo Gesù non si può essere violenti contro nessuno... ma questo non è sufficente.. il sistema misterico pretende che si rinneghi la legge di Dio e si accetti ciò che Dio chiama peccato. Questo è il caso dell'omosessualità che cristianamente parlando è solo uno dei tanti peccati sessuali che si possono commettere nei confronti di Gesù.


Ora saremmo fuori legge se tale risoluzione venisse approvata dal nostro parlamento perchè avremmo, a dire loro, una IRRAZIONALE avversione contro
l'omosessualità... ovvero non è l'omosessualità ad essere in sè irrazionale andando ad anteporre il desiderio alle leggi biologiche dei nostri corpi nell'atto sessuale tra due corpi uguali, ma è irrazionale chi non accetta tale atto sessuale come naturale, come norma!

Andiamo avanti e vediamo a nome di quali principi si promuove tutto ciò:
punto H

considerando che non tutti gli Stati membri hanno introdotto nei loro ordinamenti misure atte a tutelare le
persone GLBT,(gay lesbiche, bisessuali, transgender) come invece richiesto dalle direttive 2000/43/CE e
2000/78/CE, e che non tutti gli Stati membri stanno combattendo le discriminazioni basate sull'orientamento
sessuale e promuovendo l'uguaglianza,

Ok l'uguaglianza, caspita... e chi è contro l'uguaglianza... eppure i frutti di questo principio privati della morale, legge e ordine di Dio prendono delle strane pieghe che vanno a toccare un altro diritto fondamentale sempre sancito costituzionalmente: libertà di espressione, e di professare il proprio credo.

Al punto I viene ribadito il concetto

considerando che occorrono ulteriori azioni a livello dell'UE e degli Stati membri per eradicare l'omofobia e
promuovere una cultura della libertà, della tolleranza e dell'uguaglianza tra i cittadini e negli ordinamenti
giuridici


Quindi la libertà che loro intendono non è quella che pensiamo e la tolleranza e l'uguaglianza sussistono solo nella totale accettazione non solo dell'individuo, ma anche dei suoi comportamenti.

Quindi al punto 5 leggiamo:

sollecita vivamente gli Stati membri e la Commissione a intensificare la lotta all'omofobia mediante un'azione
pedagogica, ad esempio attraverso campagne contro l'omofobia condotte nelle scuole, le università e i mezzi
d'informazione, e anche per via amministrativa, giudiziaria e legislativa;



Dovreste leggere lo Standard per l'educazione sessuale in Europa abbracciata dall'OMS e dalla Federazione Italiana
Sessuologica Scientifica proposta in Parlamento per essere adottata dai nostri istituti scolastici dove si vorrebbe
insegnare alla fascia di bambini dai 0 ai 4 anni addirittura la masturbazione e se un bambino di quest'età alla domanda:
hai mai desiderato dare un bacio ad un tuo pari sesso rispondesse si, allora verrebbe inteso come un segnale di
inclinazione all'omosessualità ed il programma educativo sarebbe volto ad incentivare questa presunta inclinazione.

Punto 9.

esorta la Commissione a prendere in considerazione il ricorso alle sanzioni penali per i casi di violazione delle
direttive basate sull'articolo 13 del trattato;



Punto 10.

chiede agli Stati membri di adottare qualsiasi altra misura che ritengano opportuna nella lotta all'omofobia e
alla discriminazione basata sull'orientamento sessuale e di promuovere e adottare il principio
dell'uguaglianza nelle loro società e nei loro ordinamenti giuridici;



Insomma, ci sono le menti ed i braccianti, le menti appartengono alle sfere mistiche, spirituali, i braccianti sono impegnati nella costruzione della nuova torre di Babele, la nuova società e gestiscono le finanze, la politica ed i media per arrivare allo scopo. Ogni paese ha i suoi operai impegnati nell' "opera", alcuni paesi sono avanti altri indietro, alcuni vengono utilizzati come cavie per nuove soluzioni sociali (vedi il comunismo o il fascismo e il nazismo) e la soluzione migliore, quella che da frutti maggiori viene implementato, si cambiano i nomi la gente non se ne accorge anche se la sostanza e la stessa e tutti sono contenti.

Magazzinho
07-19-2015, 03:46 PM
Su wikipedia troviamo riguardo ad Angleton:
"Pur essendo uno dei più importanti cacciatori di spie della Guerra Fredda, Angleton non riuscì a smascherare la più famosa talpa sovietica del tempo, il britannico Kim Philby, che peraltro era suo amico.
[...]
Negli anni '80 il giornalista investigativo americano David C. Martin ha sospettato, portando molti indizi, che Angleton sia stato in realtà un filo-comunista dai tempi della sua amicizia con Philby. Senza mai contattare i russi che non lo avrebbero nemmeno sospettato, avrebbe agito da solo per distruggere la CIA dall'interno con operazioni sempre più complesse, paranoiche ed inefficienti che generavano il caos nella CIA: richiesta di arruolare ex-nazisti, tentativi di avere rapporti esclusivi con Italia, Germania ed Israele, lettura di tutta la corrispondenza americana coll'estero, intercettazione di tutte le telefonate di Berlino est, caccia a continue spie introvabili senza mai trovare quelle vere (identificate tutte da altri uffici)[5].
[5] David C. Martin, Wilderness of Mirrors, 1980."
https://it.wikipedia.org/wiki/James_Angleton#cite_ref-5
Quindi Angleton e Philby erano amici, ma chi era Philby? Da wikipedia:
"Harold Adrian Russell Philby, detto "Kim" o H.A.R. (Ambala, 1º gennaio 1912 – Mosca, 11 maggio 1988), fu un agente segreto britannico e, dal 1963, sovietico. Da sempre comunista, fu al servizio dell'NKVD e del KGB dall'interno del Military Intelligence e del corpo diplomatico del Regno Unito.
È invalsa l'erronea convinzione che Kim Philby fosse un agente al servizio del Regno Unito che a un certo punto della sua carriera tradì e defezionò: in realtà egli fu un convinto comunista da sempre al servizio dell'URSS, per la quale lavorò ben prima di avere cariche nell'establishment britannico. Dal 1936 al 1963 fu un agente doppiogiochista che lavorò per l'URSS tramite i vari incarichi affidatigli dal suo Paese."
https://it.wikipedia.org/wiki/Kim_Philby

Il quadro si completa con Eric Jon Phelps che afferma che Angleton era anche un Cavaliere di Malta:
"Now, the CIA was composed of the SS. The CIA now was an arm - and the intelligence arm - of the Vatican. The Knights of Malta were throughout. Casey was a Knight of Malta. Angleton was a Knight of Malta. The Knights were through and through. Angleton manned the “Vatican desk”, and that is a desk within the CIA that has a direct link to the Vatican. "
http://www.bibliotecapleyades.net/vatican/esp_vatican02a.htm

Quindi Angleton pare essere stato un doppiogiochista, o triplogiochista se vogliamo, CIA-KGB-VATICANO

Mi chiedo, appunto, cosa è cambiato dal periodo in cui Angleton faceva questo gioco al periodo in cui Putin era all'interno del KGB? Sarebbe interessante capire che livello di consapevolezza e di ruoli avesse Putin all'interno del KGB.

Non credo che entrare così nel merito delle questioni sia di grande utilità. E' un affare molto dispendioso. Non potremo mai avere il quadro completo di tutto quello che i vari Putin o Angleton facevano... è inpensabile. un po come cercare di capire l'immagine ritratta in un quadro attraverso il solo utilizzo del microscopio. E' bene avere invece l'immagine più grande e di tanto utilizzare il microscopio. Ma il microscopio non è che ci permette di aquisire maggiore verità rispetto all'immagine ritratta nel quadro che vediamo bene nel suo complesso, ma ci permette di comprendere le tecniche utilizzate per raggiungere un determinato risultato in un determinato luogo, area, regione del mondo. E poichè ogni area del mondo ha le sue unicità culturali, politiche e sociali, l' "opera" deve adeguarsi alle circostanze e direzionarle a suo vantaggio.

Più che sugli individui mi concentrerei nelle ideologie e filosofie e falsità che hanno disseminato tali individui, chi essi siano.

SylviaRot
07-19-2015, 04:45 PM
io credo che, nel loro prosieguo della loro opera per diffondere la "democrazia", la "libertà" e la cosiddetta "uguaglianza", siano sempre più costretti ad opporsi, prima stigmatizzandoli, e poi forse anche sopprimerli fisicamente (come fecero con gli ebrei) a tutti coloro che non accetteranno i loro "valori". A tal proposito i veri cristiani, secondo loro, sono un abominio. Ti consiglio di leggerti il documento dal titolo Protestant Apocalyptic Narratives and the European Union che trovi in rete, scritto da Brent F. Nelsen e James L. Guth della Furman University. In questo documentano gli autori analizzano la "propaganda" dei di quelli che chiamano i "fondamentalisti" protestanti, analizzati nelle loro condanne dell'Unione Europea vista come una creazione di Satana, e come un passo che porterà al nuovo ordine mondiale. La conclusione di questi autori è che questi "fondamentalisti" protestanti che si oppongono all'Unione Europea "scientifica" e "razionale" vivrebbero fuori dal mondo contemporaneo e sarebbero persone superstizione; ecco come finisce il loro lavoro:
"End-times narratives do not fit well with modernity. They are conspiratorial, non-empirical, intolerant, and authoritarian. In other words, they are the antithesis of rational, scientific, tolerant and democratic contemporary Europe. But they are not alien to Europe; they are the leftover bits of the last four centuries that happen to have survived into the current liberal age. They serve as windows to the Protestant past. "
Questi autori ci dicono chiaramente che tutti coloro che si oppongono alla moderna UE "tollerante", "democratica" e "scientifica" sono solo dei fondamentalisti "intolleranti", "cospirazionisti", "non empirici" e "autoritari", in un capovolgimento di senso e dei fatti che nemmeno Orwell sarebbe stato capace di immaginare. Il risultato sarà, a mio avviso, che, per preservare la loro "democrazia" dovranno far fuori, prima o poi, tutti i "fondamentalisti" e gli "intolleranti" che ostacolano i loro piani "tolleranti e democratici". La follia propagandista non ha fine e io penso che le parole di Monast e di William Cooper su una prossima persecuzione dei cristiani, che verranno sempre più stigmatizzati come fondamentalisti di epoche passate e inadatti alla loro "modernità", dovrebbe preoccupare tutti gli autentici cristiani; e soprattutto i cristiani che si oppongono all'UE basata sulla religione gnostico-luciferina. Il testo di questo documento che ti ho citato lo trovi al seguente link; non l'ho letto tutto, ma solo alcune parti significative; se ti va potresti prenderlo a modello per farci un articolo o una ricerca da pubblicare, perché a mio avvisio le conclusioni a cui giungono tali supposti ricercatori sono piuttosto inquietanti:
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0CCYQFjAAahUKEwjR2ZKKwufGAhXlD3IKHS8WAMA&url=https%3A%2F%2Feustudies.org%2Fconference%2Fpap ers%2Fdownload%2F204&ei=EcOrVZGNKuWfyAOvrICADA&usg=AFQjCNEFnNz7Rh1i9eAfKnss4DBKPhBC2g&sig2=St-NvflrjLAGN5u73S5tKQ&bvm=bv.98197061,d.bGQ

Magazzinho
07-19-2015, 05:14 PM
Si è un documento pro cattolico in cui ci sono delle verità. Il movimento protestante che naque con Lutero Tyndail etc era un movimento di riscoperta delle scritture, non violento. Ovviamente questo andò ad intaccare un potere secolare consolidato, quello cattolico. La nuova fede venne abbracciata anche dai principi e dai re, questo scateno ovviamente uno scontro che dalla sfera spirituale andò a toccare punti caldi come i soldi e il controllo di territori... era inevitabile. Quanto i protagonisti furono mossi da vera fede o da interessi personali di vedersi liberati da un potere che li manteneva sottoposti solo Dio lo sa. Sicuramente il movimento si è politicizzato e anche persecuzioni al contrario avvennero. Tutto questo non ha però niente a che fare con la vera protesta che nasce in seno al cattolicesimo ed era teologica. La riscoperta della parola di Dio e la sua diffusione nel mondo destabilizzò un potere secolare fondato sulla menzogna. Le dottrine e pratiche cattoliche effettivamente vennero smascherate. Questa è la riforma, la stampa di milioni di copie della scrittura, l'individuo libero da intermediari umani e in diretto rapporto con Dio... Questo è ciò che in realtà è sotto attacco!
Per quanto riguarda l'aspetto escatologico, il documento presenta la posizione protestante del RAPIMENTO che non è affatto biblico ma va tanto di moda nel mondo protestante... quindi tutta la sua confutazione è uno straw man... quello che hanno confutato non è la rivelazione biblica... semplice

SylviaRot
07-19-2015, 06:34 PM
Concordo, e poi anche il proporre l'UE come democratica..tollerante ecc. hanno veramente una bella faccia tosta; restando sul piano economico, pare che per questi individui la dittatura della BCE controllata dall'istruito dai gesuiti Mario Draghi, che si estrinseca con l'abbattimento/stravolgimento di tutti gli stati nazionali, l'abolizione de facto di tutte le costituzioni nazionali, le manovre di austerità che mandano in miseria milioni di individui e distruggono altrettanti posti di lavoro ecc...siano in realtà il trionfo della democrazia...

PizdaPal
11-09-2015, 03:42 PM
Bello tornare dopo 2 anni e vedere che un forum vuoto con nessun passo in avanti e quei pochi utenti che c' erano spariti uno dopo l' altro, peccato dio rimane un argomento attuale e interessante ma qui si continua a parlare di tutt' altro o cose superate

Sull' argomento dei gesuiti l' unico che ha affrontato in maniera accademica l' argomento analizzandone l' origine filosofica ( per riassumere in poche parole una errata ricezione della filosofia greca, in particolare quella che si occupa della vita pratica) è stato Pierre Hadot, giusto per andare oltre le idee confuse

Magazzinho
11-14-2015, 08:13 AM
Ciao devha il forum non è mai stato aperto in realtà. Il fatto che ho lasciato una parte visibile e ogni tanto ho permesso il dibattito non vuol dire che avevo deciso di aprirlo. Nel momento che riterrò opportuno un giorno tu tornerai quì e magari vedrai che le cose sono cambiate.
Quì tu puoi scrivere se vuoi, quindi se hai qualcosa da condividere su Pierre Hadot fallo pure.
Ciao

PizdaPal
11-14-2015, 11:03 PM
In questo periodo non ho molto voglia di parlare dei gesuiti, sarebbe poi più un discorso filosofico che storico dal momento che Pierre Hadot sostiene che i gesuiti con i loro rigidi esercizi spirituali hanno copiato dagli antichi greci ( malamente ), e quindi in sostanza nulla di diverso da qual che facevano filosofi e teologi mediovali che parlavano più di aristotele che di gesù

Pierre hadot sostiene che nell' antichità c' erano 2 tipi di filosofia, una che si manifestava attraverso il dialogo ( es. platone ) e l' altro come modo di vita, qualcosa che si attua nella pratica es. Aristotele, stoicismo, epicureismo, i gesuiti hanno preso sopratutto questo secondo tipo adattandolo però a modo loro, un po' come hanno fatto i romani quando hanno adattato la filosofia greca ai loro costumi


Bisognerebbe ripartire dalla storia di chi ha scritto i vangeli, ultimamente sono arrivato al punto che prima di parlare di cristianesimo bosgnerebbe capire la genesi dello sviluppo storico che li ha prodotti, farne una analisi rigorosa dal punto di vista storico, anche perchè la storia è una disciplina molto più seria di quel che si pensa, non si può semplicemente prendere un testo, dei dati e crederci senza analizzarli o intepretarli

Paradossalmente questo è anche il modo migliore per criticare la dottrina dei gesuiti dal momento che quello che fa' la chiesa cattolica è semplicemente leggere il testo senza analizzarlo

PizdaPal
11-15-2015, 07:43 PM
International Friendly - "France v Germany"Un nuovo, splendido rapporto pubblicato oggi dal Ministero della Difesa (MoD) per i responsabili politici del Consiglio di Sicurezza (SC) afferma che gli attacchi di ieri a Parigi vanno paragonati a un “massacro rituale orchestrato/diretto” da una “cabala” segreta dei massoni ai vertici del potere di Central Intelligence Agency (CIA), Direzione generale francese per la sicurezza estera (Dgse), Secret Intelligence Service inglese (SIS/MI6), Direzione dell’Intelligence militare d’Israele (DMI) e Vaticano…
Secondo la relazione, il Primo Direttorato dell’Intelligence (GRU) allertava il Ministero della Difesa sul possibile complotto di “Venerdì 13” quindici giorni fa (27 ottobre), dopo un incontro segretissimo tenutosi a Washington DC in cui partecipò il direttore della CIA John Brennan, quello della DGSE Bernard Bajolet, l’ex-capo dell’MI6 John Sawers e l’ex-capo del DMI e attuale capo per la sicurezza nazionale d’Israele Yaacov Amidror. Lo scopo evidente di questo straordinario incontro dei capi dell’intelligence occidentale, la relazione continua, era la discussione pubblica di un evento chiamato GW CIA Intelligence Conference: comitato sulla Missione internazionale condivisa del 21° secolo dove il futuro del Medio Oriente (almeno dal punto di vista occidentale) veniva deciso. La ragione segreta però di tale incontro, la relazione afferma, fu “scoperta” dal GRU quando tali capispioni s’incontrarono in segreto dopo la conferenza a casa del vicepresidente statunitense Joseph Biden, al vertice della Compagnia di Gesù degli USA, presieduta dal direttore della CIA John Brennan che, come il vicepresidente Biden, è un analista dell’intelligence di estrazione gesuita interessato alla teoria della guerra giusta. Subito dopo la riunione del 27 ottobre di questi capi dello spionaggio occidentali con il vicepresidente Biden, la relazione afferma, il rapporto del GRU presso il Ministero della Difesa su di esso “avvertiva e fortemente suggeriva” che un trucco di tale “cabala” gesuitico-massonica non escludeva una rappresaglia contro la Federazione, organizzata da tale gruppo, il 13 novembre, dato che tali organizzazioni segrete spesso, se non sempre, “programmano” i loro massacri false flag in concomitanza con “mistiche” date per loro importanti.
Importante da notare è che, a differenza di molte altre nazioni, la Federazione dedica una quantità enorme di risorse monetarie e intellettuali a ciò che viene chiamata intelligence “esoterico-religiosa satanica” a causa dell’esperienza nella Grande Guerra Patriottica (seconda guerra mondiale) contro l’Impero nazista combattuta non solo contro gli eserciti, ma contro gli “invisibili sconosciuti”, le forze dietro quel regime mostruoso. Particolarmente allarmante in merito alla riunione del 27 ottobre di tali capi dello spionaggio a Washington DC, la relazione continua, era il direttore della DGSE Bernard Bajolet affermare che la nazione protetta dalla Federazione, la Siria, “sarà diversa da quello creata dopo la seconda guerra mondiale“, a sua volta spingendo il GRU ad avvertire il Ministero della Difesa che i “numeri maestri magici della massoneria, 11 e 13” sono in gioco. Ed esattamente come il GRU aveva avvertito ieri, il 13 novembre, l’ultimo dei “massacri rituali” dell’occidente destinati a plasmare il mondo intero a sua immagine si ebbe a Parigi, quando i terroristi dello Stato islamico (SIIL) sostenuto dall’occidente, effettuavano un attacco coordinato contro 6 bersagli indifesi uccidendo almeno 128 persone e ferendone 180 di cui 99 in condizioni critiche. Il senso di tale complotto massonico-gesuita che ha voluto il massacro a Parigi il venerdì 13, il rapporto spiega, è dovuto all’esilio, arresto e messa al bando di tutti i membri della loro organizzazione segreta, il venerdì 13 ottobre 1307, contro la loro dichiarazione d’innocenza e successivo martirio sul rogo del Gran Maestro Jacques de Molay, davanti la Cattedrale di Notre Dame, sette anni dopo, venerdì 13 marzo 1314. Importante notare anche, secondo il rapporto, i precedenti avvertimenti del GRU diffusi nel 2013, secondo cui i massoni-gesuiti si sarebbero vendicati dell’uccisione del Gran Maestro dopo l’elezione al papato romano cattolico di Papa Francesco (il primo gesuita divenuto Papa nella storia della Chiesa), il 13 marzo dello stesso anno, 699 anni dopo l’esecuzione di Jacques de Molay, nonostante il fatto che i gesuiti siano vincolati da giuramento a non cercare incarichi ai vertici della Chiesa cattolica romana per l’associazione in passato con la massoneria. La “connessione” tra gesuiti e massoni, la relazione spiega, fu documentata dal Congresso degli Stati Uniti nel 1913 (Congressional Record, House Bill 1523, impugnazione del caso di Eugen C. Bonniwell contro Thos. S. Butler, 15 febbraio 1913, pagine 3.215-3.216) quando i giuramenti adottati da tali organizzazioni segrete furono scoperte essere quasi esattamente le stesse, dove i membri promettevano fedeltà alla causa contro qualsiasi governo o nazione:
Giuramento dei gesuiti
Io…, ora al cospetto di Dio Onnipotente, Beata Vergine Maria, beato Arcangelo Michele, beato Giovanni Battista, Santi Apostoli Pietro e Paolo e tutti i Santi e i beati del cielo, e a voi, padre spirituale, Superiore Generale della Compagnia di Gesù fondata da Sant’Ignazio di Loyola nel Pontificato di Paolo III, e continuata ad oggi, nata dal grembo della vergine, matrice di Dio, e dalla verga di Gesù Cristo, dichiara e giura che Sua Santità il Papa è il vice-reggente di Cristo e vero ed unico capo della Chiesa cattolica universale in tutta la terra; e che in virtù delle chiavi che legano e sciolgono, date a Sua Santità dal Salvatore Gesù Cristo, egli ha il potere di deporre re, principi, Stati, commonwealth e governi eretici, tutti illegali senza la sua conferma sacra e che possono tranquillamente essere distrutti.
Giuramento dei Massoni (organizzazioni massoniche collegate e studiosi della Rhode adottano tale giuramento)
Io…, ora al cospetto di Dio Onnipotente, beata Vergine Maria, beato Giovanni Battista, dei Santi Apostoli Pietro e Paolo e tutti i santi del sacro esercito del cielo, e a voi, mio Spettrale Padre, superiore generale della Compagnia di Gesù fondata da S. Ignazio di Loyola nel pontificato di Paolo III e perpetrato fino ad oggi, nato dal grembo materno della Vergine, matrice di Dio, e dalla verga di Gesù Cristo, dichiara e giura che Sua Santità il Papa è il vicereggente di Cristo e vero ed unico capo della Chiesa cattolica universale in tutta la terra; e che in virtù delle chiavi che legano e sciolgono date a Sua Santità dal mio Salvatore Gesù Cristo, egli ha il potere di deporre re, principi, regni, commonwealth e governi eretici che possono essere distrutti per sicurezza. Pertanto, al culmine del raggio del potere, proteggerò questa dottrina, e diritto e volontà di Sua Santità contro tutti gli usurpatori eretici o protestanti all’autorità e qualsiasi altra cosa, soprattutto dalla Chiesa luterana di Germania, Olanda, Danimarca, Svezia, Norvegia e le pretese autorità delle Chiese di Inghilterra e Scozia, e i rami della stessa in Irlanda, America e altrove, e di tutti gli aderenti che possano essere usurpatori ed eretici contro la sacra Madre Chiesa di Roma.
A parte il fattore vendetta in gioco nella strage di Parigi di venerdì 13, la presente relazione continua, può anche fungere da trampolino di lancio dell’obiettivo finale dei gesuiti-massoni nel causare la Terza Guerra Mondiale. Su come ciò sarà realizzato, secondo il rapporto, almeno i mandanti sperano sia la Francia che dichiari il massacro di ieri venerdì 13 atto di guerra, così attivando immediatamente l’articolo 5 del Trattato dell’Organizzazione del Nord Atlantico (NATO) cui la nazione francese ha aderito nel 2009 dopo 43 anni di assenza. L’articolo 5 del trattato NATO, la relazione spiega, dice che la risposta ad un attacco contro un membro può comprendere la forza armata, ma non approfondisce. Tutto ciò che la NATO promette realmente è prendere “le misure che ritiene necessarie” per ripristinare e mantenere la sicurezza. Questo potrebbe essere qualsiasi cosa, dalla guerra nucleare a una dura protesta diplomatica. L’unica volta che l’articolo 5 del trattato NATO venne invocato, afferma la relazione, fu il 12 settembre 2001 dopo gli attacchi agli Stati Uniti, in vigore fino ad oggi; ma per la Francia, al momento non essendo membro, necessiterebbe una seconda invocazione, in modo che la Francia possa legalmente (almeno agli occhi dell’occidente) impegnarsi in una guerra totale globale con i suoi alleati.
Con il presidente francese Francois Hollande che dichiara la strage di questo venerdì 13 difatti “atto di guerra” perpetrato dallo Stato Islamico, dicono gli analisti del MoD nel rapporto, con lo SIIL che egualmente lo rivendica, i francesi promettono una “risposta spietata” ponendo le basi per un confronto militare diretto con la Federazione. E anche se il Ministero degli Esteri avverte sulle conclusioni sui principali motivi e obiettivi dei terroristi a Parigi, mentre tutte le informazioni devono provenire dagli inquirenti, la relazione nota, la propaganda occidentale è ormai in “corsa” spingendo i propri cittadini verso la guerra. Con la Federazione dal 30 settembre che annienta Stato islamico e suoi alleati terroristici, la peggiore paura di tali cospiratori gesuiti-massoni, la relazione avverte, è che il loro sostegno quasi palese a tali barbari con armi e risorse diventi sempre più evidente al mondo, smascherandoli quali mostri e rivelando chi sono veramente, e quali siano i loro piani globali. Ma seguendo il Ministero degli Esteri, dalla relazione emerge che i veri motivi di tale strage del venerdì 13 saranno, altresì, rivelati per quello che realmente sono, e lo stesso presidente Obama concordava appena il giorno prima dell’attentato, giustamente osservando che lo Stato Islamico non è più sempre forte e che ora viene contenuto.pres-obama-on-paris-attacks-2015-billboard-650Sull’esito finale di tale grande tragedia la presente relazione non specula, ma si può sperare che la verità sulla strage sia ampiamente nota prima, e comunque, che tali guerrafondai sprofondino il mondo in una guerra totale.

https://aurorasito.wordpress.com/2015/11/14/la-russia-avverte-che-il-massacro-di-parigi-prepara-la-terza-guerra-mondiale/


Ricordiamo cosa disse Albert Pike

La terza Guerra Mondiale deve essere fomentata avantaggiandosi delle differenze, causate dagli agenti degli Illuminati, tra i sionisti politici e i leader del mondo islamico. La Guerra deve essere condotta in modo tale che l'Islam (il Mondo Arabico Musulmano) e i sionisti politici (lo Stato di Israele) si distruggano reciprocamente. Nel mentre, le altre nazioni, divise ancora una volta su questa questione, saranno costrette a combattere fino ad esaurirsi completamente, fisicamente, moralmente, spiritualmente ed economicamente. Daremo libero sfogo ai nichilisti e agli ateisti, e provocheremo un cataclisma sociale formidabile che, in tutto il suo orrore, mostrerà chiaramente alle nazioni, quale effetto abbiano l'ateismo assoluto, l'origine della ferocia e i disordini (le rivoluzioni) altamente sanguinari .

Ovunque, quindi, i cittadini obbligati a difendersi dalla minoranza mondiale di rivoluzionari, stermineranno quei distruttori della civiltà e la moltitudine sarà disillusa dalla Cristianità, i cui spiriti deistici da quel momento saranno senza bussola nè direzione. Saranno ansiosi di un ideale, ma senza sapere a chi rendere questa adorazione, riceveranno cosi la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero, portato finalmente alla vista di tutti. Questa manifestazione deriverà dal movimento reazionario generale, che seguirà la distruzione della Cristianità ed ateismo, entrambi conquistati e sterminati allo stesso tempo". (lettera Scritta nel 1871)


Previsione di nostradamus

La grande guerra inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita, lunga e terribile essa sarà per tutti….poi finalmente verrà la pace ma in pochi ne potranno godere“.

Magazzinho
11-19-2015, 09:50 PM
Molti prendono le cose senza verificare, se si è fortunati di imbattersi nella verità la fede basterebbe pure, matanti altri si imbattono in falsità o peggio ancora in verità parziali (inganni)... nel tuo caso?

PizdaPal
11-19-2015, 10:22 PM
Molti prendono le cose senza verificare, se si è fortunati di imbattersi nella verità la fede basterebbe pure, matanti altri si imbattono in falsità o peggio ancora in verità parziali (inganni)... nel tuo caso?

Facciamo così fede+ dimostrazione storica, si può anche avere fede in dio ma non nei testi con cui è stato tramandato perchè rimaneggiati da qualcuno, se per falsità intendi il mio ultimo thread beh io in realtà non ci credo molto alla lettera di albert pike l' ho postato solo perchè ben si incastra con gli ultimi eventi ( mondo musulmano da una parte e hollande sionista dall' altro ) stavo proprio scrivendo una traduzione sulla storia della lettera ma mi si è spento il pc non ho voglia di riscrivere questo è il sito
http://espadadelespiritu.foroactivo.com/t1786-la-iglesia-catolica-creo-el-hoax-de-la-carta-de-pike-a-mazzini

(tradotto ora con goggle translate)

La (famoso) Albert Pike lettera a Giuseppe Mazzini
C'è molta confusione circa la fonte precisa e l'impostazione per William Carr descrive la sua storia sulla "profezia" presunta delle tre guerre mondiali. Come è il caso con molte delle sue affermazioni, Carr non fornisce Qui affidabile per descrivere una tale sorgente scenario solo menzioni una presunta scritto da Pike al leader rivoluzionario italiano Giuseppe Mazzini, che delineare un piano per scatenare la "nichilisti lettera e atei ", dopo la terza guerra preannunciato era finita. In questo senso, la confusione è stata aumentata quando Michael Haupt ha lanciato un sito web (threeworldwars.com), che ha assunto, a torto, che Carr aveva attribuito la presunta scena della guerra mondiale per la famosa lettera di Albert Pike.
Autenticità della lettera
In effetti, l'autenticità di questa lettera è dubbia. William Carr detto di aver appreso della lettera con l'anti-muratore, il cardinale José María Caro Rodríguez e Santiago del Cile, autore di Il mistero della Massoneria Unveiled (Hawthorne, CA, Christian Book Club of America, 1971). Tuttavia, l'ultimo libro di Carr, Satana, principe di questo mondo (scritto nel 1959), include la seguente nota: "Il custode di questi manoscritti recentemente informato l'autore di questa lettera non è catalogato nel British Museum sembra strano. un uomo conosciuto Cardinale Caro Rodriguez aveva detto che si trattava di 1.925 ". Più di recente, il British Museum ha confermato per iscritto il ricercatore Michael Haupt che tale documento non è mai stato al potere. Pierre-André Taguieff spiega William Guy Carr ha fatto una panoramica finale e riassunto di questa "leggenda metropolitana" che collega gli Illuminati, Mazzini e Pike in una presunta "cospirazione satanica a dominare il mondo" ...
Ma Terry Melanson chi fa la migliore analisi della lettera di Pike che mostra che le basi per la terza guerra mondiale non è descritto in questo materiale, né l'origine dell'idea proposta scatenare i nichilisti e gli atei. Michael Haupt aveva preso sul serio la teoria della Terza Guerra Mondiale incluso nell'introduzione alla sua opera William Carr pedine nel gioco (1958). In questa introduzione il piano cospirativo Carr attribuita ad Albert Pike viene presentato, ma non la famosa lettera Pike a Giuseppe Mazzini. E solo l'ultima parte del piano corso di una terza guerra mondiale testo Haupt si basa su una citazione attribuita ad Albert Pike lettera a Mazzini. E questa citazione è praticamente identico a quello mostrato nel libro citato dal cardinale Rodriquez e può essere fatta risalire a libro Le Diable au XIXe siècle (1894) Gabriel Jagond cercapersone anche conosciuto come Leo Taxil, il "jolly" - e in cui si afferma che la citazione è tratta da una lettera di Pike a Mazzini scritto nel 1871. E questo evento che è stato considerato poi a descrivere la rivoluzione bolscevica ma stava scherzando o no, il fatto è che è prima del 1917.
Il libro Jagond cercapersone (Leo Taxil) è stata quotata al British Museum, che è quello che ha detto il cardinale José María Rodríguez Caro nella sua dichiarazione, che contiene la lettera completa è vero o no. La lettera attribuita a piano Albert Pike è descritta anche nella parte in Le Palladisme da Margiotta e sembra dire la stessa cosa sul libro Jagond cercapersone. E 'possibile che in questo caso il famoso falsario Leo Taxil si è in realtà riferimento a una lettera esistente, ma Domenico Margiotta potrebbe in realtà essere un altro pseudonimo Jacond-Pager (Leo Taxil). Tuttavia non c'è nulla in questa lettera presunto complotto per un terzo mondo né nulla Guerra particolarmente profetico, solo un piano della Massoneria sarebbe descritto per terminare tutte le religioni.
I gesuiti dietro il complotto degli Illuminati
William Guy Carr
Scritti Pierre-André Taguief mostra che Carr -il primo con fonte Pike lettera a Mazzini, è legata ad Agostino Barruel un teorico della cospirazione dei Gesuiti. Carr era anche un ufficiale dell'esercito canadese Royal Naval e utilizzare come fonte di protocolli Protocolli dei Savi di Sion, che dovrebbe farci estremamente cauti questo autore.
Wkipedia - William Guy Carr ha scritto:
Il lavoro di Carr studiata da altri autori
Le opere di William Carr e la sua influenza sul teorici della cospirazione sono stati studiati dagli americani Pipes storico Daniel (1997) e dal folklorista Bill Ellis (2000). Il filosofo e storico francese Pierre-André Taguieff recentemente ha scritto la Foire aux Illuminés. Esoterismo, théorie du trama, l'estremismo (2005) (Gli Illuminati fiera: Esoteric, una teoria della cospirazione, l'estremismo), dove viene effettuata un'analisi dei Pegni di lavoro nel gioco. L'autore mostra che Carr appartiene a una tradizione di teorici della cospirazione che viene da lontano, al gesuita Augustin Barruel ed è anche rappresentato da opere spesso dubitato come I Protocolli dei Savi di Sion -citados spesso Il libro di Carr nel ventesimo secolo.
D'altra parte, secondo Wikipedia è basata sulla scrittura del gesuita Agustin Barruel. Il gesuita ha detto che gli Illuminati erano dietro la Rivoluzione francese, volendo infiltrarsi massoneria di andare contro la Chiesa e la monarchia. La cosa divertente è che un'organizzazione fondata da un gesuita, Adam Weishaupt, dopo Qusiera distruggere la propria istituzione, come sostiene la Conspiranoia, Weishaupt decirq ue Giuro per combattere la Chiesa cattolica, la grande cortina fumogena parapendio nascondere la verità e la colpa il "Illuminati" qualcosa come etero e verificabile.
Augustine Barruel - Wikipedia ha scritto:
Augustin Barruel del suo nome di nascita di Barruel Agostino, nato a Villeneuve-de-Berg, Ardèche il 2 ott 1741 e morì a Parigi il 5 ottobre 1820, è stato un gesuita francese sacerdote ultramontano, giornalista e polemista cattolico.
Ha detto che la mano della Massoneria e gli Illuminati erano dietro la Rivoluzione francese nel suo libro di memoria per servire alla storia del giacobinismo, è apparso in quattro volumi tra il 1797 e il 1799. Il lavoro è stato un grande successo ed è stato tradotto in molte lingue e ristampato più volte. Egli sostiene che gli Illuminati Bavaresi, un gruppo fondato su maggio del 1776 da Adam Weishaupt voleva infiltrarsi Massoneria di manipolare contro la Chiesa e il Royals da filosofi atei, massoni e illuminato; Questo è ciò che ha chiamato una "cospirazione di filosofi" che hanno conosciuto un grande successo nei mezzi contatori. Le sue teorie sono simili, ma indipendente, a quelli del suo contemporaneo scientifica e Mason John Robison.
Per leggere un'altra versione del tempo per confrontarlo con il famigerato Gesuiti Agostino Barruel, abbiamo Mason John Robison, in cui si afferma che i gesuiti infiltrato Massoneria, una parte degli Illuminati di Baviera, che non è stato chiamato Barruel.
John Robison - Wikipedia ha scritto:
Biografia
Essendo egli stesso un massone, lanciato a Liegi, uno ha riportato una cospirazione massonica-Illuminati contro i poteri costituiti in Europa nel suo libro Le prove di una cospirazione contro tutte le religioni e ai governi d'Europa, porta a delle riunioni segrete dei Liberi Muratori, Illuminati e Lettura Societies, ecc, raccolti dalle buone Autorità nel 1797. Le sue teorie sono simili, ma indipendente, a quelli del suo contemporaneo abate Augustin Barruel.
Teorie
Robison come la struttura della massoneria infiltrata diverse occasioni da jesuitas2 e soprattutto dagli Illuminati di Baviera ed è stato utilizzato per promuovere le intenzioni sovversive contro il governo e la religione in Europa3 particolarmente durante la Rivoluzione Francese.
Robinson ha detto che la Illuminati di Baviera è stato riformato con un altro nome subito dopo lo scioglimento ufficiale il 22 giugno 1784 dal principe elettore di Baviera, il duca Karl Theodor.4


Per quanto riguarda nostradamus secondo me è stato un veggente un po' sottovalutato, anche questo comunque l' ho postato solo perchè ben si incastra con gli ultimi eventi non intendo che bisogna crederci acriticamente

Magazzinho
11-19-2015, 10:44 PM
se non si può avere fiducia nei testi in cosa si può avere fiducia?

PizdaPal
11-19-2015, 11:01 PM
se non si può avere fiducia nei testi in cosa si può avere fiducia?

Bella domanda, di questo si occupa la storia, ricercare, analizzare, confrontare che proprio grazie allo studio dei testi arriva a verità verosimili ( difficile arrivare a certezze assolute in ambito storico ) scopo della storia è proprio riportare alla luce, alla memoria aspetti del passato che magari non erano stati presi in considerazione dagli storici precedenti, lo stesso luca inizia come se fosse uno storico

1,1 Poiché molti han posto mano a stendere un racconto degli avvenimenti successi tra di noi, 2 come ce li hanno trasmessi coloro che ne furono testimoni fin da principio e divennero ministri della parola, 3 così ho deciso anch'io di fare ricerche accurate su ogni circostanza fin dagli inizi e di scriverne per te un resoconto ordinato, illustre Teòfilo

Quindi è una cosa che poteva fare solo lui o forse le ricerche accurate su ogni circostanza non sono altro che un metodo affinchè altri potevano fare lo stesso e aggiungere più dettagli per rendere le cose più chiare?

Poi Luca indica chiaramente che erano molte le persone che avevano provato già a scrivere quello che è successo, quindi probabilmente molte persone più di 4 evangelisti, a mio avviso il metodo leggo il testo-ripeto ( che la chiesa cattolica continua a fare nelle chiese ) è abbastanza superato

Magazzinho
11-21-2015, 04:14 PM
Anche i Barei studiarono meticolosamente il vangelo che gli apostoli portavano e lo confrontarono con le profezie del primo testamento. Difatti la regola per avere la certezza che stiamo seguendo la verità è proprio questa: La verità presente deve sempre essere supportata da una verità profetica. Tutti abbiamo accesso alla piena verità. La Bibbia venne scritta tanto per i teologi e gli studiosi quanto per le persone comuni. Anzi, le verità raggiunte dalle persone comuni, quando guidate dallo Spirito Santo sono più vicine alla verità che è in Cristo. E' lo Spirito Santo che Gesù ha inviato alla sua partenza che ci deve guidare in tutta la verità, non i teologi, non gli storici. Ben vengano teologi e storici guidati dallo Spirito di Verità, ci mancherebbe, ma haimè furono proprio i depositari della parola (teologi, dottori, sacerdoti) a non riconoscere il messia e a metterlo a morte. Gesù scelse dei pescatori e li rese apostoli; quindi serve un cuore umile e fiducioso nelle parole di Gesù quando afferma che la sua legge e le sue parole non sarebbero mai passate finchè tutto non sarebbe stato adempiuto, parole più stabili della stessa terra, per raggiungere la verità e fuggire gli inganni e l'errore.

PizdaPal
11-21-2015, 09:09 PM
Anche i Barei studiarono meticolosamente il vangelo che gli apostoli portavano e lo confrontarono con le profezie del primo testamento. Difatti la regola per avere la certezza che stiamo seguendo la verità è proprio questa: La verità presente deve sempre essere supportata da una verità profetica. Tutti abbiamo accesso alla piena verità. La Bibbia venne scritta tanto per i teologi e gli studiosi quanto per le persone comuni. Anzi, le verità raggiunte dalle persone comuni, quando guidate dallo Spirito Santo sono più vicine alla verità che è in Cristo. E' lo Spirito Santo che Gesù ha inviato alla sua partenza che ci deve guidare in tutta la verità, non i teologi, non gli storici. Ben vengano teologi e storici guidati dallo Spirito di Verità, ci mancherebbe, ma haimè furono proprio i depositari della parola (teologi, dottori, sacerdoti) a non riconoscere il messia e a metterlo a morte. Gesù scelse dei pescatori e li rese apostoli; quindi serve un cuore umile e fiducioso nelle parole di Gesù quando afferma che la sua legge e le sue parole non sarebbero mai passate finchè tutto non sarebbe stato adempiuto, parole più stabili della stessa terra, per raggiungere la verità e fuggire gli inganni e l'errore.

Ammetto che l' argomento non è facile e i Barei non sò chi sono, la conoscenza però prima di essere una profezia è un confronto quindi anche quando si parla di verità bisogna capire a cosa si riferisce visto che è sempre un confronto rispetto a qualche altra cosa, visto che i vangeli sono stati tradotti dal greco il termine verità deriva da aletheia, un alfa privativo + lethe che per i greci era un fiume dove le anime obliavano la loro vita precedente prima di iniziarne un' altre, anche se qui bisogna uscire dalla mitologia l' origine filologica del termine indica chiaramente qualcosa che scorre, una ricerca di qualcosa che si è obliato, dimenticato probabilmente a partire dell' inizio della vita e quindi nel regno della morte, ora il vangelo dice che gesù è la verità quindi si presume intendeva che la chiave di questo mistero era nelle sue mani, tutto qui nessuna prova mi pare dai testi biblici che la conoscenza si può acquisire solo per via profetica, anche se fosse comunque sarebbe ricavata da testi che andrebbero analizzati storicamente, perchè ci possono essere errori di traduzione e gli scrittori possono avere pregiudizi, l' attività dello storico è semplicemente analizzare tutte le attività umane, quindi anche la scrittura e proprio perchè tiene conto di tutto è la disciplina più vicina al ceto popolare

Il vangelo poi è stato scritto con un metodo letterario, quindi ha forme culturali determinate e analizzabili storicamente, per quanto la difficoltà sia riferito al fatto che la storiografia di questo periodo è abbastanza oscura con l' investigazione è sempre possibile fare nuove scoperte, ad esempio vedendo il modo in cui gesù nel dialogo si pone con gli interlocutori, come vive e giudica determinati temi, quanto tiene conto dell' opinione popolare ecc...

Magazzinho
11-22-2015, 12:29 AM
Atti 17
10 Allora i fratelli fecero subito partire di notte Paolo e Sila per Berea ed essi, appena vi giunsero, entrarono nella sinagoga dei Giudei. 11 Or costoro erano di sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica e ricevettero la parola con tutta prontezza, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se queste cose stavano così. 12 Così molti di loro credettero assieme a un non piccolo numero di nobili donne greche e di uomini.


La conoscenza?

Proverbi 1:7

Il timore dell'Eterno è il principio della conoscenza; ma gli stolti disprezzano la sapienza e l'ammaestramento.

Proverbi 9:10

Il timore dell'Eterno è il principio della sapienza, e la conoscenza del Santo è l'intelligenza.


Cosa vuol dire temere l'Eterno?
Proverbi 8:13

Il timore dell'Eterno è odiare il male; io odio la superbia, l'arroganza, la via malvagia e la bocca perversa.


Proverbi 22:4

Il premio dell'umiltà è il timore dell'Eterno, la ricchezza, la gloria e la vita.



La fonte della sapienza è Dio, Dio è la verità e la può conoscere solo chi pratica il bene, chi è umile di cuore. I dottori i sapienti non riconobbero il messia, eppure erano i depositari della parola, mentre a riconoscerlo furono persone comuni e umili e i suoi apostoli furono anche dei semplici pescatori.
La verità del secondo testamento è la verità di cui parla il primo testamento: YHWH Gesù.
La sapienza per essere salvi e rimanere salvi è nella Scrittura e la Scrittura non mente nel darci questa sapienza. Dio è in controllo di ogni cosa e il fatto che il suo popolo segue un tracciato che è annunciato prima che gli eventi evolvano (le profezie) indica che quello è il popolo di Dio che segue la verità ed ha sapienza e che Dio è la loro guida.
Il popolo di Dio ha avuto continuativamente a disposizione la parola, la depositaria era la chiesa e non i dubbiosi o i non credenti. Oggi molti di quelli che studiano la scrittura non credono e hanno difficoltà e dubbi di ogni sorta, e vorrebbero insegnare a coloro che amando Dio hanno da sempre custodito la parola e praticato la giustizia e la verità quale sarebbe la vera parola e come interpretarla?
Paradossale non credi?

PizdaPal
11-22-2015, 01:24 AM
La conoscenza?

Proverbi 1:7

Il timore dell'Eterno è il principio della conoscenza; ma gli stolti disprezzano la sapienza e l'ammaestramento.

E chi ti dice che il principio della mia conoscenza non sia il timore di dio? mi sai spiegare il processo storico con cui si è formato questo libro? non serve saperlo a memoria senza sapere come è stato fatto



La fonte della sapienza è Dio, Dio è la verità e la può conoscere solo chi pratica il bene, chi è umile di cuore. I dottori i sapienti non riconobbero il messia, eppure erano i depositari della parola, mentre a riconoscerlo furono persone comuni e umili e i suoi apostoli furono anche dei semplici pescatori.
La verità del secondo testamento è la verità di cui parla il primo testamento: YHWH Gesù.
La sapienza per essere salvi e rimanere salvi è nella Scrittura e la Scrittura non mente nel darci questa sapienza. Dio è in controllo di ogni cosa e il fatto che il suo popolo segue un tracciato che è annunciato prima che gli eventi evolvano (le profezie) indica che quello è il popolo di Dio che segue la verità ed ha sapienza e che Dio è la loro guida.
Il popolo di Dio ha avuto continuativamente a disposizione la parola, la depositaria era la chiesa e non i dubbiosi o i non credenti. Oggi molti di quelli che studiano la scrittura non credono e hanno difficoltà e dubbi di ogni sorta, e vorrebbero insegnare a coloro che amando Dio hanno da sempre custodito la parola e praticato la giustizia e la verità quale sarebbe la vera parola e come interpretarla?
Paradossale non credi?

Critichi tanto la teologia ma sei il primo a dare una propria interpretazione teologica alle scritture evitando analisi in profondità, quando gesù dice di essere la verità si presume che lo stava dicendo in una situazione storica determinata, stava facendo un dialogo, da ciò non puoi ricavare verità eterne e universali che valgono in ogni tempo e in ogni luogo, la chiesa era depositaria adesso sei cattolico? mi sai spiegare la storia della chiesa?

Magazzinho
11-22-2015, 07:52 AM
E chi ti dice che il principio della mia conoscenza non sia il timore di dio? mi sai spiegare il processo storico con cui si è formato questo libro? non serve saperlo a memoria senza sapere come è stato fatto
Il processo storico? Di cos'è che dubiti? Cos'è che non ti convince? Che evidenze vorresti per essere soddisfatto?
Non è che stai partendo da presupposti errati?
Il timore di Dio lo si esercita nella fede.

Ebrei 11:1

Or la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono;


Se tu ti focalizzassi sul contenuto e lo mettessi in pratica avresti evidenze ed esperienza personale che nessun altro studio esterno potrebbe mai darti.



Critichi tanto la teologia ma sei il primo a dare una propria interpretazione teologica alle scritture evitando analisi in profondità, quando gesù dice di essere la verità si presume che lo stava dicendo in una situazione storica determinata, stava facendo un dialogo, da ciò non puoi ricavare verità eterne e universali che valgono in ogni tempo e in ogni luogo, la chiesa era depositaria adesso sei cattolico? mi sai spiegare la storia della chiesa?

Non credo hai afferrato quel che ho detto.
La chiesa nella Bibbia non dice che è la chiesa cattolica romana dei papi, la chiesa nella bibbia è l'assemblea di persone riunite assieme nel nome di Gesù (quando due o più persone sono riunite nel Suo nome Gesù è in mezzo a loro). Il termine cattolico significa universale e la chiesa di Gesù è universale quindi cattolica, ma non cattolica romana papale.
Se studi attentamente la Scrittura noterai che quando Gesù parla, molto spesso non fa altro che citare i profeti dell'antico testamento, non a caso è chiamato da Giovanni "la Parola fatta carne".... quale Parola? quella della Torah... Prendi la sua tentazione, non fa altro che rispondere "sta scritto"... Sta scritto dove? Nel primo testamento ovviamente. Quando Gesù utilizza termini come "sono la porta stretta", tu puoi analizzare i termini da un punto di vista grammaticale etc etc ma il significato è nell'primo testamento e nella geografia del santuario che aveva appunto un unico ingresso che portava al tempio in cui nel luogo santissimo vi era la presenza di Dio rappresentato dal trono in cui vi era l'arca con all'interno i 10 comandamenti. Quindi i vangeli sono comprensibili solamente alla luce del primo testamento. Quando Gesù parla se conosci la scrittura a fondo non presumi mai, semplicemente comprendi il suo linguaggio alla luce delle antiche scritture. Quando Gesù dice che è verità lo dice nel contesto del suo mandato messianico, se non consideri questo allora decontestualizzi e puoi cavarci fuori dal testo quello che più ti aggrada.

Gesù in sostanza dice che è la realtà incarnata di tutto ciò che troveremo nel Padre, quando, attraverso Cristo, giungeremo a Lui: "perchè in lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità" (Colossesi 2:9) e se leggi il primo testamento YHWH è la vita la verita e la via da seguire. Gesù ha parlato la verità indipendentemente da condizionamenti storici ..non a caso è stato rigettato e ucciso. Se avesse mediato la verità non sarebbe affatto morto... ti ricordo un elemento: che è stato ucciso per aver bestemmiato, in quanto essendo uomo si faceva uguale a Dio. Chi diceva la verità, i rabbini o Gesù? Da questo capirai chi è la verità.

PizdaPal
11-22-2015, 08:11 PM
Il processo storico? Di cos'è che dubiti? Cos'è che non ti convince? Che evidenze vorresti per essere soddisfatto?
Non è che stai partendo da presupposti errati?

Perchè io voglio capire l' origene, la genesi è la chiave di tutto, in questo caso è la storia che deve fornirlo perchè si occupa si uno studio globale degli scritti, è nelle società totalitarie che il sapere storico viene messo al bando o ignorato





Se tu ti focalizzassi sul contenuto e lo mettessi in pratica avresti evidenze ed esperienza personale che nessun altro studio esterno potrebbe mai darti.

No perchè lo studio è scoperta, dovresti saperlo benissimo anche tu visto che ne parla anche gesù dicendo che uno scriba che si converte al regno dei cieli scopre cose nuove e cose antiche, esattamente quello di cui sto' parlando ora





Non credo hai afferrato quel che ho detto.
La chiesa nella Bibbia non dice che è la chiesa cattolica romana dei papi, la chiesa nella bibbia è l'assemblea di persone riunite assieme nel nome di Gesù (quando due o più persone sono riunite nel Suo nome Gesù è in mezzo a loro). Il termine cattolico significa universale e la chiesa di Gesù è universale quindi cattolica, ma non cattolica romana papale.
Se studi attentamente la Scrittura noterai che quando Gesù parla, molto spesso non fa altro che citare i profeti dell'antico testamento, non a caso è chiamato da Giovanni "la Parola fatta carne".... quale Parola? quella della Torah... Prendi la sua tentazione, non fa altro che rispondere "sta scritto"... Sta scritto dove? Nel primo testamento ovviamente. Quando Gesù utilizza termini come "sono la porta stretta", tu puoi analizzare i termini da un punto di vista grammaticale etc etc ma il significato è nell'primo testamento e nella geografia del santuario che aveva appunto un unico ingresso che portava al tempio in cui nel luogo santissimo vi era la presenza di Dio rappresentato dal trono in cui vi era l'arca con all'interno i 10 comandamenti. Quindi i vangeli sono comprensibili solamente alla luce del primo testamento. Quando Gesù parla se conosci la scrittura a fondo non presumi mai, semplicemente comprendi il suo linguaggio alla luce delle antiche scritture. Quando Gesù dice che è verità lo dice nel contesto del suo mandato messianico, se non consideri questo allora decontestualizzi e puoi cavarci fuori dal testo quello che più ti aggrada.

Gesù in sostanza dice che è la realtà incarnata di tutto ciò che troveremo nel Padre, quando, attraverso Cristo, giungeremo a Lui: "perchè in lui abita corporalmente tutta la pienezza della Deità" (Colossesi 2:9) e se leggi il primo testamento YHWH è la vita la verita e la via da seguire. Gesù ha parlato la verità indipendentemente da condizionamenti storici ..non a caso è stato rigettato e ucciso. Se avesse mediato la verità non sarebbe affatto morto... ti ricordo un elemento: che è stato ucciso per aver bestemmiato, in quanto essendo uomo si faceva uguale a Dio. Chi diceva la verità, i rabbini o Gesù? Da questo capirai chi è la verità.

Ecco a me mi mancano tutti i nessi che portano dal santuario a quello che gesù ha detto, visto che mi sembra che sia una teoria che hai inventato tu sai fornire documentazione storica a riguardo? documentazione non qualche passo biblico che può dare al massimo una conoscenza intuitiva, però confusa

Che gesù ha preso molto dai profeti ok, però lo ha fatto in un periodo storico diverso dicendo anche cose nuove

Magazzinho
11-23-2015, 10:04 PM
Perchè io voglio capire l' origene, la genesi è la chiave di tutto, in questo caso è la storia che deve fornirlo perchè si occupa si uno studio globale degli scritti, è nelle società totalitarie che il sapere storico viene messo al bando o ignorato
L'origine della Scrittura si ha quando venne scritta, sembrerà banale ma è così. La storiografia non fa altro che confermare l'unicità delle Scritture comparate con tutti gli altri documenti storiografici esistenti. Rifletti sul fatto che la bibbia che tu tieni a casa liberamente sta là grazie al sangue di uomini coraggiosi e di fede che l'hanno tradotta e diffusa tra i popoli a prezzo della loro stessa vita durante l'oppressione papale. cosa non capisci dell'origine?


No perchè lo studio è scoperta, dovresti saperlo benissimo anche tu visto che ne parla anche gesù dicendo che uno scriba che si converte al regno dei cieli scopre cose nuove e cose antiche, esattamente quello di cui sto' parlando ora
Il giusto dice Gesù vivrà per fede, la fede non è mai cieca, il dubbio invece è un tormento per molti, e non importa quante evidenze si possano produrre, un cuore sovrastato dal dubbio rischia di essere soffocato e non giungere mai alla verità, perchè si affida totalmente sulle proprie capacità e non chiede aiuto a Dio.


Ecco a me mi mancano tutti i nessi che portano dal santuario a quello che gesù ha detto, visto che mi sembra che sia una teoria che hai inventato tu sai fornire documentazione storica a riguardo? documentazione non qualche passo biblico che può dare al massimo una conoscenza intuitiva, però confusa

Che gesù ha preso molto dai profeti ok, però lo ha fatto in un periodo storico diverso dicendo anche cose nuove

Che teoria avrei inventato? Vorresti documentazione storica riguardo a cosa?

Che Gesù prenda gran parte dai profeti cosa sta a significare Deva? Quando Gesù dice che non di solo pane deve vivere l'uomo, ma di ogni parola che procede dalla bocca del Signore a cosa si riferiva visto che allora esisteva solo il primo testamento? E quando dice che le scritture (il primo testamento) parlavano di Lui cosa intendeva?
Tutte le cose che tu dici essere "nuove" dette da Gesù sono tutte state preannunciate nel primo testamento... mi fai un esempio di insegnamento nuovo di Gesù che non fosse avvallato e preannunciato dai profeti?

PizdaPal
11-24-2015, 12:05 AM
L'origine della Scrittura si ha quando venne scritta, sembrerà banale ma è così. La storiografia non fa altro che confermare l'unicità delle Scritture comparate con tutti gli altri documenti storiografici esistenti. Rifletti sul fatto che la bibbia che tu tieni a casa liberamente sta là grazie al sangue di uomini coraggiosi e di fede che l'hanno tradotta e diffusa tra i popoli a prezzo della loro stessa vita durante l'oppressione papale. cosa non capisci dell'origine?

Allora spiegami il quando e il come, è proprio il banale che deve essere spiegato





Il giusto dice Gesù vivrà per fede, la fede non è mai cieca, il dubbio invece è un tormento per molti, e non importa quante evidenze si possano produrre, un cuore sovrastato dal dubbio rischia di essere soffocato e non giungere mai alla verità, perchè si affida totalmente sulle proprie capacità e non chiede aiuto a Dio.

Lo scetticismo è necessario per fuggire dal dogmatismo, fede e dubbio possono coincidere senza nessun problema




Che teoria avrei inventato? Vorresti documentazione storica riguardo a cosa?

Dalla costruzione del santuario al periodo di gesù sono passati centinaia di anni, possibile che non ci sia una elaborata documentazione a riguardo che provano il legame tra il santuario e molti detti di gesù?



Che Gesù prenda gran parte dai profeti cosa sta a significare Deva? Quando Gesù dice che non di solo pane deve vivere l'uomo, ma di ogni parola che procede dalla bocca del Signore a cosa si riferiva visto che allora esisteva solo il primo testamento? E quando dice che le scritture (il primo testamento) parlavano di Lui cosa intendeva?
Tutte le cose che tu dici essere "nuove" dette da Gesù sono tutte state preannunciate nel primo testamento... mi fai un esempio di insegnamento nuovo di Gesù che non fosse avvallato e preannunciato dai profeti?

gesù spiegava in metafore, ciò implica un pensiero astratto più intellettuale rispetto ai profeti che invece facevano un' ampio uso dell' immaginazione che sia stata direttamente o indirettamente causata da dio

Magazzinho
11-27-2015, 11:14 PM
IL QUANDO è IL COME. Leggi quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?14-La-Bibbia-%E8-attendibile&p=15&viewfull=1#post15)
(http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?14-La-Bibbia-%E8-attendibile&p=15&viewfull=1#post15)
Il dubbio come può coincidere con la fede se la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono?
Il dubbio è incertezza di ogni cosa specialmente di quelle che non si vedono
Lo scetticismo non credo ti salvi dal dogmatismo, la sapienza, la conoscenza ti salva dal dogmatismo. Prendi i dogmi cattolico romani, si reggono sull'ignoranza delle persone che sostengono l'istituzione, perchè aggiungono e contraddicono quella che loro stessi considerano la base e la massima autorità su cui si fonda la loro chiesa: la Bibbia


SANTUARIO. Più adeguata documentazione dell'antico testamento?? C'è scritto tutto, quando da chi e come venne edificato, nonchè le funzioni che venivano svolte al suo interno e da chi. Gesù era ebreo, gli ebrei avevano il tempio che al tempo di Gesù era in piedi, ora abbiamo il muro della recinzione del cortile, il contesto storico era quello, Gesù predica agli ebrei e nel nuovo testamento ci spiega il significato spirituale del tempio e dei suoi arredi. Quando rivolto a Gesù Giovanni Battista dice: Ecco l'agnello di Dio che toglie i peccati del mondo" è ovvio il riferimento al rituale del tempio in cui nel lato esterno veniva sacrificato un agnello senza difetto.
Non capisco di quale extra informazione hai bisogno per comprendere il legame tra Gesù e il tempio. Quì si tratta di fede.. credi che Gesù sia l'adempimento a cui faceva riferimento il rituale del sacrificio dell'agnello dei tempi antichi? Gli ebrei non lo riconobbero, eppure isaia secoli prima profetizzò che il messia sarebbe morto per le nostre iniquità, che gli avrebbero forato mani e piedi prima della distruzione del secondo tempio... come te lo spieghi? Abbiamo il rotolo di isaia integro rinvenuto a Qumran datato vari secoli prima della nascita di Gesù.. Puoi sempre dubitare anche delle evidenze schiaccianti... Gesù la mette in altri termini: non c'è più sordo di chi non vuol sentire e cieco di chi non vuol vedere... questi sono gli scettici rispetto al tema che stiamo affrontando

Gesù parlava in parabole forse intendevi e utilizzava metafore ma non sempre..., e il significato delle parabole spesso è spiegato da Gesù steso quindi non regge l'argomentazione a meno che non credi che Gesù spiegasse le parabole con altre parabole o che la spiegazione di esse fosse più incomprensibile delle parabole, ma non è il caso

PizdaPal
11-28-2015, 01:17 PM
IL QUANDO è IL COME. Leggi quì (http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?14-La-Bibbia-%E8-attendibile&p=15&viewfull=1#post15)
(http://www.larivelazione.altervista.org/Forum/showthread.php?14-La-Bibbia-%E8-attendibile&p=15&viewfull=1#post15)
Il dubbio come può coincidere con la fede se la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono?
Il dubbio è incertezza di ogni cosa specialmente di quelle che non si vedono
Lo scetticismo non credo ti salvi dal dogmatismo, la sapienza, la conoscenza ti salva dal dogmatismo. Prendi i dogmi cattolico romani, si reggono sull'ignoranza delle persone che sostengono l'istituzione, perchè aggiungono e contraddicono quella che loro stessi considerano la base e la massima autorità su cui si fonda la loro chiesa: la Bibbia


SANTUARIO. Più adeguata documentazione dell'antico testamento?? C'è scritto tutto, quando da chi e come venne edificato, nonchè le funzioni che venivano svolte al suo interno e da chi. Gesù era ebreo, gli ebrei avevano il tempio che al tempo di Gesù era in piedi, ora abbiamo il muro della recinzione del cortile, il contesto storico era quello, Gesù predica agli ebrei e nel nuovo testamento ci spiega il significato spirituale del tempio e dei suoi arredi. Quando rivolto a Gesù Giovanni Battista dice: Ecco l'agnello di Dio che toglie i peccati del mondo" è ovvio il riferimento al rituale del tempio in cui nel lato esterno veniva sacrificato un agnello senza difetto.
Non capisco di quale extra informazione hai bisogno per comprendere il legame tra Gesù e il tempio. Quì si tratta di fede.. credi che Gesù sia l'adempimento a cui faceva riferimento il rituale del sacrificio dell'agnello dei tempi antichi? Gli ebrei non lo riconobbero, eppure isaia secoli prima profetizzò che il messia sarebbe morto per le nostre iniquità, che gli avrebbero forato mani e piedi prima della distruzione del secondo tempio... come te lo spieghi? Abbiamo il rotolo di isaia integro rinvenuto a Qumran datato vari secoli prima della nascita di Gesù.. Puoi sempre dubitare anche delle evidenze schiaccianti... Gesù la mette in altri termini: non c'è più sordo di chi non vuol sentire e cieco di chi non vuol vedere... questi sono gli scettici rispetto al tema che stiamo affrontando

Gesù parlava in parabole forse intendevi e utilizzava metafore ma non sempre..., e il significato delle parabole spesso è spiegato da Gesù steso quindi non regge l'argomentazione a meno che non credi che Gesù spiegasse le parabole con altre parabole o che la spiegazione di esse fosse più incomprensibile delle parabole, ma non è il caso

Facciamo una cosa, proviamo ad affrontare il discorso in maniera diversa, partiamo dalla genesi, secondo te tutti gli eventi che si sono svolti nella genesi preesistevano nella mente di dio, o sono il frutto di uno sviluppo storico, nel senso che quando Caino ha ucciso Abele è stato Caino che ha cambiato il corso della storia?

Magazzinho
12-01-2015, 01:15 AM
Facciamo una cosa, proviamo ad affrontare il discorso in maniera diversa, partiamo dalla genesi, secondo te tutti gli eventi che si sono svolti nella genesi preesistevano nella mente di dio, o sono il frutto di uno sviluppo storico, nel senso che quando Caino ha ucciso Abele è stato Caino che ha cambiato il corso della storia?

Dio è il creatore dello spazio della materia e del TEMPO. Questo vuol dire che non è limitato ad essi... noi si. Dio conosce dall'inizio la fine ma questo non vuol dire che noi siamo marionette nelle sue mani bensì che conosce già tutte le scelte che ogniuno di noi farà. Sapeva dal principio cosa avrebbe deciso Caino ma Caino ha esercitato il suo libero arbitrio. I tentativi di persuaderlo a seguire la retta via non hanno persuaso Caino a scegliere il bene.
La storia prende il corso che l'umanità nel suo complesso sceglie e Dio sa dove ogni elemento di questo sistema si troverà rispetto al rispetto della giustizia e dell'amore che Egli vuole ogni essere umano persegua.
In questo sistema ci sono due forze contrapposte che tirano per la giacca l'essere umano: lo Spirito di Dio e lo spirito di Satana cercando di condizionare le sue scelte, Gesù attraverso la sua Parola scritta e Satana attraverso i suoi sotterfugi e inganni.
La fine però è già scritta, Gesù avrà un suo popolo che lo glorificherà in terra quando ritornerà a ristabilire l'ordine ed eliminare definitivamente il male.

PizdaPal
12-04-2015, 12:28 PM
Dio è il creatore dello spazio della materia e del TEMPO. Questo vuol dire che non è limitato ad essi... noi si. Dio conosce dall'inizio la fine ma questo non vuol dire che noi siamo marionette nelle sue mani bensì che conosce già tutte le scelte che ogniuno di noi farà. Sapeva dal principio cosa avrebbe deciso Caino ma Caino ha esercitato il suo libero arbitrio. I tentativi di persuaderlo a seguire la retta via non hanno persuaso Caino a scegliere il bene.
La storia prende il corso che l'umanità nel suo complesso sceglie e Dio sa dove ogni elemento di questo sistema si troverà rispetto al rispetto della giustizia e dell'amore che Egli vuole ogni essere umano persegua.
In questo sistema ci sono due forze contrapposte che tirano per la giacca l'essere umano: lo Spirito di Dio e lo spirito di Satana cercando di condizionare le sue scelte, Gesù attraverso la sua Parola scritta e Satana attraverso i suoi sotterfugi e inganni.
La fine però è già scritta, Gesù avrà un suo popolo che lo glorificherà in terra quando ritornerà a ristabilire l'ordine ed eliminare definitivamente il male.

Usiamo i termini giusti, quella che intendi tu si chiama provvidenza, che dio creò il tempo è tutto da dimostrare, la bibbia dice che nel principio dio creò non che creò il principio, detto questo sicuramente dio guarda le cose come se fosse sulla cima di un monte mentre noi siamo relazionati a dei luoghi, forme e tempi, compito della storia trarre queste relazioni, anche perchè è vero che la vita affettiva è complicata ed è difficile spiegarla alla perfezione, però che senso ha persuaderlo se sapeva già la scelta

Magazzinho
12-05-2015, 06:04 PM
Usiamo i termini giusti, quella che intendi tu si chiama provvidenza, che dio creò il tempo è tutto da dimostrare, la bibbia dice che nel principio dio creò non che creò il principio, detto questo sicuramente dio guarda le cose come se fosse sulla cima di un monte mentre noi siamo relazionati a dei luoghi, forme e tempi, compito della storia trarre queste relazioni, anche perchè è vero che la vita affettiva è complicata ed è difficile spiegarla alla perfezione, però che senso ha persuaderlo se sapeva già la scelta

Il termine STORIA viene dal greco istoría che significa ricerca. Questa ricerca va sempre a ritroso e segue un ordine cronologico (http://www.storiafacile.net/storia/cronologia.htm). La storia riunisce tutti i fatti accaduti nel passato, da quando l'uomo è comparso sulla Terra fino ai nostri giorni.
Quando Dio guidò santi uomini alla preservazione (con le Sacre Scritture) della storia che ha ritenuto essere necessaria all'uomo per conoscerLo, comprendere le Sue verità e pervenire così alla salvezza eterna, ha raccontato la verità, e questo è un fatto che va accettato per fede perchè non possiamo tornare indietro nel tempo, ma la fede che ci chiede non è cieca, ci invita a verificare... le pietre parleranno circa le verità di Dio se non lo farà l'uomo!

Se le parole sono vere allora la Scienza e la storiografia e l'archeologia corroborerà quei fatti narrati nelle Scritture. Nonostante questo avvenga continuamente, non possiamo utilizzare la storia o la scienza per confermare l'intento dei cuori dei personaggi biblici, non possiamo con questi strumenti confermare una resurrezione, possiamo solo credere in coloro che furono testimoni e che hanno tramandato ciò che hanno visto e scritto. Ma alcuni potrebbero (e lo fanno già) pur riconoscendo la storicità di certi avvenimenti negarne il carattere miracoloso, cercare mille ragioni per spiegare l'apertura delle acque del Mar Rosso (bassa marea, tornado etc), della moltiplicazione dei pani (gioco di prestigio), resurrezione (un sosia sostituto)...
La storiografia ha i suoi grossi limiti... Dio richiede che il suo popolo lo segua per fede, fede nella parola fatta carne, quella parola che dal principio era con Dio e che era Dio (verità).

Prova a rifletterci su:
Se Dio non ha creato il tempo allora o il tempo è eterno ed è sempre esistito ed è a questo punto il tempo stesso Dio, oppure un altro Dio ha creato il tempo oltre il Dio biblico (se Egli non ne è il creatore) che è a sua volta una creatura. Ma la concezione di Dio che fuoriesce dalle Scritture è questa:
un entità eterna, non creata, onniscente onnipresente.

Se prendiamo questi attributi e li attribuiamo a qualcos'altro divinizziamo quel qualcos'altro non credi?

Se il Dio Biblico non ha avuto origine come può essere soggetto al tempo e ad un principio? Egli è il principio

Nel principio PER LE CREATURE VIVENTI (tra cui noi) Dio crea ogni cosa, quello è il principio della storia anche umana, c'è stato un tempo, uno spazio e una materia generata da Dio che prima non esisteva

Genesi 2:
4 TALI furono le origini del cielo e della terra, quando quelle cose furono create, nel giorno che il Signore Iddio fece la terra e il cielo;

Quelle sono le origini in cui e per cui gli esseri viventi furono creati da Dio... ovvero Dio crea un principio di un qualcosa

Ma come possiamo invece noi esseri umani che siamo esseri finiti comprendere l'infinito?
Come possiamo noi che siamo mortali comprendere l'immortalità?
Come possiamo noi che siamo generati e vediamo che tutto ha un principio e una fine comprendere l'eternità?

Dio per comunicare con noi utilizza un linguaggio finito imperfetto e limitato perchè quello noi conosciamo e comprendiamo.

Dio è l'alfa (il principio) e l'omega (la fine) quindi: in principio era Dio non il tempo perchè è una condizione fisica a cui le creature separate dai Dio sono soggette non il Creatore, il principio è Dio,

Apocalisse 1:8
«Io sono l'Alfa e l'Omega, il principio e la fine», dice il Signore «che è, che era e che ha da venire, l'Onnipotente»

E' tanto vero che Dio non è soggetto al tempo che Egli rompe le regole temporali a cui noi invece siamo soggetti... e come?:

Annunciando le cose prima che accadano, come dici tu: guarda le cose come se fosse sulla cima di un monte mentre noi siamo relazionati a dei luoghi, forme e tempi

La scrittura dice:
Isaia 46:10
che annuncio la fine fin dal principio, e molto tempo prima le cose non ancora avvenute, che dico: "Il mio piano sussisterà e farò tutto ciò che mi piace",


Riferito a Gesù Dio parlando di Melkisedek leggiamo che Gesù era:

Ebrei 7:3
Senza padre, senza madre, senza genealogia, senza principio di giorni né fine di vita, ma fatto simile al Figlio di Dio, egli rimane sacerdote in eterno

La concezione di Eternità scavalca il tempo fisico per come lo intendiamo noi e al quale siamo soggetti noi, quindi per forza di cose Dio crea il tempo, lui che non ha tempo che non ha un principio crea dei principi.. il nostro principio, il principio dell'universo, il principio della vita.
Spero che questo ti aiuti a comprendere meglio il mio pensiero

PizdaPal
12-06-2015, 02:34 AM
Il termine STORIA viene dal greco istoría che significa ricerca. Questa ricerca va sempre a ritroso e segue un ordine cronologico (http://www.storiafacile.net/storia/cronologia.htm). La storia riunisce tutti i fatti accaduti nel passato, da quando l'uomo è comparso sulla Terra fino ai nostri giorni.


Quando Dio guidò santi uomini alla preservazione (con le Sacre Scritture) della storia che ha ritenuto essere necessaria all'uomo per conoscerLo, comprendere le Sue verità e pervenire così alla salvezza eterna, ha raccontato la verità, e questo è un fatto che va accettato per fede perchè non possiamo tornare indietro nel tempo, ma la fede che ci chiede non è cieca, ci invita a verificare... le pietre parleranno circa le verità di Dio se non lo farà l'uomo!

ogni parola viene da dio, prima della torre di babele c' era un vocabolario unico se esiste la parola historia vuol dire che la ricerca è uno dei mezzi per conoscere dio, altrimenti mi devi spiegare quali erano le parole di questo vocabolario e perchè altre devono essere escluse



Se le parole sono vere allora la Scienza e la storiografia e l'archeologia corroborerà quei fatti narrati nelle Scritture. Nonostante questo avvenga continuamente, non possiamo utilizzare la storia o la scienza per confermare l'intento dei cuori dei personaggi biblici, non possiamo con questi strumenti confermare una resurrezione, possiamo solo credere in coloro che furono testimoni e che hanno tramandato ciò che hanno visto e scritto. Ma alcuni potrebbero (e lo fanno già) pur riconoscendo la storicità di certi avvenimenti negarne il carattere miracoloso, cercare mille ragioni per spiegare l'apertura delle acque del Mar Rosso (bassa marea, tornado etc), della moltiplicazione dei pani (gioco di prestigio), resurrezione (un sosia sostituto)...

Uno storico deve partire neutrale, se ha fede sarà più stimolato nella ricerca, ma la ricerca può portare anche a un risultato opposto alla sua fede, ci sono per prima cosa nella storia dei dati oggettivi, dopo viene l' interpretazione, è ovvio che se uno è ateo o scettico intepreterà in una certa maniera ma lo si nota dal registro che usa


La storiografia ha i suoi grossi limiti... Dio richiede che il suo popolo lo segua per fede, fede nella parola fatta carne, quella parola che dal principio era con Dio e che era Dio (verità).

lo spirito santo è più importante della parola fatta carne, l' ha detto gesù stesso

Sul tempo risponderò un ' altro giorno

Magazzinho
12-06-2015, 02:27 PM
ogni parola viene da dio, prima della torre di babele c' era un vocabolario unico se esiste la parola historia vuol dire che la ricerca è uno dei mezzi per conoscere dio, altrimenti mi devi spiegare quali erano le parole di questo vocabolario e perchè altre devono essere escluse
Si certo la ricerca è un mezzo per conoscere Dio.
Non ho capito però la tua risposta. Ricorda inoltre una cosa, il depositario della parola è sempre stato il popolo di Dio, sorgono problemi quando persone che non sono guidate dallo Spirito Santo pretendono di dire cosa sia verità e cosa no degli eventi storici narrati nella scrittura e della parola stessa.


Uno storico deve partire neutrale, se ha fede sarà più stimolato nella ricerca, ma la ricerca può portare anche a un risultato opposto alla sua fede, ci sono per prima cosa nella storia dei dati oggettivi, dopo viene l' interpretazione, è ovvio che se uno è ateo o scettico intepreterà in una certa maniera ma lo si nota dal registro che usa
Uno storico deve cercare la verità che è un po diverso dall'essere neutrale... e l'unico a guidare in tutta la verità è lo Spirito Santo tienilo presente, e si può essere guidati dallo Spirito di Dio se si ha un cuore puro e sottomesso a Dio. I dati oggettivi possono essere interpretati in mille modi appunto, daltronde se un evoluzionista e un creazionista guarda al Grand Canyon uno dice che venne generato in milioni di anni, l'altro in poco tempo... eppure l'evidenza oggettiva è la stessa, il Canyon è li con le sue strisce sia per l'uno che per l'altro... E allora come la mettiamo?
L'evoluzionista tira fuori una sua ipotesi sull'origine e crea una teoria. Essendo che nel suo impianto teoretico ci vogliono milioni di anni per originare la stratigrafia la teoria non può essere supportata con sperimentazione diretta, non possiamo riprodurre il fenomeno in laboratorio, non possiamo ripetere il fenomeno quindi mai oservarlo. Chi è creaazionista guarda al mondo con il filtro della testimonianza che Dio ci ha lasciato, sa che ci fù un diluvio universale e quindi fa le sue ipotesi: se il racconto biblico è veritiero allora dovrei trovare roccia sedimentaria ovunque nel mondo, fossili sulle montagne più alte, milioni di resti animali e vegetali inglobati nel fango... noi abbiamo tutto ciò. Poi dovrei trovare sedimentazione in strati perchè il tcataclisma avvenne nell'acqua. Possiamo riprodurre seguendo questa teoria sperimentalmente la stratigrafia.. basta agitare vari tipi di terra in liquido e otteniamo gli strati perfettamente aderenti come nel canyon.
Ma scienza e storia non proverebbe mai che il Dio biblico ha fatto tutto ciò, perchè non possiamo tornare indietro nel tempo, a quello bisogna crederci per fede. le evidenze supportano il racconto biblico e lo Spirito Santo convince di verità


lo spirito santo è più importante della parola fatta carne, l'ha detto gesù stesso

Dove l ha detto?

PizdaPal
12-06-2015, 06:47 PM
Si certo la ricerca è un mezzo per conoscere Dio.
Non ho capito però la tua risposta. Ricorda inoltre una cosa, il depositario della parola è sempre stato il popolo di Dio, sorgono problemi quando persone che non sono guidate dallo Spirito Santo pretendono di dire cosa sia verità e cosa no degli eventi storici narrati nella scrittura e della parola stessa.

Prima che ci fosse il fatto della torre di babele noè e company di cosa parlavano? c' era un linguaggio quotidiano che si adattava alle varie situazioni o si parlava solo degli eventi storici narrati dalle scritture? ( che non c' erano ancora )



Uno storico deve cercare la verità che è un po diverso dall'essere neutrale... e l'unico a guidare in tutta la verità è lo Spirito Santo tienilo presente, e si può essere guidati dallo Spirito di Dio se si ha un cuore puro e sottomesso a Dio. I dati oggettivi possono essere interpretati in mille modi appunto, daltronde se un evoluzionista e un creazionista guarda al Grand Canyon uno dice che venne generato in milioni di anni, l'altro in poco tempo... eppure l'evidenza oggettiva è la stessa, il Canyon è li con le sue strisce sia per l'uno che per l'altro... E allora come la mettiamo?
L'evoluzionista tira fuori una sua ipotesi sull'origine e crea una teoria. Essendo che nel suo impianto teoretico ci vogliono milioni di anni per originare la stratigrafia la teoria non può essere supportata con sperimentazione diretta, non possiamo riprodurre il fenomeno in laboratorio, non possiamo ripetere il fenomeno quindi mai oservarlo. Chi è creaazionista guarda al mondo con il filtro della testimonianza che Dio ci ha lasciato, sa che ci fù un diluvio universale e quindi fa le sue ipotesi: se il racconto biblico è veritiero allora dovrei trovare roccia sedimentaria ovunque nel mondo, fossili sulle montagne più alte, milioni di resti animali e vegetali inglobati nel fango... noi abbiamo tutto ciò. Poi dovrei trovare sedimentazione in strati perchè il tcataclisma avvenne nell'acqua. Possiamo riprodurre seguendo questa teoria sperimentalmente la stratigrafia.. basta agitare vari tipi di terra in liquido e otteniamo gli strati perfettamente aderenti come nel canyon.
Ma scienza e storia non proverebbe mai che il Dio biblico ha fatto tutto ciò, perchè non possiamo tornare indietro nel tempo, a quello bisogna crederci per fede. le evidenze supportano il racconto biblico e lo Spirito Santo convince di verità


I dati possono essere intepretati in molti modi solo nella prima fase della ricerca storica dopo li si adatta a quel che è l' oggetto della ricerca e quindi li si interpreta in questo modo, ma la storia è questo intepretazione, i dati però più di ogni altra cosa permettono di vagliare tutte le posizioni
ad esempio la stratigrafia e i fossili non possono essere una prova del diluvio proprio perchè i dati non sono sufficienti per contrastare le teorie evoluzionistiche che anche spiegano il fatto accaduto



Dove l ha detto?
32 E chiunque parla contro il Figlio dell'uomo, sarà perdonato; ma chi parla contro lo Spirito Santo, non gli sarà perdonato, né in questa età né in quella futura»

Magazzinho
12-07-2015, 08:17 PM
Prima che ci fosse il fatto della torre di babele noè e company di cosa parlavano? c' era un linguaggio quotidiano che si adattava alle varie situazioni o si parlava solo degli eventi storici narrati dalle scritture? ( che non c' erano ancora )

Di cosa parlavano? Continuo a non capire le tue argomentazioni. Avevano una lingua e parlavano come te e me di fatti quotidiani, spirituali familiari etc. Non esistevano le scritture allora. La scrittura venne codificata per la prima volta con Mosè e Mosè riportò ispirato da Dio i fatti avvenuti dall'origine del tutto fino al suo tempo. Prima di allora la conoscenza di Dio era tramandata oralmente. Questi sono i fatti storiografici biblici come ben sai, poi la storiografia extrabiblica più antica di quella biblica conferma sempre la Bibbia... vedi le tavolette d'Ebla:
La scoperta dell'archivio di Ebla (documenti scritti su tavole di creta a partire dal 2300 a.C. circa), verso la fine degli anni 1970 ha dimostrato che il racconto biblico che riguarda i Patriarchi è attendibile. Questi reperti confermano che diversi nomi di persone e di luoghi nella narrativa della Genesi sono autentici. Ad esempio, era in uso ad Ebla il nome "Canaan", che un tempo i critici dichiaravano non usato in quell'epoca e quindi adoperato a sproposito nei primi capitoli della Bibbia. Si affermava che la parola "tehom" ("l'abisso") in Genesi 1:2 fosse una parola tardiva e quindi una prova della tarda composizione del racconto della Creazione. Ma "tehom" faceva parte del vocabolario in uso ad Ebla, circa 800 anni prima del tempo di Mosè! I costumi antichi riflessi nelle narrative dei Patriarchi sono stati confermati anche da tavole di creta rinvenute a Nuzi e a Mari. Non ho capito cosa intendi.


I dati possono essere intepretati in molti modi solo nella prima fase della ricerca storica dopo li si adatta a quel che è l' oggetto della ricerca e quindi li si interpreta in questo modo, ma la storia è questo intepretazione, i dati però più di ogni altra cosa permettono di vagliare tutte le posizioni
ad esempio la stratigrafia e i fossili non possono essere una prova del diluvio proprio perchè i dati non sono sufficienti per contrastare le teorie evoluzionistiche che anche spiegano il fatto accaduto
Non capisco il ragionamento che fai quando parli di prima fase della ricerca e adattamento all'oggetto della ricerca... prova a farmi un esempio concreto.
La storia è ricerca, è raccolta di evidenze che portano molte certezze. La storiografia, quello che apprendiamo dai testi scritti può essere pienamente dimostrato dall'archeologia. Vuoi un esempio?
Gli Ittiti una volta si pensava fossero una leggenda biblica, fino a quando nel 1906 la loro capitale e i loro archivi furono scoperti a Bogazkoy in Turchia.
Non abbiamo quì una storia che è in balia dell'interpretazione, abbiamo un documento storiografico (la Bibbia) che parla di un popolo di cui si era persa la memoria ma che l'archeologia dimostrò senza possibilità di dubbio che quando essa parlava e documentava di quel popolo ritenuto leggendario (gli Ittiti) aveva sempre detto la verità nonostante non vi fossero evidenze esterne a supporto.

La stratigrafia ed i fossili POSSONO essere una prova del diluvio, perchè se la Bibbia narra di un evento catastrofico in cui tutta la terra venne sommersa dalle acque allora ci dovrebbero essere evidenze a supporto: abbiamo fossili acquatici sulle vette dell'Himalaya.

<div style="float: left; margin-right: 20px">
http://imagizer.imageshack.us/v2/xq90/903/07PTh7.jpg (https://imageshack.com/i/p307PTh7j)
</div>
Ammoniti fossili (cefalopodi marini a spirale) come queste si trovano in letti di pietra calcarea sulle vette dell'Himalaya in Nepal a 8,848 metri sopra il livello del mare. Tutti i geologi concordano sul fatto che le acque oceaniche devono aver sepolto questi fossili marini in questi letti di calcare. Allora come si sono formati questi letti di calcare sulle vette dell'Himalaya?

Seguendo il racconto biblico è tutto logico ed è ciò che ci aspettiamo di trovare; gli strati di roccia in Himalaya e altre catene montuose di tutto il mondo sono stati depositati durante il diluvio, ben prima che si fossero formate queste montagne. Infatti, molte di queste catene montuose sono state spinte dai movimenti di terra fino alle loro attuali alte quote alla fine del diluvio. Questo viene registrato nel Salmo 104:8 I monti sorsero e le valli si abbassarono nel luogo che tu avevi fissato per loro.

Che poi i dati sono dati la teoria evolutiva non può spigare il fenomeno perchè afferma che ci vollero milioni e milioni di anni per la formazione di tali monti e per questo la loro visione è impossibile perchè contraddetta dalle loro stesse misurazioni. Infatti l'altezza dei monti secondo loro è frutto sia delle spinte dal basso che dall'erosione degli agenti atmosferici. La vetta dei monti come l'Himalaya non potrebbero avere fossili perche secondo la loro teoria la vetta èssendo la prima ad emergere dalle acque è anche la più antica e la più soggetta all'erosione degli agenti atmosferici. Informati sulla percentuale dell'erosione subito dalle vette delle montagne in milioni di anni.... è impossibile che vi siano fossili, è un semplice calcolo matematico. La loro teoria si contraddice clamorosamente ed i fossili ad 8000 metri sono un duro colpo alla teoria evolutiva è una prova schiacciante per il diluvio



32 E chiunque parla contro il Figlio dell'uomo, sarà perdonato; ma chi parla contro lo Spirito Santo, non gli sarà perdonato, né in questa età né in quella futura»

mica questo passo vuol dire che lo spirito santo è più importante della parola fatta carne!
Lo Spirito Santo il figlio ed il Padre sono uno tralaltro è il Figlio che invia lo Spirito Santo, quindi per ruolo lo Spirito santo è subordinato al Figlio come il figlio è subordinato al padre... in ruolo e autorità non in status.

PizdaPal
12-10-2015, 11:18 PM
Seguendo il racconto biblico è tutto logico ed è ciò che ci aspettiamo di trovare; gli strati di roccia in Himalaya e altre catene montuose di tutto il mondo sono stati depositati durante il diluvio, ben prima che si fossero formate queste montagne. Infatti, molte di queste catene montuose sono state spinte dai movimenti di terra fino alle loro attuali alte quote alla fine del diluvio. Questo viene registrato nel Salmo 104:8 I monti sorsero e le valli si abbassarono nel luogo che tu avevi fissato per loro.
.

Sulle altre cose risponderò più avanti però in generale ci sarebbe da approfondire perchè in natura anche ciò che può sembrare certo o ovvio in realtà non lo è, nei fossili ci vedi una certezza, io credo che la nostra mente è limitata e quindi penso sempre che non abbiamo mai una conoscenza adeguata delle cose esterne, arriviamo alla conoscenza connettendo le idee però a dire che dei semplici fossili sono la prova che danno la certezza del diluvio c' è ne passa, le montagne possono anche essere venute dall' acqua per impulso senza metterci milioni di anni, poi bisognerebbe vedere il tipo di montagna quanti sedimenti ha ecc.., alla fine guarda che anche un continente è come se fosse una montagna, mi chiedo perchè dio non lo abbia detto già dalla genesi che ha creato tutti i monti e ha dovuto aspettare i salmi, ti dico la verità l' origene dell' himalaya
l' ho sempre trovata inspiegabile e misteriosa, quel salmo a cui non ci avevo mai fatto caso con attenzione lo spiegherebbe, però dubito che altri monti come le alpi e gli appennini si siano formate in quel momento, ancora non c' era stato il fatto della torre di babele, quindi le forme dei continenti non erano come oggi, inoltre la forma delle alpi hanno una forma a spirale che richiama alla spirale aurea ( numero molto presente in natura ), se questa forma l' ha creata dio mi chiedo perchè non ci sono nelle altre montagne

inoltre la genesi più avanti dice che ' è stata una divisone della terra tra oriente e occidente

Magazzinho
12-13-2015, 08:34 PM
Sulle altre cose risponderò più avanti però in generale ci sarebbe da approfondire perchè in natura anche ciò che può sembrare certo o ovvio in realtà non lo è, nei fossili ci vedi una certezza, io credo che la nostra mente è limitata e quindi penso sempre che non abbiamo mai una conoscenza adeguata delle cose esterne, arriviamo alla conoscenza connettendo le idee però a dire che dei semplici fossili sono la prova che danno la certezza del diluvio c' è ne passa, le montagne possono anche essere venute dall' acqua per impulso senza metterci milioni di anni, poi bisognerebbe vedere il tipo di montagna quanti sedimenti ha ecc.., alla fine guarda che anche un continente è come se fosse una montagna, mi chiedo perchè dio non lo abbia detto già dalla genesi che ha creato tutti i monti e ha dovuto aspettare i salmi, ti dico la verità l' origene dell' himalaya
l' ho sempre trovata inspiegabile e misteriosa, quel salmo a cui non ci avevo mai fatto caso con attenzione lo spiegherebbe, però dubito che altri monti come le alpi e gli appennini si siano formate in quel momento, ancora non c' era stato il fatto della torre di babele, quindi le forme dei continenti non erano come oggi, inoltre la forma delle alpi hanno una forma a spirale che richiama alla spirale aurea ( numero molto presente in natura ), se questa forma l' ha creata dio mi chiedo perchè non ci sono nelle altre montagne

inoltre la genesi più avanti dice che ' è stata una divisone della terra tra oriente e occidente

Con quello che ti ho scritto ho voluto semplicemente dirti che le evidenze empiriche storiografiche e scientifiche sostengono la Bibbia e la storia che racconta sin dalla genesi, quindi la Creazione mentre al contrario la teoria evolutiva rimane una teoria non sperimentabile e quindi non dimostrabile e consentimi anche illogica.
I fossili sostengono la Creazione e non l'evoluzione... tutto quì... si dovrebbe trovare un alternativa all'evoluzione dunque... tu ne hai una?

Un continente non è una montagna abbi pazienza.

I salmi quando parlano di cose del tempo della genesi si riferiscono al tempo della genesi, quando parlano del tempo del diluvio, si riferiscono al tempo del diluvio... nella Scrittura non abbiamo solo narrazione in ordine cronologica bensì anche tematica, quindi non è determinante dove si trovi.

Come mai associ i continenti alla torre di babele?

La spirale aurea cosa ha a che fare con le scritture?

PizdaPal
12-13-2015, 09:46 PM
Con quello che ti ho scritto ho voluto semplicemente dirti che le evidenze empiriche storiografiche e scientifiche sostengono la Bibbia e la storia che racconta sin dalla genesi, quindi la Creazione mentre al contrario la teoria evolutiva rimane una teoria non sperimentabile e quindi non dimostrabile e consentimi anche illogica.
I fossili sostengono la Creazione e non l'evoluzione... tutto quì... si dovrebbe trovare un alternativa all'evoluzione dunque... tu ne hai una?

Io contesto solo il fatto che i fossili sono sufficienti a validare come prova la teoria creazionista, perchè nella logica della teoria evoluzionistica è abbastanza normale che ci possono essere stati numerosi cataclismi ed emersione di terre



Un continente non è una montagna abbi pazienza.

Personalmente in base a lunghe ricerche personali sono giunto alla conclusione che l' Europa è una grande montagna, e che un po' tutti i continenti possono essere collegati come se fossero petali di un fiore, se è vera la teoria creazionista è stata creata da dio, in caso contrario non è altro che il risultato di larghi strati di sedimenti che si sono accumulati nel tempo, ne parlava Platone, non mi ricordo se nel timeo o nell' altro racconto in cui parla di Atlantide




Come mai associ i continenti alla torre di babele?

Perchè all' inizio la bibbia parla e descrive fiumi solo della zona medioorientali, se i continenti erano come oggi perchè non ne parla? mi pare poi che con la torre di babele ci fu' una divisione in base a dei luoghi e dei territori



La spirale aurea cosa ha a che fare con le scritture?

E' un numero molto presente in natura caratterizzato da leggi matematiche, non può essere una semplice coincidenza se il mondo è stato creato da dio, le alpi hanno una forma che richiama alla spirale aurea

Magazzinho
12-15-2015, 12:26 AM
Io contesto solo il fatto che i fossili sono sufficienti a validare come prova la teoria creazionista, perchè nella logica della teoria evoluzionistica è abbastanza normale che ci possono essere stati numerosi cataclismi ed emersione di terre
Ma dati i tempi di decadenza della materia organica (alcune migliaia di anni) era impossibile trovare (come invece sono state trovate) traccie di sangue nelle ossa fossili di dinosauri estinti (secondo la teoria evolutiva) milioni di anni fa... come te lo spieghi? più andiamo avanti più la teoria evolutiva è impossibile se seguiamo le eveidenze, tutt'altro per la Creazione.


Personalmente in base a lunghe ricerche personali sono giunto alla conclusione che l' Europa è una grande montagna, e che un po' tutti i continenti possono essere collegati come se fossero petali di un fiore, se è vera la teoria creazionista è stata creata da dio, in caso contrario non è altro che il risultato di larghi strati di sedimenti che si sono accumulati nel tempo, ne parlava Platone, non mi ricordo se nel timeo o nell' altro racconto in cui parla di Atlantide
proprio perchè i continenti sono colllegabili a quell'unico ammasso di terra come descritto dalle scritture, il fatto che quando la crosta terrestre si fratturò sprigionando le fonti dell'abisso si ebbe una rapida separazione delle terre andando a formare i continenti che vediamo. Se fossero passati milioni e milioni di anni il forte tasso di erosione delle acque dei mari delle piogge e del vento avrebbero cancellato completamente le forme che oggi invece vediamo bene incastrarsi come tessere di un puzzle. Il tutto è recente, un altra evidenza a sostegno della creazione biblica e contro l'evoluzione


Perchè all' inizio la bibbia parla e descrive fiumi solo della zona medioorientali, se i continenti erano come oggi perchè non ne parla? mi pare poi che con la torre di babele ci fu' una divisione in base a dei luoghi e dei territori
La Bibbia non parla di tutto, non è l'almanacco di geografia... non parla di tante cose perchè ha il suo obbiettivo specifico e molte cose sonno irrilevanti rispetto al fine.


E' un numero molto presente in natura caratterizzato da leggi matematiche, non può essere una semplice coincidenza se il mondo è stato creato da dio, le alpi hanno una forma che richiama alla spirale aurea
che richiama o che è una spirale aurea? La Bibbia è piena di numeri con significati ben specifici, quale sarebbe il numero in questione?

PizdaPal
12-16-2015, 10:58 PM
Ma dati i tempi di decadenza della materia organica (alcune migliaia di anni) era impossibile trovare (come invece sono state trovate) traccie di sangue nelle ossa fossili di dinosauri estinti (secondo la teoria evolutiva) milioni di anni fa... come te lo spieghi? più andiamo avanti più la teoria evolutiva è impossibile se seguiamo le eveidenze, tutt'altro per la Creazione.


Non sò, in effetti non me lo spiego, però da quel che leggo sembra che per gli scienziati evoluzionisti sia una cosa normale, comunque anche se la teoria evoluzionista fosse vera, penso che i dinosauri hanno vissuto anche in tempi molto più recenti e personalmente ho dubbi che con i metodi di datazione si possono calcolare gli anni precisi, rimane il fatto comunque che il mondo intero dovrebbe essere un liber scriptorium di dio, dovrebbero esserci ovunque delle tracce di dio, il vangelo dice che se gli uomini taceranno le pietre grideranno non trovarsi solo dei frammenti


il fatto che quando la crosta terrestre si fratturò sprigionando le fonti dell'abisso si ebbe una rapida separazione delle terre andando a formare i continenti che vediamo.

Questo lo dice la bibbia, o lo hai dedotto tu in base a qualche cosa? l' Italia ad esempio si era formata prima che apparvero le alpi o gli appennini o nello stesso momento?

Magazzinho
12-19-2015, 12:22 AM
Non sò, in effetti non me lo spiego, però da quel che leggo sembra che per gli scienziati evoluzionisti sia una cosa normale, comunque anche se la teoria evoluzionista fosse vera, penso che i dinosauri hanno vissuto anche in tempi molto più recenti e personalmente ho dubbi che con i metodi di datazione si possono calcolare gli anni precisi, rimane il fatto comunque che il mondo intero dovrebbe essere un liber scriptorium di dio, dovrebbero esserci ovunque delle tracce di dio, il vangelo dice che se gli uomini taceranno le pietre grideranno non trovarsi solo dei frammenti

Non è normale anche per loro... non dovrebbero esserci tracce organiche in ossa datate milioni di anni... semplicemente non hanno milioni di anni


Questo lo dice la bibbia, o lo hai dedotto tu in base a qualche cosa? l' Italia ad esempio si era formata prima che apparvero le alpi o gli appennini o nello stesso momento?
La Bibbia dice che la terra era riunita tutta in un solo punto in origine e che si aprirono le fonti dell'abisso e sconvolgimenti vulcanici ebbero luogo. Se in origine tutta la terra era unita ed ora è fratturata e separata mantenendo la forma a incasrro supporta la visione biblica.

Per l'Italia e le Alpi non saprei dirti

PizdaPal
12-20-2015, 10:22 AM
Non è normale anche per loro... non dovrebbero esserci tracce organiche in ossa datate milioni di anni... semplicemente non hanno milioni di anni


Beh alla fine organico e inorganico sono attributi che noi diamo alle cose, il sangue certamente si muove, è un tessuto vivo, però lo fa' sempre in relazione a qualcos' altro, magari ciò che lo rende unico è proprio possedere proprietà che gli permettono di conservarsi per lungo tempo



La Bibbia dice che la terra era riunita tutta in un solo punto in origine e che si aprirono le fonti dell'abisso e sconvolgimenti vulcanici ebbero luogo. Se in origine tutta la terra era unita ed ora è fratturata e separata mantenendo la forma a incasrro supporta la visione biblica.

Per l'Italia e le Alpi non saprei dirti

questa parte non l' ho trovata, dice che le fonti dell' abisso si aprono e le catalessi del cielo (che si significa?) si aprirono

Magazzinho
12-22-2015, 09:23 AM
Beh alla fine organico e inorganico sono attributi che noi diamo alle cose, il sangue certamente si muove, è un tessuto vivo, però lo fa' sempre in relazione a qualcos' altro, magari ciò che lo rende unico è proprio possedere proprietà che gli permettono di conservarsi per lungo tempo
Organico e inorganico sono dei nomi che diamo a una realtà oggettiva... materia organica e materia inorganica, non sono attributi soggettivi. La teoria evolutiva fa le sue stime ha i suoi dati che purtroppo per loro una volta incrociati creano delle grosse contraddizioni. Il problema del decadimento della materia organica è un problema oggettivo nella teoria evolutiva visti i ritrovamenti di materia organica in fossili che loro presumono abbiano milioni di anni. Tale problema non sussiste per la visione creazionista biblica ma anzi è ciò che ci si aspetta di trovare se il racconto e i tempi biblici sono veritieri.
Il problema di fondo penso sia di metodo: dovrebbero essere le evidenze a guidare la teoria e non viceversa.
Nonostante le evidenze smentiscano gli assiomi evolutivi la teoria viene ideologicamente mantenuta in vita inventando nuove teorie che spieghino le contraddizioni entro la teoria stessa. E' per questo che per superare la problematica dell'abiogenesi hanno inventato la teoria della panspermia ad esempio... le evidenze dicono che la vita nasce dalla vita, loro dicono no siccome la vita è nata da non vita anche se non lo vediamo in natura cerchiamo una teoria che possa supportare il nostro credo... quindi non evidenze osservate (cosa che la scienza presuppone) ma teorie...
Col decadimento della mateira organica nel tempo abbiamo lo stesso problema insormontabile... semplicemente non è possibile che la materia organica si preservi per milioni di anni... lo sanno bene... la Bibbia dice che anche le pietre parleranno se l'uomo non proclamerà la verità di Dio... è le pietre fossili parlano eccome.




questa parte non l' ho trovata, dice che le fonti dell' abisso si aprono e le catalessi del cielo (che si significa?) si aprirono

vi era la terra separata dalle acque:

Genesi 1
9 Poi Dio disse: «Le acque che sono sotto il cielo siano raccolte in un unico luogo, e appaia l'asciutto». E così fu. 10 E DIO chiamò l'asciutto "terra", e chiamò la raccolta delle acque "mari".


durante il diluvio:

Genesi 7:11
Nell'anno seicentesimo della vita di Noè nel secondo mese, nel diciassettesimo giorno del mese, in quel giorno, tutte le fonti del grande abisso scoppiarono e le cateratte del cielo si aprirono.

Poi
Genesi 8:2Le fonti dell'abisso e le cateratte del cielo furono chiuse e la pioggia dal cielo cessò

La cateratta nell'ambito geografico è formata da un susseguirsi di rapide e piccole cascate nel corso di un fiume

Etimologicamente proviene dal greco κατα(ρ)ράκτης (kata(r)ràktes), composto da κατά (katà, giù) e ῥάσσω (rasso, erompere, precipitare)

Ricorda che prima del Diluvio la Bibbia racconta che non aveva mai piovuto prima!

PizdaPal
12-22-2015, 04:41 PM
Etimologicamente proviene dal greco κατα(ρ)ράκτης (kata(r)ràktes), composto da κατά (katà, giù) e ῥάσσω (rasso, erompere, precipitare)

Ricorda che prima del Diluvio la Bibbia racconta che non aveva mai piovuto prima!

E allora l' agricoltura come funzionava? non mi sembra comunque che la bibbia racconti questo, anche perchè è se le cataratte sono chiuse perchè piove oggi? se fosse vero a maggior ragione conferma la mia tesi che nella storia dovrebbero trovarsi evidenze inconfutabili, per verificare che non abbia mai piovuto solo analizzando la storia si trova la verità anche perchè tutta l' economia di quel tempo era strettamente dipendente dall' acqua, e il miglior modo in cui arrivava era attraverso la pioggia

Magazzinho
12-25-2015, 09:54 PM
E allora l' agricoltura come funzionava? non mi sembra comunque che la bibbia racconti questo, anche perchè è se le cataratte sono chiuse perchè piove oggi? se fosse vero a maggior ragione conferma la mia tesi che nella storia dovrebbero trovarsi evidenze inconfutabili, per verificare che non abbia mai piovuto solo analizzando la storia si trova la verità anche perchè tutta l' economia di quel tempo era strettamente dipendente dall' acqua, e il miglior modo in cui arrivava era attraverso la pioggia

Funzionava così:
Genesi 2:6

Non vi era ancora sulla terra alcun arbusto della campagna e nessuna erba della campagna era ancora spuntata, perché l'Eterno DIO non aveva fatto piovere sulla terra e non vi era l'uomo che coltivasse il suolo.Ma dalla terra saliva un vapore che irrigava tutta la superficie del suolo.


Le cataratte del cielo non sono le nuvole, il pianeta era differente e prima di allora non aveva mai piovuto quindi ci furono dei cambiamenti fisici

Genesi
(6-8) "Dio disse: Sia un firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque. Dio fece il firmamento e separò le acque che sono sotto il firmamento dalle acque che sono sopra il firmamento. E così avvenne. Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno".

il primo cielo quello che guardiamo separava le acque di sotto da quelle di sopra. Come se la terra fosse circondata da uno strato di acque... una sorta di anello di saturno che era tutto attorno alla terra.
Dal diluvio in poi ci fu la pioggia e l'umanità che ripartì da 8 esseri umani visse e operò in questa nuova relaltà

PizdaPal
12-26-2015, 12:51 PM
Funzionava così:
Genesi 2:6

Non vi era ancora sulla terra alcun arbusto della campagna e nessuna erba della campagna era ancora spuntata, perché l'Eterno DIO non aveva fatto piovere sulla terra e non vi era l'uomo che coltivasse il suolo.Ma dalla terra saliva un vapore che irrigava tutta la superficie del suolo.


Le cataratte del cielo non sono le nuvole, il pianeta era differente e prima di allora non aveva mai piovuto quindi ci furono dei cambiamenti fisici

Genesi
(6-8) "Dio disse: Sia un firmamento in mezzo alle acque per separare le acque dalle acque. Dio fece il firmamento e separò le acque che sono sotto il firmamento dalle acque che sono sopra il firmamento. E così avvenne. Dio chiamò il firmamento cielo. E fu sera e fu mattina: secondo giorno".

il primo cielo quello che guardiamo separava le acque di sotto da quelle di sopra. Come se la terra fosse circondata da uno strato di acque... una sorta di anello di saturno che era tutto attorno alla terra.
Dal diluvio in poi ci fu la pioggia e l'umanità che ripartì da 8 esseri umani visse e operò in questa nuova relaltà

Ciò vorrebbe dire che anche la storia e l' economia dipenderebbe da cause naturali più che da attività umane ( anche la stessa grammatica visto che il sopra e il sotto dipende da una causa naturale), più che parlare di storia bisognerebbe parlare di preistoria e quindi la preistoria è la vera storia , almeno fino al diluvio universale, però anche dopo visto che da come ho capito le prime tavole della legge ci furono solo con Mosè, Benigni però che dice di non commettere adulterio perchè bisogna dare importanza alle genealogie significa che tutte le prove storiche dovrebbero essere nelle genealogie, da qualche parte nel mondo dovrebbero esserci traccia di queste genealogie

Tra pochi giorni, sugli schermi Rai, farà capolino A sua immagine, lo show di Roberto Benigni sui 10 Comandamenti. Uno spettacolo che seondo quanto si è appreso frutterà al comico toscano la bellezza di 4 milioni di euro (per le due serate dello spettacolo e un altro pacchetto di interventi, tra i quali La Divina commedia). Un bel gruzzeletto, dunque, soprattutto perché "sganciato" in uno dei periodi più bui, in termini di liquidità e bilancio, per Viale Mazzini.

PizdaPal
01-08-2016, 11:25 AM
http://www.ilsussidiario.net/News/Scienze/2014/10/6/VITA-DI-GESU-Il-documento-che-descrive-un-miracolo-raccontato-da-un-testimone-oculare/538725/