Risultati da 1 a 7 di 7
  1. #1

    Influenza del pensiero Teosofico nella politica e geopolitica

    Citazione Originariamente Scritto da Magazzinho Visualizza Messaggio
    Ma gli illuminati sono anche massoni e teosofi
    Ne sono assolutamente cosciente, mai detto il contrario, benché ovviamente non siano gli unici a far parte di quella ristretta cerchia.
    Anzi sarebbe da sottolineare qual'è il livello di radicamento della società teosofica nel mondo globale. Perché l'importanza della massoneria ormai la sanno tutti, ma non si può dire altrettanto della teosofia.
    Giusto per farlo presente non credo a te ma a chi non sa queste cose vorrei quindi fare un sunto dell'influenza della Società Teosofica (ispiratrice di quello che viene oggi comunemente definito come movimento New Age) a livello globale facendo un breve elenco di persone di alto livello appartenenti alla società teosofica e delle organizzazioni ispirate alla società teosofica e di eventi importanti manipolati dalla società teosofica con l'infiltrazione.
    Mi riservo la possibilità di scrivere in futuro dei testi più approfonditi, non solo sugli aspetti politici e geopolitici ma anche sugli aspetti più prettamente esoterici e sui legami della Società Teosofica con altre società segrete nell'antichità così come nei tempi presenti.

    Iniziamo con un elenco (non esaustivo) di personalità importanti e rilevanti che hanno fatto parte della Società Teosofica:
    Donald Reagan (Ex Presidente degli Stati Uniti), Henry Kissinger (politico e diplomatico statunitense, segretario di Stato durante le Presidenze Nixon e Ford, membro del Gruppo Bilderberg), David Rockefeller (uno degli uomini più ricchi del pianeta, banchiere, fondatore della Commissione Trilaterale membro del Council On Foreign Relations dal 1970 al 1985, membro fondatore del Gruppo Bilderberg, donatore del terreno su cui sorge il Palazzo di Vetro a New York), Robert McNamara (economista e politico statunitense, ex Presidente della Ford, Segretario della Difesa degli Stati Uniti dal 1961 al 1968 durante la Guerra in Vietnam), Paul Volcker (economista statunitense, Presidente della Federal Reserve dal 1979 al 1987, Presidente del gruppo nordamericano della Commissione Trilaterale dal 1991 al 2001, attuale Presidente del comitato consultivo Economic Recovery Advisory Board sotto il Presidente Obama), George Shultz (politico ed economista statunitense, Segretario di Stato degli Stati Uniti dal 1982 al 1989 dopo aver ricoperto altri ruoli di alto livello nel Gabinetto degli Stati Uniti durante la presidenza Nixon). A questi vanno aggiunti anche una grande quantità di nomi che fanno parte del Council on Foreign Relations che ha un'importanza fondamentale nella politica estera statunitense.
    Già durante la metà del secolo scorso era assolutamente evidente e capillare l'influenza della Società Teosofica sulle scelte politiche dell'ONU attraverso una pletora di organizzazioni non governative quali l'UNESCO, lo IUCN (International Union for the Conservation of Nature), La Commissione Trilaterale, Il Council On Foreign Relations, Il Club di Roma, la Lucis Trust ex Lucifer Publishing Company etc...
    Per quanto riguarda l'UNESCO possiamo dire che Alice Bailey, Presidente della Società Teosofica succeduta alla Blavatsky, si può considerare addirittura l’ispiratrice del programma formativo dell’UNESCO, che si propone di "educare il mondo"
    Questo ad esempio è ciò che affermava sotto dettatura del suo maestro tibetano incorporeo Diwhal Khul:
    "Il nuovo ordine mondiale deve incontrare I bisogni immediati e non un tentativo di soddisfare alcune visioni idealiste e distanti.
    Il nuovo ordine mondiale deve essere appropriato ad un mondo che ha passato attraverso una crisi distruttiva e ad un’ umanità malamente traumatizzata da questa esperienza.
    Il nuovo ordine mondiale deve porre le fondamenta per un mondo futuro che sarà possibile solo dopo un tempo di guarigione e di ricostruzione.
    Nel periodo preparatorio per il nuovo ordine mondiale ci sarà un regolare e costante disarmo.
    Non ci saranno scelte. A nessuna nazione sarà permesso di produrre e organizzare alcun equipaggiamento con propositi distruttivi o di minacciare la sicurezza di un' altra nazione.
    Il nuovo ordine mondiale dovrà essere appropriato ad un mondo che è passato attraverso una crisi distruttiva.
    "il presente ordine mondiale potrà così essere modificato e cambiato affinché un nuovo ordine e una nuova razza di uomini possa gradualmente venire alla luce. La rinuncia e l’uso del sacrificio saranno le uniche priorità per il periodo intermedio dopo la seconda guerra mondiale, precedente all’inaugurazione della Nuova Era"

    La Lucis Trust è stata direttamente fondata da lei, ha avuto i suoi quartieri generali nella United nation Plaza di New York ed è una tra le più rispettate ONG dell'ONU.
    Il Council On Foreign Relations, da molti è considerato un vero e proprio Governo Ombra degli Stati Uniti, fondamentale nelle decisioni di politica estera e ciò si può notare ad esempio anche dalla deferenza con la quale si rivolge a quella platea l'ex Segretario di Stato Hillary Clinton:



    Per quanto riguarda il Club di Roma si tratta di un piccolo club di industriali, educatori, economisti internazionali tra cui David Rockefeller e 25 membri del CFR. E' "grazie" (tra virgolette ovviamente) alle teorie portate avanti dal Club di Roma se abbiamo politiche di sterilizzazione, depopolazione ed eugenetica (sebbene non palesi per non allarmare la gente) schermata da motivazioni ambientaliste. D'altronde val la pena ricordare che Julian Huxley che è stato Direttore Generale dell'Unesco era un fanatico sostenitore dell'Eugenetica tanto da affermare quanto segue: "La causa della sterilizzazione di certe classi di persone anormali o difettose mi sembra invincibile".
    Julian Huxley prese parte anche ai Comitati per la Legalizzazione della Sterilizzazione negli anni '30 e fu Presidente della Eugenics Society ancora nel 1962.

    Queste politiche, ricordiamolo, sono state portate avanti nel dopoguerra e fatte accettare da un'opinione pubblica rimbambita da un benessere illusorio attraverso una massiva propaganda mediatica, scientificamente usata come una sorta di arma di distruzione di massa per la mente.
    Una propaganda che ha tra i suoi effetti anche l'aborto legale di massa (che possono anche essere visti come moderni sacrifici rituali ispirati alla stregoneria e magari spiegherò perché in un altro post), con l'aumento dei suicidi, con la diffusione di massa della pornografia e di pratiche sessuali aberranti spacciate via via nel tempo come normali, con la diffusione dell'eutanasia (alcuni stati l'hanno già legalizzata), e anche con la nascita di sette o movimenti aberranti antiumani come la Church of Euthanasia, una piccola setta antiumana che ha avuto una certa popolarità negli anni '90 e il cui motto era "Save the Planet, Kill Yourself". Il sito di questa setta esiste tuttora ed è aggiornato, seppure sporadicamente, se qualcuno è interessato.
    A proposito di queste tematiche consiglio la visione di questi due video di Alan Watt che fa un quadro della situazione riguardante l'eugenetica e la manipolazione mediatica da un punto di vista storico e geopolitico:





    Un'altra cosa che è ancor meno nota è l'influenza, attraverso le Nazioni Unite, della Società Teosofica nella Chiesa Cattolica, e in particolare nel Concilio Vaticano II che come sappiamo ha modificato profondamente la liturgia e ha spianato la strada all'interconfessionalismo.
    Prima ancora attraverso il Consiglio Mondiale delle Chiese finanziato dalla Rockefeller Foundation era stata spianata la strada all'ecumenismo.
    Su questo tema consiglio questo articolo, non per fare pubblicità dato che non sono collegato con questo sito ma semplicemente perché è un articolo piuttosto esauriente sulla questione: http://nwo-truthresearch.blogspot.co...-mondiale.html

    Val la pena ricordare anche che la Rockefeller Foundation ha finanziato un innemerevole numero di cliniche abortiste in giro per il mondo e di movimenti femministi. D'altronde Annie Besant, che è andata alla Presidenza della Società Teosofica nel 1909 era una precursora del femminismo moderno.
    Da queste informazioni è facile immaginarsi i motivi della disgregazione dello stile di vita cristiano, della famiglia, dei valori cristiani e della Chiesa stessa, erosa dal suo interno dal satanismo.



    Per chiudere vorrei menzionare anche il fatto che la Società Thule che costituì il nucleo originale del partito nazista era ispirata alle dottrine esoteriche di H.P Blavatsky e che Michael Gorbachev era ed è anch'esso un sostenitore della New Age, è sufficiente ascoltare molti dei suoi discorsi a partire dal 1986 per capirlo.
    Va inoltre ricordato, ma qui si risale a prima ancora della fondazione della Società Teosofica, che è opinione piuttosto diffusa e condivisa dagli storici che H.P. Blavatsky abbia partecipato e combattuto al fianco di Garibaldi nelle battaglie di Monterotondo e Mentana contro le truppe papaline.

    In conclusione penso che questo breve e incompleto quadro può aiutare a rendere l'idea dell'influenza capillare della Società Teosofica e della sua dottrina luciferina nella storia degli ultimi 150 anni.


    Alcune fonti attinenti reperibili su internet, utili anche per approfondire, sono:
    http://rense.com/general61/satanism.htm (questo è un articolo di Lyndon LaRouche, per chi non sapesse chi è http://it.wikipedia.org/wiki/Lyndon_LaRouche(inglese)
    http://www.abovetopsecret.com/forum/thread772840/pg1(inglese)
    http://www.newswithviews.com/Monteith/stanley6.htm (inglese)
    http://www.conspiracyarchive.com/NWO...vernance_1.htm (inglese)
    http://www.conspiracyarchive.com/New...ice_Bailey.htm (inglese)
    http://www.luogocomune.net/site/modu...id=315&start=0 (italiano)
    http://conoscenzaliberta.myblog.it/a...cis-trust.html (italiano)
    http://nwo-truthresearch.blogspot.co...-mondiale.html (italiano)

  2. #2
    Riprendo qui la discussione sulla teosofia

    Abbi pazienza ma qui pecchi un pò di presunzione perché sembra che oltre all'articolo di Coleman non hai letto nemmeno quello che ho scritto io. A parte che in effetti come dici tu sarebbe una buona idea parlare della teosofia nell'altro thread comunque io il sunto l'avevo fatto, quello che posso fare di più è una traduzione, lui non si limita a citare le fonti ma spiega anche quali sono le fonti non citate, le parti ricopiate da testi non originali etc..etc...
    Avevo anche risposto alla tua domanda sulla religione di Coleman rispondendo semplicemente che non lo so, ad ogni modo le sue critiche non mi sono parse di tipo dottrinale ma con un approccio scientifico (e avevo scritto anche questo).
    Il testo su cui si basa la dottrina segreta dal volume 1 a 6 sono le stanze di Dzyan che secondo la Blavatsky è stato redatto in senzar, la lingua sacerdotale segreta dettata dagli Esseri Divini ai Figli della luce nell’Asia Centrale all’inizio della nostra Quinta Razza Madre, ignota ai filologi.
    Tuttavia la Blavatsky specifica che i contenuti di questo testo si trovano in moltissimi manoscritti tradotti e non e che da essi sono derivati quasi tutti i testi sacri dell' antichità ad esempio Siphrah Dzenioutha e il Sepher-Yetzirah dei kabalisti ebrei, Shuking della Cina, l’Ermete Thoth dell’Egitto, Purana dell’India e Libro dei Numeri caldeo ( quindi se magari Coleman ha trovato delle somiglianze può essere legato a ciò )

    Anche Koot homi ( che ricordiamo era stato incontrato anche da Krishnamurti quindi bisogna supporre che anche lui mentiva ) in una delle sue lettere dice che citare le fonti non sempre serve perchè qualsiasi contenuto che uno scrive si troverà sempre su un libro da qualche parte, tutta la conoscenza è seriale, in particolare lui si rifaceva sempre a un libro che ora non ricordo come si chiama in cui c' era il contenuto di citazioni di tutti gli scrittori della storia
    Ora io non parlo da teosofo però penso che la differenza tra la teosofia e Coleman sia più una questione di metodo che di plagio, a meno che non hai maggiori informazioni ovviamente

  3. #3
    La mia frase che hai citato era una risposta a Magazzinho.
    Comunque per quanto riguarda Il Libro di Dzyan non possiamo sapere con esattezza cosa ci volesse dire Coleman perché i suoi manoscritti sono andati perduti con il terremoto di San Francisco del 1906.
    Quel che è certo è che si tratta di un libro malefico e maledetto contenente inganni demoniaci.
    Il Libro di Dzyan è stato citato anche in due racconti di H.P. Lovecraft, ("L'abitatore del Buio" e "Il Diario di Alonzo Typer"), quest'ultimo era stato scritto a due mani con uno studioso di esoterismo di nome William Lumley. Lo stesso Lovecraft era stato influenzato dalla Società Teosofica a cui fa riferimento in diversi suoi racconti direttamente e indirettamente, e nei Miti di Cthulhu si è ispirato a divinità antiche presenti in testi sacri che si perdono nella notte dei tempi.
    Consapevolmente o inconsapevolmente?
    Ci sono buoni motivi per pensare che Lovecraft nei suoi miti di Cthulhu abbia canalizzato, probabilmente in maniera inconsapevole, gli stessi poteri cosmici dell'Universo dalla quale ha attinto la Blavatsky e della quale ha parlato Aleister Crowley.
    Questa tesi è stata trattata in "The Magical Revival" di Kenneth Grant del 1972 ma pare che il primo a formularla fu proprio William Lumley che scrisse a Lovecraft negli anni '30 sostenendo questa teoria. Da lì in poi è nata la collaborazione per la stesura del "Diario di Alonzo Typer".
    In alternativa se vogliamo considerare i Miti di Cthulhu pura finzione come si fa generalmente, possiamo tranquillamente bollare come tale anche l'opera della Blavatsky, con la differenza che Lovecraft aveva consapevolmente ricomposto le sue terrorizzanti visioni in un universo puramente immaginifico e letterario mentre la Blavatsky prima di lui le aveva prese molto seriamente.
    Se invece vogliamo considerare plausibili le ipotesi di Grant e Lumley, il motivo per cui Lovecraft potrebbe essere stato infettato involontariamente da queste entità maligne a mio modo di vedere è che il nonno era un membro del ramo americano della Massoneria di Rito Egizio. Voci sostengono che anche i mariti delle zie lo erano.
    E' probabile che il nonno nella grande libreria più volte citata nella corrispondenza dello stesso Lovecraft, tenesse in casa libri di occultismo e magia per soli iniziati o comunque dal contenuto assai pericoloso. Lovecraft che era solito intrattenersi a lungo con libri antichi potrebbe essere entrato a contatto con energie malefiche che poi ne hanno segnato in negativo anche l'esistenza, basta leggersi la sua biografia.
    Fra parentesi magari è una coincidenza ma Lovecraft è nato e ha vissuto quasi tutta la sua vita a Providence nel Rhode Island e l'occhio di Providence è null'altro che l'occhio che tutto vede: http://en.wikipedia.org/wiki/Eye_of_Providence

  4. #4
    Lovercraft però viene dopo di H.P Blavatsky, non può aver copiato da lei? questo Lumley è citato da Coleman? inganni demoniaci e poteri cosmici cosa intendi?

  5. #5
    No, Coleman non c'entra nulla con Lovecraft e Lumley.
    Il discorso che ho fatto era diverso ma ho saltato qualche passaggio e quindi non si è capito il collegamento.
    Coleman ha scritto i suoi articoli in epoca antecedente e ha cercato di inquadrare gli scritti della Blavatsky con un approccio scientifico. Di Coleman ho parlato diffusamente nei precedenti post.
    Riguardo al Libro di Dzyan si tratta del presunto manoscritto tibetano, il più antico libro, che la Blavatsky sosteneva di aver tradotto da un linguaggio sconosciuto alla filologia e che i teosofi considerano come uno dei loro testi sacri.
    Coleman asserì che in questo Libro di Dzyan trascritto dalla Blavatsky aveva trovato diverse parti copiate da libri del XIX secolo, non citate, e che quindi Il Libro di Dzyan non poteva che essere un plagio e un'invenzione.
    Inoltre essendo Coleman un orientalista aveva individuato che l'origine di diversi termini utilizzati dalla Blavatsky erano una fusione di altri termini e parole dal sanscrito, dal cinese, dal tibetano e dal singalese, il che non aveva ragion d'essere in un libro tibetano anche se tradotto da un linguaggio sconosciuto. Anche questo farebbe pensare ad un plagio.
    Questo da un punto di vista razionale e scientifico non fa una grinza.
    Tuttavia se consideriamo la testimonianza del colonnello Henry Steel Olcott, confondatore della Società Teosofica, la Blavatsky scriveva le sue opere in una sorta di trance ipnotica dove sembrava "copiare" da un manoscritto invisibile.
    Se così fosse in teoria l'approccio scientifico di Coleman non funzionerebbe.
    Seguendo questo ragionamento, in considerazione del fatto che la Blavatsky scriveva la sua cosmogonia sotto trance ipnotica, può essere venuta in contatto di poteri cosmici malefici, nel senso crowleyiano del termine, poteri cosmici che sarebbero gli effettivi autori del libro maledetto della Blavatsky.
    Il collegamento con Lovecraft che ho fatto nell'articolo precedente è dato dal fatto che anche Lovecraft ha ideato una cosmogonia "I miti di Cthulhu" che si è sempre considerata di pura fiction ma che aveva molte somiglianze con la cosmogonia della Blavatsky.
    Pare che di questo si era accorto William Lumley che era un suo giovane corrispondente e studioso di esoterismo e l'idea dei racconti contenenti il Libro di Dzyan (che sono tra gli ultimissimi racconti che Lovecraft ha scritto nella sua vita e carriera) gliel'abbia data lo stesso Lumley che ha anche collaborato attivamente nella stesura del "Diario di Alonzo Typer".
    Lovecraft in alcuni suoi racconti precedenti aveva fatto riferimenti diretti e indiretti alla teosofia e ne era stato in parte influenzato, quindi conosceva già la teosofia, ma il suo atteggiamento era piuttosto scettico e sarcastico, di conseguenza è difficile ipotizzare che abbia plagiato i testi di H.P. Blavatsky.
    Da qui l'ipotesi, in relazione ai libri proibiti con i quali era entrato in contatto attraverso la libreria di suo nonno, che H.P.Lovecraft abbia canalizzato in maniera inconsapevole gli stessi poteri cosmici dalla quale ha attinto H.P. Blavatsky e della quale ha parlato Aleister Crowley.
    Questa tesi oltre che esposta per la prima volta da William Lumley negli anni '30 è stata poi ripresa da Kenneth Grant nel 1972 nel libro "The Magical Revival".
    Suo nonno era un membro del ramo americano del rito egizio della massoneria e aveva una vasta biblioteca contente libri molto antichi, tra i quali testi di occultismo e di magia per iniziati. Lovecraft può essere venuto in contatto con questi libri per semplice curiosità e poi essere stato "infettato" dalle entità maligne involontariamente evocate. Sembra inoltre che anche i mariti delle zie di Lovecraft fossero appartenenti allo stesso ramo della massoneria.
    Lovecraft ha avuto una vita molto travagliata ed infelice e prima di lui la stessa sorte era toccata a suo padre che era morto in un manicomio.
    Inoltre ho notato la curiosa coincidenza, ma per l'appunto questa potrebbe essere solo una coincidenza, che Lovecraft è nato e ha passato gran parte della propria vita a Providence, nel Rhode Island e l'occhio di Providence è null'altro che l'occhio che tutto vede: http://en.wikipedia.org/wiki/Eye_of_Providence
    Ora spero di aver spiegato meglio rispetto al precedente post.

  6. #6
    Citazione Originariamente Scritto da Johannes Nider Visualizza Messaggio
    Riguardo al Libro di Dzyan si tratta del presunto manoscritto tibetano, il più antico libro, che la Blavatsky sosteneva di aver tradotto da un linguaggio sconosciuto alla filologia e che i teosofi considerano come uno dei loro testi sacri.
    Coleman asserì che in questo Libro di Dzyan trascritto dalla Blavatsky aveva trovato diverse parti copiate da libri del XIX secolo, non citate, e che quindi Il Libro di Dzyan non poteva che essere un plagio e un'invenzione.t.
    Coleman ha scritto quali sono le parti copiate? comunque l' ha tradotto in una lingua occidentale, il fatto che siano stati trovati termini simili può dipendere dal fatto che si tratta della stessa dottrina

    Questo da un punto di vista razionale e scientifico non fa una grinza.
    Tuttavia se consideriamo la testimonianza del colonnello Henry Steel Olcott, confondatore della Società Teosofica, la Blavatsky scriveva le sue opere in una sorta di trance ipnotica dove sembrava "copiare" da un manoscritto invisibile.
    Se così fosse in teoria l'approccio scientifico di Coleman non funzionerebbe.
    La Blavatsky si basa su citazioni di opere molto distanti tra loro, quindi sicuramente non poteva aver scritto da sola quest' opera, la rivelazione di questi maestri, anche tramite comunicazione astrale è il primo punto su cui si basa la teosofia moderna

    Da qui l'ipotesi, in relazione ai libri proibiti con i quali era entrato in contatto attraverso la libreria di suo nonno, che H.P.Lovecraft abbia canalizzato in maniera inconsapevole gli stessi poteri cosmici dalla quale ha attinto H.P. Blavatsky e della quale ha parlato Aleister Crowley.
    Questa tesi oltre che esposta per la prima volta da William Lumley negli anni '30 è stata poi ripresa da Kenneth Grant nel 1972 nel libro "The Magical Revival".
    Suo nonno era un membro del ramo americano del rito egizio della massoneria e aveva una vasta biblioteca contente libri molto antichi, tra i quali testi di occultismo e di magia per iniziati. Lovecraft può essere venuto in contatto con questi libri per semplice curiosità e poi essere stato "infettato" dalle entità maligne involontariamente evocate. Sembra inoltre che anche i mariti delle zie di Lovecraft fossero appartenenti allo stesso ramo della massoneria.
    Lovecraft ha avuto una vita molto travagliata ed infelice e prima di lui la stessa sorte era toccata a suo padre che era morto in un manicomio.
    Sì ma cosa intendi per entità maligne? entità spiritiche?, la dottrina teosofica è diversa da quella dello spiritismo, mi sembra un po' riduttivo ridurre tutto ad essa

  7. #7
    Sì ma cosa intendi per entità maligne? entità spiritiche?, la dottrina teosofica è diversa da quella dello spiritismo, mi sembra un po' riduttivo ridurre tutto ad essa
    Olcott era uno spiritista, la Blavatsky idem. Quindi entrambi i fondatori della Società Teosofica erano spiritisti.
    La Società Teosofica pone le sue basi nello gnosticismo antico ma anche nello spiritismo, la differenza con lo spiritismo classico è più che altro inteso nell'approccio a questa disciplina.
    La differenza di approccio si sostanzia nel fatto che nello spiritismo classico si ha un approccio parascientifico e si cerca di entrare in contatto con gli spiriti mentre nello spiritismo proprio della Teosofia, ma anche di altre pseudoreligioni dove lo spiritismo ha una valenza importante, in pratica si evocano spiriti, entità, attraverso il Channeling e queste entità prendono il controllo del corpo e comunicano attraverso di esso.
    Volendo semplificare è una forma di possessione.
    Attraverso questa possessione la vita di una persona può essere completamente stravolta, spesso la salute mentale viene pregiudicata e si possono verificare e innescare tutta una serie di fenomeni deleteri.
    Entrambi gli approcci allo spiritismo ad ogni modo sono rischiosi.
    Ci sono molte altre pseudoreligioni dove lo spiritismo ha una valenza importante e anche in queste pseudoreligioni l'elemento del channeling e quindi della possessione è evidente e vistoso, come ad esempio nella Santeria, nel Voodoo e in altri culti sincretistici di origine africana.
    Anche nell'eventualità che queste entità malefiche si manifestino come buone o positive in realtà si tratta semplicemente di un inganno di tipo diabolico.

    Coleman ha scritto quali sono le parti copiate?
    Riguardo al lavoro di Coleman nei suoi articoli di cui ho postato i links è molto dettagliato nel parlare dei vari scritti della Blavatsky. Se sei interessato all'argomento li puoi leggere.
    Per quanto riguarda il Libro di Dzyan ci sono però solo alcuni accenni, Coleman stava lavorando ad un libro che avrebbe dovuto trattare estesamente del "Libro di Dzyan" ma come ho già avuto modo di dire il lavoro è rimasto incompiuto in quanto i suoi manoscritti sono andati perduti nel terremoto di San Francisco del 1906.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. 462 contraddizioni nella bibbia
    Di PizdaPal nel forum Off Topic
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-26-2012, 01:40 PM

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •