Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16
  1. #11
    Questa risposta è stata scritta da Daniel attraverso il mio account poichè ha problemi di account

    Usare certi passi biblici per avvalorare le proprie idee è un gioco che può giocare chiunque...Ora,la parabola da te presa in considerazione è quella che riguarda il ricco epulone e Lazzaro,e Gesù la usò non per dimostrare che esistono il paradiso e l'inferno,nè che noi dopo morti vi andremo a finire,ma in questo senso:usò una concezione comune coltivata da tutti gli astanti per dimostrare che è qui e ora che noi dobbiamo agire per salvarci,in base alla fede che Dio stesso ci ha donato.Il passo in esame quindi dimostra che l'immortalità non è un dono naturale che ci appartiene ma che è condizionata dalla vita che viviamo qui e ora.Ecco perchè dopo morti la nostra mente torna a Dio,che per dir così la conserva nella sua memoria.Penso sia ora di finirla di fare degli esempi del tutto sterili per mettere alla prova la nostra fede:la quale deve misurarsi con i problemi veri che affliggono l'umanità.

  2. #12
    e questa sarebbe una risposta?e poi chiamiamo fanatici i musulmani,ma per favore.
    Mi dimostri come la nostra mente torna a Dio,mi vergogno solo a chiedertelo
    A proposito quando mi risponi sulla precessione degli equinozi

    P.S.Maga riesci a postare la risposta a questo personaggio

  3. #13
    Ti ha risposto frettolosomante perchè aveva fretta, è evidente. Ha il computer guasto e per questo non può intervenire.
    Riguardo la mente non è strampalato quello che dice, lui è ferrato in filosofia è utilizza quel linguaggio, io lo comprendo ma voglio sia lui a parlare con te quindi non intervengo.
    So che aveva fatto una bella ed esaustiva spiegazione degli equinozi ma ha perso tutto, quindi era parecchio irritato dal fatto che vi aveva dedicato tanto tempo sopra per nulla... comunque lo contatterò, vediamo com'è messo.

  4. #14
    Ti ha risposto frettolosomante perchè aveva fretta, è evidente. Ha il computer guasto e per questo non può intervenire. (...) So che aveva fatto una bella ed esaustiva spiegazione degli equinozi ma ha perso tutto, quindi era parecchio irritato dal fatto che vi aveva dedicato tanto tempo sopra per nulla...
    È evidente che Dio vede e provvede.

    Riguardo la mente non è strampalato quello che dice, lui è ferrato in filosofia è utilizza quel linguaggio, io lo comprendo...
    Magazziinho! Ma non sai che non bisogna seguire nessuna filosofia, che poi è roba da massoni? Magazzinho... ahaiahi!
    Col 2:8*"Guardate che nessuno vi faccia sua preda con la filosofia e con vano inganno, secondo la tradizione degli uomini, secondo gli elementi del mondo e non secondo Cristo,"
    Confermate sempre di più quello che non siete, e cioé Cristiani.

  5. #15
    Demi ma che dici... utilizzare un linguaggio scientifico o filosofico non significa seguire una filosofia in particolare o una visione scientifica particolare.. ma cosa centra la massoneria poi? Utilizzi i termini a caso. Se io prima della conversione ero evoluzionista o filosofo nel mio modo di esprimermi avrò un vocabolario più ampio e specifico in relazione alle mie specializzazioni e attraverso quello e quelle conoscenze sono in grado di toccare a fondo coloro che sono in quei settori affrontandoli nel loro campo con conoscenza a pari livello più il vangelo
    Se utilizzo il termine ricapitolazione genetica parlando di argomenti scientifici significa che sono evoluzionista? Vuol dire che abbraccio le idee evoluzioniste? Ma perchè non espandi la mente e invece di fermarti all'asepetto nominale delle cose non impari ad utilizzare i termini a secondo del contesto per quello che vogliono dire? Ma hai letto i miei articoli?
    Perchè invece di fare il processo alle intenzioni non aspetti l eventuale risposta dell'interessato o ti confronti con lui? Chi sei tu per dire di essere più cristiana di un altro? Nella tua vita privata sei cristiana Demi? Per favore non giudicare con i pregiudizi.. questo forum ti ha portato ad amare e studiare le Scritture non Kant, non Marx, non Platone, non Socrate... datti una sveglia Demi tu non fai altro che cercare il pelo sull'uovo non per amore cristiano, per spirito di rivalsa, di vendetta.. è palese come il sole di mezzogiorno in estate... i tuoi commenti restano ricordatelo.

  6. #16
    Inserisco questo scambio mio con Demi inerente alla discussione

    Citazione Originariamente Scritto da Magazzinho Visualizza Messaggio
    Poi tu dici che l'anima non esiste, allora spiegami cosa si intende nei versetti dove compare la parola ANIMA che ti ho scritto appositamente molti post fa. E quì te ne scrivo anche un altro:

    1Ts 5:23*Or l'Iddio della pace vi santifichi Egli stesso completamente; e l'intero essere vostro, lo spirito, l'anima ed il corpo, sia conservato irreprensibile, per la venuta del Signor nostro Gesù Cristo.

    Quì dice che noi siamo composti da SPIRITO, ANIMA e CORPO!! Come mi spieghi questo verso, la Bibbia mi insegna che se c'è scritta una cosa, quella è... che facciamo finta che non ci sia?!?! Be' è quello che stai facendo.
    Ed ecco a riprova di quanto affermato la tua ennesima falsità e manipolazione delle mie frasi... Per l'ennesima volta non mi citi ed invece fai una sintesi errata di quello che è il mio pensiero mettendomi in bocca cose mai dette e pensate.
    NON HO MAI DETTO CHE L'ANIMA NON ESISTE! ti sfido a dimostrare il contrario... Se non lo fai con malizia a sparare queste balle deduco che la tua capacità di comprensione allora è pari a zero.
    Ho detto che la tua interpretazione del concetto di anima è errato, non biblico, che l'idea dell'immortalità dell'anima è errata, non biblica, che l'idea di anima (dualismo platonico) è infondata, che non abbiamo nessun esempio di fantasmini coscienti che alla morte vanno da una qualche parte a soffrire o godere in eterno.
    Riguardo al testo da te citato poi devi capire alcune cosettine:

    LA PRIMA COSA DA RICORDARE E’ DI NON CONFONDEREIL TERMINE SPIRITO (Ruah) CON ANIMA (Nefesh). Il primo è di Dio e torna a Dio il secondo è la nostra persona che è viva se ha il soffio di Dio o morta se questo è ritornato a Dio. Infatti diciamo "esalare l’ultimo respiro" prima di morire.

    La parola ebraica NEFESH, tradotta con ANIMA in italiano si trova 859 volte nella Bibbia (756 volte nell’A.T. e 103 volte nel N.T.). In greco è tradotta con PSYCHE, ed è da quì cara Demi che la moderna parola psicologia (che studia la persona e la personalità) deriva. NEFESH viene dal verbo Nafash: respirare.
    Un'altra parola che troviamo nei racconti della creazione è Neshamah che significa alito, soffio e viene dal verboNashem : soffiare.

    L’uomo, per gli scrittori biblici, non ha un’ anima ma, è anima, carne, spirito, corpo, cioè rispettivamente essere vivente, soggetto decadente e mortale.

    In Genesi 2:7 “L’Eterno Iddio plasmò l’uomo con la polvere della terra e soffiò nelle sue narici un alito vitale ed egli divenne un’anima vivente“ In Ecclesiaste 12:7 avviene il contrario. Quando l’anima vivente muore, la polvere torna alla polvere della terra e lo spirito ritorna a Dio.“Tu sei polvere e in polvere ritornerai”
    Leggiti anche Giobbe 33:4; 34:14-15 e Genesi 3:18-21

    Quindi come interpretare 1Ts 5:23 Or l'Iddio della pace vi santifichi Egli stesso completamente; e l'intero essere vostro, lo spirito, l'anima ed il corpo, sia conservato irreprensibile, per la venuta del Signor nostro Gesù Cristo ? Questo verso insegna di essere santi, infatti al centro del corpo e dello spirito vi è l'anima, ovvero il soffio di Dio (Ruah - spirito) che vivifica il corpo che insieme sono anima vivente (noi esseri coscienti), ovvero noi nella nostra completezza, spirituale e fisica nell'unione inscindibile spirito e corpo. Quindi Ciò che noi siamo dev'essere presentato irreprensibile agli occhi di Dio, dobbiamo non solo curare la nostra salute fisica ma anche quella spirituale e quindi essere anime irreprensibili dinnanzi a Dio.

    LA SECONDA COSA DA RICORDARE E’ CHE LA PAROLA ANIMA NON E’ MAI UNITA INSIEME ALL’AGGETTIVO "IMMORTALE" NELLA BIBBIA. Abbiamo solamente: anima, anima vivente, anima morta - MAI anima immortale.

    Il termine immortale in tutta la Bibbia si trova solo in rapporto a Dio:


    1Timoteo 6:16
    il solo che ha l'immortalità e abita una luce inaccessibile che nessun uomo ha mai visto né può vedere, al quale sia l'onore e il dominio eterno. Amen.

    1Timoteo 1:17
    Or al Re eterno, immortale, invisibile, all'unico Dio sapiente, sia onore e gloria nei secoli dei secoli. Amen.

    Gesù dice ai suoi discepoli di non temere quelli che possono uccidere il corpo ma NON POSSONO UCCIDERE L’ANIMA:

    Matteo 10:28
    E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l'anima; temete piuttosto colui che può far perire l'anima e il corpo nella Geenna.

    In Matteo 5:29-30 leggiamo che “TUTTO IL CORPO”, l’essere intero dell'ingiusto, e non “l’anima immortale”, “sarà gettato nella Geenna”.

    Matteo 5:29-30
    29 Ora, se il tuo occhio destro ti è causa di peccato, cavalo e gettalo via da te, perché è meglio per te che un tuo membro perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo sia gettato nella Geenna; 30 e se la tua mano destra ti è causa di peccato, mozzala e gettala via da te, perché è meglio per te che un tuo membro perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo sia gettato nella Geenna.

    In altre parole gli uomini potranno anche togliere loro la vita, ma il loro potere finisce lì. Gesù sottolinea la differenza tra la potenza di quegli uomini e quella di Dio e tra la prima morte e la morte seconda. Dio ha il potere di fare morire nella geenna, stagno di fuoco per la morte definitiva o morte seconda ( Apocalisse 20:11-15).

    Anche Luca 12:4-5 ripete le stesse parole “… non temete coloro che uccidono il corpo, e dopo ciò non possono far niente di più. Vi mostrerò io, chi dovete temere: temete colui il quale, dopo aver fatto morire, ha il potere di gettare nella Geenna.”
    Gesù distingue tra la morte che attende ognuno di noi e la morte nello stagno di fuoco, che non è per tutti ma riguarda solo gli ingiusti. Gli uomini possono si, condannare i fedeli alla “prima” morte, ma non alla “seconda”.
    Sta scritto Demi:

    Rom.6:23 “Il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore”.
    Cioè il contrario della morte è la vita eterna e non l’immortalità dell’anima. La Bibbia parla di una resurrezione, MAI di immortalità dell’anima, MAI di vita subito dopo la morte nell’aldilà. Nelle scritture non esiste uno stadio intermedio tra la vita e la morte come non esiste se vogliamo essere precisi il termine resurrezione dei corpi. Nella Bibbia abbiamo la resurrezione dei morti. Certe chiese insegnano una risurrezione solo per i corpi, credendo che le anime siano tutte già immortali. Ma l’immortalità non è un diritto o un merito degli esseri umani bensì il dono di DIO.
    E il discorso può essere ulteriormente supportato da altri punti... vedi l'albero della Vita a cui non abbiamo più accesso affinchè dice il Genesi:

    Genesi 3:22 E l'Eterno DIO disse: «Ecco, l'uomo è divenuto come uno di noi, perché conosce il bene e il male. Ed ora non bisogna permettergli di stendere la sua mano per prendere anche dell'albero della vita perché, mangiandone, viva per sempre».

    La credenza nell’immortalità dell’anima come ti ho già detto viene dalla cultura religiosa pagana precedente il Cristianesimo che vedeva l’uomo come un’unità composta da una parte mortale ( corpo ) e una parte immortale (anima). Per cui una parte poteva sopravvivere alla morte dell’altra. L’ANIMA si staccava dal CORPO che invece si decomponeva. Ma questa idea non esiste nella BIBBIA. L’uomo è un tutto non ha due parti scomponibili.
    L’uomo è corpo, è spirito ed è anima vivente.
    Poiché solo DIO è IMMORTALE, credere ad un anima immortale come entità cosciente, che sopravvive al corpo significherebbe arrogarsi di essere in parte divini, eterni. Ma il salario del peccato è la MORTE, e non la morte per il corpo, ma di tutto l’essere umano. Noi non siamo eterni, solo dopo la seconda venuta di Gesù quando l’ultimo nemico cioè la morte sarà distrutto allora il nostro essere mortale e corruttibile diventerà immortale e incorruttibile.

    Le tue argomentazioni sono superficiali!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •