Passo all'analisi del penultimo capitolo della saga che porta il titolo "Nuove specie?" postato sul thread: evoluzione fatto o credo postato il 19-11-2012, 12:47 AM.

Il capitolo in questione tratta di speciazione, cioè la nascita di nuove specie biologiche. Prima cosa è sempre bene definire i termini altrimenti si rischia di fare confusione: cos'è una specie biologica.
http://it.wikipedia.org/wiki/Specie

"la specie è rappresentata da quegli individui che incrociandosi tra loro generano potenzialmente una prole illimitatamente feconda."

Bene detto questo andiamo a vedere gli esempi che l'autore ci propone.

Quì abbiamo alcuni animali delle grotte (immagine sotto): i pesci (A, B) ad esempio; notate che non hanno occhi.
La scienza afferma che sia una nuova specie ...sembra interessante la cosa..


Partiamo decisamente male..
1) Astyanax mexicanus - è una specie singola che ha in se le due varianti (variante cieca e normale) le due varianti possono incrociarsi
http://en.wikipedia.org/wiki/Mexican_tetra

2) Amblyopsis spelaea - è una specie singola non si incrocia con l'unica altra specie simile Amblyopsis rosae oltre differenze di apparato visivo e colorazione spelaea ha anche una pinna pelvica non presente nella specie rosae. Quindi sono specie distinte.
http://www.britannica.com/EBchecked/...yopsis-spelaea

3) Gambero... eh? Gambero non denota una specie! è al limite un subphlum Crustacea. NON esiste sicuramente nessuna specie singola denominata gambero.

4) Granchio.. stessa cosa come sopra non esiste nessuna specie denominata singolarmente granchio.
http://it.wikipedia.org/wiki/Crostacei

5) Salamandra.. è un genere:
http://it.wikipedia.org/wiki/Salamandra_(zoologia)
Per di più nell'immagine vi e un tritone NON una salamandra...

6) Scarafaggio... non è una specie, se mai puo essere un ordine: i Blattodea.
http://it.wikipedia.org/wiki/Blattodea

Quindi l'intero inserto è errato.
Tutte nuove specie per la scienza ufficiale evoluzionista.

Falso: Nessuna è una nuova specie, anzi molti non sono neanche specie.

Sapevate che nelle Hawaii, dopo che nuovi sistemi di grotte si formarono in quelle isole vulcaniche, molto rapidamente gli scarafaggi si insediarono nelle nuove grotte e in poche generazioni (pochi mesi) nessuno di loro aveva più gli occhi? ...Evoluzione?


Al di la che scarafaggi non denota nessuna specie singola e che non si tratta di un scarafaggio ma di un crostaceo, l'autore non si è neanche preso il tempo di controllare quale fosse la specie in questione. Infatti sembra che si tratti di Spelaeorchestia koloana, che è un crostaceo.
http://en.wikipedia.org/wiki/Spelaeorchestia

Ora questa specie esiste come unica specie del genere Spelaeorchestia. La storiella dell'insediamento nelle grotte è fasulla. Questa specie ha da secoli sempre occupato questi ambienti, non risulta nessuna evoluzione recente. Tanto vero che l'autore non è in grado di dare il nome della specie da cui questa si è evoluta in "pochi mesi".

Quello che accadde fù che sotto quelle circostanze, in assenza di luce, non è necessario lo sviluppo degli occhi, e i geni che hanno tutti quei bei piccoli interruttorini vengono SPENTI.
Stiamo quindi davvero parlando di nuove specie? NO, assolutamente!
E non parliamo di evoluzione verso un'altra specie ma solo di DISATTIVAZIONE di geni.
Si tratta solamente di specie modificate, perché abbiamo questi bei geni con i sistemi di interruttori che devono essere venuti all'esistenza come?


Nel caso specifico non ci sono dati genetici pubblicati quindi come giunge a questa conclusione se nemmeno è stato mappato il genoma? E anche se fosse con quale altro genoma e stato paragonato visto che si tratta di un unico genere con un unica specie??? (Per vedere un evoluzione ti servono almeno 2 genoma uno prima e uno dopo). L'intero caso è presentato in modo falso.

Abbiamo due possibilità: CASO o DISEGNO INTELLIGENTE!


No abbiamo solo una possibilità: l'autore non sa di cosa sta parlando.

Abbiamo uccelli (immagine a lato) che hanno perso l'abilità di volare: troviamo il rallo ad esempio, incapace di volare, cormorani incapaci di volare, pellicani e ogni cosa incapace di volare nelle isole, perché? Perché se sei lontano nell'isola ed esci per una svolazzata ed il vento ti porta via e non trovi più la tua isola prima o poi finirai per precipitare ...ed è la tua fine.


No... prendiamo l'esempio cormorano attero delle Galapagos. Tutti i cormorani abitano vicino ai mari e tutti sono in balia dei forti venti. La differenza qui è che non ci sono predatori quindi non hanno la necessita di scappare da nessuno. Inoltre le ali più piccole aiutano p. harrisi a cibarsi dando meno ingombro. E una specie totalmente distinta (quindi non si incrociano) da P. auritus e P. brasilianus entrambi capaci di volare.
http://it.wikipedia.org/wiki/Phalacrocorax_harrisi

Così hanno sviluppato l'incapacità di volare molto rapidamente.


Si? sono curiosa di sapere come è giunto a questa conclusione visto che non ci sono ricerche in materia.

E' davvero mutazione questa, in tutte le citate creature? Non penso proprio.


Falso: Nella ricerca seguente viene fatta un analisi genetica di di P. harrisi per comprendere quali sono le specie cugine piu vicine. Risultano essere appunto P. auritus e P. brasilianus ma il genoma non è identico vi è una 2% di genoma diverso. Quindi un ampia serie di mutazioni uniche che ha P.Harrisi che le altre due specie non hanno. Quindi si è davvero mutazione.
http://www.massey.ac.nz/massey/fms/A...MPE%202009.pdf
Credo invece che sia: spento spento spento spento... I geni sono disattivati.

Crede male, visto che i dati indicano diversamente. Inoltre non presenta nessuna ricerca che avvalora il suo credo.

Quì a sinistra possiamo vedere un pollo che ha perso le sue piume. Perché non ha più le piume? Perché questo esemplare ha avuto una MUTAZIONE. Riuscite a vedere la differenza?


Si nel primo caso si tratta di una mutazione fissata nella specie, nella seconda (il gallo) si tratta di una mutazione singola in un esemplare.

Questa è una mutazione, ovvero qualcosa è andata male e non ha sviluppato il piumaggio...è qualcosa di differente!


Si probabilmente se lasciato in natura sarebbe stato eliminato dalla selezione naturale quindi non è un esempio di evoluzione. Ricordo che per avere evoluzione ti serve mutazione + selezione... L'autore paragona mele con banane. Mutazioni possono essere positive, negative o neutrali, ma per portare all'evoluzione devono essere fissate in una popolazione (positivamente selezionate)

Ma possiamo ottenere tutti questi generi SPEGNENDO e ACCENDENDO geni.


no assolutamente. Esempio il colore dei capelli negli umani è determinato da un gene MC1R e le sue varianti. Quindi questo ci dice che per il colore dei capelli o il pelo di un animale (lo stesso gene è attivo in molti mammiferi) non abbiamo tutti lo stesso codice, che di volta in volta viene disattivato/attivato, ma che abbiamo proprio codici diversi!
http://en.wikipedia.org/wiki/Melanocortin_1_receptor

l'autore procede indicando esempi di ibridizzazione dicendo sostanzialmente che sono:
Quindi tutti questi interruttori di geni e sistemi che abbiamo per creare tutte queste varietà, possono venire all'esistenza esclusivamente attraverso il CASO o il DISEGNO INTELLIGETE;


Quindi se studiamo il corredo genetico di un mulo dovremo, secondo l'autore, trovare l'intero genoma di un cavallo (ma solo meta attivato) e l'intero genoma di un asino (ma solo meta attivo). Perché, sempre secondo l'autore, tutti i geni e i cromosomi devono esserci perché è solo questione di "interruttori".... Cosi quando studiamo il corredo genetico di qualsiasi mammifero dovremo trovare l'intero corredo genetico di entrambi i genitori. Ma cosi non è! Si inerita solo un allele dal padre o uno dalla madre NON entrambi!!! Questo è un errore elementare di biologia!!!

e comunque sia, quando si ha qualcosa che cambia, vuole necessariamente significare che è evoluzione verso un altra specie o piuttosto non è solamente la disattivazione di informazione disponibile? Rifletteteci su!


Semplice si ha evoluzione quando una variazione genetica (una mutazione) viene fissata in una popolazione.

Ma continuiamo, si può fare dell'altro.


Peggio di quanto detto sopra??? wow!

Tutti i nostri geni sono nei cromosomi, e a volte si hanno dei cromosomi che, diciamo, si uniscono (immagine a lato).
Se prendiamo un cromosoma (1), e prendiamo un altro cromosoma (2) e lo attacchiamo al primo, otteniamo un cromosoma lungo (3).
Questo processo si chiama Tandem Fusion (fusione in fila).
Notiamo che l'informazione è esattamente la stessa e si può vedere dallo studio delle strisce. Si ha un cambio dell'informazione? No, si è solamente cambiato il modo in cui va a separarsi e a disporsi.


Cosa cambia? il numero di cromosomi ovvio se una specie ha 64 cromosomi e l'altra 62 la prole sara sterile (vedi l'esempio del mulo)...

Ragioniamo un attimo. Tutti questi hanno la stessa Fusione.


Ehm dunque vediamo... Eland e Kudu avendo il numero di cromosomi diversi possono incrociarsi ma la prole e sterile.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/944778
Sono quindi specie biologiche diverse...

Bongo e sitatunga - vi è solo un caso di ibridazione (per altro artificiale) fertile. Nella savana le specie non si incrociano mai.
http://link.springer.com/article/10.1007%2FBF00344021
Indicando che le due specie sono molto molto vicine, ma il fatto che non si incrociano in natura ci dice che sono specie differenti.

La domanda che vi pongo è questa: Pensate che questi siano un unico genere, o sono specie differenti?


L'autore confonde genere con specie.
http://it.wikipedia.org/wiki/Genere_(tassonomia)
http://it.wikipedia.org/wiki/Specie

Le specie in questione sono di due generi:
Eland genere: Taurotragus

Kudu genere: Tragelaphus
Nyala genere: Tragelaphus
Bongo genere: Tragelaphus
Sitatunga genere: Tragelaphus

Quindi kudu nyala bongo e sitatunga sono delle stesso genere, Eland no.
Ma 5 differenti specie e NON si incrociano mai in natura.

Il mondo le considera tutte specie differenti, ma tutte loro hanno le stesse aberrazioni; lo studio delle strisce ("banding pattern" - schema di fasce - clicca quì per un esempio grafico) mostra la stessa informazione genetica solo che distribuita differentemente.


Anche gli umani e i topi hanno gli stessi geni per la colorazione del pelo MC1R ma non sono la stessa specie. Il fatto che specie diverse hanno carrateristiche morfologiche in comune non significa che siano della stessa specie. Ecco alcuni esempi:
1) Koala hanno le impronte digitali come gli umani sono quindi la stessa specie?
2) il canguro ed il mara della Patagonia sono molto simili ma sono di ordini diversi!!
3) la gazza ladra e della famiglia dei corvidae mentre la gazza australiana e della cracticidae eppure sono quasi indistinguibili.

Si tratta piuttosto di una serie di varietà di un unico genere.


Generi e specie diverse come provato sopra...

Quindi nessuna evoluzione, nessuna extra informazione che possa portare verso una specie differente, ma semplicemente varietà diverse, ovvero con diversa combinazione della stessa informazione.


ehm no Falso, prendendo il caso del Eland ha un cromosoma in più. Inoltre la quantità di informazioni non ci dice nulla perché specie diverse possono avere quantità di informazioni simili ma quello che dicono è totalmente diverso. Per rendere il concetto chiaro un ora di "un posto al sole" e un ora di "superquark" e un ora di "neve statica" danno tutte le stesse quantità di informazioni ma quello che viene detto è molto diverso. Giusto per comprendere quanto è inutile il concetto di quantità basta pensare che il genoma di una cipolla contiene 20 mila volte le informazioni genetiche per fare un umano.

Portiamo il discorso un po più avanti per comprendere meglio: Prendiamo il Lupo: ha 78 cromosomi (più di quanti ne abbiamo noi). Nell'immagine sotto a sinistra possiamo osservare alcune sue varietà (clicca anche quì), e notare come non cambino troppo la loro forma: questo perché si incrociano di rado, e ciò vale anche tra i vari clan di lupo. Quando arriviamo alla volpe (immagine sotto a destra) abbiamo un altro paio di maniche. Esse infatti appaiano differenti tra loro, ma da sottolineare è il fatto che alcune di loro hanno 38 cromosomi e altre 78 cromosomi ed ogni cosa nel mezzo di questi. Se ne prendiamo una con 38 cromosomi, questi cromosomi sono molto lunghi, se invece ne prendiamo una con 78 cromosomi questi sono molto corti. Quindi quello che si è fatto è stato controllarli, e ciò che si è scoperto è stato: Wow! E' la stessa informazione! E' solamente ri-arrangiata!


1) l'informazione non è la stessa: solo per fare un piccolo esempio il gene MC1R e diverso in entrambi animali. Ma vi sono moltissimi altre variazioni e mutazioni genetiche come descritto in questa ricerca.
http://parkinson.cos.ucf.edu/Courses...oassay_dog.pdf
2) I due animali non si possono incrociare quindi sono di specie diversa.
Prendiamo i cani e guardiamo quelli selvatici (immagine sotto B) e i cani di razza (immagine sotto A) di oggi. Sappiamo che sono una sola specie, e quelle che abbiamo nelle immagini sono le varietà di razza (A), e le varietà selvatiche (B) ...classificate tutte come specie differenti, ma difatti tutte loro hanno gli stessi geni solo che ricombinati diversamente tra loro, NON E' NUOVO MATERIALE!

I cani invece sono tutti della stessa specie, ma ovviamente un alano o un danese non ha le mutazioni genetiche che portano al nanismo che si vede nei bassotti. Quindi ogni razza di cane ha una sua unica, è particolare, serie di mutazioni che lo rendono diverso da altri.

Piccola digressione: La Bibbia è attendibile!
Domanda: Di tutti questi cani, selvatici e non, e lupi, e coyote etc, quanti pensate siano stati trasportati sull'Arca?
UN PAIO (2) E da quel paio tutta la varietà che abbiamo visto venne all'esistenza.
Di tutte quelle antilopi che ho menzionato quante vi era bisogno che salissero sull'arca?
7 PAIA Quì la storia è diversa, perché parliamo di animali puri gli altri erano animali impuri; ma vediamo come la riduzione nel numero delle specie che bisognava portare sull'Arca è alquanto notevole.


Non si può avere la diversità genetica presente nelle specie coyote, lupi, cani partendo da due o anche 7 o anche 100 esemplari. Gli incroci incestuosi avrebbero causato l'estinzione dell'unica specie in 2-3 generazioni (al di la che non c'era nulla da mangiare se non altre specie che erano in coppie quindi altre estinzioni). Non vedo come e cosa può centrare la storiella del arca in un argomento scientifico.

Se prendiamo il Jackal, la Volpe ed il Coyote (immagine sotto), sono tre specie, e ricordano tanto il Lupo. Il coyote si può incrociare col lupo se non lo sapevate. Nel Canada centrale (nell'Ontario ad esempio) dove i coyote sono di grossa taglia si incrociano con il lupo; con la separazione genetica attraverso il riposizionamento dei geni in cromosomi differenti, a volte diventano sterili, ma L'INFORMAZIONE RIMANE ESATTAMENTE LA STESSA!!. Nella costa i coyote sono di taglia piccola e non si incrociano col lupo (ragioni pratiche), ma il coyote è in grado di incrociarsi con il lupo.
Il jackal è invece in grado di incrociarsi col coyote.


Il coyote si puo incrociare con il lupo ma non con la volpe, la volpe inoltre non si può incrociare con lo sciacallo (jackal).
http://hounddogsdrule.com/k9-classroom/canid-hybrids/

L'informazione genetica cambia sia in quantità che in qualità (cosa viene detto) come chiaramente indicato dalla seguente ricerca.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21566151
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/arti...496/figure/F4/

Se andiamo in Australia c'è il Dingo e come possiamo vedere (immagine sotto) è molto simile al cane, ed infatti il Dingo va verso l'estinzione ...perché? ..Perché si incrocia con il cane! [Ops!] Dunque una domanda: che cosa è il Dingo?
Il Dingo è un cane!!


Ehm no falso al di la di differenze morfologiche hanno anche differenze genetiche. Cito:
" More recently, dingoes have been found to exhibit a unique chromosome haplogroup characterized by one single-nucleotide polymorphism and 14 single tandem repeats."
http://savefraserislanddingoes.com/w...anis-dingo.pdf

Vedete agli scienziati piace tanto dividere tutto in centinaia e centinaia di specie mentre in realtà un genere è un qualcosa di molto più grande. Tutto quello di cui si ha bisogno è un tipo selvatico e da quello possiamo ottenere tutti i canidi: i Dingo, le Volpi, Cani selvatici etc.. tutti i canidi da una coppia situata nell'Arca. E si possono ottenere rapidamente perché i geni sono là.


Caso mai non lo sapesse l'autore, gli esseri sono anche divisi per genere:
http://it.wikipedia.org/wiki/Genere_(tassonomia)

Ricapitolando, tutti i cani selvatici, tutti i coyote, le volpi etc in tutto il mondo da dove derivano?
Dal lupo ...ed è necessaria una sola coppia. Parliamo di varietà in una specie, non di evoluzione in altre dove vi è extra informazione genetica che viene casualmente alla luce nel DNA!


Ehm no 2 membri non sono sufficienti per sostener una specie perché gli incroci incestuosi produrrebbero gravi malattie genetiche portando al estinzione della specie entro poche generazioni. Il numero minimo è di diverse migliaia di esemplari.
http://en.wikipedia.org/wiki/Minimum_viable_population

E' quello che ritroviamo nei topi ad esempio. Abbiamo topi con davvero pochi cromosomi, e questi sono molto lunghi come nell'immagine (B), e abbiamo topi con cromosomi molto corti come da immagine (A), ma l'informazione messa insieme è la stessa in (B) come nei due cromosomi (A).
Quindi il topo di casa (Mus musculus) ed il topo di campagna (Mus agrarius) e tutti i vari topi hanno solamente avuto una rimescolazione dell'informazione genetica; il loro numero di cromosomi è differente ma lo studio delle fasce mostra la stessa, identica informazione.


Ehm non esiste nessuna specie denominata mus agrarius... quindi l'intero paragrafo non ha alcun senso!
Quindi quanti topi (di tutti quei topi differenti) entrarono nell'Arca? Un paio ...interessante la cosa.

http://en.wikipedia.org/wiki/Muroidea
Direi diverse migliaia per ogni specie ce ne sono più di 500 diverse. Ma finché si tratta di topi, quando poi si arriva alla vasca delle megattere (caso mai non lo sapessi un diluvio capace di alzare il livello del mare di 8km per coprire la montagna più alta il K2, cambierebbe sensibilmente la salinità e chimica degli oceani distruggendo tutti gli ecosistemi marini: quindi tutta la fauna e flora marina dai polipi al plancton, ai cavalucci marini alle seppie alle meduse, ai squali, i coralli, i ricci, le vongole, le aragoste, i gamberi, le spugne ecc.. doveva essere caricata a bordo) e alla cava dei ippopotami, degli elevanti, le api, gli afidi ecc...
C'è qualcos'altro che accresce la varietà. Abbiamo geni che si chiamano Transposoni, dove si può prendere un pezzo di informazione e traslocarlo in un altro pezzo di DNA.
Non pensate che questa sia una semplice cosa! Tutto avviene a livello dei geni: bisogna tagliare via questo gene, trasportarlo in un altro luogo, fare un apertura, aprire il DNA, infilarlo, richiudere nuovamente e dev'essere letto nel nuovo luogo (immagine a lato).

Ci sono due classi di trasposoni (senza la "n"), per renderlo semplice una classe funziona con copia-incolla la seconda classe funziona con taglia-incolla. La prima aumenta la quantità di informazioni la seconda cambia il significato delle informazioni. Entrambi portano significativi cambi di informazione genetica.

Quello che avviene poi è che nella nuova posizione il gene potrebbe essere letto di più, e in una generazione si va da un topo piccolino ad un topo grande. UNA GENERAZIONE!


Si vero se poi questa mutazione viene fissata dalla selezione hai evoluzione. Ennesima contraddizione prima si dice che non ci sono meccanismi che mutano le informazioni e poi che gli esseri sono immutabili, e qua abbiamo l'esempio di come gli esseri non sono immutabili, e anche un meccanismo per aumento delle informazioni.

Tutto quello che si è fatto è stato prendere un gene e metterlo in un'altra posizione.


Quale di questi due salari preferisci percepire

000001 o 100000

Ah non sono equivalenti? Strano il nostro autore pensa che se si spostano delle informazioni da un punto al altro non cambia nulla (spostando il numero 1).

Lo si può fare col topo di città, di campagna etc., non importa, un semplice passo. Ma se prendiamo quel gene e tagliamo una lettera di troppo cosa succede? A quel punto si leggerebbe: Invece che TRE DEI CON TRE NEI: Ovvero SPAZZATURA!


Non necessariamente magari prima era spazzatura e grazie ad una cancellazione diventa leggibile. Ogni mutazione va analizzata a parte per vedere quello che effettivamente fa. Inoltre se avviene in un punto di spazzatura (DNA non trascrivibile il più del nostro genoma) non succede nulla.

Dev'essere un processo preciso


Si certo quando non lo è viene eliminato dalla selezione.

Quindi dove ci troviamo? ennesimo capitolo pieno di errori elementari, contraddizioni, falsità... veramente grottesco.