Stanno sondando il terreno italiano con queste notizie bufala:


Italia H24
Ecco il primo ‘mammo’ in Italia, nasce la piccola Eva




Eva, la prima bimba italiana nata da un uomo, è nata qualche giorno fa. Il mammo sta bene

Arriva la prima bimba italiana nata dal grembo di un uomo, naturalmente stiamo parlando di un grembo del tutto artificiale figlio di una scienza avanzatissima che snatura definitivamente il ruolo dell’uomo e della donna. L’utero artificiale ha fatto quindi il suo dovere, la piccola creatura è cresciuta sana e non ha dato problemi eccessivi al primo mammo italiano che ha sofferto soltanto durante il travaglio pre parto che sarebbe stato lunghissimo. La piccola Eva, così l’hanno chiamata i modernissimi genitori, è nata di oltre tre chili ed è in buonissima salute. L’incredibile evento scientifico si è consumato a Roma in tutte le sue tappe, dall’impianto dell’utero artificiale nel grembo dell’uomo, fino parto.

Per la Capitale è stata una festa poter assistere ad un evento di codesta straordinaria grandezza e proiettato decisamente verso il futuro. Il mammo, Giorgio, un ingegnere di 32 anni, è entusiasta così come il compagno, Luca, che ha assistito al parto. Ecco, questo è il genere di bufale apparso su un numero speciale del quotidiano milanese Metrò, insieme alla vicenda fantascientifica del mammo tutto italiano nelle stesso numero speciale si trovavano notizie davvero incredibili, da non credere che comunque hanno suscitato grandissima curiosità. Il foglio del capoluogo lombardo ha raccontato di un micro chip di I-Phon e I-pad da impiantare sotto pelle, un po’ come la barzelletta del fax tutto napoletano raccontata in un film dal comico campano Biagio Izzo. Persino il ponte sullo stretto è stato preso di mira per un ingorgo causato da un auto in panne, così come i leghisti hanno festeggia la vittoria del referendum sulla secessione con il 57% dei voti. Insomma, bufale architettate per stupire e per ridere ma anche, e soprattutto, per attirare l’attenzione. ed infatti lo scopo del giornale milanese è stato perfettamente aggiunto.
Scritto il 3 dicembre 2011 alle 16:14




GAY TV
Il primo mammo:
la bufala di Metro 2031 continua a far notizia.
PERCHE'?

Il primo mammo contiuna a far discutere. Ma cosa sta accadendo? C'è voglia di maternità maschile? Indagheremo...




Il primo mammo è uno degli argomenti più cercati su Google. Di cosa stiamo parlando? No, non di Thomas Beatie! Bensì della notizia falsa architettata da Metro per l'edizione speciale 2031, in cui la redazione ha immaginato un numero futuristico in cui tra varie notizie catastrofiche ed impossibili, c'era anche un trafiletto che parlava della possibilità per gli uomini di partorire. Noi del primo mammo ne abbiamo parlato mesi fa, ma questa "bufala" è tornata inspiegabilmente a fare il giro del web. Perché? Perché Fatti Italiani l'ha ripostata pochi giorni fa dandola per vera, senza grandi specifiche, e altri portali, tra cui Notiziegay, la stanno pubblicando come veritiera, o verosimile. Il tutto è nato da un alto sito, "I Gossip" (di cui vi consigliamo di leggere i commenti...) che ci ha costurito su anche le reazioni della Chiesa e chi più ne ha più ne metta. E i social media hanno chiuso il cerchio.

Ora ci chiediamo, perché tutta questa attenzione? E' nata una gran voglia di maternità maschile? O forse sono segnali che la scienza deve evolvere? Indagheremo per farci un'idea più precisa di cosa accade.